LA ROTTA DI ULISSE

 


Contatti: massimomichelini1@virgilio.it

Oroscopo di aprile 2020

Dedicato al bimbo astrologo che è in ognuno di noi

Previsioni un tanto al transito per donare a tutti
un sorriso, una lacrima, un pensiero

Ed in grazia dello scherzo fate largo alla ragione

di Massimo Michelini

Situazione generale - Come disse Forrest Gump dopo aver corso più di due anni senza fermarsi mai : “Sono un po’ stanchino”. Non lo dico solo per me, lo dico a nome di tutti quelli che sono rimasti in casa con pazienza e senso civico per il coronavirus, perché la fine dell’epidemia, anzi pandemia, ancora non è certa. Sono stanchi soprattutto medici, infermieri e operatori sanitari, ma pure cassieri e addetti dei supermercati, farmacisti, poliziotti e vigili urbani, come pure bimbi e adulti costretti tra le pareti domestiche per l’emergenza sanitaria. Sono stanche le borse e non ne possono più i disoccupati, perfino gli ottimisti non ce la fanno più a sperare di poter ripartire, costretti poi a rimandare ancora l’uscita dal tunnel. E le stelle che dicono? Siamo sinceri, nessun astrologo aveva predetto una crisi di questa entità e di questo tipo, pur mettendo in conto che si sarebbe trattato di un momento duro, per quell’eccesso di pianeti in Capricorno. Ora nel segno sono rimasti “solo” Plutone e Giove e, se fino all’altro ieri, facevano sì che si predicasse il valore assoluto della legge del mercato ora, per non far affondare l’economia del mondo intero, si gettano salvagenti ai singoli stati affossati dal virus, o con il timore di venirne contagiati. Urano è sempre in Toro e fa sì che lavorino soprattutto quelli che operano nel settore alimentare e chi fa il telelavoro. Tutti chiusi nel proprio orticello a chiudere le frontiere e le porte di casa, in Italia e in tutto il mondo. Saturno e Marte appena entrati in Aquario spingono invece a cercare di collaborare, a trovare un’intesa ragionata per uscire dal famigerato tunnel. Nettuno in Pesci fa cantare fuori dai balconi, in alcuni casi fa essere fuori come un balcone, in altri fa partecipare a tutte le processioni virtuali di questo mondo, con la speranza che “io me la cavo”. Quanto agli altri, ci penseranno loro a salvarsi. Mercurio parte in Pesci, dove ha contribuito a creare la diffusione del virus e il clima generale di incertezza e confusione, poi passa in Ariete e passa la voglia di piangersi addosso. A fine mese Mercurio entra in Toro e ci si calma tutti quanti. Venere infine è per quasi tutto il mese in Gemelli, e fa riprendere la voglia di ridere un po’, e di questi tempi è una gran cosa. Insomma, tanta roba in giro, ma uniti con le stelle auguro un grossissimo VAFFA al coronavirus, sperando che stiamo davvero girando pagina, ce lo meritiamo tutti. O, se non ce lo meritiamo, ne abbiamo un gran bisogno
 

ARIETE

Alleluiah! La stretta micidiale dei due mesi scorsi si sta infine allentando. In Capricorno restano infatti solo Giove e Plutone, che colpiscono “solo” i nati verso il 14 aprile, che potrebbero stare attraversando un periodo di complicata fase di bilancio, che in questo periodo andrebbe rimandato. Possibile anche qualche difficoltà economica, del resto abbastanza comune in periodo di virus. Per il resto le cose vanno decisamente meglio. A cominciare dalla presenza nel segno di Mercurio dall’11 in poi, che può portare vivacità, movimento e nuove conoscenze (e dopo un mese di reclusione per tanti di certo non guasta) e soprattutto fa uscire dall’immobilismo forzato. Marte e Saturno sono poi passati in Aquario, e portano un’insensata voglia di equilibrio, un desiderio non certo tipico dell’Ariete. Venere in Gemelli fa infine rinascere la voglia di flirt e divertimenti assortiti che, dopo periodi così complessi, mica guastano. Insomma, per chi compie gli anni la situazione in media si rasserena e soprattutto rinasce la voglia di essere di nuovo padroni del proprio destino.
  

TORO

Dopo mesi strepitosi le stelle almeno in parte girano le spalle, e a volte mostrano pure le chiappe. Visto però che molti amici del segno si sono lamentati in precedenza del fatto che nonostante il favore degli astri non succedesse una beata cippa, non escludo che il giramento di astri possa far bene. Saturno è entrato infatti in Aquario e crea momenti di ripensamento ai nati verso il 21 aprile, che sono costretti a fare i conti con gli anni che passano. Anche Marte è in Aquario e raffredda le funzioni ormonali di molti dei nativi, che si ritrovano ad avere intorno una serie di personaggi poco sensuali che, anziché di eros, ti parlano di Kant e di reincarnazione, una noia mortale. Per fortuna Urano è sempre nel segno e porta grosse novità professionali ai nati verso il al 26 aprile. I nati intorno all’11 maggio sono invece in fase etilico-sperimentalista grazie a Nettuno in Pesci, mentre quelli venuti al mondo intorno al 15 sono iperstimolati a dare di più e, a ricevere altrettanto in cambio, grazie ai soliti Plutone e Giove in Capricorno. Insomma, nel bene o nel male non c’è da annoiarsi.
  

GEMELLI

Dopo mesi cupi o senza stimoli, infine si balla un po’ di salsa, e si torna a sorridere. Con sempre un’unica eccezione, e vediamo di togliercela subito dai cabbasisi. Ovviamente Nettuno è ancora in Pesci e procura ansie, allergie e nevrosi assortite ai nati intorno al dieci giugno, che faranno bene a fare scorte di ansiolitici o di sostanze notoriamente proibite ma che ti rilassano. Oppure prenderla con calma zen, e pensare che tutto passa e va. Peccato che siano pochi quelli che ci riescono davvero, quindi tanto vale stordirsi nella maniera preferita, sperando passi prima possibile. Va detto che nel frattempo stanno arrivando i rinforzi, molto, molto gradevoli. Per iniziare Saturno in Aquario porta maturità e rigore ai nati a inizi segno che, per una volta, si sentiranno bene a comportarsi come adulti. Anzi a volte si sentiranno come un santone o un vecchio della montagna, pronto a vedere tutto con occhio benevolo. Anche Marte è in Aquario, e porta tonicità fisica e voglia di rimettersi in forma dopo l’isolamento da virus. Venere poi è nel segno dal tre, e promette flirt a ripetizione, oltre a farti sentire charmant, flamboyant e really really sexy. Chi ha voglia di eliminare le ragnatele dalle parti basse lo faccia ora, le stelle sono molto amiche.
  

CANCRO

Forse non ci sono sostegni planetari strepitosi ma almeno si è allentato il bombardamento dei due mesi precedenti. Quindi non c’è da impazzire di gioia, ma nemmeno da strapparsi i capelli per la disperazione. Partiamo dai due macigni contro, che non si sono spostati per niente, ossia Plutone e Giove tuttora in Capricorno che impongono ai nati intorno al 15 al 18 luglio di non mollare la guardia e di ingoiare un po’ di pessimismo e frustrazione, per andare avanti. Urano in Toro nel frattempo dà però una mano a sistemare il proprio lavoro (e di questi tempi non sarà una cosa sgradita) ai nati verso il 26-27 giugno. Per le signore e signorine nate in quei giorni possibile incontro erotico con un lavoratore conosciuto all’improvviso, magari il fornaio o il pasticciere dell’angolo. Nettuno in Pesci fa invece sognare a occhi aperti, chiusi e semichiusi i nati verso il 12 e 13 luglio che possono immaginare di diventare santi, eroi e navigatori. Oppure fa convertire a teorie mistiche o alla degustazione di grappa, a piacere. Per il resto, nulla di particolare, e di questi tempi è un’ottima notizia.
  

LEONE

Be’, per alcuni il periodo può essere definito di emme, per altri le difficoltà serviranno di stimolo, e il Leone può dare il meglio di sé nei momenti più complicati. Vero però che a volte fa l’esatto contrario e si comporta come non dovrebbe quando i pianeti girano storti, dando di matto. Gli auguro di far parte della prima categoria e passo alle previsioni. Partendo da Marte per tutto il mese nell’opposto Aquario, che può rendere fiacchi, irritabili, poco reattivi, modello bradipo incacchiato. Per gli ometti, meglio non tentare di finire nel guinness dei primati per la prestazione erotica migliore, proprio non è il caso. I nati a fine luglio nel frattempo possono a buon ragione insultare gli astri perché si stanno accanendo contro di loro. Saturno in Aquario e Urano in Toro si accaniscono infatti creando problemi di schiena, di lavoro, di reattività. Un grosso vaffa alla sorte e a Saturno e a Urano e le cose si alleggeriranno. Per fortuna però Venere è per tutto il mese in Gemelli e Mercurio è in Ariete dall’11. Se non altro si riesce a prendere le disavventure con allegria, magari condividendo con gli amici la voglia di ridere, nonostante tutto.
  

VERGINE

Rispetto al mese scorso con tutti i pianeti in Capricorno tanto a favore, ora sul cammino ci sono più ostacoli, in un panorama astrale comunque sostanzialmente equilibrato tra spinte pro e quelle contro. Di traverso c’è il solito Nettuno in Pesci, che è arrivato a infastidire con un carico di nevrosi e complicazioni i nati verso il 13 e 14 settembre, che potrebbero decidersi di darsi agli allucinogeni, alle religioni o alla psicoterapia, per tamponare uno stato di leggero malessere davvero fastidioso da digerire. Anche Venere è di traverso dai Gemelli per quasi tutto il mese e crea uno stato di lieve malessere, affettivo o di salute. Meglio mettere in conto che in amore non ci si sentirà capiti, e magari la forma fisica non sarà al top. In compenso Urano in Toro continua a favorire grandi cambiamenti professionali per i nati a fine agosto, che potrebbero avere nuove occasioni anche in tempi come questi dove le cose per tanti non vanno benissimo. Come invece i nati a fine segno sono stimolati a fare di più, e a puntare in alto, grazie a Giove e Plutone in Capricorno. Intanto semino, potrebbero pure raccogliere o almeno iniziare a trovarsi in una situazione con ottime prospettive per il futuro.
 

BILANCIA

Grazie, pianeti, grazie!: eppur vi muovete e vi togliete infine un po’ dalle scatole, cabbasisi e zone limitrofe. Così dopo gli ultimi mesi con troppi pianeti in Capricorno, ora ne restano solo due, Plutone e Giove, che però infastidiscono solo i nati a fine segno, in particolare quelli venuti al mondo tra il 18 e il 20 ottobre. Che potranno passare un periodo non semplice, che magari servirà loro per modificare comportamenti precedenti controproducenti. Oppure si tratterà “solo” di un periodo di emme come a volte capita. Per il resto le cose vanno decisamente meglio. Anzitutto grazie a Marte in Aquario e a Venere in Gemelli, che risvegliano la voglia di socialità, magari un po’ spenta dopo l’isolamento da coronavirus. Per chi ha voglia di acchiappare al volo nuovi amori, o farsi una qualche scappatella se ne ha già uno, il momento è d’oro, come pure è un periodo eccellente per rifarsi il look. Forse però dall’11 al 27 ci saranno periodi in cui si stenta a capire il prossimo e si fatica a spostarsi, per colpa di Mercurio in Ariete. In compenso va alla grande ai nati verso il 23 e 24 settembre che, grazie a Saturno in Aquario, capiranno cosa vogliono e come ottenerlo.
  

SCORPIONE

Mmmm… I pianeti cominciano a rompere un po’ i cabasisi, a differenza di quanto hanno fatto fino a poco tempo fa, ma lo Scorpione ama le sfide, e avrà ora qualche ostacolo da superare, e ottime probabilità di mettersi alla prova. Intendiamoci, Nettuno è ancora amico in Pesci e concede sogni fantascientifici o un po’ tossici ai nati verso il 12 e 13 novembre, che potrebbero ritrovarsi a pensare di diventare popi ortodossi, pusher in Groenlandia, navigatori in solitaria o distillatori di birre in Burundi. I nati verso il 17-19 novembre sono invece in pieno fermento creativo, e sentono grosse spinte ottimistiche grazie a Plutone e Giove in Capricorno. Per tutti però l’energia è un po’ carente, e a volte pure la libido, per colpa di Marte in Aquario. Segno dove c’è ora anche Saturno, capace di portare un filo di depressione ai nati verso il 24 ottobre, ma giusto solo un filo. I nati verso il 28-29 devono invece vedersela con Urano in Toro, capace di portare problemi sul lavoro, nient’affatto insoliti in questo periodo.
  

SAGITTARIO

Aprile frizzante, all’insegna della ripresa dopo un periodo di stasi, e questo vale ovviamente per tutti i segni. Dopo mesi di una noia e trantran letali, gli astri si muovono infatti un poco, senza esagerare. Venere si mette ad esempio di traverso dai Gemelli e procura battibecchi in amore o appetiti non del tutto soddisfabili. Un malessere amoroso che può però risultare stimolante. In ogni caso a chi la tocca non s’ingrugna, quindi tanto vale fare buon viso a cattiva sorte. Che in realtà non è poi tanto cattiva, visto che Marte in Aquario dà una buona resistenza fisica, come pure la voglia di esplorare intellettualmente il mondo. Se fino all’11 i neuroni non funzionano un gran che per colpa di Mercurio in Pesci, dall’11 l’intelligenza riprende a scintillare per il passaggio del pianeta in Ariete, posizione che favorisce pure gli spostamenti. Nettuno ahimè è però sempre in Pesci e molesta con crisi ansiogene i nati verso il 12 e 13 dicembre. Come alleggerire il malessere? Con bottiglioni di prosecco, sostanze illegali o preghiere di varie fedi. Saturno in Aquario porta infine un periodo di grande lucidità ai nati verso il 23 novembre, che nei prossimi mesi sapranno mettere a frutto le riflessioni del periodo.
 

CAPRICORNO

Dopo l’accumulo di pianeti nel segno dei mesi precedenti, ora la situazione si alleggerisce un po’. Non si sente quindi più così intenso il carico di responsabilità e voglia di fare che prima o poi ha toccato di recente tutti i Capricorno. Nel segno ora restano Plutone e Giove, che soffiano sulle ambizioni e la creatività dei nati dal 15 al 17 gennaio, che ora stanno raccogliendo le idee, poi in autunno potranno realizzare i progetti maturati al momento. Attenzione però per tutti dall’11 al 27 a Mercurio in Ariete che rende cocciuti e procura difficoltà ad ascoltare e a farsi ascoltare, e non è nemmeno un problema di Amplifon. Per chi studia o deve fare opera di mediazione, meglio rimandare a fine mese o a maggio. I nati verso il 28 e 29 dicembre sono invece spinti ad apportare cambiamenti sul lavoro da Urano in Toro, che promette frizzanti novità. Nettuno in Pesci porta invece un’insolita voglia di approfondire le questioni religiose ai nati verso il 10 e 11 gennaio che però, fossero atei convinti, potranno addentrarsi nella degustazione di alcolici o delle sostanze allucinogene preferite.
  

AQUARIO

Dopo mesi di noia mortale o energia sotto i tacchi, le cose riprendono infine alla grande, ed era ora. Marte infatti è nel segno e dà energia, ormoni alle stelle, voglia di ripresa, in qualche caso magari pure la tendenza a discutere, e ad averla vinta. Per tutto il mese o quasi poi Venere è in Gemelli e favorisce affettività e sesso. Chi avesse voglia di rifarsi da mesi di astinenza può darci dentro e tuffarsi alla conquista di chi gli pare o, se è felicemente in coppia, di ravvivare il fuoco delle passioni con nuovi interessi e fantasie. Perché l’amore va alimentato, e in questo mese ci si potrà ingrassare. Anche Saturno è nel segno, e porta un momento di riflessione e crescita ai nati verso il 21 gennaio, che potranno liberarsi del vecchio in attesa di seminare il nuovo. L’unico pianeta storto e di traverso è Urano in Toro, che porta problemi pratici o lavorativi ai nati intorno al 26-27 gennaio. Meglio mettere in conto qualche difficoltà, come pure è preferibile stare attenti agli incidenti, i prontosoccorso sono anche troppo affollati per altri motivi in questo periodo.
  

PESCI

I Pesci vivrebbero mediamente di amore ma questo mese, con Venere in Gemelli, faranno meglio a lasciare le attese in soffitta. Dovranno mettere soprattutto in conto che il partner, se se ne ha uno, farà lo spiritoso e non darà spazio alla voglia di romanticismo a loro necessaria come l’aria che si respira. Per il resto, gli astri promettono realismo e necessità di impegnarsi sul piano pratico. Mercurio passa comunque nella seconda metà del segno fino all’11 e vivacizza la vita, mentre Nettuno continua la sua permanenza portando un’inquietudine più o meno sottile ai nati intorno al 10-11 marzo. Urano in Toro procura invece nuove possibilità lavorative ai nati verso il 25-26 febbraio che, nonostante la crisi economica generalizzata, potrebbero vedersi offrire alternative professionali e decidere pure di accettarle. Grandi fermenti esistenziali ci sono poi per i nati dal 14 al 16 marzo, grazie a Giove e Plutone in Capricorno, che potrebbero essere molto sicuri di sé, e decidere di usare l’energia interiore per puntare in alto. E ad arrivare poi in vetta.



Copyright © 2020La Rotta di UlisseTutti i diritti riservati