LA ROTTA DI ULISSE

 


Contatti: massimomichelini1@virgilio.it

I transiti di Marte

di Massimo Michelini

CREATOR: gd-jpeg v1.0 (using IJG JPEG v62), quality = 90Marte, per percorrere tutto lo Zodiaco in ogni suo singolo grado e segno, impiega poco meno di due anni.1 Il suo moto è abbastanza regolare, ma può variare da un periodo in cui percorre circa un grado e mezzo al giorno mentre è in moto diretto e non sta rallentando per compiere un anello di sosta, a quando invece è davvero in anello di sosta e può restare nel segno che lo ospita fino a sette mesi, indugiando quindi tanto su ogni grado, anche se tenderà a privilegiarne alcuni piuttosto di altri.2
Indipendentemente dalla durata del suo transito, la natura del pianeta non è di quelle in grado di passare inosservata. Trattandosi infatti di uno degli astri più dinamici e attivi, se non il più attivo, sarà in grado di farsi sentire in maniera decisa nel bene e nel male e creando impennate di energia, aggressività, reattività. Lo scatto muscolare proprio di Marte potrà infatti essere non solo fisico ma esistenziale, garantendo al soggetto sotto la spinta di un suo transito la possibilità di uscire da un blocco, con un’azione appunto violenta e incisiva.
Talvolta indirizzando questa carica attiva in un’intensa vita fisica o sportiva. Oppure in attività sessuale, ovviamente destinata a incrementarsi durante il transito sempre ci sia la possibilità donata però da una gagliarda predisposizione natale. Si impiegano i muscoli, non importa quali.
Oppure, se l’attività sessuale non è in cima alla lista degli interessi o si ha un temperamento più irascibile, si passerà qualche giorno in cui si spaccherebbe la faccia a tutti, trovandosi in uno stato di perenne diffidenza e intolleranza nei confronti del prossimo. O ancora si ha voglia di menar le mani e di dar prova del proprio valore, senza nemmeno sapere bene il perché.
Certo gli altri transiti possono smorzare o accendere certi lati estremi del pianeta, sempre ammesso che di nascita la persona in questione abbia potenziali atteggiamenti aggressivi o troppo reattivi. Eppure anche la persona più mite con un Marte a favore potrà avere qualche giornata in cui per istinto non avrà voglia di subire, anzi magari sbotterà all’istante per rifarsi delle angherie subite in passato. Peccato che poi, a transito esaurito, ritorni la consueta attitudine esistenziale, in cui la reattività è scarsa o assente.
Quasi tutti comunque avvertono con un suo passaggio in positivo un incremento dell’energia e la necessità di agire o reagire, talvolta o spesso con un carico di aggressività eccessiva rispetto agli eventi, sempre si abbia un minimo di predisposizione ad andare in questa direzione.
È un transito ottimo per gli sportivi, ai quali appunto per vincere necessita la voglia di primeggiare, energia, competitività, diffidenza, riflessi pronti. E chi non pratica sport potrà impiegare queste doti per imporsi nel settore prescelto, sia la carriera, sia la famiglia, sia la guida spericolata di un’auto nel caos cittadino. Creando a volte un terreno fertile perché accadano incidenti, subiti o agiti.
In negativo le energie scendono sotto i tacchi, le capacità reattive non sono affatto al top, anzi, diminuisce la possibilità di difendersi in maniera efficace. Questo lascia aperta la porta alla violenza esterna, e potrebbe trattarsi di un momento in cui si subisce la prevaricazione altrui sul piano umano o su quello fisico. Oppure, la carica rabbiosa che si ha in corpo potrebbe portare a compiere gesti violenti nei confronti del prossimo, del tutto immotivati in quanto frutto di frustrazione e debolezza esistenziale. Anche in maniera involontaria, perché un transito fortissimamente negativo di Marte (di solito associato ad altri pianeti, da solo non basta) potrebbe far sì che ci si trovi nel posto sbagliato al momento sbagliato, finendo come bersaglio di un sasso lanciato da un cavalcavia oppure sulla scia di un proiettile vagante. Per una donna può capitare inoltre l’atroce possibilità di subire l’aggressività sessuale altrui, evento purtroppo tutt’altro che infrequente. Oppure, poiché Marte regola pure la muscolatura, si potranno subire strappi muscolari, o rotture di varia natura, e questo ovviamente per entrambi i sessi. Il pianeta rosso inoltre può incidere pure sulle infiammazioni di qualsiasi parte del corpo.
Non ci sono sfumature complesse per i transiti di Marte, in positivo o in negativo, tanto impulso e tanta reattività, queste sì, le questioni intellettuali sembrerebbero stare di casa altrove. Uso il condizionale perché in realtà Marte struttura due segni davvero intelligenti, ossia Scorpione e Vergine (dove Marte è esaltato per trasparenza). Ipotizzo quindi che la diffidenza marziana possa almeno contribuire alle capacità di osservazione e reazione, indispensabili per ogni situazione di difesa o di attacco. Vediamo allora di percorrere il cammino di Marte all’interno del tema natale, tutto sommato regolare tranne per i sei mesi in cui si fermerà in una particolare casa. Ovviamente non posso dilungarmi per gli anelli di sosta su ciascuna di loro, ma va tenuto conto che in ogni caso le reazioni rispetto alla tipologia di quel transito dureranno a lungo e in maniera avvertibile, soprattutto se andranno a toccare un qualche pianeta, non importa quale.
Data la natura di Marte, se il passaggio toccherà punti sensibili del tema natale, meglio usare prudenza rispetto alle simbologie toccate dal transito. Ossia, facciamo l’esempio di un passaggio in terza in cui si stimola in negativo Mercurio: meglio stare attenti ai viaggi brevi, soprattutto se in compagnia di figli, fratelli o persone giovani in generale. Prudenza da impiegare senza farsi ossessionare dalla paura degli eventi, le simbologie che potrebbero attivarsi sono decine, e si scoprirà solo durante il transito quale di esse prenderà vita. E non necessariamente sarà un disastro.

Come si sa, la prima casa dà un’impronta molto forte al nostro modo d’essere e di agire e il passaggio di Marte, soprattutto nei gradi dell’ascendente o di eventuali pianeti nella casa, creerà una bella dose di energia, a volte anche troppa. Si avrà quindi voglia di agire, di competere, di affermarsi, spesso con mezzi non troppo sottili e diplomatici, anzi molto spesso in modo opposto. Chi fa sport incrementerà l’attivismo o lo indirizzerà all’agonismo, chi non lo pratica magari deciderà di provare a cimentarsi nel free-climbing o nella corsa campestre. Sempre ammesso che il Marte natale abbia un qualche tipo di propensione in tal senso. Per tutti, dai 9 ai 90 anni, aumenta in maniera più o meno forte l’aggressività: non sarebbe quindi male se rivolgesse la carica in eccesso in qualche attività, una qualsiasi, non importa quale, in grado di scaricarla. A volte potrà essere il sesso (scusate, sono fissato), altre lo sport, altre ancora giochi di ruolo per simulare l’ascesa al potere e la sconfitta del nemico, possibilmente con copioso spargimento di sangue. Il transito verrà avvertito allo stesso modo da entrambi i sessi, ma i maschi (e tutte le creature dalla forte virilità) sentiranno ancora di più la necessità di primeggiare e imporsi, mentre le donne dovranno gestire energia e aggressività a volte mettendosi in competizione con le proprie simili, in modo più o meno diretto.
Con il passaggio in seconda la voglia di fare a botte per dimostrare di essere il migliore, se non l’unico, di solito cala o addirittura passa del tutto. Si può diventare impulsivi in fatto di soldi o pensare che tutti possano fregarti economicamente, oppure essere costretti a litigare (o subire la voglia di discutere) all’interno del clan familiare, dove potrebbero appunto esserci scaramucce per questioni economiche. O anche, in concomitanza di transiti fortemente negativi, potrebbe accadere di subire un furto, o una qualche forma di violenza rispetto alle proprietà, se se ne hanno. In qualche raro caso potrebbe accadere pure di essere vittime di fame compulsiva o ancora, per chi ama il genere, avere voglia di praticare sesso orale, o farlo e basta. Per chi possedesse un orto, lavorarlo potrebbe servire al posto della palestra per rimettersi in forma fisica.
Transitando in terza, Marte potrebbe dare la voglia di fare footing o jogging, magari in compagnia di amici o fratelli. Lanciando al tempo stesso maledizioni agli automobilisti incrociati durante la corsa che non rispettano i segnali stradali. Oppure attraversare un periodo in cui si ha voglia di usare l’auto al massimo delle sue potenzialità, con la voglia di primeggiare e competere con i malcapitati incontrati per strada: pedoni avvisati… A volte, ci saranno discussioni con fratelli, zii e cugini, e per prevedere la vittoria o la sconfitta andranno analizzati gli altri passaggi planetari. Potrebbe anche esserci la voglia di litigare in qualche social network, affrontando con troppo calore dibattiti su cui in altri momenti si sorvolerebbe o si troverebbe un ragionevole compromesso.
Marte in quarta non è al posto suo, nemmeno di passaggio, essendo esaltato per cosignificanza nell’opposta decima. Ciò non significa che il transito in questa casa sarà disastroso, diciamo piuttosto che la tranquillità della dimora domestica potrebbe subire degli scossoni. Magari a causa di ristrutturazioni dell’appartamento in cui si vive, oppure rapine in casa, vissute non tanto come una privazione o un danneggiamento di proprietà ma come un attentato all’intimità. Potrebbero poi accadere discussioni in famiglia, e non importa con chi, permane comunque una situazione di disagio e non tranquillità emotiva. Molto dipende però come sempre dalla struttura del tema natale, e da eventuali transiti collaterali. Ci sono inoltre due eccezioni in positivo: se si dovesse decidere di fare ginnastica in casa, oppure se tra le pareti domestiche si scegliesse di scatenarsi in un’attività sessuale istintiva e passionale.
Situazione all’ordine del giorno quando il pianeta transita in quinta, luogo deputato agli eccessi e al vivere sopra le righe. Per chi è attivo sessualmente si farà fatica a resistere agli impulsi della carne, lasciati talvolta galoppare senza troppo discernimento. Occorrerà perciò prudenza se già di solito la si usa poco, mentre il transito potrà risultare positivo per chi tende a trattenersi e ha un’esistenza tutta o molto cerebrale, riuscendo a trovare per un po’ gli stimoli giusti per lasciarsi andare all’istinto. La vitalità potrà essere alle stelle, e dipenderà dai transiti concomitanti e dalla predisposizione (come sempre) se sarà impiegata con discernimento oppure no. In quest’ultimo caso si spera che almeno ci si diverta tanto…
Infatti non ci si può attendere questo dal suo passaggio in sesta, dove Marte manifesta piuttosto la tendenza a arrabbiarsi per le piccole cose, ad agire o subire discussioni sul luogo di lavoro, a infiammarsi per vari motivi, in certi casi a subire infiammazioni organiche. Magari si impiegherà la propria aggressività per ottenere all’istante un qualche certificato dall’impiegato del catasto, con tono rude e virile, oppure proprio litigando. O ancora capiterà di subire l’aggressività di chi sta dall’altra parte dello sportello. O infine, in ambito del tutto diverso, ci si dedicherà in modo sistematico e regolarare a un’attività sportiva da misurare col cronometro, e valutare con le tabelle del caso. Quanto all’attività sessuale, la si praticherà con metodo, forse come una specie di igiene corporale, salvo che invece ci si dedichi a feticismi di varia natura in cui hanno un posto importante l’abbigliamento (non importa se da togliere o da tenere indosso pure durante) o riti di non importa quale tipo.
Nel periodo in cui invece Marte è in settima, l’aggressività può essere esercitata in particolare nei rapporti di coppia, oppure è il coniuge – marito/moglie – ad essere vitale, reattivo, a volte pure manesco. Forse anche grazie al fatto che il soggetto stesso è pronto a scattare se il partner si comporta in maniera poco consona. Può dare anche periodi in cui ci si iscrive in palestra per sport di gruppo, oppure momenti dove la passionalità ha un ruolo importante nel campo dell’attrazione, e della comunicazione. Potrebbe risultare utile per chi esercita una professione dove è richiesta grinta o energia, sempre che non si tenda ad esagerare e magari, per convincere il prossimo, lo si terrorizzi, ottenendo l’effetto contrario a quello sperato…
In ottava invece Marte sarebbe al posto suo, anche di transito, sperando non siano troppo rischiose le azioni, non importa di che tipo, in cui ci farà cimentare. Il pericolo, se di pericolo si può parlare, è la tentazione di mettersi alla prova fino all’estremo, magari andando a fari spenti in autostrada, di notte, al massimo della velocità, giusto per capire fin dove ci si può spingere. Certo una persona di natura molto prudente non si spingerà a tanto, ma al tempo stesso se pur pavida potrà nutrire in quel periodo pensieri complessi, e da questi potrebbe venirle voglia di sperimentare ambiti fino allora sconosciuti. Tentazione che potrebbe restare nell’ambito delle fantasie, come pure no. Possibile inoltre uno sperimentalismo sessuale o curiosità morbose in questo settore, ammesso ovviamente sia concesso dal carattere e dall’educazione: un sagrestano di uno sperduto villaggetto stenterà a iscriversi a un club privé, ma magari farà cattivi pensieri immaginando il corpo delle parrocchiane intravisto durante la messa.
Molto meno morboso sarà invece il soggiorno in nona, dove si potrà privilegiare la voglia di sport, magari iscrivendosi a gare in altre città o in luoghi lontani. La palestra potrà inoltre venire trascurata per andare a sciogliere i muscoli in una corsa in campagna oppure con una lunga passeggiata in bici. Avendo inoltre la tendenza a credere molto nelle proprie convinzioni, se se ne hanno, magari esponendole con foga o battibeccando con il prossimo se la pensa in maniera diversa da te. In qualche caso si andrà all’estero, gli uomini per dare sfogo al proprio Marte, le donne per cercare un Marte, non importa di che nazionalità.
La decima è la casa cosignificante del Capricorno, dove Marte si esalta e il suo transito qui darà – sempre nei limiti di quanto consentito per nascita – la voglia di imporsi, di non farsi sopraffare, di dominare la propria vita. Potrà concedere pure periodi di vittorie nello sport, se lo si pratica, o di successi professionali, anche se non si tratterà di cose in grado di cambiarti la vita. Affermazioni ottenute grazie a un atteggiamento non rinunciatario, anzi si taglia il traguardo dopo aver lottato con le unghie e con i denti. Se pure l’energia è di solito concentrata sulla carriera intesa in senso agonistico (tanto da non far escludere pure conquiste sportive, se possibile), se si impiegherà la carica di Marte in senso sessuale si vorrà dominare pure nella posizione del Kamasutra prescelta, e non importa quale sia il proprio sesso.
In undicesima si assume invece un atteggiamento molto più rilassato, l’energia di solito si calma se non si spegne, e un’ipotetica aggressività verrà applicata soprattutto, se non soltanto, per difendere le proprie idee. Potrà essere anche un periodo in cui si preferiscono le amicizie maschili, o si ha un atteggiamento leggermente competitivo nei confronti degli amici stessi. La sessualità parrebbe un po’ a riposo, anche se potrebbero scattare fantasie orgiastiche o la ricerca di esperienze atipiche e insolite. Magari praticate in un ashram dove l’illuminazione parte o passa pure attraverso un uso ludico e molto poco moralistico del corpo…
L’aggressività di Marte in dodicesima casa si applica in terreni insoliti. Si potrebbe avere infatti voglia di starsene per i fatti propri, la solitudine potrebbe essere vissuta come una scelta o una sfida, o magari si sceglie di isolarsi perché ci si sente troppo aggressivi, sul punto di compromettere i rapporti umani. Per chi avesse tendenze suicide potrebbe esserci un ritorno di questo tipo di pensieri, o un tentativo di metterli in pratica. Per chi non ne ha, non è escluso che si sia costretti ad impiegare le proprie forze per assistere qualcuno di caro ricoverato in ospedale. Oppure, se si hanno tendenze mistiche, si potrà impiegare una gran foga nel recitare preghiere, partecipare a pellegrinaggi e via crucis varie. Lo sport parrebbe passare in secondo piano, a volte per una non perfetta forma fisica, mentre per quanto riguarda l’attività sessuale potrebbe svolgersi fuori dagli schemi consueti, per l’uomo con una qualche forma di sperimentalismo, per la donna invaghendosi di personaggi stravaganti, o ammantando il partner di fantasie che hanno poco a che vedere con la realtà delle cose.

Passiamo ora ai rapporti tra Marte e gli altri pianeti.

RAPPORTI MARTE - MARTE
Anzi, iniziamo come sempre dai rapporti con se stesso, quelli in grado di confermare il suo modo di vivere la propria carica e energetica e l’aggressività oppure di porgli ostacoli sul percorso… Non dimenticando mai che Marte è il dio della guerra e, come tale, ha bisogno di rivali e sfide da combattere. E tenendo presente che pure il guerriero più focoso e resistente ha bisogno di pause per ritemprarsi, come pure l’amante uomo necessita di un periodo per consentire agli organi preposti all’accoppiamento di essere in grado di darsi da fare di nuovo. Ripassando nella sua posizione natale Marte tenderà ad agire e reagire come più gli è consono, anche se dipenderà dai contemporanei transiti degli altri pianeti se si tratterà di un’operazione semplice oppure complicata. Poniamo ad esempio un ritorno di un Marte in Ariete su se stesso e avremo un periodo (salvo appunto transiti contrari) di impulsività, energia, voglia di combattere, e chi capita sotto capita sotto. Quando passerà in Gemelli è possibile un incremento dell’attività sportiva, vissuta in maniera competitiva ma pure divertente. Oppure si sarà più gaffeur del solito in ambito sociale o si discuterà con fratelli e parenti vari. Con Marte entrato in Cancro potranno esserci liti in famiglia, oppure la rottura involontaria di qualche oggetto di casa. L’energia potrebbe essere in calo, oppure attivarsi un conflitto tra voglia di litigare e sentimenti. Nel momento in cui staziona in Leone spariranno i limiti, anzi potrà esserci la tendenza ad esagerare, convinti come si sarà di essere i meglio anzi di più. Qualche dubbio arriverà invece con il passaggio in Bilancia, quando ci si imbatterà spesso e volentieri in qualcuno pronto a puntualizzare tutte le cose in cui il soggetto ha esagerato o se si è comportato in maniera ingiusta o volgare. Oppure potranno esserci liti o discussioni per questioni legali. Con il transito in Sagittario ci sarà il dono di tanto entusiasmo che si sommerà alla voglia di spaccare il mondo della posizione natale. Di diversa natura sarà invece il passaggio in Capricorno, dove ci potrà essere uno scontro tra testardi, per ottenere il dominio. Non è escluso che sia il Capricorno a vincere perché sa usare la forza con maggiore razionalità. Infine transitando in Aquario Marte sarà meno aggressivo e magari farà indirizzare l’energia nella ricerca di una qualche novità filosofica o umana, mentre ci si infervora per questioni ideologiche. Non ho descritto tutti i segni, perché ho trattato solo quelli in cui il pianeta può formare un aspetto angolare, ossia congiunzione, sestile, quadrato, trigono e opposizione.

RAPPORTI MARTE-SOLE
Trattandosi di pianeti amici, un transito positivo di Marte al Sole può accentuare certe caratteristiche di entrambi facendo sì che al Sole arrivi l’energia marziana, incanalata spesso per ottenere un preciso scopo. Si potrebbe infatti tentare di conquistare una posizione di primato magari sbaragliando i concorrenti, veri o presunti essi siano. La battaglia durerà giusto un paio di giorni (salvo non si formi un anello di sosta, in tal caso la bellicosità sarà prolungata, e a volte eccessiva) e, se ci sono supporti di pianeti lenti, potrebbe trattarsi della fase finale di una guerra, che si spera vinta. Anche se non ci sono conflitti spaventosi nell’aria, l’atteggiamento sarà però sempre di quel tipo, ossia: facciamo fuori la concorrenza per dare primato all’Io. In qualche caso assumendo un atteggiamento fallico che ha bisogno di uno sfogo erotico vero e proprio. In ogni caso si spera che non venga a mancare la lucidità, perché l’impulsività marziana potrebbe pure degenerare. In presenza invece di transiti negativi il Sole si sentirà castrato, o per un crollo dell’energia o per una carenza di riflessi tale da consentire ad altri di aggredire, mentre il soggetto subisce. A volte poi tale sensazione di impotenza, soprattutto per un maschio, potrà spingere ad essere dissennatamente crudeli sotto la spinta di una frustrazione mica da poco. Per fortuna però il transito passa presto, sempre che non si tratti di un anello di sosta…

RAPPORTI MARTE-LUNA
Pur essendo tecnicamente positivi, una congiunzione, un’opposizione o un sestile di transito tra Marte e Luna vanno a mettere insieme valori molto poco affini tra loro. Perciò, anziché sorreggersi reciprocamente, tenderanno spesso a confondere le rispettive manifestazioni, causando effetti singolari. Il primo dei quali sarà avere reazioni emotive violente, a volte sproporzionate rispetto alle cause. Ci si spaventerà quindi per un nonnulla, e magari si reagirà contro chi supponiamo ci abbia attaccato, forse senza che sia vero. Oppure sì, la percezione lunare potrebbe averci fatto vedere giusto rispetto alle intenzioni di una persona, e tuttavia la reazione potrebbe essere non equilibrata rispetto all’entità del danno, morale o fisico. Poi, nell’arco del paio di giorni del transito si potranno fare sogni violenti, di scontri e guerriglia, come pure magari ci si potrà dedicare con foga esagerata alle pulizie di casa. O ancora, si potrebbero incontrare donne mascoline o violente, o una donna si sentirà un po’ meno fanciulla indifesa e più amazzone sanguinaria. A volte, andando in supporto alla Luna Marte creerà in un uomo delle crisi di misoginia, in altri casi suggerirà sogni erotici in cui è la compagna a dominare, con gran piacere per chi ha tendenze masochistiche. Con transiti negativi, spesso si avvertiranno paure più o meno motivate e l’emotività non troverà il giusto sfogo, provocando crisi di pianto per un nonnulla mentre non si è in grado di parare gli attacchi esterni, cosa che invece sa fare benissimo una Luna non lesa. Per una donna c’è la tragica possibilità di subire violenza. Non tutte le donne però sono predisposte a questo orribile evento: chi lo è ha la sventura di trovarsi nel posto sbagliato al momento sbagliato (e purtroppo accade), oppure di scegliere un compagno tendente al sadismo. Il discorso sarebbe lungo, e tristissimo, ma mi limito ad affermare che con quadrati od opposizioni di Marte alla Luna potrebbe esserci il rischio di subire violenze. Come pure potrebbero capitare danni all’interno della casa, a volte per propria incapacità, altre per semplice “caso” . Ricordo ancora una volta che, salvo anelli di sosta duri da sostenere, si tratta però solo di un paio di giorni di pericolo.

RAPPORTI MARTE-MERCURIO
Marte e Mercurio, come accennato a inizio articolo, sono pianeti amici poiché strutturano insieme lo Scorpione (dove Mercurio è esaltato) e la Vergine (dove è Marte ad essere esaltato per trasparenza secondo la teoria degli Zodiaci B di Lisa Morpurgo3). Quindi transiti positivi tra i due non saranno affatto male, fornendo anzitutto una bella capacità reattiva, oltre a un’attenzione notevole. Potrà inoltre capitare di aver voglia di battibeccare non tanto per insoddisfazione quanto invece per amore del battibecco fine a se stesso. Se il tema natale lo consente si potranno infatti passare un paio di giorni in cui si ha voglia di discutere con il prossimo, non tanto per arrivare ad avere ragione, quanto per il gusto della recita. Talmente ben mascherato da non lasciarlo capire al contendente, ignaro di venire manovrato da un presunto avversario. Si tratta di un ottimo transito per chi pratica sport, in particolare i velocisti, abili nello sfruttare la prontezza muscolare di Marte. Se si hanno inoltre frustrazioni arretrate, magari si potrà impiegare il telefonino o il PC contro qualcuno che ha rotto le scatole in precedenza… Quando invece Marte si mette di traverso rispetto a Mercurio spesso ci si innervosisce, perché un qualche tipo di intoppo intralcia la comunicazione o gli spostamenti. Potrebbe accadere di subire violenza da parte di adolescenti (magari raggruppati in branco) o essere danneggiati da qualche pettegolezzo particolarmente viperino. Inoltre i riflessi potrebbero essere lenti, impedendo di scorgere un pericolo in agguato. Come pure non è escluso un qualche pericolo per il telefonino o il PC, colpito dalla distrazione del proprietario e perciò danneggiato o distrutto.

RAPPORTI MARTE-VENERE
Come già visto nel capitolo sui transiti di Venere (http://www.larottadiulisse.it/transiti/tr_ven.html) un transito positivo tra i due pianeti ammorbidisce l’uno e rende più aggressiva l’altra. Venere sollecitata dall’aggressività marziana non lascerà quindi cadere il fazzoletto per farlo raccogliere da qualcuno, ma andrà da chi le piace, gli chiederà: “Sono bella?” e poi magari farà una proposta esplicita, e non importa se le è stato risposto di sì o di no. Anche se non sarà così sfacciata diciamo che i suoi mezzi seduttivi saranno molto più diretti del solito. Il piacere è comunque un processo complesso. Di solito, per arrivare consciamente al godimento, bisogna essere in pace con se stessi e con la propria immagine riflessa nello specchio, capace di far sentire in grado di superare il giudizio anche estetico del mondo. Essendo Marte poco selettivo e molto impulsivo sarà sbrigativa la prova specchio, ma con la sollecitazione della complementare Venere diventerà a volte una questione di vita o di morte la conquista di un fidanzato, o anche solo di uno sguardo ammirato. Un pensiero così fisso durerà però solo un paio di giorni, ed è probabile che comunque qualche ammiratore (anche se non bellissimo né di primo pelo) lo si trovi comunque, poi il pensiero passa ad altro. Quando invece il transito è negativo ci si chiude un poco in se stessi, forse perché non si è sicuri della propria avvenenza, o semplicemente non si ha voglia di fare smancerie. Magari anche per qualche bazzecola di salute, malesseri di vario tipo che ti fanno concentrare sul problema fisico e non sulla ricerca del piacere. Niente di serio, tranne i malaugurati casi in cui Marte in anello di sosta bersaglia Venere, spesso creando anche problemi affettivi, da verificare volta per volta.

RAPPORTI MARTE-GIOVE
Il pacioso e vorace Giove viene dinamizzato dall’apporto in positivo di Marte. Spesso si avrà una sicurezza verbale al limite dell’aggressività. Ossia non si avrà timore di esprimere le proprie idee, anzi il contrario. E, se qualcuno dovesse farti un qualche tipo di sgarbo, anziché prenderlo a schiaffi o pugni (come però sotto sotto Marte gradirebbe fare) lo sommergi di improperi a volte più dolorosi di un manrovescio, se vanno a toccare un punto dolente dell’avversario. Può darsi inoltre che questo tipo di aspetti segni un periodo in cui si sfoga il nervosismo sul cibo (e questo può succedere sia con transiti positivi sia negativi) mangiando a quattro palmenti. Si ha di solito inoltre maggiore sicurezza nel maneggiare denaro, anche se potrebbe esserci una certa faciloneria, oppure una diffidenza (spesso giustificata) verso chi tenta di venderti qualcosa. Non favorisce in particolar modo l’attività fisica, anzi impigrisce e anche l’erotismo si tinge di profumi in qualche modo gastronomici, e ricordiamo che l’accoppiata sesso e cibo è più frequente di quello che potrebbe apparire, basti ricordare un film di tanti anni fa, La grande abbuffata. Nel breve arco temporale del transito comunque si può essere più in pace con se stessi e di conseguenza più sicuri. Con aspetti negativi, per fortuna di breve durata, potrebbe esserci un’impulsività mal gestita in fatto di denaro o di cibo. Ossia magari si mangia troppo perché si è girati male, o si rifiuta il cibo, mentre anche i soldi sono spesi senza troppo criterio. O ancora improvvise difficoltà costringono a non spendere. E magari, si potrebbe subire la violenza verbale altrui, senza avere prontezza di riflessi per ribattere. Il bello è che di rado accadono disastri totali e il transito negativo, per fortuna, dura poco…

RAPPORTI MARTE-SATURNO
Saturno e Marte sono solidi alleati nel segno del Capricorno, mentre non si sopportano tra Ariete (sede di Marte) e Bilancia (dominio di Saturno). Per questo motivo l’apporto in positivo di Marte a Saturno tenderà a dare per la durata del transito alcune sfumature capricorniane, mentre con quadrati e opposizioni potrà in qualche modo ricreare sfumature analoghe al conflitto naturale tra il primo e il settimo segno. Ossia congiunzioni, trigoni e sestili offriranno a Saturno una carica energetica per perseguire i suoi scopi, quali essi siano. Spesso con una certa dose di spietatezza e pessimismo, Saturno vuole arrivare alla sua meta e non ha tempo da perdere e Marte fa il cane da guardia del padrone… Per qualche giorno quindi si sarà duri più del normale (sempre sia concesso dal tema natale) o, se di solito si ha la cattiva abitudine di farsi calpestare dal prossimo, la si dismetterà per un po’. Così, guai a chi ti pesta i piedi, sono incalpestabili! La tua esistenza parrà quindi non più in balia di un destino peregrino, ma forgiabile da una volontà solida e duratura. Certo non ti cambierà la vita se sei predisposto in altro modo, ma potrai vedere che appunto si può interagire con il mondo in maniera differente. Il transito negativo invece creerà un conflitto tra ragione e impulsività, incapaci di dialogare tra loro in maniera costruttiva. A volte facendo incaponire sulle proprie posizioni, altre rendendo più arrendevoli del solito, creando frustrazioni più o meno sotterranee che con Marte sono sempre in agguato. I rapporti negativi tra i due, anche di transito, possono inoltre creare problemi fisici dovuti a strappi o rotture delle simbologie anatomiche del Capricorno o di Saturno. Ossia si potrebbe avere mal di schiena (sintomatico della fatica a gestire la vita), artrite cervicale, sciatalgie, o ancora problemi ai denti. Se non si parla però di un anello di sosta il problema dovrebbe svanire come neve al sole…

RAPPORTI MARTE-URANO
Entrambi pianeti ultra-dinamici, il loro apporto reciproco rende imperativo il fare, e il portare a termine quanto si sta facendo. Spesso in tempi rapidi e in maniera efficace, a volte sorvolando sui dettagli e sulle sfumature per raggiungere il proprio scopo. L’interventista Urano trova così il supporto dell’energico e talvolta violento Marte e insieme spaccano il mondo, spesso letteralmente. Infatti se si sta facendo una cosa, l’importante è realizzarla e quello che è inutile o superfluo verrà spazzato via per la foga del fare o perché non si guardano le sottigliezze. Magari falciando qualcuno perché ha avuto la sfortuna di trovarsi sulla tua strada e tu avevi fretta di arrivare in un negozio di ferramenta per comprare un utensile. Certo, non sempre gli effetti di un transito di Marte in rapporto a Urano sono così drastici, però può accadere di passare un paio di giorni in cui si è iper-agitati, e pronti a distruggere il mondo o a costruirlo, a scelta. Momento di grande produttività efficiente, quindi, da impiegare per sbrigare gli arretrati lavorativi. Oppure, alle fanciulle e agli uomini gay potrebbe accadere di incontrare in ambito professionale un qualche amante con cui si avrà una storia mordi e fuggi. Con un transito negativo invece non è detto che si spenga l’attivismo (anche se pure questo può succedere), ma più sovente si produrrà e non si sarà soddisfatti di quanto prodotto, a volte perché è stato fatto male. Un’altra eventualità non piacevole, data la notoria drasticità di entrambi, è di incorrere in incidenti, a volte causati a volte subiti. Consigliabile quindi prestare attenzione alla guida in auto (ma non solo) per la durata del quadrato e dell’opposizione: potrà forse servire a evitare di ritrovarsi poi una gamba o un braccio ingessati, o peggio.

RAPPORTI MARTE-NETTUNO
Come abbiamo visto anche per la Luna, Marte e Nettuno non avrebbero molto a che vedere l’uno con l’altro, eppure lo Zodiaco fa sì che, di nascita e di transito, fra i due si intreccino gli aspetti più vari come accade per tutti i pianeti. Creando correlazioni a volte difficili da percepire, soprattutto per la natura confusa ed evanescente di Nettuno. Potrà così accadere di avere momenti di rigidità ideologica, l’urgenza di dichiarare guerre sante, la voglia di partire per andare dove non si sa. Le donne potranno poi scatenare la fantasia in merito a incontri con personaggi strani, singolari, a volte ai limiti della normalità. Agli occhi della fanciulla colta da tale transito, il marinaio tossico raccattato in un angiporto si ammanta dell’aura del bello e dannato, con il quale fuggire da una realtà squallida e noiosa. Ovviamente per la maggior parte delle persone questa resterà solo una fantasia del momento, per alcune già predisposte potrebbe invece trattarsi di un incontro fatale ma pericoloso. E questo accadrà sia con transiti positivi sia negativi. A volte invece verrà voglia di nuotare, altre di andare in bicicletta o a cavallo, o ancora di cimentarsi in una maratona di preghiera, quasi mai poi portata a termine. L’irrequietezza propria di Nettuno potrebbe essere difficile da gestire, Marte è impulso allo stato puro e non ama il ragionamento e le attese. Con aspetti negativi si potrebbe passare qualche giorno in cui si stenta a sfogare l’ansia, e una ipercinesi (o l’immobilismo, succede anche questo) non è in grado di scaricare la voglia di fuga di Nettuno. Di solito questo transito non ha grandi effetti concreti, salvo in caso di infezioni destinate però a risolversi in fretta, ma potrebbe risultare pericoloso per chi non è troppo equilibrato di suo e perciò potrebbe indirizzare male la carica aggressiva tipica di Marte.

RAPPORTI MARTE-PLUTONE
Chiudiamo infine con due pianeti naturalmente affini, impegnati come sono a strutturare i due segni più virili, Ariete e Scorpione. Il loro apporto è energetico, sessuale, di conquista del mondo, un po’ impulsiva e violenta. Il sostegno reciproco farà sì che gli ormoni funzionino bene, per entrambi i sessi, sempre ammesso si sia in età fertile e non siano presenti disfunzioni, di tipo fisico o psicologico. Ma anche in questo caso si avvertirebbe comunque una maggior dose di energia, da indirizzare in un qualche settore, qualunque esso sia. A volte si potrà tendere ad esagerare, perché il coraggio plutoniano accoppiandosi all’energia violenta di Marte potrebbe spingersi in territori pericolosi, non si sa di quale tipo. Quindi se proprio non si avesse un partner, nemmeno il tappabuchi per una sera di carestia, meglio allora andare in piscina, fare jogging, free-climbing o che altro, l’importante è sfogarsi. Per un uomo ci sarà la possibilità di dare il meglio delle proprie capacità sessuali, per una donna si potrà avere l’incontro con un uomo abile a letto, oppure il partner abituale che si risveglia e torna agli antichi splendori, e non importa per quale motivo… Gli aspetti negativi non creano di solito fatti davvero negativi, anche se potrebbe attivarsi pure la simbologia plutoniana di intrigo e menzogna. Così nella maggior parte dei casi si vivrà qualche giorno di frustrazione, e questo per entrambi i sessi, a volte per motivi sessuali, ma più spesso solo per male di vivere. A volte invece si sarà bersaglio di pettegolezzi e maldicenze alle quali non si saprà rispondere con la grinta sufficiente. Se si vive poi in un ambiente maschilista si correrà il rischio che qualcuno metta in dubbio la tua virilità, ovviamente se sei un uomo…

 


1
Per l’esattezza 1 anno, 320 giorni e 18,2 ore terrestri.
2 Oppure in due segni vicini, perché se si ferma per un anello di sosta (poniamo) a metà Bilancia, poi arriverà a tornare in Vergine, da dove riprenderà al momento giusto il moto diretto…
3 Per un approfondimento della questione dei Quattro Zodiaci si vedano i miei articoli sulla struttura dello Zodiaco nella sezione Studi e approfondimenti.

massimomichelini1@virgilio1.it

1/10/2013


Copyright © 2017La Rotta di UlisseTutti i diritti riservati