LA ROTTA DI ULISSE

 


Contatti: massimomichelini1@virgilio.it

Oroscopo di maggio 2018

Dedicato al bimbo astrologo che è in ognuno di noi

Previsioni un tanto al transito per donare a tutti
un sorriso, una lacrima, un pensiero

Ed in grazia dello scherzo fate largo alla ragione

di Massimo Michelini

Situazione generale - Din don, driiin, patatumpete! “Chi è?” “Sono io, Urano!” “Che vuoi?” Passo dall’Ariete al Toro! Siete pronti? Siete caldi?” È il 15 maggio, e si cambia musica. Certo, questo è solo un assaggio. Per il momento resterà in Toro fino a novembre, per tornare poi stabilmente l’anno venturo, e per la bellezza di sette anni. I cambiamenti repentini nel mondo del lavoro sembrano in parte rallentare, si cerca maggiore stabilità, e in ogni dove si sente parlare di cose pratiche, realistiche, all’apparenza sensate. Lo saranno? Boh?! Tipo appunto lavoro, soldi, carriera. Cosa volete, tra Urano in Toro e Saturno e Plutone in Capricorno mica ci si può perdere in cose evanescenti! Un tempo si sarebbe detto che bisogna timbrare il cartellino, ora va passato il badge o il microchip sotto pelle per segnalare che si sta lavorando, e bisogna farlo pure con provata efficienza. Quindi, nullafacenti di tutto il mondo, tremate. Magari ci si può rifare con un bel volo di fantasia, Nettuno in Pesci dà una mano a farsi dei viaggioni oltre confine e oltre l’oltre, mentre Giove in Scorpione fa esplorare fogne, dark web, club privé o qualsiasi situazione nasconda qualcosa di torbido, piccante, aromatico. Come in una distilleria di aceto balsamico, i sapori forti vanno di moda, danno sensazioni eroticamente stimolanti. Marte in the meantime passa dal Capricorno all’Aquario dove, gira che ti prilla, con qualche ripensamento, resterà fino a novembre perché ha deciso che ci si trova bene. Si prevedono quindi crisi diplomatiche, liti ideologiche che si dimenticano in un battibaleno, un eros tiepido e possibilista, dove i sex workers hanno parecchio da fare perché impiegano il corpo come un attrezzo, senza alcun coinvolgimento emotivo. Questo Marte andrà molto d’accordo con Venere finché si trova in Gemelli, dove flirta con tutti ma non la dà a nessuno. Poi passa in Cancro e comincia a chiedere “Ma mi ami, e quanto mi ami?…” E Marte si tappa le orecchie e preferisce dedicarsi alla masturbazione. Mercurio ha fretta, e si fa tre segni alla velocità della luce. Inizia in Ariete dove infiamma l’infiammabile, poi passa in Toro e diventa sonnacchioso e torpido nei riflessi e nei ragionamenti, e a fine mese entra in Gemelli, dove è più sveglio di chi si è bevuto da solo una moka da sei. Insomma, Urano entra pure in Toro, ma non c’è mica solo lui, anzi ce n’è per tutti i gusti. E, se si ci fosse dimenticato quello che piace a noi, ci si rifarà il mese prossimo, o quello dopo ancora. Perché la vita è una ruota che gira.
 

ARIETE

Per la prima quindicina Mercurio e Urano sono nel segno. Mercurio dà una gran mossa alla vita sociale, e crea rivincite e ricompense rispetto a parte del mese precedente, quando il pianeta era retrogrado e nulla filava per il verso giusto. Urano dal canto suo dà un’intensificazione di vita ai nati verso il 19, poi va oltre e se ne riparlerà a novembre. Meglio quindi approfittare della prima parte del mese. Anche se, con Marte storto dal Capricorno, potrebbero esserci incapperature e nervi a fior di pelle, oltre a un calo di energia. Poi però ci si rifà quando passa in Aquario, e si riacquistano verve e voglia di conoscere gente. In amore e zone limitrofe le cose vanno in maniera diversa. Si inizia benino con Venere in Gemelli, capace di far zoccoleggiare pure una suora di clausura, poi Venere passa in Cancro e il partner diventa uno strazio per eccesso di richieste. O, se si è single, si cercherebbe qualcuno ma non ti fila nemmeno un palo della luce. Mese adatto quindi per chi ama le situazioni affettivamente complicate. Saturno e Plutone nel frattempo continuano a rompere il rompibile dal Capricorno. Mica disturbano tutti però, solo i nati in alcuni giorni. Quali? Lo scopriranno da soli, io lancio un generico segnale di pericolo. E ogni tanto bisogna pur sforzarsi di essere prudenti.
  

TORO

It’s coming! Chi? Urano, ovvio, che il 15 del mese entra e sarà pronto a rivoluzionare infinite cose nella vita dei nati nel segno. Un po’ alla volta, non tutti e subito. Per ora dà uno scossone energetico ai nati verso il 20 e 21 aprile, scodellando opportunità mica da buttare, lavorative e non solo. Per le fanciulle nate in quei giorni, possibile o probabile l’incontro con un elettricista, un idraulico o un professionista iperattivo capace di stimolare gli ormoni a una novantenne, e di far cedere l’elastico delle mutande a tutte le altre. Anche per i nati negli altri giorni c’è comunque parecchio da fare, anche grazie a Mercurio nel segno dal 13 al 29, pronto a far venir voglia di conoscere un sacco di gente. Situazione affettiva bizzarra. Nella prima parte del mese infatti Marte in Capricorno dà un sacco di energia, e voglia di sesso. Poi passa in Aquario e si ammoscia l’ammosciabile, ma in contemporanea Venere è in Cancro, e titilla e agita un’insana voglia di tenerezza affettiva. Che sarebbe anche molto piacevole se si finisse in camera da letto, ma Marte crea qualche intoppo. Nel frattempo Saturno e Plutone in Capricorno stimolano molti nativi sparsi qua e là a dare il meglio di sé, mentre Giove in Scorpione deprime un po’ i nati a metà segno. Niente paura, ce n’è per tutti, e nella maggior parte si tratterà di cose buone e belle. E se son rose fioriranno, è pure il mese della Madonna.
  

GEMELLI

Venere, zuzzurellona e un po’ mignotta, transita nel segno e cresce in maniera esponenziale il bisogno di farsi dei selfie, di attirare l’attenzione ammirata dei passanti, di tornare a casa con la possibilità di avere 85 o 86 pretendenti. In qualche raro caso si finirà pure in camera da letto, spesso e volentieri ci si sarà dimenticati di tutti, ma si sarà assai felici di essere piaciuti, e tanto. Nella seconda parte del mese Marte entra poi in Aquario e, se Venere fosse ancora nel segno, sarebbe il momento di provare tutte le posizioni del kamasutra, e magari inventarne pure qualcuna di nuova. Peccato che Venere sia passata in Cancro, e gli ormoni siano parzialmente distratti. Parzialmente però, perché Marte è pur sempre amico. Così, avendo una dose di energia in eccesso, qualcuno si darà alla corsa campestre, altri si chiuderanno in camera da letto in dolce compagnia, altri ancora faranno quel cappero che gli piace, perché avranno una gran voglia di vivere. Un mese di paradiso quindi? Non esageriamo, c’è chi, come i nati il 6 e il 7 giugno, che devono vedersela con Nettuno in Pesci. Ossia saranno più nevrotici, ansiosi e confusi del solito. Niente paura, è solo Nettuno, molto girato storto.
  

CANCRO

Per chi ama il sadomaso e le montagne russe, questo è il mese ideale. Si parte infatti con Marte in Capricorno (dove, non va dimenticato, ci sono pure Saturno e Plutone) e l’energia è sotto i tacchi, a inizi mese. Poi per fortuna va oltre e non fa più danni mentre nel segno arriva Venere, che fa venire una gran voglia di rivincita amorosa, di coccole, di venir eletta miss se si è una signorina e di farsi carezzare dalla mamma o dalla fidanzata se si è signorino. Insomma, il mese degli Hugs and Tugs (Baci e abbracci) a tre per due. Periodo ottimo anche per cercare di avere buoni rapporti in famiglia, anche grazie a Mercurio in Toro che fa circondare di persone solide e protettive, che magari sono pure brave in cucina. Certo ci sono due macigni come Saturno e Plutone in Capricorno, e ci resteranno ancora per un bel po’ di tempo rompendo le scatole, ma serviranno a fortificare. Per fortuna! Nettuno intanto è sempre in Pesci e fa volare con la fantasia i nati nella seconda decade, che sono pure aiutati e non poco da Giove in Scorpione, con qualche bottarella di natiche imbottite. Insomma, maggio non è fatto per dormire sodo, tutt’al più ci si possono concedere pisolini volanti.
  

LEONE

Uff, ri-uff e stra-uff, o altro suono onomatopeico a piacere. Si può mai sapere come si permettono gli astri di girare così storto? Lo sanno che hanno a che fare con sua maestà il Leone? Intendiamoci, mica siamo a una Caporetto, Waterloo o altra battaglia disastrosa, ma una sfilza di seccature si inanella nel cielo del mese. Per cominciare Urano passa dall’amico Ariete al fetido Toro, e bisognerà abituarcisi perché il transito durerà anni. Per il momento rompe le scatole ai nati verso il 23 luglio (presidente Mattarella, qualche problemino?), poi passerà oltre. Affettivamente il mese comincia benino grazie a Venere in Gemelli, garantendo qualche flirt discreto senza esagerare. Peccato che poi Marte entri in Aquario e deprivi di energia, faccia girare le scatole, ti faccia imbattere in vampiri succhiasangue, senza la possibilità di farsi una trasfusione immediata. Se la vita di relazione inizia discretamente grazie a Mercurio prima in Ariete, poi il 13 entra in Toro e si incontrano solo persone ottuse che parlano di cotechini, bruschette e condimenti, insomma una noia totale. Giusto per aggiungere la ciliegina sulla torta, la seconda decade è alle prese con Giove in Scorpione, capace di far finire l’umore sotto i tacchi. Insomma, tirando le somme, la situazione non è né disperata né seria, ma è piena di un’infinita serie di rotture di scatole.
  

VERGINE

Un filino di orticaria amorosa a inizi mese, con Venere in Gemelli. Il partner è infatti troppo mondano, criticone, forse pure un po’ infedele. O, se si è single, si incontrano personaggi che promettono, non mantengono e hanno pure il vizio di fare la punta alle matite. Per fortuna Venere passa però in Cancro e il cuore si ammorbidisce, si ha voglia di tenerezza, si cercano e si ottengono coccole. Marte poi fino al 16 è in Capricorno e dona una buona energia, da incanalare in attività fisica, in sesso estremo o in liti con chi si preferisce. Mercurio è poi amico dal Toro dal 13 in poi, e aiuta a far quadrare i conti, a scegliere il commercialista giusto, a trovare le migliori occasioni al supermercato. Qualche angoscetta sparsa invece per i nati verso l’8-9 settembre, colpiti da quell’infingardo di Nettuno in Pesci. La Vergine però in contemporanea è sostenuta da transiti importantissimi, come Saturno e Plutone in Capricorno e Giove in Scorpione, capaci di alleggerire la pesantezza confusa di Nettuno. Insomma, in gran parte le stelle sono amiche, e bisogna approfittarne. Quando le stelle girano bene, vanno ascoltate ed è cosa buona e giusta navigare col vento in poppa.
 

BILANCIA

Si sta come d’autunno sugli alberi le foglie? Suvvia, non esageriamo, i mesi scorsi i transiti erano peggiori! Non che tutto sia proprio a posto, ma le cose si muovono, e migliorano. Certo che ancora qualche ostacoluncolo c’è. Mercurio e Urano sono in Ariete fino a metà mese e, se Urano ostacola solo i nati il 22 e 23 ottobre, Mercurio irrita un po’ tutta la seconda decade. Per fortuna però c’è in contemporanea Venere in Gemelli, che aiuta a farsi una sana risata e pure ad aver voglia di testare il proprio charme. Peccato che Marte in Capricorno rompa i cabasisi E, quando Venere prosegue oltre e non dà più il suo supporto, a darle il cambio arriva Marte in Aquario, capace di rendere battaglieri, pimpanti e pure consapevoli di non prendersela troppo per le cose della vita. Già perché Venere è passata in Cancro e le cose in amore si complicano, vuoi mai che ne vada bene una? Sì, ma nulla è eterno, e la difficoltà di oggi si trasformerà nella forza di domani, o almeno si spera. Auspicio e riflessione che si pongono anche coloro che sono alle prese con Saturno e Plutone in Capricorno, ossia i nati dall’1 al 3 ottobre e dal 14 al 15. Che devono farsi forti, robusti e determinati, non solo per resistere ai colpi della vita, ma ricambiandola con la stessa moneta, magari ricambiandola con pugni che mai si sarebbe aspettata. Così impara!
  

SCORPIONE

Dopo mesi di splendori astrali, qualche nube all’orizzonte arriva. Qualcuna, non troppe, mica è una roba esagerata. Nube capace però di infastidire parecchio, come una zanzara che non ti lascia dormire in santa pace. Tanto per cominciare, la grossa novità in negativo è che a metà mese Urano passa in Toro e comincia a rompere le scatole ai nati verso il 24 ottobre. Un po’ alla volta disturberà tutti i quanti ma per ora gli altri possono ancora dormire sonni tranquilli. Mercurio in Toro dal 13 al 29 rende intanto ottusi e poco socievoli, ma basta non cercare di capire cose complicate. La situazione sentimental-erotica è invece movimentata e complessa. Prima Marte in Capricorno concede amplessi più che soddisfacenti, poi va in Aquario e subentrerebbe un disinteresse per il sesso da pace dei sensi. Peccato che Venere in Cancro crei una voglia di tenerezza esagerata, e ognuno se la gestirà come cappero gli piace. Per il resto sostegni molto positivi dai pianeti importanti. A cominciare da Giove nel segno, che favorisce alla grande i nati nella seconda decade, anche grazie a Nettuno in Pesci portatore di divertenti follie. Saturno e Plutone continuano ad aiutare poi dal Capricorno, il primo i nati dal 31 ottobre al 2 novembre, il secondo quelli nati verso il 13 e 14 novembre. In entrambi i casi ci sono tante ambizioni, come pure la possibilità di mettere in pratica i progetti più importanti.
  

SAGITTARIO

Ultime grida dalla savana per Urano in Ariete che, prima di passare in Toro, fino al 15 dà spinte ad agire, anzi spintoni, ai nati verso il 21 dicembre, pronti a cambiare lavoro, mansioni, residenza e tutto quanto. Lo faranno? Lo scopriremo presto, anzi tra pochi giorni! Anche Mercurio è ancora in Ariete fino a metà mese, e crea un bel po’ di movimento divertente per i nati nella seconda metà del segno. Venere però nel frattempo è in Gemelli, e l’amore va così così. Ossia si vorrebbe tanto avere una bella storia tranquilla, ma il moroso o la morosa rompe, spettegola, cornifica oppure solo parla troppo. E se si è da soli si incontrano personaggi che non ti ascoltano, e bla bla bla. Per fortuna da metà mese Marte è in Aquario e forse non ci si rifarà con il sesso selvaggio, ma almeno si trovano amici disponibili a fare scampagnate, discussioni intellettuali, maratone di meditazione trascendentale, weekend olistici e altre amenità. L’unico pianeta davvero storto è Nettuno in Pesci che confonde i circuiti cerebrali dei nati verso il 7 e 8 dicembre, causando ansie poco controllate rispetto al futuro, spesso per l’emergere di fobie mai avvertite prima. Coraggio, a breve passerà la nebbia esistenziale.
 

CAPRICORNO

Si parte con il turbo nel motore, grazie a un Marte nel segno capace di risvegliare la belva controllata o sopita. Attenzione solo a non esagerare, gli altri potrebbero poi fartela pagare. Da metà mese però va oltre e il pericolo di venire scambiati per un toro inferocito passa. Nel frattempo Mercurio è in Toro, e facilita l’organizzazione della vita quotidiana, come pure consente rapporti paciosi con familiari tranquilli e collaborativi. Dal 19 Venere entra però in Cancro e le cose affettive si complicano. Il partner infatti si fa insistente, esige carezze e coccole, oppure al contrario è il soggetto a sentirsi deprivato di attenzione, ma non riesce a ottenere del tutto quanto vorrebbe. Quando mai poi un Capricorno ha il coraggio di ammettere che desidera tanto amore? Soprattutto in un periodo come questo in cui Saturno e Plutone sono nel segno, ed impongono di concentrarsi su carriera, lavoro e successo. Se aggiungiamo poi che a metà mese Urano entra in Toro, e va nella stessa direzione, chi avrà mai tempo per sbrodolarsi addosso sui sentimenti? Va detto però che nel frattempo ad ammorbidire la situazione ci sono Giove in Scorpione e Nettuno in Pesci, che rendono la vita fantasiosa, e piena di sorprese.
  

AQUARIO

Per chi ha deciso che l’amore e il sesso sono in cima alla lista dei desideri, questo potrebbe essere un mese moooolto interessante. Venere in Gemelli può creare infatti incontri piacevoli con persone spiritose e alla moda. Forse un po’ troppo frivole e poco filosofeggianti, ma che importa. In fondo mica sempre ci si può dedicare a salvare l’umanità, esistono anche i gossip, le feste in città, le chattate selvagge con persone divertenti. Quando poi Venere esce dai Gemelli, arriva in Aquario Marte e prosegue l’ottimo stato di benessere psicofisico. Quello che ti fa alzare all’alba per una corsa selvaggia prima dell’ufficio, un weekend di arrampicata libera, oppure un tour per mandare a quel paese e anche oltre tutti quelli che ti hanno rotto le scatole. E, dopo che lo hai fatto, ti accorgerai di quanto ti senti sollevato. Mercurio prima è amico dall’Ariete, e favorisce la vita mondana, poi passa in Toro e ti capitano solo incontri con gente terra terra, quelli che magari ti fa venire voglia di rimandare a coltivare i campi, e con Marte amico niente di più facile. Giove in Scorpione crea poi malumori e spese extra ai nati dal 5 al 9 febbraio. Consigliabile meditazioni a manetta e oooom a volontà. Urano infine passa dall’amico Ariete al Toro, più ostico. Per ora a risentirne sono solo i nati verso il 21 gennaio, che potrebbero avere qualche intralcio sul lavoro.
  

PESCI

La donna è mobile, e Venere lo è altrettanto. Così inizia a zoccoleggiare in Gemelli, creando bisticci con la persona amata, la parrucchiera ti sbaglia la tinta ed esci dal negozio con un colore improbabile, si è al centro di pettegolezzi, forse fondati forse no. Per fortuna il 19 passa in Cancro e cambia la musica, perché finalmente il partner diventa coccoloso e tenerone o, se non se ne ha uno, si possono incontrare persone gentili e seducenti. Se son rose lo scopriremo in futuro. Mercurio è poi amico dal Toro dal 13 al 29, e rende più realisti in fatto di soldi e lavori domestici. Amplificando il trend degli ultimi tempi di maggior concretezza e propositività. Il segno infatti è sostenuto da potenti motivatori come Saturno e Plutone in Capricorno e ora, dal 15, viene a dare una mano pure Urano in Toro. Tutti lì a dire “Fai, fai, fai!” E i Pesci non si perdono in vaghezze e sogni ad occhi aperti, ma ci danno dentro e fanno le persone posate e ragionevoli. Non tutti, in realtà. I nati verso il 6 e il 7 marzo hanno infatti sulla loro testolina balzana l’immaginifico e irrequieto Nettuno che li spinge a sognare le cose più singolari, e in qualche caso pure a farle. Non si faranno però male nemmeno se dovessero pensare di imitare Icaro o volessero fare una navigazione transoceanica in solitaria. Giove in Scorpione non solo fa loro da salvagente, ma li porta anzi ad avere botte di fondoschiena che li potrebbero salvare da qualsiasi pericolo, anzi fargli pure qualche grosso regalo inatteso.
 



Copyright © 2017La Rotta di UlisseTutti i diritti riservati