LA ROTTA DI ULISSE

 


Contatti: massimomichelini1@virgilio.it

I transiti di Giove

di Massimo Michelini

CREATOR: gd-jpeg v1.0 (using IJG JPEG v62), quality = 75Giove impiega tra gli 11 e i 12 anni per compiere il giro dello Zodiaco, restando poco più di 13 mesi in ciascun segno, ma percorrendone a volte uno per il brevissimo periodo di 4 mesi e mezzo circa.1
Di solito procede in moto diretto per una decina di mesi, torna indietro e forma un anello di sosta per altri quattro, e quando riprende il moto diretto avrà proceduto di un segno rispetto al momento in cui aveva iniziato appunto la sua retrogradazione.
Facciamo un esempio per essere più chiari. Nel gennaio del 2001 iniziò il suo moto in avanti il 25 gennaio, partendo dal primo grado dei Gemelli. Proseguì nella stessa direzione fino al 2 novembre, quando era a 15 del Cancro,2 poi prese ad andare all’indietro e lo fece fino al 2 marzo quando era arrivato a 5 del Cancro.3 Così, andando un po’ avanti e un po’ indietro (come fanno tutti i pianeti, sia pure con moti diversi, con l’eccezione di Sole e Luna), in circa 12 anni andrà a toccare ciascun segno zodiacale e emanerà così i suoi influssi benevoli e dilatanti oppure al contrario restringenti, quasi mai creando però effetti devastanti, a meno che la sua azione non si combini con il passaggio di altri pianeti.
Quindi l’influsso di Giove su un pianeta radix potrà avere una durata variabile: dai 15 giorni circa se è in moto diretto, a più o meno due mesi se il pianeta ricevente è toccato nel momento in cui rallenta fino a fermarsi, nel cosiddetto “anello di sosta”, e quindi riprendere a muoversi, ma all’indietro.
Considerato giustamente dalla tradizione astrologica il cosiddetto “grande benefico” può davvero portare periodi di grande serenità – purché passando formi con i pianeti del tema natale trigoni, congiunzioni o sestili – legati alla fiducia rispetto al futuro. Fiducia spesso nata da qualcosa che ha riempito lo stomaco, per metafora o per davvero. Avendo così “ingoiato” qualcosa di soddisfacente per il palato, lo si conserva in sé, lo si digerisce, lo si assimila. Quel cibo, reale appunto o solo metaforico, si trasformerà poi in una energia capace di allontanare il più possibile lo spettro della morte, e della fame.
Giove rasserena, perché si è mangiato un vassoio di gustosi bignè, perché il conto in banca si è rimpolpato in maniera più o meno prevedibile, perché una tua bella foto è stata pubblicata su Facebook e ti sei visto sommergere dai “mi piace”.
In qualche modo riesce a farti allargare, sia perché fa lievitare i tuoi possessi, sia perché ti fa acquistare maggior spazio sul palcoscenico della vita, sia perché è il giro a vita ad espandersi, nonostante eventuali diete. Certo chi nasce sommamente sfigato di rado potrà davvero rivoluzionare la propria vita in positivo grazie al passaggio del pianeta, ma spesso saprà godere momenti di serenità in contrapposizione al suo pessimismo ricorrente. Attenzione però: se si è davvero portati a vedere tutto nero – magari per un Giove radix malmesso –  un eventuale transito positivo del pianeta potrebbe avere il solo e unico effetto di incrementare nel soggetto il bisogno di lamentarsi. Così, invece di una espansione delle entrate economiche si avrà un moltiplicarsi dei lamenti…
Analogamente, sempre per effetto di questa tendenza allargante, una congiunzione di transito non farà altro che dilatare una situazione, a sua volta negativa, o la metterà in luce. Capita infatti che Giove porti allo scoperto realtà nascoste che costituiscono un potenziale pericolo, come ad esempio potrebbe far individuare la presenza di un tumore. Attenzione però, di solito il suo influsso è davvero positivo, sempre ammesso si sia capaci di godere dei suoi favori. Ossia: chi ha un temperamento troppo cupo magari non sa accontentarsi di una piacevole e riuscita vacanza, mentre chi tende a vedere la vita con occhiali dalle lenti rosate vivrà con entusiasmo anche un ingorgo autostradale, perché magari approfitterà dell’occasione per mettersi a parlare piacevolmente con i vicini di auto, dimenticando così il contrattempo e forse stringendo rapporti umani in grado di rivelarsi proficui in seguito. Chi può mai dirlo?
Difficilmente però chi si preclude in anticipo la possibilità di accedere al godimento saprà davvero gustare i piaceri della vita, grandi o piccoli essi siano.
Vivere un momento di pace con se stessi e il mondo potrà far sì che il soggetto abbia una visione felicemente filosofica dell’esistenza, e magari non disdegni di comunicarlo al prossimo, abbondando in parole: Giove fa allargare in molte direzioni, compresa quella dell’eloquenza.
Oppure potranno accadere eventi del tutto imprevedibili ma pur sempre legati a una simbologia di Giove. Ad esempio un’amica con il pianeta di passaggio sul Sole continuava a trovare in luoghi impensabili occhiali da vista, di una gradazione diversa dalla sua. Ma la simbologia di Giove=vista aveva comunque trovato una sua maniera di realizzarsi, sia pure del tutto priva di utilità per lei.
O ancora, se in contemporanea altri transiti colpiscono un dato pianeta radix, potrà accadere che ci si salvi sull’orlo dell’abisso, evitando almeno la catastrofe.
In qualche caso infine si potrà davvero vincere il primo premio della lotteria. Di primo premio però ce n’è uno soltanto, mentre sono migliaia anzi milioni coloro che ricevono un benefico aspetto di Giove. Quindi, mai dimenticare la “relatività” della fortuna, capace sì di donarti qualcosa, ma di rado sarà quel che ti aspetti e soprattutto non nella quantità desiderata. Forse però la disparità tra attese e risultati è imputabile a un problema di eccesso di ottimismo dell’essere umano, oppure a troppa voracità, due diverse facce della simbologia di Giove.
Non dimentichiamo però che a volte può portarti più di quanto osavi immaginare.
Se il transito è negativo, in compenso, di rado risulterà davvero catastrofico, proprio per la sostanziale positività della natura del pianeta.
Potremo comunque avere momenti di pessimismo, periodi di spese extra, reale sfortuna (tutta da quantificare), cali di vista e popolarità, parole impiegate male, problemi col cibo perché si mangia troppo o troppo poco. I quadrati o le opposizioni, se pure non piacevoli, difficilmente risulteranno letali, sempre che non intervengano altri pianeti ad aggravare la situazione. E non si dovrà mai trascurare la natura del pianeta nel tema natale del singolo, perché se si possiede un bel Giove un suo passaggio negativo di solito è ininfluente o minimo, mentre con un Giove problematico già alla nascita la negatività del transito potrà venire avvertita in misura maggiore.

Cosa capiterà poi con il suo passaggio nelle case?

Col transito di Giove in prima di solito arriva una ventata di ottimismo grazie a speranze rinnovate, non importa per quale motivo. C’è chi penserà di potercela fare ancora dopo un periodo difficile e chi, pur non avendo passato in precedenza eventi negativi, ricomincerà a pensare che la vita può essere bella o meravigliosa, e si può ripartire felicemente dal via. Anche il pessimista più incallito accantonerà il suo tipico catastrofismo, ipotizzando la possibilità di farcela a superare le difficoltà, vere o reali esse siano. Potrà capitare inoltre che aumenti la voracità, a volte con incremento del peso, oppure, se si hanno nel tema natale valori sagittariani o di nona casa, si accrescerà il bisogno di spiegare al mondo la propria filosofia di vita, o semplicemente stordire le orecchie altrui con un eccesso di verbosità. Se il pianeta forma però nel transito aspetti negativi con altri corpi astrali o è portato al pessimismo per la sua posizione natale, potrà ingigantire eventuali sventure, cercando un supporto condito di lacrime in un mondo spesso incolpevole delle sue disgrazie.
Esaltato per cosignificanza in seconda casa, Giove di transito nel suo domicilio ideale potrebbe portare entrate assai gradite, in qualche caso consistenti. Uso il condizionale perché nessun passaggio planetario comporta in automatico la realizzazione di quello che potrebbe significare sulla carta. Così, il pianeta più grande del sistema solare dovrebbe in teoria fare allargare i territori della seconda, ovvero i possedimenti terreni, le finanze, l’immagine che il soggetto trasmette all’esterno. Con una buona dose di voracità, perché l’appetito vien mangiando e se ci si inizia ad allargare di rado si riesce a far passar di botto l’appetito. L’attenzione quindi viene puntata sulle finanze, ma pure sul bisogno di sicurezza, realizzato o non realizzato è tutto da verificare. Solo in concomitanza di transiti davvero negativi potremo assistere a perdite finanziare, più spesso verrà invece alla ribalta il timore più o meno inconscio di morire di fame. Anche se, pur in momenti di crisi come questo, nella civiltà occidentale si tratta di un evento rarissimo.
Transitando in terza, gli interessi di Giove si appuntano spesso sulla socialità, sulla voglia e la possibilità di conoscere gente e di andarsene a zonzo nel mondo. Non si tratta dei viaggi propri dell’opposta casa nona, quanto di giri in tondo fatti in tempi rapidi, tutt’al più il fine settimana o al massimo per una settimana. Magari spostandosi anche per sperimentare nuovi ristoranti nel circondario, in compagnia di amici o fratelli. Oppure si subirà la loquacità delle persone vicine, pronte a raccontare barzellette o a esternare massime di vita, di dubbia profondità psicologica. In qualche caso si avranno colpi di fortuna dei fratelli, in altri potrebbe arrivare un aiuto anche economico da parte loro. Altre ancora semplicemente ci si fotografa con uno smart-phone e si manda la foto su social network ottenendo un sacco di “mi piace”. Oppure capita di venire intervistati da una radio, o ripresi da una qualche TV locale mentre si passeggia nel centro città. In caso di altri transiti negativi, potrà accadere però di essere oggetto di pettegolezzi o di spendere troppi soldi in week-end e spostamenti vari.
Rifugiandosi tra le mura accoglienti della quarta casa, Giove indirizza gli interessi verso un edonismo formato famiglia. Spesso infatti si scoprirà o riscoprirà il piacere di non uscire per restarsene spaparanzati sul divano a ripensare al passato o a chiacchierare con le persone intime, in primis i familiari. A volte assistiamo a qualche evento felice (anche economico) che riguarda la famiglia, oppure è la famiglia ad essere prodiga di attenzioni verso il soggetto, talora risultando troppo possessiva e avvolgente. Può capitare inoltre di spendere per l’abitazione, ed eventuali altri transiti concomitanti potranno dire se si tratta di spese fortunate oppure magari fatte per tamponare seri problemi della casa stessa.
Quando si accendono i riflettori della quinta, Giove fa acquistare la voglia di divertirsi, di andare per discoteche e happy hour, magari di sbirciare nei siti porno su internet, oppure decidere di dedicarsi alla carriera di sessuologo, per spiegare al prossimo come raggiungere il godimento erotico. Potrà trattarsi di un periodo in cui si spende parecchio non per problemi contingenti quanto proprio per voglia di non ragionare troppo su come accumulare un capitale o un gruzzoletto. I cordoni della cinghia si tireranno in un altro momento. Per chi è portato a questo genere di cose potrebbe esserci pure la possibilità di pagare qualcuno per ottenere favori sessuali, un tempo appannaggio solo dei maschi, ora usufruibili pure dalle signore, grazie ai toyboy portati alla ribalta della cronaca da Madonna e altre. Dipenderà dal tema natale e da ipotetici altri transiti capire se tale propensione al piacere sarà spontanea e istintiva oppure vissuta con sensi di colpa o in malo modo. Un anno su dodici (quello appunto in cui Giove transita in quinta) sarà dedicato al divertimento. Alle cose serie si penserà negli altri undici…
In teoria, stando alla logica zodiacale, Giove in sesta anche di transito non è al posto suo, essendo domiciliato per cosignificanza nell’opposta dodicesima. All’atto pratico però saprà forse dimostrarsi capace di convogliare la sua carica energetica positiva e ottimista nella realizzazione delle piccole cose proprie della sesta. Così potremo avere rapporti felici con la burocrazia e sul posto di lavoro se si svolge una mansione da dipendente, o se si è titolari di un’impresa, si sapranno trovare buoni collaboratori. In altri casi potrebbero esserci check-up fortunati, in cui si scopre di essere sani come pesci oppure si individua per tempo e in fase iniziale una patologia che può venire così curata in maniera adeguata. Altre volte ancora potrebbero esserci buone occasioni per accogliere in casa animali domestici, oppure si ha un qualche momento felice grazie a una cane o a un gatto. Che so, magari portando a passeggio il proprio bassotto si fa la conoscenza di quello che poi si trasformerà nell’amore della vita. Con contemporanei transiti negativi si avranno invece difficoltà burocratiche, infermieri che ti fanno male un prelievo di sangue, soldi spesi per il lavoro o non ottenuti dal titolare, o ancora malignità subita nel settore professionale. Anche l’ottimismo è di solito confinato nell’ambito ristretto della casa, o almeno non ci si abbandona a eccessivi voli pindarici.

Di rado il passaggio di Giove in settima porta un felice e duraturo incontro in ambito affettivo, anche se non è da escludersi. Più spesso dà invece un atteggiamento benevolo nei confronti del prossimo, una modalità di relazionarsi differente, capace a volte di lasciarti aprire le porte al mondo, e così fare entrare pure un amore, oppure un nuovo socio di lavoro. Ossia, se vai in giro con la faccia ingrugnita e incazzata tieni alla larga chi potrebbe essere interessato a te, sul piano umano o su quello affettivo, mentre se ti poni in maniera più distesa e ottimistica qualcosa potrà arrivare. Di rado saranno soldi (si sa, di questi tempi la gente non è di manica larga), ma non è escluso. A volte si incontreranno persone chiacchierone, o si avrà un’aumentata loquacità da parte del partner, oppure ancora si frequenterà gente anche per condividere i piaceri della tavola, e magari si tratterà di persone abbienti. Si potrà inoltre fare fatica a restare soli e verrà spontaneo cercare compagnia, non importa di che tipo. Contemporanei transiti negativi potranno far sì che si spenda troppo o male per colpa di un partner o un socio, o ancora la moglie o il marito potrà mettersi a dieta, producendo così un effetto negativo anche sui piaceri alimentari del coniuge.
Anche se in ottava Giove è in caduta per cosignificanza, il suo transito nella casa può non essere negativo, se vissuto come capacità di seminare per ottenere poi nuovi frutti, anche sul piano economico. Sempre ammesso che il tema natale lo consenta e il soggetto possa permetterselo, magari si tratterà di un periodo in cui si gioca in borsa o si effettuano investimenti con una qualche percentuale di rischio. Il soldo non si tiene più sotto il materasso ma si preferisce immetterlo nel mercato, sperando possa dare i suoi frutti. Oppure ci si priva di qualcosa, in ambito economico ma non solo, per ottenere di più in seguito. A volte con operazioni arrischiate o non del tutto limpide o oneste, magari evadendo tasse o fidandosi di personaggi di dubbia natura. Non si avrà poi una particolare voglia di farsi fotografare, e se lo si dovesse fare magari ci si farà ritrarre in pose hard con una maschera a coprire il viso. Se Giove va però a colpire pianeti del tema radix potranno esserci perdite per operazioni finanziarie troppo spericolate, oppure per tasse arretrate. Potrebbe inoltre essere non del tutto sereno il rapporto con il cibo, magari per attacchi ricorrenti di bulimia o visite troppo frequenti alla toilette.
In nona invece Giove è al posto suo, e il suo transito nella casa del Sagittario potrà favorire un ritorno di ottimismo, se in precedenza si aveva avuto un calo. Favoriti ovviamente i viaggi e l’apprendimento delle lingue straniere (sempre che il soggetto abbia un minimo di predisposizione), per non parlare di un possibile incremento esponenziale della loquacità, come pure di un attacco di filosofite. Ossia si tenderà a farsi una ragione degli eventi della propria vita, non importa se positivi o negativi, e pure le sconfitte più rovinose del passato potranno acquistare un senso, almeno nel ricordo. Se la fortuna aiuta gli audaci, poi, va detto che l’atteggiamento mediamente più positivo nei confronti della vita potrà far sì che la vita stessa giri meglio, perché ci si crede di più. Se però Giove passando in nona va a colpire altri pianeti del tema natale è possibile che si abbiano problemi all’estero, forse perdite economiche per investimenti sbagliati su titoli di paesi stranieri, oppure intossicazioni alimentari al ristorante cinese, o ci si crederà solo molto più sfortunati di quel che si è in realtà. O ancora si avrà un atteggiamento ottimista e pessimista alterno, senza stabilità di umore.
Percorrendo i gradi della decima casa Giove può portare successi in campo professionale, sempre che ciò sia possibile secondo il tema natale. Si può inoltre acquistare maggiore visibilità nel proprio settore e a volte si compie anche uno step ulteriore pure a livello economico. Il riconoscimento ottenuto crea poi sovente una piacevole sensazione di appagamento in grado di far ritenere al soggetto di essere arrivato, come si suol dire. Ed effettivamente, almeno per il periodo del transito in questione si sarà arrivati, ma trattandosi della casa più alta, in seguito non si potrà far altro che scendere. O meglio, si potrà mantenere quanto ottenuto in precedenza, a meno che non ci siano successivi transiti di pianeti lenti o lentissimi che confermino o amplifichino quanto il passaggio di Giove ha donato. Se però si andranno a toccare altri pianeti qualcosa farà sì che l’appagamento da successo non sia completo, o costringa a sacrificare altri settori dell’esistenza.
In undicesima Giove può dare rapporti paciosi e fortunati con le amicizie, oppure far sì che gli amici ingrassino. O ancora fare stringere amicizie con persone in carne, oppure loquaci. Il senso critico passa un po’ in secondo piano, e magari si contempla la possibilità di abbracciare una religione rivelata, quella più in grado di ispirare fiducia. L’equilibrio si ottiene e si cerca anche attraverso il cibo, non importa se solo ingerito oppure anche cucinato, e di solito ci si sente abbastanza in pace rispetto al senso della vita, sulla quale si cominciano a nutrire alcune certezze. Se Dio c’è, magari si manifesta pure attraverso i piaceri della vita, compresa una gustosa pasta e fagioli. Si passa inoltre un periodo di estrema tolleranza nei confronti degli amici, in grado di farti sentire tutto il loro affetto. Se però Giove va a ledere altri pianeti potrebbero esserci problemi di alimentazione, perché in quel caso si sfoga sul cibo una certa mancanza di equilibrio, oppure si hanno incontri sfortunati con persone non sincere o avide.
In dodicesima infine Giove spinge a nutrire strane speranze rispetto al cambiamento. Un ciclo di dodici anni è terminato e si avrebbe voglia di mutare pagina, sempre che non spaventi un salto nel buio. Qualcuno potrà cercare conforto nell’alcool per placare una dose non lieve di inquietudine, altri si porranno domande mistiche con la certezza di ottenere un biglietto per l’eternità, e qui si potrebbe sconfinare nella creduloneria. Talvolta Giove donerà colpi di fortuna inattesi, quasi miracolosi, in grado di sistemare problemi per altri versi apparentemente irrisolvibili. Chi è sull’orlo del fallimento potrebbe salvarsi grazie a un Gratta e Vinci comprato per disperazione, quasi come se si trattasse dell’intervento di un’entità superiore. Chi sia stato non si sa, resta la piacevole evidenza della soluzione di un momento di difficoltà. Se però il pianeta forma aspetti negativi con altri corpi celesti potremo avere una forte sensazione di isolamento, soldi persi in maniera strana, magari problemi fisici non accettati né risolti. Oppure “soltanto” il sentirsi soli, o il non aver voglia di comunicare con il prossimo.

Veniamo ora ai rapporti tra Giove e gli altri pianeti.

RAPPORTI GIOVE-GIOVE
Come stigmatizzato nei capitoli predenti, il rapporto di un pianeta con se stesso quasi mai crea eventi precisi, tranne i casi in cui è coinvolto pure qualche altro astro. Altrimenti i transiti positivi confermeranno il modo di affrontare certe simbologie, mentre i negativi saranno invece in contraddizione con le caratteristiche di base. Ossia un Giove lagnoso e pessimista con un transito positivo rispetto a se stesso non potrà che rinnovare i lamenti e il pessimismo cosmico. Altro discorso vale invece per il supporto degli altri pianeti, ma questo lo vedremo poi. Facciamo però un esempio generico, indipendentemente dagli aspetti formati dal pianeta alla nascita, e prendiamo un Giove in Pesci. Il ritorno dopo 12 anni sulla sua posizione natale sarà vissuto tra speranze e ansie, tra l’immaginazione di un futuro migliore (magari nell’aldilà) e la paura di disgrazie terrificanti. Quando Giove entra in Toro le apprensioni invece si placano e, anche se non lo si dichiara a chiare lettere, si ha voglia di cercare il piacere (culinario ma non solo) oltre che di riempire le dispense. Passando Giove in Gemelli ci sono difficoltà di comunicazione, si spendono soldi per divertimenti effimeri mentre non si trova un ascolto soddisfacente alle proprie ansie. Anche la socievolezza può essere poi compromessa. Nel momento in cui Giove staziona in Cancro si hanno invece conferme molto intense. Forse si ha un po’ meno voglia del solito di proiettarsi nell’infinito, ma si trova un terreno favorevole per comunicare i propri sentimenti, spesso in famiglia. Oppure la fortuna arriverà dalla famiglia, capace magari di elargire un dono in denaro che risolleva l’umore dei nativi. Accade il contrario quando il pianeta passa nell’opposta Vergine, allergica alle spese sconsiderate e pronta a imporre risparmi per salvaguardare il centesimo. Anche la comprensione dei malumori esistenziali e delle lacrime esibite è ai minimi storici, tanto da riuscire a far sì che il Giove in Pesci possa lamentarsi a giusto titolo per non essere stato capito. Vanno decisamente meglio le cose quando il pianeta è in Scorpione, territorio fertile per battaglie emotive gradite ai nativi, come pure per speculazioni economiche capaci di tenere in felice fibrillazione il Giove in Pesci. Passando in Sagittario il pianeta invece non ne vuole sapere di lamenti e singhiozzi, preferisce vedere tutto in positivo, e il nostro Giove si sente davvero poco capito. In Capricorno infine le questioni emotive passano in secondo piano, ma si punta invece su una base economico-pratica, realistica, tutto sommato assai gradita al Giove Pesci. Non potrà lamentarsi come gli piace ma avrà un conto in banca tanto consistente da permettergli di compiere poi molte pazzie. Questo è un esempio, s’intende, valido però per tutte le altre posizioni del pianeta negli altri segni. I passaggi planetari in segni che non ho nominato riguardano aspetti in definitiva inconsistenti, e quindi non in grado di produrre effetti significativi. Quinconce e semisestili li avvertono infatti solo le persone molto fantasiose…

RAPPORTI GIOVE-SOLE
Se Giove si congiunge o forma trigoni o sestili con il Sole, è possibile che capiti una di quelle che in gergo specialistico viene detta botta di c…, sempre però in rapporto al tema natale e non dimenticando che di vincitori della lotteria ce n’è uno per volta, mentre i transiti planetari riguardano decine di milioni di persone. Fatto un rapidissimo calcolo, se sulla Terra siamo ora come ora più di sette miliardi di persone, dividiamo la cifra per i 360 gradi dello Zodiaco e scopriamo che, tra i nati tuttora viventi, sono più di 20 milioni le persone nate in uno stesso giorno, che hanno quindi il Sole4 in un dato grado.5 Grado che verrà beneficato o disturbato anche da un dato passaggio di Giove, o altro pianeta. Quindi ad alcuni col transito positivo potrà andare bene o benissimo, sempre però relativamente al contesto sociale ed economico del soggetto. Va detto poi che spesso Giove suscita aspettative esagerate, così che a passaggio concluso alcuni si lamentano di non aver ottenuto nulla di buono. Forse è vero, ma forse no. Ossia spesso qualcosa di positivo o molto positivo arriva, si tratti di un vantaggio economico, o di una botta di fortuna tale da cambiare davvero la vita di chi la riceve, o solo di un periodo in cui si sta bene con se stessi e col mondo e magari si mette su qualche chilo proprio a causa di questa condizione. A volte invece potrà portare a parlare troppo, o indurrà a una certa ingenuità, legata anche all’abbassamento delle difese per eccesso di fiducia nella vita. In altri casi ancora, anche col transito positivo, farà sì che ci si lamenti tanto, non importa se a ragione o a torto. Venti milioni di persone che ricevono in contemporanea lo stesso influsso non possono vivere momenti identici. Ci saranno però forti affinità, se si è in grado di grattare sotto l’apparenza. Con transiti negativi potranno invece esserci uscite economiche, momenti di pessimismo, crisi di inappetenza o bulimia, scarsa voglia di farsi fotografare oppure si riuscirà male se si viene ritratti. Di rado però accadranno disastri irreparabili, più spesso si avranno periodi di malumore, non importa per quale motivo.

RAPPORTI GIOVE-LUNA
L’apporto di Giove alla Luna dà spesso serenità emotiva, fiducia nelle proprie sensazioni, pace interiore legata a una visione ciclica dell’esistenza, in cui il futuro è frutto del presente e del passato, ma poi si riparte dal via. Di solito rappresenta un periodo di distensione per le persone nevrotiche, per quelle tranquille accentua la paciosità. Transiti positivi indicano inoltre un buon rapporto con il femminile: sia con il proprio essere donna da parte di chi lo è, sia l’avere una visione positiva delle donne se si è maschietti. A volte questa pacificazione avviene anche attraverso il cibo, e una gentil fanciulla vorrà nutrire il partner, se lo ha, mentre un uomo avrà fortuna con donne e alimentazione, abbinando i due tipi di piacere. Allo stesso modo potrebbe segnalare un buon periodo per acquistare casa, trovando un’abitazione che in seguito si rivelerà ottima e adatta alle esigenze del soggetto. Potrebbe ancora, se c’è un legame forte, trattarsi di un momento di fortuna per la madre del soggetto, che magari arricchisce per chissà quale ragione, oppure sarà la propria compagna, sempre se ne abbia una, ad avere una espansione economica. O ancora si potrà vivere una fase di grande visibilità, magari perché si viene fotografati in una banale passeggiata e l’immagine finisce sulla copertina di un giornale, o chissà il perché. Per una donna potrà esserci inoltre un periodo di fecondità, e spesso il transito positivo è associato a una gravidanza. Quindi con congiunzioni e trigoni di solito la vita sembra un lungo fiume tranquillo e piacevole. Con quadrati e opposizioni anzitutto non si è sereni, e non è detto che si capisca la ragione. A volte lo si è per problemi di soldi legati a una casa o a una figura femminile della famiglia. Un uomo potrà poi essere infelice a causa di una donna, mentre una fanciulla non vivrà serenamente il proprio essere donna, per problemi emotivi o forse anche per questioni di peso, non importa se sia troppo o troppo poco. Per una donna che cerchi di restare incinta non è il periodo migliore per provarci, anzi spesso un passaggio negativo di Giove verso la Luna può indicare un’interruzione spontanea della gravidanza, quasi sempre vissuta male. Potranno esserci inoltre problemi di insonnia, perché la mancanza di serenità non permette di abbandonarsi tra le braccia di Morfeo. In questo caso Giove non devasta l’esistenza, ma la appesantisce.

RAPPORTI GIOVE-MERCURIO
Opposti come sono nella dialettica zodiacale, se Giove entra in rapporto con Mercurio di solito non accade molto di eclatante, ma si attraversa un buon periodo in fatto di rapporti sociali. La benevolenza gioviana si accompagna infatti allo spirito critico e curioso di Mercurio, e così si allarga il cerchio delle persone frequentate anche grazie alla fiducia nel prossimo, che almeno nel periodo in questione si dimostra giustamente riposta. Ossia, nonostante Giove sia scarsamente dotato di scaltrezza, proprio il suo ottimismo impedirà di farsi fregare dal dio dei ladri-Mercurio. Anzi, magari potrà pure capitare che si incontri un ladro, non riconoscendolo, e si prenda per sbaglio il suo portafogli zeppo di banconote, e non si sappia poi a chi restituirlo... Scherzi a parte, spesso si avrà voglia di andare in giro per locali a far bisboccia e soprattutto a riempir la pancia. A volte per festeggiare un qualche evento positivo che riguarda figli o fratelli, oppure in raduni organizzati da radio o social-network. Lo spirito critico verrà messo in un angolino per un po’, ma ne guadagnerà la socievolezza. Transiti negativi potranno caratterizzare un periodo in cui si ha scarsa voglia di frequentare gente, magari per qualche delusione ricevuta o solo perché danno fastidio le chiacchiere altrui, o magari si è vittime di pettegolezzi. A volte le dicerie riguardano figli o fratelli, oppure queste due categorie umane hanno problemi economici, e ciò si ripercuote in qualche modo nella vita del soggetto. O ancora, siccome sono infelici o depressi non si sa come rapportarsi con loro. Va aggiunto come sempre che la cosa non avrà quasi mai effetti devastanti e duraturi, salvo transiti collaterali pesantissimi.

RAPPORTI GIOVE-VENERE
Giove e Venere sono alleati nel segno del Toro e se il primo entra in rapporto armonioso con la seconda avremo anzitutto un periodo di forte edonismo, modulabile in infinite possibilità, anche erotiche ma non solo. Si cercherà infatti il piacere in molte sue manifestazioni, a cominciare da quelle culinarie, per arrivare a quelle sessuali e ritorno. I più disinibiti potranno unire cibo e sesso, o fare sesso nella toilette di un ristorante. Esempi paradossali a parte, Venere vorrà nutrirsi, ricevere regali (anche economici), farsi vedere nel pieno del suo splendore e magari immortalarsi pure in pose erotiche (basta un click ed è fatto). Le complicazioni intellettuali e le seghe mentali vengono accantonate nella ricerca del piacere. Certo sto estremizzando alcuni comportamenti, ma se Giove va d’accordo con Venere, anche di transito, avremo fortuna in campo affettivo e si tenderà a mettere in secondo piano quanto potrebbe rappresentare un ostacolo alla felicità. A volte vanno bene pure le cose in campo finanziario, ma dato il tendenziale edonismo di entrambi i pianeti quasi mai si avranno crisi di avarizia (salvo una tendenza esplicitamente indicata dal tema natale) e i soldi verranno impiegati anche per cibo, sesso e altre piacevolezze. Transiti negativi tra i due non creeranno catastrofi, ma lasceranno sempre un sottofondo di insoddisfazione rispetto alle simbologie rappresentate. Ossia una lieve infelicità in amore, a volte legata al partner, più spesso attribuibile a un malessere interiore, che magari nasce da un non sentirsi in pace con se stessi. A volte ci saranno anche problemi con il cibo, capace di disturbare la salute forse per intossicazione alimentare, o forse perché a mangiar male ci si fanno venire i brufoli e poi non ci si piace allo specchio. Potrebbero esserci anche crisi di gelosia: se motivate o immotivate lo si potrà scoprire affidandosi a un’agenzia investigativa. Per le donne si avranno forse problemi ginecologici, mentre gli uomini potranno spendere per portare a cena una fanciulla che all’ultimo minuto trova una scusa per non concedere le sue grazie, lasciando l’ospite a bocca asciutta…

RAPPORTI GIOVE-MARTE
La fiducia di Giove si associa all’aggressività di Marte e il soggetto sfida l’avversario a colpi di insulti, o con prepotenza verbale. Più spesso però non si arriva a tanto, perché l’ipotetico nemico fiuta subito che non è il caso di cimentarsi in uno scontro. Inoltre, se di nascita la persona è aggressiva può accadere che Giove in aspetto positivo smorzi la violenza, mentre in un soggetto tendenzialmente remissivo può scatenare la bestia interiore troppo a lungo trattenuta. Per quanto riguarda la sessualità Giove di per sé non stimola più di tanto, salvo i casi in cui si preferisce l’erotismo orale. Per quanto riguarda la simbologia di muscolatura, non si commetta l’ingenuità di pensare a un incremento del muscolo (soprattutto di QUELLO), perché Giove semmai fa accumulare grassi, e tra muscolo e grasso non c’è mai troppa amicizia. Rappresentando Marte per una donna anche l’amante, il transito può indicare un incontro con un personaggio danaroso e si spera generoso, magari pure in grado di appagare i sensi. Per un uomo invece segnala pacificazione con il proprio LUI, e questo di solito può far sì che non ci si metta più di tanto alla prova proprio perché si è tranquilli in tal senso, salvo i casi in cui si voglia sfruttare un’altra simbologia di Giove, ossia l’immagine, e si desideri immortalare le proprie gesta erotiche. Con transiti negativi la frustrazione è dietro l’angolo e proprio per questo non è escluso che si diventi più rissosi, almeno per un po’. Sempre a parole (ma quando il transito è positivo si colpisce il segno), con un’opposizione o un quadrato è più probabile che si venga insultati, mentre gli epiteti rivolti al rivale non lo scalfiscono più di tanto. Probabile che si cerchi un riscatto in camera da letto, ma il reale appagamento è cosa rara, e spesso proprio per questo si tenterà e si ritenterà di ottenerlo, mantenendosi comunque in esercizio. Per una donna incontri sfortunati con uomini, da cui si sperava di farsi offrire almeno una pizza, ma più probabile che si debba pagare per due, e poi all’atto pratico l’auspicato amante si riveli impotente o gay. Capita, capita anche questo.

RAPPORTI GIOVE-SATURNO
Se i due pianeti più grandi del sistema solare si ritrovano in rapporto positivo tra loro, anche di transito, possono nascere ottimi risultati. Saturno infatti perde il consueto pessimismo (da considerarsi in realtà una valutazione degli eventi compiuta secondo logica e priva di sentimentalismi) e si fa più fiducioso e godereccio. Se poi Giove ama allargarsi, Saturno vuole arrivare in alto e il sostegno reciproco indica spesso una fortunata acquisizione di potere, sempre nell’ambito delle possibilità del soggetto, è ovvio. Alla valutazione logica degli eventi, in grado di procurare un passaggio ulteriore nella conquista del potere, si aggiunge un pizzico di fortuna che è dettata anche dalla fiducia nelle proprie mosse. Così un commesso di supermercato potrà ricevere una promozione, ma non potrà diventare presidente di banca o di una multinazionale. A volte ci riuscirà anche grazie a un eloquio autorevole e ragionato, in grado di conquistargli la fiducia del prossimo. L’acquisizione di potere potrà rivelarsi non solo una questione di prestigio o facciata, perché l’ipotetico nuovo ruolo permetterà di ottenere anche un incremento più o meno sostanzioso degli introiti. Il transito negativo farà invece spesso aumentare la disillusione e il pessimismo, a volte per eventi esterni, più di frequente per sfiducia nelle proprie capacità. Così, un soggetto ambizioso abbandonerà per il momento le speranze di arrivare in alto, mentre uno che non lo è tenderà a ribadire con se stesso la propria incapacità di ottenere il potere o di aspirare a conseguirlo. Anche la parola potrà essere meno efficiente, spesso anzi si manifesterà una tendenza alla laconicità. A volte si faranno investimenti economici sbagliati, oppure mancherà proprio la possibilità di farli per carenza della indispensabile materia prima, ossia i soldi. Non sono escluse infine eventuali scelte alimentari sbagliate, con un’ingordigia da compensazione o più spesso con la tendenza a privarsi di cibo, senza avere la consapevolezza che il nutrimento è anche piacere…

RAPPORTI GIOVE-URANO
La lettura più semplice e puntuale di quanto accade quando Giove di transito entra in rapporto positivo con Urano, è “una fase di fortuna sul lavoro”. Fortuna ovviamente da considerarsi in senso ampio e variegato. Ossia, in questo periodo ci sarà chi guadagnerà di più, chi avrà maggior visibilità, chi “semplicemente” troverà piacere in quel che fa, chi magari verrà coinvolto in tutta una serie di pranzi aziendali, con clienti o colleghi. Ci si può alzare col sorriso sulle labbra (e non importa se gli altri settori della vita vanno così così) al pensiero delle ore da trascorrere in ufficio, magari fischiettando la canzone dei sette nani in “Biancaneve”, “Andiam, andiam, andiamo a lavorare…”. Molto del positivo tenderà ad arrivare grazie a un atteggiamento ottimista del soggetto, capace di allargare il suo spazio d’azione. Spesso inoltre c’è la predisposizione a un uso felice della tecnologia, o all’acquisto di utensili o macchinari in grado di risparmiare fatica. Si tratta quindi di un transito semplice, dai risvolti materiali di solito proficui. Con passaggi planetari negativi la situazione si ribalta, e anche se non arrivano disastri sono però possibili vari contrattempi. Soprattutto non si ha voglia di fare, perché le circostanze esterne sembrano avverse, ti fanno impantanare e non danno soddisfazione. Spesso si riducono anche le entrate, e anziché allargarsi ci si restringe. Se però in contemporanea si avranno anche altri transiti positivi magari il problema si ridurrà a una scarsa soddisfazione in quel che si fa, anche se l’orlo dell’abisso sta di casa altrove.

RAPPORTI GIOVE-NETTUNO
Transiti positivi tra i due pianeti non agiscono in maniera significativa sulla realizzazione di qualcosa di concreto, ma influenzano in maniera sensibile l’umore e l’immaginazione. Così quando Giove si congiunge a Nettuno o i due pianeti formano un trigono si avverte che un altro mondo è possibile, che l’immaginazione può conquistare il potere, che la vita cambierà, spesso in meglio. A volte questo processo istintivo e interiore può far abbracciare religioni o teorie di vario tipo, in grado di promettere un miglioramento dell’esistenza, sì che il soggetto può arrivare davvero a credere in una trasformazione della sua vita. Se non accade qualcosa di concreto e tangibile si modifica però la percezione del proprio modo d’essere, e nasce la consapevolezza che prima o poi si andrà in un’altra direzione, anzi lo si sta già facendo. A volte si tenterà pure la fortuna in campo finanziario, investendo in borsa o aprendo nuove attività, l’importante sarà non conservare il gruzzolo sotto il materasso: per moltiplicarsi, il soldo deve prima circolare. Per le donne, possibilità di portare a termine in modo felice una gravidanza, soprattutto se in precedenza si erano avuti problemi in tal senso. Rapporti negativi influiranno in particolare sull’umore, inducendo a credere che non si cambia mai oppure si può cambiare addirittura in peggio. Il rischio di questa sensazione è di portare all’immobilismo, e come logica conseguenza poi peggiora l’umore. Oppure si compiono tanti tentativi ma nessuno risulta soddisfacente. A volte si aderisce pure a sette o culti strani il cui unico scopo è spillar soldi, in altri casi si fanno investimenti finanziari sbagliati, altre volte infine si cade vittime di intossicazioni alimentari, anche perché non si ha il fiuto giusto per scartare le cose che potrebbero farti male, su molti piani.

RAPPORTI GIOVE-PLUTONE
L’influsso benevolo di Giove può fare molto bene a Plutone, cancellando o attenuando eventuali motivi di insoddisfazione. Se Plutone è infatti ambizioso e sgomita per trovare un suo pubblico che apprezzi quanto fa (non importa cosa e in quale ambito), Giove dà fiducia sufficiente nei propri mezzi per ottenere visibilità, magari creando un carisma particolare, sia pure limitato al tempo del transito. Quindi si sgomiterà per ottenere l’applauso della platea, avendo la consapevolezza di quanto può piacere al pubblico (il proprio pubblico) e la convinzione spesso fondata di potercela fare. Così il commerciante di stoviglie intorterà la clientela convincendola ad acquistare quelle che lui proclama essere le posate migliori, l’attore troverà il tono di voce giusto per restare impresso a un direttore di casting, l’uomo comune sarà in ogni caso soddisfatto di quel che fa, e otterrà conferme del proprio valore da quanti lo circondano. Spesso si sarà più audaci anche in campo economico, e si deciderà di investire le due lire che ci si trova ad avere in azioni destinate a rivelarsi assai proficue. All’apparenza Giove non sembra influire più di tanto sulla sessualità propria di Plutone, ma essendo quest’ultimo occultante e misterioso è possibile che in oscuri anfratti Plutone eserciti con soddisfazione certe sue attività. In qualche caso pare sia così, in altri Giove ha un effetto smorzante rispetto alle tensioni di Plutone, che per un po’ si placa, quasi si addormente. Con transiti negativi, invece, si abbassa in maniera radicale la soddisfazione di sé, a volte per giudizi esterni in grado di minare la sicurezza del soggetto, più spesso perché non piace quello che si fa. Anziché spegnere però le ambizioni, si tenterà di superare le difficoltà interiori moltiplicando i tentativi di farcela, a volte non riuscendoci, più spesso non essendo mai contenti del risultato. Possibilità inoltre di venire fregati sul piano economico, e di non riuscire a sfogare in pieno tutta la propria libido.

 


1
Come accadde ad esempio nel 2000 per il suo soggiorno in Toro, dove rimase dal 14 febbraio al 30 giugno.
2 Percorrendo quindi circa 45 gradi, ossia un segno e mezzo.
3 In un anno e un mese avrà quindi percorso un intero segno più pochi gradi.
4 Oppure un altro dei nove pianeti noti attualmente impiegati in astrologia.
5 Se estendiamo il calcolo ai nati in Italia (circa sessanta milioni), ogni singolo grado indica più o meno 167.000 nati tuttora viventi (165.000 circa, se dividiamo i sessanta milioni nei trecentosessantacinque giorni dell’anno). Si sa che la media è il punto di incontro tra dati non del tutto affini, ma ipotizziamo che quasi mai in un giorno in Italia capitino meno di 160.000 compleanni…

massimomichelini1@virgilio1.it

1/11/2013


Copyright © 2017La Rotta di UlisseTutti i diritti riservati