LA ROTTA DI ULISSE

 


Contatti: massimomichelini1@virgilio.it

Finché aculeo non ci separi

di Valeria Pazzi

«È una coppia rarissima. Quando esiste, non vedo come si possa descrivere perché si attirino a vicenda»: così  scrive François-Régis Bastide a proposito della coppia Scorpione-Scorpione, nel bellissimo libro magistralmente tradotto da Lisa Morpurgo1. In effetti, più che coppie pure Scorpione-Scorpione, mi capita più spesso di trovare uno Scorpione (uomo o donna) in coppia con una Bilancia o un Sagittario con forti valori Scorpione (Luna, Mercurio, Venere, Marte): solo così infatti questi segni, che di solito vengono fatti a polpette dal temibile aracnide, riescono a trovare dei punti di contatto con lui senza farsi schiacciare. A dir la verità, lo Scorpione dà filo da torcere praticamente a tutti i segni dello Zodiaco.
In pratica, c’è un solo partner che può tener testa a uno Scorpione: un altro Scorpione. Ma è difficile che nasca una coppia del genere, perché i due si “usmano” da lontano, percepiscono la forza reciproca e, il più delle volte, scelgono saggiamente di mantenere la distanza di sicurezza. In genere, invece, nascono grandi amicizie fra Scorpioni, anche fra uomo e donna: ci si capisce alla perfezione e, senza la tensione generata dai risvolti sentimentali, ognuno coglie i lati migliori dell’altro. C’è complicità, c’è intesa, c’è il piacere di parlare un linguaggio che nessun altro è in grado di capire. Nel caso di una liaison sentimentale, invece, c’è un sovraccarico di energia marzian-plutoniana che all’inizio regala sensazioni ineguagliabili, ma che alla lunga risulta sfibrante da vivere: dopo un po’ c’è l’esigenza di stare lontani l’uno dall’altro, perché la tensione sale a livelli insostenibili.
Per dare un’idea di come “ragionano” due Scorpioni,  vorrei citare un caso che mi è capitato di esaminare un po’ di tempo fa. I due protagonisti, che chiameremo Stefania e Francesco, hanno una storia molto coinvolgente durante l’università, che lascia segni indelebili in entrambi. Le loro strade si dividono, ma poi si rivedono tempo dopo, quando ormai sono entrambi sposati. La passione divampa fortissima e diventano amanti, però non riescono a vedersi molto spesso. Stefania, che è molto ansiosa e non brilla per autostima, va in tilt: lo stressa, gli dice che in realtà lui non la vuole vedere, che se ci tenesse davvero cinque minuti per lei li troverebbe ecc. Francesco, che ha forti valori nettuniani e XII casa, si arrabbia e sparisce, chiedendole di non sentirsi più per un po’ di tempo. Stefania obbedisce e non lo cerca, pur sentendo molto la sua mancanza. Dopo un po’ di tempo (non molto, a dir la verità) lui si rifà vivo… Il dialogo che riporto qui di seguito mi è stato riferito da Stefania e ricordo che mi aveva colpito molto per come esprimeva i valori Scorpione:
[Stefania, parlando con me:] «Ieri sera mi ha detto che la pausa è stata un modo per mettersi alla prova, nonché per punirmi di averlo fatto incazzare.» [frase di Francesco a Stefania] «Volevo farti capire che, per quanto sia poco, perlomeno riusciamo a passare un po’ di tempo insieme, e siamo fortunati per questo». [risposta di Stefania] «Non hai pensato che mi avresti fatto star male?» “Ma io sapevo che saresti stata male… sennò che punizione sarebbe? Però non mi hai chiamato e, se non mi fossi fatto vivo io, tu saresti sparita». «No, prima o poi ti avrei chiamato… però ho voluto farti penare un po’, così impari a farmi star male».
Quando Stefania mi ha riferito questo discorso, ricordo di aver pensato: «Questi sono da ricovero tutti e due». In effetti, avendo lui la Luna in VIII casa quadrata a Saturno e Nettuno, e lei la Luna in XII casa quadrata a Plutone (in entrambi i casi senza riscatti), Francesco e Stefania non sembrano due campioni di equilibrio2
Ma perché, malgrado tutto, vale la pena di essere amati da uno Scorpione? Perché le emozioni che regala lui o lei, non le regala nessun altro segno; perché nessuno vi dà e al contempo vi toglie così tanto; perché, nel bene e nel male, il rapporto con lui/lei vi trasforma, vi fa conoscere lati di voi che neppure sapevate di avere, tira fuori il meglio e il peggio di voi (questo ovviamente se la storia va oltre una semplice rotolata fra le lenzuola, peraltro piacevolissima). Lui/lei vi mangia l’anima, vi lascia un segno dentro che nulla e nessuno potrà mai far scomparire. Se i partner sono entrambi Scorpione, questo processo raddoppia d’intensità: comunque vadano le cose, Mr. e Mrs. Aculeo&Pinze non potranno mai dimenticarsi. Anche se trovano un altro partner perché dopo un po’ non si reggono più, in fondo al cuore di entrambi rimane accesa una scintilla di passione: talvolta si riaccende, ma se anche ciò non avviene, in eterno li riscalda di un fuoco inestinguibile.
È per questo che, se uno Scorpione è stato toccato nel profondo da un altro Scorpione, se i temi sono nel complesso compatibili e se le circostanze lo permettono, nulla li può separare. La cronaca recente fornisce un esempio eclatante di quanto ho appena affermato.
Penso che tutti abbiano sentito parlare dell’affaire Nicolas-Cécilia Sarkozy. Se devo essere sincera, ho sempre tifato per lei, mi sembra un personaggio di tutt’altro spessore rispetto a Monsieur le Président (per non parlare di Carla Bruni). Per chi non ne fosse a conoscenza, ricapitoliamo brevemente la vicenda: Cécilia, sposata in seconde nozze con il futuro presidente dei francesi, nel 2005 perde la testa per il direttore di Publicis Events, Richard Attias, e per lui lascia il marito. In seguito torna sui suoi passi e cerca di ricostruire l’unione con il marito. Lo appoggia durante la campagna per le elezioni presidenziali francesi del 2007, ma nell’ottobre dello stesso anno Cécilia getta la spugna e chiede il divorzio da Sarkozy, dichiarando: «Abbiamo provato di tutto, ho provato tutto. Semplicemente non era più possibile».
Leggendo un’intervista rilasciata a Vanity Fair dopo il coronamento dell’amore con Richard Attias, ho guardato le loro foto insieme, ho osservato bene lui e ho avuto una sensazione fortissima: lui è Scorpione, mi sono detta (di lei lo sapevo già). Ho controllato su Internet: in effetti è così! Oltretutto, la componente acquatica è particolarmente forte, poiché entrambi sono Scorpione con Marte e Nettuno nel segno e Luna in Cancro.
Cécilia, oltre all’ascendente Leone, ha Marte nel proprio segno natale e Plutone in I casa, tutti elementi che denotano una personalità forte, orgogliosa, capace di difendere le sue scelte, fatte sempre e comunque con il cuore. Insomma, è una Scorpione di quelle toste! Con questi aspetti astrali, inoltre, ha orrore dei compromessi, della meschinità, dell’ipocrisia. Mi viene da pensare che, quando ha accettato di appoggiare la campagna presidenziale di Sarkozy, tenendo in piedi un matrimonio di fatto ormai finito, lo abbia fatto più per generosità, per sostenere sino in fondo una persona che comunque aveva amato ed era stata importante per lei, che non per calcolo. A livello affettivo, ha saputo aspettare il suo momento, come vuole Venere in Capricorno in V casa. Venere in questo segno saturnino sa placare l’Acqua tumultuosa dello Scorpione, insegna ad accettare il fluire degli eventi, senza peraltro cedere o rassegnarsi. In questo tema, la determinazione di Venere è rafforzata dal sestile con Marte in Scorpione: Cécilia ha saputo lottare per il suo amore, non si è arresa di fronte a nulla e alla fine ha vinto.
La Luna in Cancro sulla cuspide della XII casa regala a Cécilia un’intuizione fuori dal comune, quasi medianica (lei stessa ha raccontato di aver vissuto episodi di sensitività da bambina). Quella Luna è in trigono a Sole e Marte di Richard, a testimonianza di un’intesa fuori dal comune, basata su una profondissima intesa fisica ed emotiva. Ma non c’è soltanto passione fra di loro: i valori Capricorno presenti nei temi di entrambi (Saturno lui, Venere lei) parlano di sentimenti solidi e duraturi, come vuole il decimo segno dello Zodiaco. Questa componente di stabilità è rafforzata dalla Venere di Richard Attias, che si trova in Bilancia: è una posizione che conferisce maggior equilibrio e maggiore lealtà agli irrequieti aracnidi...
Nel caso di questa coppia, vediamo come i ribollenti valori Scorpione, fortissimi in entrambi, s’integrano in maniera armoniosa con gli altri elementi dei rispettivi temi: le difficoltà, anziché abbatterli, hanno unito i due partner (una dinamica tipicamente scorpionica), che in seguito, dopo aver coronato il loro sogno d’amore, hanno saputo costruire su una base emotiva e passionale un rapporto solido e profondo (valori saturnini). La coppia ora vive e New York e recentemente è stata vista con Sarkozy e signora, in visita nella Grande Mela per alcune riunioni politiche: esempio di civiltà o vendetta sopraffina??

Sempre nella storia recente della Francia, spicca un’altra famosa coppia Scorpione-Scorpione, quella composta dall’ex presidente François Mitterrand (morto nel 1996) e dalla moglie Danielle. Poiché si sono sposati il 28 ottobre 1944, a “metà strada” fra i rispettivi compleanni, l’energia dell’ottavo segno risulta ancora più forte!
Mitterrand era uno Scorpione con una forte componente Bilancia (ascendente, Luna e Mercurio): era un astuto negoziatore, che sapeva quando cedere e quando invece affermare le proprie posizioni. Come mi è capitato di pensare più volte osservando i temi di Scorpioni con forti valori Bilancia, il settimo segno, lungi dallo smorzare lo spirito scorpionico, offre anzi all’aracnide nuove armi, decisamente più sottili, per affermare la propria volontà. Lo Scorpione-Bilancia è suadente, fascinoso, mai e poi mai si sognerebbe d’imporvi qualcosa. Però, non si sa come, alla fine le cose vanno sempre come vuole lui… Inoltre gli riescono dei capolavori di equilibrio che gli altri Scorpioni si sognano. Nel caso di Mitterrand, possiamo senz’altro citare la relazione tenuta segreta per anni con la Toro Anne Pingeot (da cui è nata la Sagittario Mazarine), forse riscontrabile nel tema du Président in Saturno signore della IV casa quadrato al Sole in Scorpione e a Giove in VIII (e, in larga misura, anche alla Luna). Era una situazione potenzialmente esplosiva, che però lui ha saputo gestire in maniera magistrale. In effetti, soltanto nel 1994 si è venuti a sapere dell’esistenza di Mazarine, nonché del fatto che molti giornalisti ne erano già a conoscenza fin dagli anni Ottanta, all’epoca del primo mandato presidenziale. Un altro elemento in direzione di un amore nascosto è Venere in XII casa, isolata. Chi ha questa Venere nel tema tende spesso a vivere due legami paralleli, che possono durare anche tutta la vita. Venere in XII casa inclina verso gli “amori impossibili”, Venere in IX verso gli “amori lontani”: nelle due case nettuniane è il trionfo del sogno, dell’idillio, il sentimento non deve fare i conti con l’aborrita quotidianità, simboleggiata dai valori Vergine – casa sesta.
E, guarda un po’!, nel tema di Danielle Mitterrand troviamo proprio dei valori Vergine: ascendente e Venere (congiunta a quella di François). Come a dire: con Danielle c’era un rapporto basato sulla condivisione della quotidianità, su un sostegno morale e materiale non indifferente (Marte in Pesci di lei in trigono esatto al trigono Sole-Plutone di lui: se Mitterrand ha fatto la carriera che ha fatto, lo deve senz’altro anche all’appoggio dietro le quinte della moglie), nonché sul passato comune nella Resistenza; Anne, invece, era Venere in XII, l’amore romantico e nascosto. Danielle sapeva del legame, ma ha scelto di non divorziare per non ostacolare la carriera politica del marito, simboleggiata da un sontuoso Plutone sulla cuspide della X casa trigono al Sole e sestile a Giove. Guardando il suo tema, viene il sospetto che l’abbia fatto anche per fargliela pagare in tanti sottili modi tipicamente scorpionici... Con quattro pianeti in Scorpione e un trigono a stella in segni d’Acqua che coinvolge Luna, Urano e Plutone, Danielle è una donna volitiva e indipendente: durante la presidenza del marito, si distingue per la sua autonomia e assume posizioni politiche molto orientate a sinistra (a favore di Fidel Castro, ad esempio), che però le consentono di negoziare la liberazione di molti prigionieri politici. Nel 1986 fonda l’associazione France Libertés, di cui è tuttora presidentessa. Inoltre, è la prima First Lady francese a prendere posizione sulla scena politica nazionale. Anche lei, quindi, come il marito, ha espresso i valori Scorpione nell’ambito della politica, però in modo più defilato, come vuole la struttura complessiva del suo tema.
Rispetto alla coppia precedente, in questa i valori emotivi sembrano più in secondo piano, a favore invece del comune impegno politico. Sono due modi diversi di esprimere la sintonia scorpionica, che però non perde nulla della viscerale intensità che pare proprio il suo marchio di fabbrica.

COPPIA CECILIA – RICHARD ATTIAS
Lui: 19/11/1959 a Fès, ora sconosciuta
Lei: 12/11/1957 h.23.55 a Boulogne-Billancourt 

COPPIA FRANCOIS – DANIELLE MITTERRAND
Lui: 26/10/1916 h. 04.00 a Jarnac
Lei: 29/10/1924 h.1.30 a Verdun
Giorno del matrimonio: 28/10/1944

Fonte dei dati: www.astrotheme.com




1
Lo Zodiaco. Segreti e sortilegi, di François-Régis Bastide, Longanesi, 1965.
2 Non posso fornire i loro temi perché Stefania non mi ha dato il permesso di farlo.

http://www.astrovale.it/Astrovale/Home_Page.html



Copyright © 2017La Rotta di UlisseTutti i diritti riservati