L’ascendente Gemelli

di Massimo Michelini

Ciò che non sopporta un ascendente Gemelli, qualunque sia il segno solare, è la noia. Ha bisogno infatti di divertirsi e di divertire, di tenersi vivo mentalmente, di muoversi, di conoscere, di recitare, di conservare l’aspetto adolescenziale che spesso possiede. Come pure ha fretta, anche se non ha impegni impellenti e irrinunciabili, ma sembra quasi che abbia paura di perdere qualcosa – chissà che cosa? – in quel gran teatro che può essere la vita. La sincerità a volte non è il suo forte, talora per il bisogno di mostrarsi il più furbo, altre semplicemente perché la verità di oggi non necessariamente corrisponde a quella di domani, e tanto vale allora spararle grosse e indossare la maschera del personaggio del momento. Anche se magari dichiara il contrario, può essere un po’ opportunista, ma sono quelle cose che si fanno ma non si dicono perché la società disprezza a parole chi lo è. Ma non nei fatti. Può avere i nervi fragili, anche se talvolta ti chiedi se sta recitando l’ennesima sceneggiata oppure se la sua fragilità sia reale. In ogni caso è raro che resti a lungo di umore tetro perché anche la depressione, se vera, è di una noia mortale. Non per forza questo ascendente rende intelligenti, anzi il pericolo è di risultare superficiali per le troppe distrazioni a cui è sottoposto. Abbastanza indifferente al denaro, ama sedurre non tanto per portarsi sempre a letto una preda quanto per avere conferme del proprio fascino. Che può essere il suo punto di forza come il tallone di Achille, perché se lo Zodiaco ti concede charme sufficiente per radunare intorno a te un pubblico va tutto bene, ma se ti nega tali doti puoi sfiorire a tempi record per una caratteristica/difetto tipica dei Gemelli, l’acidità.

Gli Ariete ascendente Gemelli hanno una forte valenza plutoniana, nei suoi risvolti meno torbidi. Ossia, saranno dei grandi protagonisti che rifiutano di invecchiare, per un’imprescindibile voglia di divertire e divertirsi e, visto che quasi sempre il Sole cade in undicesima casa, avranno spesso una visione della vita meno patriarcale del consueto. L’Ariete perderà così spesso un suo certo moralismo di fondo e ci guadagnerà in senso dell’umorismo. Le donne con questa combinazione planetaria cercheranno un compagno sì virile ma lo vorranno amico, non il maschio da venerare e con il quale restare in eterna competizione.

Wernher von Braun - Ariete Asc. Gemelli - 23 marzo 1912, ore 9.15, Wirsitz PL
L'Ariete ha spesso un'idea fissa, unidimensionale, che persegue con caparbietà anche quando le circostanze non sembrano le migliori. Quella di von Braun era realizzare voli spaziali. Per portare a termine la sua impresa, riuscita, passò con estrema disinvoltura dalla Germania nazista in cui era nato all'America degli anni della guerra fredda che, come aveva intuito, gli avrebbe consentito di realizzare il suo sogno, anche grazie ai solidi appoggi delle autorità militari. Da buon Ariete, infatti, von Braun non disdegnava di inserirsi in una struttura rigida, paternalistica, dove sapeva di poter operare meglio. L'ascendente Gemelli, oltre al Sole in undicesima casa al sestile di Urano in Aquario, gli donavano inoltre una duttilità alle circostanze per realizzare in pieno la sua indole. Ma cosa voleva manifestare von Braun? Diamo una occhiata alla sua prima casa in Gemelli, dove sono ospitati Marte e Plutone strettamente congiunti, e vedremo una personalità ben orgogliosa degli attributi virili, ma in un segno, i Gemelli, che preferisce spostare gli interessi dal piano fisico a quello mentale. I due pianeti sono poi nei gradi finali, quelli retti da Y, signore dell'atmosfera, mentre una bella casa dodicesima in Toro, occupata da Luna e Saturno, fece sì che l'interesse per gli spazi infiniti del cosmo si trasformasse in desiderio di possesso degli stessi. Con la struttura un po' fallocratica che il suo tema natale gli donava, von Braun aveva l'idea fissa di penetrare lo spazio e non si tranquillizzò fin quando non ci riuscì. .Del resto i missili hanno la forma di un immenso proiettile. E a quale parte del corpo maschile possono essere paragonati i missili? Lascio a voi la risposta.

Altri Ariete ascendente Gemelli:
Bonvi
Fabio Briatore
Anna Maria Finocchiaro
Dori Ghezzi
Erica Jong
Ugo Tognazzi

I Toro ascendente Gemelli possono vivere una certa dualità di fondo tra l’immobilismo taurino e la vivacità gemellare. In alcuni casi concilieranno la stanzialità del secondo segno creandosi un proprio pubblico privato al quale dare spettacolo, in altri non sapranno bene come equilibrare le divergenti esigenze di fondo. Il Sole, inoltre, cade quasi sempre in dodicesima, inclinando a una diversità che forse può convivere serenamente con la natura taurina, con qualche difficoltà in più con quella gemellare. A meno che non riescano a crearsi un proprio eremo dal quale partano ogni tanto per tuffarsi in società, ma nel quale poi tornano dopo aver ricevuto la dose di applausi di cui necessitano.

Fernandel - Toro Asc. Gemelli - 8 maggio 1903 ore 7.00, Marsiglia
L’influenza di Giove regala al Toro il dono del buonumore. Il buonumore però ha poco a che vedere con il senso dell’umorismo, regolato piuttosto da Mercurio. Fernandel, Toro ascendente Gemelli, poté unire i due pregi e vestire i panni del grande comico. L’ascendente Gemelli vivacizza infatti il Toro, rendendolo mentalmente più frizzante e aumentando il bisogno di protagonismo esibizionistico. Il ruolo più famoso di Fernandel almeno in Italia è quello di Don Camillo, che lo unì ad altri due Tori celebri, lo scrittore Giovanni Guareschi e l’attore Gino Cervi. Nell’oroscopo di Fernandel Mercurio, Plutone e Venere in Gemelli in dodicesima casa indirizzano il penchant umoristico verso il diverso e il mistico, velato però dalla bonomia di un Sole taurino al sestile di Giove. Divennero così esilaranti i suoi dialoghi col Signore nella chiesa di Brescello, luogo deputato dalla fantasia di Guareschi agli epocali scontri tra un prete conservatore e un sindaco vetero-comunista nell’Italia del secondo dopoguerra. Il Nettuno in Cancro in casa prima, fortemente leso da Marte in Vergine e Urano in Sagittario, hanno fatto sì che la sua immagine restasse inscindibilmente legata a quella di un sanguigno, iracondo e suscettibile parroco di campagna. L’irresistibile Fernandel, che da vero attore e da Toro aveva investito la sua dose di egopatia nella propria immagine, certo non avrebbe disprezzato sapere che il suo simpatico sorriso un po’ equino è ricordato ancora oggi. Ha vinto la scommessa con il tempo.

Altri Toro ascendente Gemelli:
Marella Caracciolo Agnelli
Tony Blair
Corrado Guzzanti
Ann-Margret
Evita Peron
Orson Welles

Per i Gemelli ascendente Gemelli tutto bene se il Sole cade in prima casa – anche se con una dose doppia di protagonismo che di certo ha bisogno di molte rassicurazioni – qualche difficoltà in più se è in dodicesima. La casa della solitudine e delle grandi prove, infatti, mal si concilia con molti dei desideri più basilari dei Gemelli, quali la necessità di brillare e la socievolezza. Nei casi migliori lo snobismo farà sì che il soggetto si crei un personaggio unico e inimitabile che fa della propria unicità un elemento per risaltare, sia pure in modo anomalo, rispetto alla massa amorfa e pecorona. Pur sapendo che in qualche modo sarà “condannato” a un percorso esistenziale anomalo e stravagante.

Gene Wilder - Gemelli Asc. Gemelli 11 giugno 1933, ore 3.50, Milwaukee WI USA
Come si afferma nei migliori testi di astrologia, il Sole in casa prima inclina inesorabilmente al protagonismo, catalizzando l’Io di chi lo possiede intorno al bisogno di attirare su di sé l’attenzione altrui. Per i segni già portati costituzionalmente all’istrionismo, tra cui primeggiano i Gemelli, il temperamento dell’attore è così quasi assicurato. Se poi vogliamo sommare la naturale propensione dei nativi all’umorismo vediamo sgorgare una brillante, spontanea carriera di attore comico quale Gene Wilder. Che altro aggiungere? Nell’oroscopo del comico americano il Sole è sostenuto brillantemente da Saturno e frenato da Giove e Marte in Vergine, creando una tensione tra due segni mercuriali e fornendo l’acidità di base indispensabile ad ogni attore comico. L’umorismo ha infatti sempre una componente di cattiveria estranea ai bonari temperamenti gioviali. L’altro pianeta che inclina alla recitazione, Plutone, è nella casa dell’immagine, la seconda, e riceve un quadrato da Urano, che si trova in Ariete proprio nei gradi di Plutone. Sollecitato negativamente, l’ultimo pianeta conosciuto del sistema solare scatena spesso un bisogno di rivincita in chi sente le sue forze minate alla base. Nel caso di Plutone sono proprio l’istrionismo e il bisogno di creare nuovi esseri o personaggi ad essere stimolati. Le tensioni, come spesso accade, hanno probabilmente spinto Wilder a puntare sui propri punti deboli per superarli, consentendogli di diventare un attore famoso e regalando a noi spettatori ore di autentica allegria.

Altri Gemelli ascendente Gemelli:
Fabio Capello
Steffi Graf
Francesco Guccini
Margherita Hack
Henry Kissinger
Elsa Maxwell

Nella combinazione Cancro ascendente Gemelli si può passare dall’infantilismo del primo all’adolescenzialismo del secondo, con il risultato di non voler programmaticamente invecchiare, almeno sul piano mentale. L’ascendente stempera di solito con la sua vena ironica certi romanticismi di troppo del Cancro, senza però frenare, anzi di certo accentuando, il suo protagonismo. Dal quale a volte si vuole ricavare anche un risultato economico se il Sole è in seconda, mentre se cade in terza ci si “accontenta” di brillare in società, incrementando esponenzialmente la curiosità e il bisogno di conoscer gente, spesso riducendo al tempo stesso la pigrizia.


Beppe Grillo - Cancro Asc. Gemelli - 21 luglio 1948, ore 2.30, Genova
L'ascendente Gemelli vivacizza decisamente il morbido Cancro. Valga ad esempio il sarcastico Beppe Grillo, fustigatore dei corrotti costumi della prima e seconda repubblica italiana. Come ho spiegato nel link dedicato al segno, in Cancro è esaltato per trasparenza Mercurio, pianeta principe del senso dell'umorismo. Ad accentuare nel comico genovese la propensione a una visione ironica e disincantata della vita sono Venere e Urano congiunti in Gemelli, il Sole in casa terza, cosignificante dei Gemelli, e un Mercurio estremamente stimolato in Cancro. Il quadrato a quest'ultimo pianeta di Marte e Nettuno congiunti in Bilancia indicano anche quella certa dose di fanatismo predicatorio che Grillo immette nelle sue reprimende etiche, tutte improntate a una fustigazione dei costumi corrotti. Come molti personaggi di successo con il Sole in Cancro, il comico genovese ha una Luna critica. Nel suo caso in Capricorno, opposta al Sole. Si deve notare che spesso, per sconfiggere la sua tendenza alla passività, il nativo ha bisogno di stimoli emotivi anche negativi. Nel suo caso un probabile rapporto con la madre improntato sullo scontro piuttosto che sulla simbiosi affettiva. Quali siano le origini della perenne incazzatura di Grillo, resta il fatto che ha saputo sfruttare certe tensioni interiori per emergere e per farci sorridere della nostra guasta quanto comica società (e, detto per inciso, per farci un bel po’ di quattrini anche ergendosi a paladino del cittadino medio sfruttato, ma facendosi pagare profumatamente per la propria ironia). Un’ultima annotazione di carattere tragico. Alcuni anni fa Grillo fu protagonista di un incidente d'auto in cui morì la figlia di amici. Purtroppo anche tale episodio è evidente nel suo oroscopo, per il quadrato tra Mercurio e Marte in casa quinta. Come molti comici, anche per Grillo le radici del suo senso dell'umorismo hanno origine da fortissime tensioni interiori.

Altri Cancro ascendente Gemelli:
Pamela Anderson
Natalia Aspesi
Guido Crepax
Enrico Ghezzi
Gina Lollobrigida
Luigi Pirandello

I Leone ascendente Gemelli acquistano in vivacità e arguzia ma possono però esagerare con la vanità, caratteristica umana di cui entrambi i segni sono assai dotati. Il Leone imparerà dal terzo segno certe astuzie in più per attirare l’attenzione degli altri, e non darà più per scontato che gli altri lo ammirino per la sua meravigliosa personalità. Anche se forse, sotto sotto, perderà un po’ in sicurezza perché appunto sarà meno ingenuo. Di certo comunque raramente vorrà passare inosservato, soprattutto se il Sole cade in casa terza. Se è in quarta, sarà la famiglia il luogo privilegiato ma non unico dei suoi protagonismi.

Jean Piaget - Leone Asc. Gemelli -9 agosto 1896, ore 0.45, Neuchâtel CH
Il grande psicologo e pedagogista svizzero Piaget aveva cinque pianeti in Leone e un vivace ascendente Gemelli. Eppure, ciò nonostante, fu tutt’altro che incline all’esibizionismo e alla superficialità comune ai due segni. Il Sole, congiunto alla Luna nel terzo campo, e a Giove, Venere e Mercurio nel quarto, fa intuire una personalità compatta, fiduciosa, fortunata, ottimistica e istrionica (sestile a Plutone), ma anche pervasa da una sottile irrequietudine per un imprescindibile bisogno di metamorfosi (sestile a Nettuno). Sole, Luna e Giove ricevono però un quadrato da Saturno in Scorpione, mentre Urano praticamente quadra tutto lo stellium. Se poi prendiamo il brutto Marte in Toro in dodicesima la situazione si complica ulteriormente. Partiamo allora dalla congiunzione Luna/Sole: la parte emotiva e quella attiva della personalità si sovrappongono in un blocco assai solido di sviluppo emozionale. L’Io adulto però non riuscirà mai ad abbandonare le proprie radici, ben conscio che lì ha avuto inizio tutto. Ma la granitica certezza del proprio essere cozza contro un principio autoritario, privativo e tormentato (Saturno in Scorpione) e l’Io si sottopone a una pressante autoanalisi per scoprire le radici del disagio. Il bel Giove dà però nel contempo fiducia nei propri mezzi e nelle capacità di espansione e di insegnamento. Forse è quel Giove che ha indirizzato Piaget sul versante della psicopedagogia cognitiva piuttosto che sulla psicanalisi. In fondo al Leone interessa più l’insegnamento che il macerarsi sulla radice dei problemi. O meglio, si può scavare per analizzare le radici, ma soltanto per capire quale sviluppo avranno ed evitare in futuro errori che potrebbero essere assai pesanti. Ovviamente compiendo l’operazione alla luce del Sole che tutto illumina e riscalda.

Altri Leone ascendente Gemelli:
Luca Barbareschi
Louis De Funés
Mick Jagger
Helen Mirren
Adriano Sofri
Shelley Winters

Pur avendo in comune il domicilio di Mercurio, Vergine e Gemelli hanno modi di affrontare la vita assai diversi. I Vergine ascendente Gemelli perderanno di solito certe timidezze di troppo, e scomparirà quasi del tutto l’abitudine a trovare in se stessi il pelo nell’uovo. O meglio, lo si farà lo stesso ma si indosserà anche la maschera del compagnone, del personaggio divertente, in qualche caso del prezzemolino mondano. È una combinazione che crea personaggi curiosi e spesso con un forte senso dell’umorismo, con la tendenza ad affrontare la vita come eterni adolescenti. Se il Sole cade in quarta lo si farà protetti dalla famiglia, se in quinta si esprimerà una voglia di vivere molto forte, in cui il senso critico passa decisamente in second’ordine.

Stefano Casiraghi - Vergine Asc. Gemelli - 8 settembre 1960, ore 22.30, Milano
Gli eroi muoiono tutti giovani e belli diceva una canzone di Guccini e, anche se non fosse vero, certo lo è nell'immaginario collettivo. Né cambia il problema se l'eroe è il secondo marito di Caroline di Monaco, del cui primo consorte mi sono già occupato altrove. Nella fantasia popolare, ampiamente incrementata dai settimanali scandalistici, la bella principessa è ormai assurta al ruolo di eterna sfortunata in amore o, per meglio dire, di fanciulla a cui l'amore arride brevemente e poi fugge via. Per i pochi che non lo ricordassero, Stefano Casiraghi sposò la neo-divorziata Caroline, le donò tre figli e morì di lì a breve nel fiore dell'età in una gara di off-shore. Sicuramente la principessa Grimaldi non è fortunata negli affetti, ma mettiamola in secondo piano e occupiamoci del tema natale del giovane brianzolo di famiglia ricca, ma non ricchissima, che la impalmò. Nel suo oroscopo era iscritto tale evento come testimonia il Giove in settima casa al trigono di Luna e Urano. Come purtroppo era anche scritta la propensione alla sfida al pericolo. Si veda a tale proposito il Marte lesissimo in prima, che non ha bisogno di commenti. Nulla capita senza che, dentro di noi, ci siano le cause per far sì che tale evento accada. Al bel Casiraghi infatti non bastava aver sposato una principessa, doveva anche dimostrare agli altri e a se stesso che la sua immagine virile era all'altezza di ogni situazione. La tragedia però era dietro l'angolo e Casiraghi avrebbe fissato per sempre nel tempo la sua immagine di giovane uomo appena uscito dall'adolescenza, come gli imponeva l'ascendente Gemelli. Se poi consideriamo che Marte quadra Mercurio nei gradi finali della Vergine, dove il pianeta ha il suo domicilio, propendiamo ancora al fatalismo. Casiraghi doveva restare giovane e, poiché l'unico mezzo per arrestare il tempo è morire presto, egli collaborò inconsciamente alla realizzazione del suo destino.

Altri Vergine ascendente Gemelli:
Franco Califano
Alan Dershowitz
Greta Garbo
Elliot Gould
Gianni Pilo
Pupo

Pur essendo entrambi segni d’aria, Bilancia e Gemelli sono radicalmente diversi, più seriosa la prima, più disincantata la seconda. La combinazione Bilancia ascendente Gemelli potrà però fondere nei casi migliori le virtù dell’uno e dell’altro, se qualcosa invece va storto potrà dare un comportamento discontinuo e contraddittorio. Se tutto va bene, la Bilancia si alleggerirà quindi grazie ai Gemelli e non sarà più così rigida nell’applicare certi suoi modi un po’ giudicanti, se qualcosa va storto alternerà momenti di moralismo ad altri di cinismo non del tutto onesto, con quali risultati è tutto da verificare. Comportamenti eccessivi e discontinui possono esserci soprattutto se il Sole è in quinta, se in sesta è possibile uno scorrere più regolare di queste due modalità d’essere.

P.G. Wodehouse - Bilancia Asc. Gemelli - 15 ottobre 1881, ore 19.00, Guildford GB
Con Wodehouse incontriamo finalmente una Bilancia che, anziché occuparsi del bene dell’umanità, pensa a farla ridere. L’ascendente Gemelli inclina infatti naturalmente ogni segno a uno spontaneo senso dell’umorismo, se non è più forte invece il bisogno di protagonismo proprio dei Gemelli. Nel tema del simpaticissimo scrittore inglese, un Sole semi-isolato in sesta casa e una prima vuota non inducono a pensare a un egocentrismo sfrenato, anzi. Il Mercurio in Scorpione, sempre in sesta, sia pure assai leso dai pianeti in Toro, indica il campo d’azione in cui verrà esercitato il sense of humour: le piccole vicende del quotidiano. Ricordiamo che il più famoso protagonista dei romanzi di P.G. Wodehouse è un maggiordomo, L’inimitabile Jeeves per dirla con un suo titolo. La Bilancia, come abbiamo scritto più volte, è maestra di forme e di formalismo. Inevitabile quindi che la figura professionale che più di ogni altra si occupa del cerimoniale negli ambienti altolocati (come nei tempi passati nelle corti lo erano i ciambellani e i gran cerimonieri) vada attribuita proprio al settimo segno dello Zodiaco. Con un Sole in Bilancia in sesta casa, legata al lavoro dipendente, Wodehouse amava forse restare confinato nella massa, ma non poteva rinunciare al senso estetico e al formalismo. Ideò perciò il personaggio del maggiordomo maestro di etichetta e bon ton, non risparmiandolo però con il suo implacabile humour. Solo che lo fece come gli imponeva la sesta casa, cosignificante della Vergine, adottando il tipico understatement britannico. Ossia smitizzò le situazioni raccontate nella loro divertente banalità quotidiana, ma non perse mai il senso della forma proprio del segno natale.

Altri Bilancia ascendente Gemelli:
Pedro Almodóvar
Altan
Michelangelo Antonioni
Michelle Bachelet
Le Corbusier
Romy Schneider

Gli Scorpione ascendente Gemelli perdono di solito la consueta propensione dell’ottavo segno a drammatizzare ogni cosa e tendono a buttarla in ridere. O almeno mascherano eventuali tragedie con uno spiccato senso dell’umorismo che può indirizzarsi nei più svariati settori dell’esistenza, in particolare sul sesso se il Sole cade in casa quinta. Lucidi e disincantati per una forte valenza mercurial-plutonica, raramente hanno come totem l’onestà, anzi l’intenzionale travisamento del reale può essere un costante stile di vita, a volte per l’innocente voglia di divertirsi, in altri casi con intenzioni non propriamente cristalline. Molto dipenderà anche dal segno in cui cade Mercurio e dai suoi rapporti con altri pianeti. L’istrionismo si affievolisce in parte se il Sole è in sesta, oppure può manifestare qualche insicurezza in più.

Larry Flynt - Scorpione Asc. Gemelli - 1 novembre 1942, ore 21.10, Salersville KY USA
Plutone e Mercurio sono i pianeti che accomunano Gemelli e Scorpione e conferiscono a entrambi i segni intelligenza, umorismo e protagonismo. Lo Scorpione, si sa, è assai portato al sesso e ha in sé una buona dose di coraggio. I Gemelli dal canto loro hanno la tendenza a essere scanzonati e a farsi beffe del mondo, perché in esso vedono solo un palcoscenico su cui esibirsi. Sommando i suddetti elementi possono capitare personaggi “scandalosi” e irriverenti quali Larry Flynt. La sua vita e le sue gesta, notissime in America, hanno trovato eco anche in Europa grazie al bel film a lui dedicato da Milos Forman. Riassumendone la storia per chi non avesse visto la pellicola, Flynt nacque poverissimo e ben presto decise di fare soldi come editore di riviste semipornografiche. Mentre fino allora tale genere di pubblicazioni era relegato in circuiti semiclandestini Flynt si impegnò in una dura battaglia legale riuscendo infine a farle circolare attraverso i normali canali distributivi. Oltre a ciò fu pioniere e difensore della libertà sessuale nella vita privata e tramite la sua rivista principale, The Hustler, ma anche della libertà d’opinione e di satira. Riuscì infatti a portare una causa che gli aveva intentato un reverendo bigotto, pesantemente colpito da alcune vignette sul suo giornale, di fronte alla Suprema Corte di giustizia americana, che lo assolse. Non gli perdonarono però la sua vita dissoluta e provocatoria alcuni estremisti religiosi che gli spararono, lasciandolo paralizzato. Per di più la moglie Altea, compagna di sfrenatezze e bagordi, non venne risparmiata dall’AIDS, di cui morì. Ciò nonostante ci piace immaginare che Flynt, ancora vivo e vegeto, abbia conservato intatti il gusto dissacratorio e la vitalità.

Altri Scorpione ascendente Gemelli:
Marco Bellocchio
Paolo Ferrero
Luciana Littizzetto
Anna Marchesini
Max Pezzali
Adelina Tattilo

i Sagittario ascendente Gemelli oscillano tra due poli estremi, che hanno però in comune il bisogno di muoversi e di conoscere. Con un ascendente di questo tipo acquisterà un pelo di scaltrezza in più anche il Sagittario più ingenuo, diventando smanioso di mondanità e attento alle questioni di prestigio sociale. Non potrà perdere però il bisogno di spaziare e di sperare in un mondo migliore, anche se il disincanto del terzo segno gli impedirà di prendere abbagli colossali per troppa fiducia. Se il Sole è in sesta casa, il soggetto potrebbe conservare certe acidità proprie dei Gemelli, se invece è in settima lo slancio fiducioso verso gli altri si alternerà al bisogno di essere al centro della loro attenzione.

Guido Gozzano - Sagittario Asc. Gemelli - 19 dicembre 1883, ore 16.30, Torino
Se uno dei grandi umoristi dello Zodiaco è il Gemelli che prende in giro tutto e tutti per necessità di far spettacolo e voglia di divertirsi, il Sagittario è di norma un allegrone che non nega a nessuno una risata in compagnia e una pacca sulla spalla dell’amico. Oltre all’umorismo, creato dall’uno e di cui usufruisce l’altro, i due segni hanno in comune il bisogno di movimento, i Gemelli nell’immediato circostante, il Sagittario nel lontano. Sotto un altro aspetto ancora, i Gemelli governano l’adolescenza e il Sagittario la maturità, nella fattispecie con una saggezza un po’ sentenziosa. Certo è che entrambi i segni non potevano amare l’estetismo dannunziano d’inizio secolo con i suoi toni pomposi e decisamente kitsch. Fu così che un Sagittario ascendente Gemelli di quegli anni, Guido Gozzano, fece parte di un gruppo di poeti chiamati crepuscolari. Ora, al di là dell’evidenza astronomico-astrologica che Gozzano nacque proprio al tramonto, nella sua breve vita egli arricchì la vena malinconica e antiepica della poesia crepuscolare di delicate coloriture ironiche e umoristiche. “Le buone cose di pessime gusto” da lui cantate in doni dimessi e un po’ nostalgici si possono rintracciare nel suo tema nella Luna in Vergine e quarta casa che fa appunto immaginare un rapporto con la casa natale, e con la figura materna, basato sul rispetto delle regole e sull’ordine meticoloso di ogni emozione piuttosto che un su un sentimentalismo lacrimoso. Prima di essere ucciso dalla tubercolosi a soli 33 anni, Gozzano riuscì comunque a ringiovanire la poesia italiana di quegli anni, forse troppo rappresentata da epici tromboni che amavano sopra ogni cosa cingersi il capo di luccicanti corone di alloro.

Altri Sagittario ascendente Gemelli:
Claudia Gerini
Jocelyn
Simona Marchini
Rina Morelli
Fausto Tonna
Ugo Volli

Anche il Capricorno più cupo e severo con un ascendente Gemelli potrà guardare alla vita con una buona dose di senso dell’umorismo e un’imprescindibile necessità di conoscere e divertirsi. Ciò non significa che perderà il suo pessimismo talora cosmico, perché se gratti appena sulla patina di superficie ti accorgi che nemmeno i Gemelli sono dei grandi ottimisti, anzi. Affronterà piuttosto il mondo con disincanto ma sarà in grado di farci su una sana risata. Esempio tipico di questa combinazione è Paolo Villaggio, mix inarrivabile di comica crudeltà. Ci sarà una certa dose di istrionismo in più se il Sole è in ottava, casa plutoniana come l’ascendente, mentre se è in settima la personalità potrà essere indecisa tra rigore e spensieratezza, con risultati da valutare volta per volta.

Jack London - Capricorno Asc. Gemelli - 12 gennaio 1876, ore 14.00, San Francisco CA
Nonostante la narrativa sia di norma appannaggio del Cancro ci sono ovviamente anche scrittori Capricorno e alcuni di loro hanno lasciato un segno indelebile. Prendiamo il ruvido Jack London, più popolare tra il pubblico di massa che tra i critici accademici. Celeberrimo e apprezzatissimo già in vita, emerse a dispetto di presupposti disastrosi. Era infatti figlio illegittimo e si svezzò adolescente nei bassifondi di San Francisco, a contatto con gangster e contrabbandieri. Tentò anche la corsa all’oro nel Klondyke, ma trovò la fortuna come scrittore. Fu romanziere fertile e controverso, ma in lui albergarono sempre insoddisfazioni e dolori profondi che cercò di affogare nell’alcool. Non ci riuscì e si tolse la vita a quarant’anni. Personaggio da romanzo egli stesso, aveva un talento narrativo istintivo che spiccava nel descrivere il contatto dell’uomo con la natura selvaggia e incontaminata come quella de Il richiamo della foresta e Zanna Bianca. Nel suo oroscopo un Sole stupendo è al trigono di Plutone e al sestile di Giove e indica sicurezza di sé e fortuna nel raggiungere gli obiettivi scelti. Il Sole è però in ottava casa e parla anche di amore per il rischio e di un irrefrenabile desiderio di fuga. Un carattere complesso e incontenibile dove, per sua sfortuna, i pianeti dell’equilibrio emotivo-affettivo, Luna, Nettuno, Venere, sono fortemente lesi. Nevroticamente bisognoso di addentare con morsi da lupo quante più esperienze la vita potesse offrirgli, London non riuscì mai a sentirsi appagato mentre i dolorosi ricordi di una giovinezza difficile minarono alla base ogni possibile serenità. Forse immaginando il lupo Zanna Bianca che lotta per sopravvivere nelle gelide foreste del Nord, London lo comprendeva alla perfezione grazie agli influssi del segno natale, che ritiene il mondo inospitale e pieno di nemici, siano pure essi i propri fantasmi interiori.

Altri Capricorno ascendente Gemelli:
Ricky Martin
Nek
Pietro Pacciani
Bernadette Soubirous
Paolo Villaggio
Loretta Young

Gli Aquario ascendente Gemelli presentano un accumulo d’aria che, se può essere molto piacevole sul piano intellettuale e delle relazioni umane, può creare però personalità molto poco concrete e un po’ evanescenti, talora al limite dell’inaffidabilità. E talvolta anche dall’onestà non specchiata, per il bisogno dell’Aquario di mantenere i propri spazi di libertà sommato all’esigenza dei Gemelli di prendersi gioco degli altri. Se il Sole è in nona si acuisce il bisogno di conoscenza – ma a volte aumenta anche l’incostanza – se capita in decima si usano spesso la diplomazia e la capacità di relazionarsi con gli altri per ottenere ciò che si vuole.

Jules Verne - Aquario Asc. Gemelli - 8 febbraio 1828, ore 12.00, Nancy F
L’incessante bisogno di mutamento fa sì che spesso e volentieri l’Aquario precorra i tempi, perché nel suo esplorare le possibilità del reale egli si imbatte di sovente in anticipo nelle idee o nei mezzi tecnici che dopo qualche anno diventeranno d’uso corrente. Ovviamente Jules Verne era Aquario. Nel suo tema natale spiccano un accumulo di pianeti in sesta casa, Venere e Plutone in undicesima, Urano in nona e un’opposizione tra Saturno e Nettuno, che però ricevono bellissimi riscatti collaterali. Luna, Giove e Marte in sesta indicano un’esistenza routinaria, ripetitiva e incentrata sul lavoro. Ricordiamo brevemente che, per contratto e per volontà di una moglie dispotica, lo scrittore francese era costretto a scrivere un libro all’anno e per tale motivo imbrigliò la sua fantasia in una produzione costante e regolare. I pianeti in casa nona e undicesima accentuano la sua natura aquariana-sagittariana, in particolar modo le tendenze nettuniane di fantasia e avventura, quest’ultima non vissuta come esperienza fatta in prima persona ma immaginata. L’opposizione tra Saturno e Nettuno frenò indubbiamente Verne da un punto di vista materiale e psicologico, ma i contemporanei sostegni a entrambi i pianeti lo indirizzarono a una proficua creatività. I personaggi di Verne, a differenza delle sue storie, erano creature abbastanza anonime che, anche se si trovano di fronte a situazioni eccezionali, non le affrontano mai come super-eroi. Se il Leone Salgari immaginò l’impavido Sandokan, l’Aquario Verne preferì concentrarsi sull’esplorazione della Terra e del cosmo compiuta grazie a mezzi tecnici che possono consentire all’umile e “anonimo” uomo di affrontarli. Donando però all’altrettanto anonimo lettore lampi di preveggenza sul futuro tecnologico e conoscitivo dell’intera umanità.

Altri Aquario ascendente Gemelli:
Claudio Amendola
Katia Belillo
Pierluigi Collina
Lidia Ravera
Lana Turner
Franco Zeffirelli

I Pesci ascendente Gemelli devono fare i conti con la combinazione di due segni così diversi che più diversi non si può. L’ascendente infatti tenderebbe a non far prendere troppo sul serio la tendenza a lamentarsi e a spaventarsi per tutto dei Pesci, ma non può spegnerla completamente. Potrà dare a volte personalità che usano la maschera dei Gemelli per manifestare più problemi di quelli che hanno in realtà, altre che invece la buttano costantemente sul ridere per nascondere certe irrefrenabili irrequietudini. Se il Sole è in decima si potrà ottenere l’indipendenza e il successo attraverso l’ironia e una genialità un po’ folle, se è in undicesima la personalità sarà a volte ancora più anomala e cercherà strade esistenziali tutte sue.

Oliviero Toscani - Pesci Asc. Gemelli - 28 febbraio 1942, ore 11.45, Milano
Anomalo pubblicitario che ha fatto della provocazione a oltranza il suo stile, Oliviero Toscani associa in sé la visione diversa del mondo propria dei Pesci, nel suo caso accentuata da un Sole in undicesima casa, all’irriverenza esibizionistica di un ascendente Gemelli. La propensione alla pubblicità, oltre a una sensibilità estrema, quasi medianica, per quanto può colpire come un pugno nell’occhio le masse gli è donata dalla congiunzione Plutone-Luna in Leone e terza casa. Dal canto suo uno stellium in dodicesima e Toro amplifica ancora il bisogno di diversità e dona un’attenzione alla sofferenza, non disgiunta dagli interessi materiali che se ne possono ricavare. Tra le sue censuratissime immagini che pubblicizzarono i maglioni Benetton ricordiamo cruente foto di guerra, un cavallo eccitato intento alla monta, un neonato appena uscito dal ventre della madre, una collezione d’abbigliamento fatta indossare a bambini Down, un’anoressica nuda e via choccando. Al tempo stesso vanno però ricordate le campagne per abbattere le barriere razziali e sessuali, che ciascuno può giudicare come più gli piace. Discusso e discutibile, e desideroso di essere al centro della discussione, non si può comunque negare al fotografo milanese la geniale capacità di esibire il diverso, l’anormale e il perdente per incrementare le vendite del prodotto reclamizzato. Non sappiamo se Toscani sia riuscito davvero a mutare la sensibilità delle masse, certo ha saputo vendere la propria “diversità” assai profumatamente.

Altri Pesci ascendente Gemelli:
Drew Barrymore
Irene Cara
Antonio Catania
André Courreges
Nicki Lauda
Teo Teocoli