LA ROTTA DI ULISSE

 


Contatti: massimomichelini1@virgilio.it

Questo spazio è riservato alle domande dei frequentatori.
Non è un servizio di oroscopi on-line e i quesiti trattati avranno un interesse di carattere generale.
Se la domanda riguarda un particolare tema natale, andranno ovviamente segnalati i dati di nascita completi.

In basso a destra potete trovare il link per leggere l'archivio
con le precedenti risposte.


Scrivi qui la tua domanda.

?
!

UN FIDANZATO TROPPO ATTACCATO ALLA FAMIGLIA - 1122


Caro Massimo,
ti scrivo per la mia situazione sentimentale che sembra non trovare pace. Mi chiamo S. e sono nata il 23 luglio 19JK a QW alle 14.15. Dopo due anni dalla chiusura di una storia durata quasi dieci anni, che mi ha lasciato sofferente e per la quale ho iniziato una terapia psicologica, nell’autunno dello scorso anno ho incontrato T. (nato a ZD il 24 novembre 19YT, ore NJ), con il quale pareva potessi stare davvero bene.
Inizialmente non è stato facile aprirmi ad un nuovo amore e non senza difficoltà sono riuscita a concedermi la possibilità – finalmente – di provare ad essere serena. T. ha avuto un’infanzia ed una prima giovinezza travagliate, ma ciò che via via mi sembra sempre più spaventosamente chiaro è che non sia libero: 
la sua famiglia (sorella maggiore, nipoti ma soprattutto la madre), infatti, dipende completamente da lui, sia economicamente che affettivamente e lui sente di avere la responsabilità del loro benessere, di dover provvedere a loro per tutto. Nonostante io sia ben consapevole che ogni famiglia abbia le proprie particolari dinamiche, temo che questo loro rapporto possa rappresentare un vero impedimento.
Provo ad essere accogliente, comprensiva, tollerante anche quando madre e sorella si mostrano – seppur velatamente – ostili nei miei riguardi, a non essere oppositiva in alcun modo, a mettermi da parte se necessario, anche perché scorgo in lui la spinta a costruire qualcosa, è molto attento a me, ma pare non riesca a trovare il modo, la forza e il coraggio di allentare, anche di poco, questo legame. Non pretendo certo, né lo vorrei mai, che abbandoni i suoi, ma vorrei sapere se ci sarà la possibilità che riesca a conciliare le esigenze familiari con la voglia e la necessità di farsi una vita propria, insomma. se ci sarà per noi un futuro, nonostante quella sua Luna tremendamente lesa. Non vorrei dover rinunciare ad una persona così bella, ma mi fa stare male l’idea di dovermi negare, come ho già fatto in passato, l’idea di avere una mia famiglia, dei figli, una stabilità sentimentale, così come credo se la stia negando lui. Stando a ciò che mi racconta, le sue precedenti relazioni sono finite proprio per la famiglia così bisognosa del suo aiuto e della sua presenza. 
Ti ringrazio moltissimo,
S.

 

 

15 settembre 2022

Cara S., non voglio scoraggiarti ma temo che il tuo ragazzo, che immagino sia davvero un’ottima persona, sia effettivamente molto legato alla famiglia, e dubito che riuscirà a prendere le giuste distanze. Lo dico usando però l’avvertenza che certi processi di distacco, se non sono traumatici o improvvisi, sono difficili da individuare grazie ai transiti anche per l’astrologo più esperto. Però non posso non notare che lui ha una Luna in Pesci e sesta casa in trigono a saturno e Plutone, e quadrata a Sole e Mercurio, a indicare una madre che vuole essere protetta, e forse usa tutte le scaltrezze e ricatti emotivi possibili, conoscendo il suo pollo. Inoltre, quattro pianeti in quarta casa sono un segnale evidente del suo fortissimo legame con la famiglia, senza esprimere un giudizio sul fatto che questo legame sia giusto o sbagliato. Mi chiedo però perché oltre alla madre debba pure farsi carico della sorella e dei suoi figli, anche su un piano economico. Ammesso che il padre dei nipoti sia morto, carcerato o fuggito dall’altra parte del mondo, in casi del genere esistono i servizi sociali a occuparsi degli indigenti. Oppure la sorella potrebbe trovarsi un’occupazione, anche minima, per raggranellare qualche soldo. Ci riescono gli extracomunitari clandestini, non so perché non possa riuscirci lei. Se avesse problemi fisici spetta alla comunità farsene carico, se non ne avesse può darsi da fare. Certo, questi discorsi posso farli a te, se li facessi direttamente a lui di certo troverebbe tutte le giustificazioni possibili per il comportamento dei congiunti, perché con tutti quei pianeti in Sagittario è un buono anche ingenuo. Premesso che il problema c’è e non è di semplice soluzione, quello che posso suggerirti è di fargli presente il comportamento dei familiari, senza mettere aut aut che porterebbero solo al precipitare della situazione, cerca se non ti costa troppo di non usare senza freni il tuo lato Leone o quello vendicativo e rancoroso dell’ascendente Scorpione. Prova a capirlo e a fargli capire anche le tue esigenze. Se fosse del tutto sordo o se, dall’altra parte della barricata, continuassero a tenerlo avvolto nella rete dei ricatti affettivi, deciderai se mantenere la relazione oppure se ti accorgi che non ti dà abbastanza. Ragiona al meglio però prima di agire, questo è il mio consiglio.

MANUALE COMPLETO DI ASTROLOGIA,
VOLUME SECONDO - I PIANETI NEI SEGNI - PRINCIPI DI INTERPRETAZIONE DEL TEMA NATALE

Disponibile in libreria e negli store on line



Dopo poco più di un anno esce il secondo volume del mio Manuale completo di astrologia. Questa volta mi occupo di pianeti nei segni, ma non solo. Parto infatti con una infarinatura astronomica rispetto a quanto interessa agli astronomi per interpretare un tema natale. Poi passo a un argomento complicato spiegato nella maniera più semplice possibile, la struttura dello Zodiaco. Infine, oltre alle posizioni dei pianeti nei segni, ci sono numerosi esempi di temi natali, per permettere al lettore di iniziare a interpretare la carta del cielo propria e altrui. Insomma, tanta roba! Conviene leggerla e possono farlo sia i principianti sia gli esperti.
Lo si trova in tutti gli stori on line o nelle principali librerie. Da non perdere.

Qui il video della presentazione del libro

Per informazioni: massimomichelini1@virgilio.it o edizionigagliano@gmail.com


?
!

ANALOGIE TRA I SEGNI IN SESTILE - 1121


Gentile Massimo,
Ti ringrazio per le risposte sul forum e, sperando che serva a far perdonare la prolissità e la presunzione di una congiunzione Sole-Giove in Sagittario come quella del mio tema, ti pongo un quesito più sintetico del solito: che cosa accomuna l'Ariete e l'Aquario?
Tutti i segni zodiacali che sono collegati da un sestile, per quanto diversi tra loro, hanno delle forti analogie comportamentali anche in virtù delle sedi planetarie (esaltazioni per trasparenza comprese) che hanno in comune: ad esempio il Toro e il Cancro condividono un'indole pacifica (Venere), mentre il Capricorno e i Pesci sono accomunati da un temperamento gaudente in maniera discreta (Giove). Ma l'Ariete e l'Aquario sembrano sfuggire a questa regola e nonostante ospitino entrambi Plutone, in domicilio base nel primo e in esaltazione per trasparenza nel secondo, non potrebbero essere più diversi. Se ci si sposta sul piano delle case corrispondenti, la distanza si accentua anche di più: in che modo l'undicesima casa risolve l'opposizione dialettica tra la prima e la settima casa, ponendosi in sestile ad una e in trigono all'altra? Prendendo ad esempio la terza casa-Gemelli, il suo ruolo nel creare un compromesso tra la prima e la settima casa è palese: essa conferisce teatralità ed esibizionismo, come la prima casa, ma allo stesso tempo prende un primo contatto con gli Altri, come vuole la settima, anche se poi nella terza gli Altri vengono visti come un pubblico indistinto, ma almeno non vengono più ignorati o visti come antagonisti, a differenza di quanto avveniva nella prima casa-Ariete.
Invece l'undicesima casa-Aquario sembra totalmente orientata verso la settima casa-Bilancia e persino Lisa Morpurgo, nel descrivere i sestili tra queste due case, ne La natura delle case, è rimasta molto sul vago, limitandosi a dire che la moderazione dell'undicesima pone un freno all'egocentrismo della prima, ma senza spiegare cosa le accomuni, a differenza di quanto fatto per le altre case.
Vestigia Remote

15 settembre 2022

Penso invece che anche l’undicesima e l’Aquario abbiano il compito di trovare un compromesso tra prima e settima, in maniera analoga a quanto fanno la terza e i Gemelli. Anzi, la scienza del compromesso è propria dell’Aquario e, nell’esaltazione per trasparenza di Plutone nel segno, troviamo tutta l’astuzia, il non detto, la capacità di manipolazione propria del pianeta degli Inferi, da adattare al settore delle relazioni umane. Non è affatto inesistente il rapporto di reciproco sostegno con il Plutone della prima casa, piuttosto riesce a fargli capire che non sempre si può esagerare e, per ottenere la giusta attenzione di un pubblico, meglio fare quello che suggerisce un esagramma dell’I-Ching, “propizio è costituire alleanze”. Sull’altro fronte della barricata Plutone suggerisce all’Aquario e all’undicesima quel minimo di calore ed energia che altrimenti renderebbero i nativi ghiaccioli surgelati impossibili da riscaldare. Insomma, è una componente di carnalità e carica vitale, indispensabile per instaurare rapporti umani complici. Come quelli tra amici che coprono a vicenda le rispettive storie extraconiugali o raccontano le proprie avventure in camera da letto, come si fa negli spogliatoi. Anche se l’Aquario non è tra i maggiori frequentatori di palestre e luoghi similari. Quindi il sestile tra Ariete e Aquario funziona alla perfezione, basta capirlo, andando oltre alle capacità di infingimento proprie di Plutone.


?
!

LA FINE DELLA DEPRESSIONE - 1120


Sono sola e persa in una tremenda depressione che non mi vuole lasciare. Dopo quasi cinque anni di convivenza, tra i quali tre abbandoni da parte di lui, e il quarto che ha dichiarato la mia definitiva scelta di non vivere più insieme, anche se è passato più di un anno dalla separazione, non riesco a uscire da una situazione che mi opprime. Non riesco a dimenticare e andare avanti. Avevo sperato in un ultimo colpo di fortuna, con questa persona, da parte del destino a 62 anni (dopo un giovane matrimonio finito per mia volontà). Ora che ne ho 67 sono più disperata che mai. Ho già scritto nel 2021 alla “Rotta di Ulisse” (vedi risposta del 8 aprile 2021 stravolgimenti di Urano -1036). Io che ho sempre sognato un amore che mi accompagnasse fino alla fine della vita, sono invece sempre condannata dal destino a vivere da sola? E perché questa forte depressione? Quando finirà? Troverò un compagno che mi stia vicino o è già scritto nel mio oroscopo che sarò sempre sola? Sono nata a XH il giorno 30/9/19WH alle ore QQ. Grazie.
Maria

 

 

15 settembre 2022

Anzitutto, se ha avuto almeno due storie importanti non è vero che è destinata a rimanere sola perché se c’è riuscita almeno un paio di volte non è detto che non accada ancora. Poi, purtroppo, non si può prescindere dai transiti che la sua Venere in Scorpione, con il quadrato di Saturno dalla settima (fine di una storia) e l’opposizione di Urano dalla decima, ha subito. Anche un dilettante avrebbe potuto diagnosticare il termine di un amore che, rileggendo la risposta precedente, scopro essere stato da subito non troppo semplice, anche per il carattere del suo partner. Capisco che lei, essendo una Bilancia che fatica a stare da sola, si è attaccata a quest’uomo che sembrava un faro capace di sconfiggere la solitudine. Purtroppo, non si può però cambiare il carattere di una persona soprattutto se non giovanissimo e, se è andata così, non c’era molto da fare. Resista ancora qualche mese, il tempo in cui Urano e Saturno continueranno ancora a colpire la sua Venere poi, forse non troverà subito la felicità, ma dovrebbe anche esserle passato il senso di abbandono e solitudine. Certo lei mi pone una domanda precisa, e se troverà, si spera in tempi brevi, qualcuno che riempia il suo vuoto, ma non vedo transiti esaltanti capaci di stravolgerle la vita in senso positivo. Non vedo però nemmeno pianeti in posizioni catastrofiche, che la portino sull’orlo dell’abisso. Mi sembra la notizia migliore per preparare il terreno a una vita serena. Ora è ancora ferita e disperata per l’abbandono subito, come vuole la sua Venere. Rimarginato l’ematoma della botta fresca le cose andranno meglio. Viva con fiducia, poi verrà quello che deve, mi auguro quello che desidera.


?
!

I TRANSITI NON INSEGNANO, AGISCONO - 1119


Buongiorno Massimo, come stai?
Ho sempre riscontrato nelle tue risposte precedenti, e, te ne devo atto anche per l’ultima (che faceva riferimento all’anno 2021) nella quale avevi palesato una mia svolta (e ricostruzione) emotiva, che si è davvero verificata! Quello che vorrei sapere adesso, visto che ci sarà anche Marte in Gemelli per 7 mesi (almeno credo sia questo il tempo) come potrebbero influenzare (o cosa vorrebbero insegnarmi!) i transiti che da qui al nuovo anno, si susseguiranno!
Sarei ipocrita se non ti chiedessi anche il lato affettivo, perché il desiderio di avere al mio fianco un compagno è presente tra i miei desideri, ma non sono di certo alla spasmodica ricerca, visto che ho imparato a stare bene anche da sola (in verità ho nel cuore un Ariete, ma credo proprio che lui non sia l’emblema della verità coraggiosa, e so che senza scriverti altro, avrai intuito già la situazione!).
Grazie ancora per le letture interessanti che pubblichi, oroscopo veritiero in primis, e cordialmente, con immensa stima, ti auguro un buon mese di agosto!
Samuela

 

15 settembre 2022

Essendo fortemente allergico alle teorie secondo cui tutte le esperienze della vita ti portano un insegnamento, al punto da cadere in deliquio - come si diceva nei romanzi dell’Ottocento - se qualcuno mi spiega cosa devo avere imparato se mi storto una caviglia o se ho le emorroidi, ti dico subito che i transiti non insegnano un bel nulla. Se mai portano eventi o stati emotivi, che eventualmente tu puoi – se vuoi e se ci riesci, soprattutto se ci riesci bene – inquadrare nel contesto della tua vita. Marte in Gemelli se ti doveva portare qualcosa lo ha fatto nei giorni precedenti a questa risposta, perché il tuo Sole è a sei gradi e Mercurio a otto e Marte andrà oltre. Vero che nel corso dell’anello di sosta si fermerà proprio a otto gradi, a gennaio, e penso che si tratterà di un periodo di maggior forza fisica, forse anche di irritabilità. Giusto perché mi parli di possibili incontri, potrebbe trattarsi anche dell’arrivo di un uomo finalmente uomo, se quelli precedenti sono stati scarsi da quel punto di vista lì. Che sia l’uomo della vita, non so, ma dubito perché in fondo si parla di Marte, che parla in particolare di piacevoli amplessi più che di unioni durature. Ti suggerisco però di avere pazienza perché un incontro importante, forse fondamentale, dovrebbe arrivare tra qualche anno, quando Plutone formerà un trigono spettacoloso dalla terza alla settima. Quindi non disperare, vivi la tua vita, e Plutone arriverà. Deve farlo.


?
!

LA DIFFICOLTÀ DI UNA SORELLA A TROVARE LAVORO- 1118

Salve sig. Massimo,
mi permetto di scriverle nuovamente perché ho grande stima in lei per la sua competenza e per le risposte che lei dà con accurata saggezza! A tal proposito, Le chiedo se può esaminare la situazione lavorativa di mia sorella M. nata il 25/11/19KH a XZ alle ore 17, 10. Deve sapere che già da quando ha conseguito un master in Risorse Umane ha inviato infiniti curriculum per poter lavorare (le sottolineo anche che ha una laurea in sociologia e un attestato in contabilità), ma sempre senza alcun risultato. Ora dal momento che mia sorella è una ragazza molto in gamba, mi procura molta sofferenza nel non vederla realizzata dal punto di vista lavorativo oltre che a quello sentimentale. (anche se lei al momento è preoccupata solo di cercare lavoro per raggiungere una certa indipendenza!) Può aiutarmi con la sua preparazione per vedere se quest' anno sarà favorita nel lavoro? Mia mamma sta cercando attraverso le sue conoscenze di avere delle risposte, ma al momento sembra tutto fermo. Pensi che spesso non esce nei weekend per non spendere la paghetta che le danno i miei genitori. Sono molto mortificata. Mi può aiutare?
Simona

 

11 agosto 2022

Di sicuro nella scorsa primavera la ricerca del lavoro di sua sorella non è stata aiutata da Giove che quadrava Urano in settima, aumentando in qualche modo la tendenza a non avere completa fiducia di trovare una regolarizzazione lavorativa, già presente nel suo tema a causa dell’opposizione di Giove a Urano. Aggiungo però che effettivamente i quattro pianeti in sesta casa la spingerebbero a un lavoro da dipendente. Pianeti che non presentano però lesioni e non farebbero quindi ipotizzare difficoltà in questo senso. Mi chiedo allora due cose, una astrologica l’altra no. Ossia forse più o meno inconsciamente per i tre pianeti in ottava casa e per i tre pianeti in Scorpione non le dispiace del tutto un senso di precarietà lavorativa. Non le do colpe, intendiamoci, sto solo cercando di capire. L’altra questione è più pratica. Non è per caso che sia troppo titolata per l’offerta lavorativa delle vostre zone? Non è che magari le aziende preferiscono persone con meno lauree ma con maggior esperienza sul campo? Chiedo, non ho esperienza diretta in tal senso. Se così fosse, magari sarebbe il caso di provare concorsi nel pubblico impiego, settore in cui mi sembrerebbe parecchio indicata. Quanto ai transiti, qui in agosto ha Urano in trigono a Venere, ma mi farebbe pensare più a un eventuale incontro amoroso o a un cambio di look piuttosto che un terno al lotto in campo lavorativo. Non voglio scoraggiare nessuno, ma mi sembra che in tempi brevissimi non ci siano transiti tali da giustificare un cambiamento radicale. Suggerisco però di valutare attentamente il modo in cui ha cercato un lavoro fino ad ora, e dove si è indirizzata. Magari mi sbaglio, ma mirando meglio il bersaglio magari lo si centra pure. Glielo auguro, come vuole la sua sesta casa che ha bisogno di regolarità.

MANUALE COMPLETO DI ASTROLOGIA,
VOLUME SECONDO - I PIANETI NEI SEGNI - PRINCIPI DI INTERPRETAZIONE DEL TEMA NATALE

Disponibile in libreria e negli store on line



Dopo poco più di un anno esce il secondo volume del mio Manuale completo di astrologia. Questa volta mi occupo di pianeti nei segni, ma non solo. Parto infatti con una infarinatura astronomica rispetto a quanto interessa agli astronomi per interpretare un tema natale. Poi passo a un argomento complicato spiegato nella maniera più semplice possibile, la struttura dello Zodiaco. Infine, oltre alle posizioni dei pianeti nei segni, ci sono numerosi esempi di temi natali, per permettere al lettore di iniziare a interpretare la carta del cielo propria e altrui. Insomma, tanta roba! Conviene leggerla e possono farlo sia i principianti sia gli esperti.
Lo si trova in tutti gli stori on line o nelle principali librerie. Da non perdere.

Qui il video della presentazione del libro

Per informazioni: massimomichelini1@virgilio.it o edizionigagliano@gmail.com

?
!

UN CANCRO ALLA PROSTATA GUARITO E ALTRE AMENITÀ - 1117

Gentile Massimo,
una premessa: spesso i testi delle mie mail si dilungano in cose che c'entrano poco con l'argomento principale e mi dispiace che, nella pubblicazione, sei costretto a tagliare parti e a sostituirle con il simbolo "[...]", immagino per mancanza di spazio nel tuo forum. 
Però, mi dispiacerebbe non prendere in considerazione tutti gli elementi della dell'argomento, non per perfezionismo, bensì per non vedermi rispondere qualcosa che avevo già dedotto da me [...]. Oppure, nel caso in cui tali deduzioni fossero inesatte, delle correzioni da parte tua sarebbero comunque utili. Si tratta di trovare un equilibrio tra precisione, completezza e concisione nello scrivere. 
Vorrei sottoporti il tema di Dirk Benedict, nato il 1 marzo 1945 alle 8:47 nel Montana. Benedict è noto per aver recitato in due telefilm degli anni '70, Battlestar Galactica e The A-Team. In questa serie Benedict interpretava Templeton Peck, detto "Sberla", che non utilizzava la forza per affrontare i problemi, ma contava su astuzia, fascino e diplomazia. A mio avviso, il Marte in Aquario che appare nel tema dell'attore calza a pennello in questa descrizione. Allo stesso modo, la Venere in prima ha garantito a Dirk Benedict la bellezza. Sarebbe interessante analizzare quella Venere anche per la salute dell'attore, che quando era ancora agli esordi, nel 1975, si vide diagnosticare un tumore alla prostata. In genere questa malattia esordisce sopra i 50 anni ma all'epoca Benedict ne aveva 30. È possibile rintracciare l’evento nel tema dell'attore? Consultando le effemeridi del 1975, Giove e Plutone, i due pianeti che Lisa Morpurgo additava come responsabili dei fenomeni tumorali, compivano transiti non indifferenti: Giove si congiungeva alla sua Venere isolata, mentre Plutone passava su Luna-Nettuno a inizio Bilancia. Da notare che, negli anni precedenti, Plutone si era congiunto al Giove radix in Vergine e in sesta, forse preparando i presupposti per la malattia. Benedict rifiutò ogni cura convenzionale e si ritirò a vivere in solitudine in un cottage. Alla fine, sopravvisse e scrisse un libro in cui sosteneva di essere guarito con una dieta vegana-macrobiotica (strano, dato che Giove in Vergine e sesta dovrebbe indicare un'alimentazione salutare, ma "convenzionale").
Immagino che siano eventi difficili da inquadrare astrologicamente, ma il periodo trascorso in solitudine potrebbe essere indicato da Sole e Mercurio in dodicesima. 
[...] Nel 1998, Dirk Benedict scoprì di aver avuto da una relazione precedente, un terzo figlio di nome John Talbert, che era stato dato in adozione. Con l'aiuto dei genitori adottivi, Talbert riuscì a ritrovare i genitori biologici, tra cui Benedict. Se è Giove a far emergere le realtà nascoste, è possibile che a causare questa rivelazione sia stato Giove, che nel 1998 passava su Sole e il Mercurio dell'attore? 
Vestigia Remote

 

11 agosto 2022

Care le mie Vestigia Remote, che spero armato di robusto senso dell’umorismo, ma sono certo tu ne sia, altrimenti non continueresti a farti maltrattare da me. Nei rapporti interpersonali una delle cose che più mi irrita sono coloro che esordiscono con un “Ti spiego”. Mi provocano immediati attacchi di orticaria. Per un semplice motivo. Nonostante la vetusta età i miei neuroni funzionano ancora molto rapidi e di solito capisco molto in fretta. Non è detto che capisca il giusto, ma questo è un altro discorso. Quindi in linea di massima preferisco la sintesi. Tieni conto che poi le capacità di attenzione di ciascuno in generale si sono ridotte moltissimo e non è che moltiplicando le parole riesci a farti ascoltare di più. Anzi, il contrario. Quindi temo che, se hai la tentazione di scrivermi ancora verrai periodicamente ridotta con puntini di sospensione tra parentesi quadra, a mio insindacabile giudizio. Tieni però conto che, se pure pregiudizialmente mi pare che tu non possieda il dono della sintesi, ho pubblicato integralmente l’altro tuo intervento (il 1115). Un motivo ci sarà pure. Quanto all’attore di cui mi sottoponi il caso, gran parte delle tue considerazioni mi paiono corrette, ma forse troppo drastiche. Ossia, immagino che il tumore sia legato all’opposizione tra Plutone e Marte. Suppongo poi che i forti riscatti planetari che entrambi i pianeti ricevono abbiano favorito la sua guarigione. Quanto al regime alimentare particolare, credo che Giove in Vergine non escluda i cibi particolari, quanto piuttosto gli dà regolarità nel mangiare un certo tipo di alimenti, si tratti di salsicce o tofu non importa. Quanto al figlio illegittimo scoperto per caso, suppongo che Mercurio in dodicesima e il transito di Giove gli abbiano dato figli irregolari ma pure il vederli all’improvviso, come per miracolo.


?
!

MEGLIO MORIRE O L’ASCENDENTE DI RIVOLUZIONE? - 1116

Carissimo Massimo,
la ringrazio per la risposta che mi vorrà dare, della quale ho tanto bisogno. Sono nata il 12 giugno 19ZW a QK alle ore 6.50. Ho un problema di salute che mi tiene sotto scacco da due mesi impedendomi la deglutizione, si tratta di alcune cisti in fondo alla gola che ostruiscono il passaggio del cibo solido per cui mi alimento solo con cibi liquidi. Attendo l'intervento chirurgico che molto probabilmente avverrà dopo l'estate, in autunno. Di astrologia non ne so molto anche se mi piace sempre tanto leggere qua e là. Facendo un calcolo online ho visto che quest'anno io ho l'ascendente di rivoluzione in prima casa e mi sono ricordata che XV in un suo libro dice che è una condizione pessima per il soggetto che la vive, è un anno molto brutto per la salute, per cui sono sconsigliati interventi chirurgici. Lei cosa ne pensa? Devo morire? Vorrei che mi guardasse i transiti di quest'anno consigliandomi per il meglio, e dicendomi la verità nuda e cruda. Ho molta fiducia in lei e la stimo. Grazie infinite, e un abbraccio. 
Marianna

 

11 agosto 2022

La verità nuda e cruda è che non seguo le rivoluzioni solari, quindi non mi pare che un ascendente di rivoluzione in prima sia una tragedia come lei crede. Anzi, qualcuno mi darà del blasfemo o del rimbambito ma dubito proprio che possa causarle qualsiasi tipo di danno. Mi chiedo inoltre se, in nome di una teoria astrologica sarebbe davvero disposta a soffrire ancora a lungo e non farsi operare per virtù di quell’ipotetico ascendente storto. E se anche l’anno prossimo l’ascendente le capitasse nel posto sbagliato continuerebbe ad alimentarsi solo di liquidi? Le suggerisco di ascoltare i medici e di prendere al volo le disponibilità ospedaliere, se sa di potersi fidare dell’equipe chirurgica che interverrà. Guardi quello, non altro. Inoltre, mi pare che la sua sia una condizione di quasi emergenza, quindi bisogna intervenire. Penso inoltre che tra dicembre e gennaio Urano le ripasserà sul Giove radix in Toro e potrebbe esserci la soluzione definitiva del problema. Mi auguro che arrivi anche prima, ovvio, ma se dovessi fare una previsione penserei a quel periodo. Auspico ovviamente che le cose vadano nel migliore dei modi e nel più breve tempo possibile, ma le suggerisco al tempo stesso di non dare retta all’astrologia che spaventa. Punti piuttosto su quella che incoraggia e non terrorizza, mi pare un consiglio di puro buon senso.


?
!

QUESITONI-ONI-ONI - 1115

Gentile Massimo,
Rileggendo il Convitato di Pietra, ho ritrovato un passaggio in cui Lisa Morpurgo ipotizzava una espressione a livello "chimico" delle combinazioni planetarie e ipotizzava che Nettuno fosse associato all'idrogeno e il pianeta Y all'ossigeno, ma poi ammetteva la scarsa esperienza in materia e non andava oltre. 
A ben vedere, una associazione tra pianeti e composti chimici è inevitabile, poiché i pianeti indicano non solo fenomeni morali/psicologici, ma anche fenomeni e oggetti materiali e la materia è composta da atomi e molecole. Per cui se si afferma che Plutone (e in particolare, Plutone in Scorpione) è il "nume tutelare" del petrolio, si sta affermando che Plutone è correlato a quegli idrocarburi, di cui il petrolio è una miscela. Può anche darsi che la correlazione tra il petrolio e Plutone in Scorpione derivi dall'associazione tra Plutone e Mercurio o tra Plutone e Marte, per cui uno dei due pianeti rappresenta il carbonio e l'altro l'idrogeno, oppure lo stato liquido in cui di solito si trova il petrolio sia rappresentato dal fatto che lo Scorpione sia un segno d'Acqua. 
Possono essere formulate tutta una serie di ipotesi sicuramente interessanti, ma allo stesso tempo si prospettano criticità. Ad esempio, la Luna e i segni che ne ospitano il domicilio e l'esaltazione sono i numi tutelari dell'acqua e, come ognun sa, l'acqua è composta da due atomi di idrogeno e uno d'ossigeno. Come dicevo qualche riga più sopra, però, anche negli idrocarburi, come dice stesso il nome, figura l'idrogeno. Dunque l'idrogeno è appannaggio di Plutone o della Luna? 
O forse questo elemento viene simboleggiato da pianeti diversi in base a come appare combinato nei vari composti? O forse sono tutti e tre i segni d'Acqua a governare questo elemento? 
Su questo pianeta alcuni elementi della tavola periodica sono presenti in percentuali molto più alte rispetto ad altri e li si ritrova in talmente tanti composti che forse non ha senso scendere ad un livello così microscopico e formulare ipotesi di correlazione tra i pianeti (o i segni zodiacali) e i singoli atomi.
Forse sarebbe possibile ipotizzarli con elementi molto rari, come il platino o l'iridio, ma con quelli più abbondanti, come il carbonio e l'idrogeno si incontrano le difficoltà viste sopra.
Allo stesso tempo, Lisa Morpurgo suggerisce che l'oro è simboleggiato da Urano (e non dal Sole, come indicava l'astrologia tradizionale) e l'argento è simboleggiato dalla Luna e non si capisce perché gli altri metalli, non-metalli e semiconduttori che compongono la tavola periodica non possano trovare un corrispettivo planetario nella volta celeste. 
Ma le corrispondenze zodiacali potrebbero non limitarsi solo alla chimica, ma spingersi anche nell'ambito della fisica e della matematica. Per fare un semplice esempio, sapendo che Mercurio rappresenta la velocità e il movimento, cosa ci impedisce di ipotizzare che questo pianeta raffiguri, in fisica, anche l'energia cinetica, nella cui formula appare la velocità al quadrato? 
Allo stesso modo, nella dialettica tra il sesto e il dodicesimo segno e le case corrispondenti, ricorre la contrapposizione tra ordine e disordine. Nel capitolo de il Convitato di Pietra dedicato a questo argomento (e non solo lì) si legge spesso il termine "entropia", che è appunto una grandezza fisica indice del grado di disordine di un sistema termodinamico. Tra i pianeti domiciliati in Pesci appare Giove, che raffigura l'espansione. Questa posizione planetaria, che produce effetti molto enigmatici nelle carte astrali delle singole persone, potrebbe al contrario avere una connotazione fisico-matematica precisa: il principio di aumento dell'entropia. In breve, in termodinamica tutti i processi naturali, essendo irreversibili, provocano un aumento dell'entropia totale dell'universo. Ciò non toglie che in alcune parti circoscritte dell'ambiente (la simbologia di "finitezza" espressa da Urano in esaltazione nel segno opposto?) possa esserci un calo di entropia (e dunque una tendenza verso l'ordine, come vuole la sesta casa), ma esso verrà compensato altrove da un aumento di entropia e dunque l'entropia totale risulterà comunque aumentata. La principale difficoltà è dovuta al fatto che lo Zodiaco (secondo la scuola morpurghiana) risponde sì a delle leggi matematiche-geometriche, e tra queste leggi e quelle che regolano la fisica ci sono anche dei parallelismi (la Legge degli Opposti enunciata nell'Introduzione all'astrologia ricorda ad esempio la Terza Legge di Newton), ma per molte altre formule e leggi è difficile intravedere corrispondenze esatte. 
A me interessava parlare di un'altra possibile correlazione "planetaria-zodiacale": è possibile che Vergine e Gemelli siano in qualche modo legati al silicio?
L'idea mi è stata suggerita sempre dai libri dell'astrologa di Soncino, dove si legge che tra i materiali prediletti dai Gemelli c'è il vetro, in particolare quello prodotto con la tecnica della soffiatura, mentre la congiunzione tra Urano e Plutone in Vergine avvenuta tra gli anni '50 e gli anni '60 dello scorso secolo ha causato la diffusione delle tecnologie basate sui transistor. 
Cosa accomuna il vetro e i transistor? Il fatto che entrambi sono composti in parte da silicio, elemento semiconduttore molto diffuso sulla Terra (è il secondo elemento più abbondante nella crosta terrestre, subito dopo l'ossigeno). 
A onor del vero, per il vetro si usa il diossido di silicio (composto le cui molecole sono formate da un atomo di silicio e due atomi di ossigeno) e non solo quello: ad esempio si aggiungono altri componenti per colorare il vetro o per renderlo più resistente. 
Inoltre, esiste la silicosi, una patologia che colpisce l'apparato respiratorio (ricordiamo la corrispondenza tra i polmoni e i Gemelli) di chi sia esposto in maniera prolungata alle particelle di diossido di silicio in forma cristallina. Tra le categorie di persone più colpite ci sono gli operai che producono vetro e ceramica.
I transistor, come i più semplici diodi, sono componenti circuitali costituiti da cristalli di silicio a cui si possono aggiungere atomi di altri materiali (come il boro, l'arsenico, il gallio o il fosforo) allo scopo di regolare la capacità di conduzione elettrica del silicio. Certo, in un circuito ci sono molti altri componenti perlopiù in metallo, ma per i diodi, per i transistor e per i chip, su cui i circuiti vengono realizzati, è fondamentale il silicio. 
Ora, il segno zodiacale della Vergine e quello dei Gemelli sono accomunati dai domicili di Mercurio e Y. Se prendiamo in considerazione anche le trasparenze dei sistemi B, troviamo che hanno in comune anche Urano. 
Anche per il 14esimo elemento della tavola periodica tornano gli stessi interrogativi di prima: è rappresentato da uno solo di questi tre pianeti, che si esprime in maniera diversa tra il terzo e il sesto segno? Se sì, quale? Oppure è una combinazione di due pianeti a simboleggiare questo elemento? O, ancora, è la combinazione di tutte e tre le forze planetarie a esprimersi in questo modo? 
Il candidato più probabile potrebbe essere il pianeta Y, ma non si possono neppure escludere categoricamente gli altri. 
I motivi sono presto detti:
1) il silicio, assieme all'ossigeno, abbonda nella crosta terrestre e, come si legge nell'Introduzione all'astrologia, Y è il pianeta della formazione della crosta terrestre;
2) moltissimi composti che comprendono il silicio hanno molecole che tendono a formare strutture ordinate nello spazio: tetraedri, anelli, catene, piani bidimensionali e reticoli tridimensionali (un esempio famoso sono i cristalli di quarzo) e se non vado errata il pianeta Y governa le strutture simmetriche e regolari. 
Va detto però che il silicio e i suoi composti non sono le uniche sostanze a comportarsi in questo modo, quindi Y potrebbe in generale il pianeta responsabile della formazione dei reticoli cristallini di qualsiasi composto chimico che, allo stato solido, ne disponga? 
3) Inoltre, la cristallizzazione in generale è un processo che implica un calo di entropia e, di nuovo, torna la dialettica tra la sesta e la dodicesima casa. In natura la cristallizzazione non si osserva solo nei minerali della crosta terrestre, ma anche in un'altra serie di fenomeni che sembrano legati sempre al sesto segno: il ghiaccio e la neve, ma anche il miele (in un tuo articolo di pochi mesi fa suggerivi che le api sono un "animale-simbolo" del sesto segno);
4) In questo momento, il record di produzione del silicio è detenuto da un Paese dei Gemelli, ovvero la Cina. Tuttavia, questa mi sembra un "indizio" abbastanza circostanziale, che verrebbe meno qualora un domani tale primato passasse ad un altro Paese che non ha alcuna corrispondenza né con il terzo, né con il sesto segno. 
Sarebbe però interessante scoprire quale segno zodiacale ha una corrispondenza "astro-geografica" con la Silicon Valley (letteralmente, "valle del silicio"), situata nel nord della California, dove storicamente sorsero le prime industrie di semiconduttori e chip basati sul silicio e dove ancora oggi risiedono molte aziende di alta tecnologia;
5) Tra la struttura atomica del vetro e quella dei wafer di silicio impiegati per chip e transistor ci sono delle differenze che ricordano vagamente le dialettiche interne del terzo e del sesto segno, ossia la contrapposizione tra tempo veloce-Mercurio e tempo lento-Y. Normalmente, il diossido di silicio ha un tempo di cristallizzazione molto lento (Y). Tale cristallizzazione viene interrotta nel processo di vetrificazione, dove il diossido di silicio viene liquefatto e poi raffreddato molto velocemente (Mercurio) e ciò ne permette la trasformazione in un solido amorfo, privo di una struttura cristallina ordinata e riconoscibile, ovvero il vetro. Se il diossido di silicio fosse più veloce nel cristallizzarsi, esso non potrebbe diventare vetro (Mercurio che prevale su Y in Gemelli). Invece nella realizzazione di diodi, transistor e chip si impiega silicio le cui molecole siano state artificialmente disposte in un reticolo cristallino non solo ordinato, ma proprio ordinatissimo, al limite della perfezione (Y che prevale su Mercurio nel sesto segno). 
C'è inoltre una particolare coincidenza, che forse qualcuno più esperto saprebbe spiegare: alcuni degli elementi che si affiancano al silicio nella realizzazione dei transistor (boro, arsenico, fosforo) hanno composti derivati che possono affiancarsi o sostituirsi al diossido di silicio nella produzione del vetro, cioè l'anidride borica, l'anidride arsenica e l'anidride fosforica. Chissà, magari l'influenza di Y non si ferma al solo silicio, ma si estende anche a questi altri elementi? 
6) tra i composti derivati del silicio c'è il quarzo, già citato al punto 2, impiegato per realizzare gli oscillatori al quarzo, che a loro volta sono necessari per tantissimi apparecchi digitali, tra cui gli orologi al quarzo (ricordiamo la correlazione tra il segno della Vergine, gli orologi e la misurazione del tempo in generale) e le radio (Gemelli-telecomunicazioni).
Come dicevo, assegnerei a Y la correlazione simbolica con il silicio, ma non me la sento neppure di escludere Mercurio, la cui simbologia di velocità, ad esempio, potrebbe collegarsi alla velocità degli elettroni che si muovono nei transistor. Inoltre, si dice spesso che Mercurio ha un influsso "rimpicciolente" e in effetti, man mano che la tecnologia progredisce, i transistor diventano sempre più minuscoli, tanto che è stata formulata la "Legge Empirica di Moore" secondo cui il numero di transistor su un chip raddoppia ogni diciotto mesi. Poiché il singolo transistor occupa sempre meno spazio, sopra uno stesso chip ce ne stanno sempre di più. 
Parimenti, il nume tutelare del silicio potrebbe essere anche Urano, che essendo genericamente il pianeta della tecnologia, potrebbe riassumere in sé i vastissimi utilizzi industriali del silicio e dei suoi derivati, tra cui, ad esempio i siliconi. 
Non si può neppure escludere che a rappresentare il silicio sia invece Plutone, la cui esaltazione in Gemelli potrebbe indicare l'"abituale" uso del silicio nella produzione del vetro (la tecnica della soffiatura del vetro risale forse alla prima metà del I secolo a. C.) e che, transitando eccezionalmente assieme a Urano nel segno della Vergine durante lo scorso secolo, ne abbia determinato un utilizzo differente, nuovo e più "sofisticato" del silicio, ovvero quello circuitale. Infatti, i transistor erano già stati ideati prima degli anni '50 - '60, ma in origine avrebbero dovuto essere realizzati con una tecnologia diversa da quella che poi ha avuto la massima diffusione, ovvero quella basata sul silicio. 
Tuttavia, anche questa lettura del silicio-Plutone, "tipico" dei Gemelli e "prestato" occasionalmente al sesto segno, non mi convince del tutto. 
Queste che ti ho presentato non sono vere domande, perché mi rendo conto che dare risposte certe non è facile, bensì sono riflessioni sparse e osservazioni che non è detto abbiano davvero un senso, quindi rimango come al solito disponibile per smentite, correzioni e letture alternative. Spero solo di non aver scritto delle inesattezze tali da far mettere le mani nei capelli a eventuali chimici, fisici, ingegneri e mineralogisti che dovessero trovarsi a leggere la mail sul forum. 
Vestigia Remote

11 agosto 2022

A riprova che non nutro particolare accanimento censorio contro gli scritti di Vestigia Remote, pubblico integralmente il suo intervento, se si esclude il taglio di qualche avverbio, pronome o inciso che mi sembravano superflui, secondo il mio modesto ma dittatoriale parere. Intervento su cui non faccio alcun commento o critica. Per vari motivi. Anzitutto le sue affermazioni mi sembrano più che motivate da un punto di vista astrologico e non ho riscontrato nulla che facesse scattare all’istante il mio insopprimibile senso critico. Secondo, perché non ho competenze scientifiche per contestare le ipotesi di VR. Altrettanto sicuro poi che l’analisi accennata delle componenti bio-chimico-fisiche da Lisa Morpurgo soprattutto nel Convitato di pietra può essere esteso a tutti i fenomeni del reale, su un piano fisico-chimico-strutturale come pure su quello psicologico, per così dire. Cosa che non è stato fatto da altri o è accaduto solo parzialmente. Non so se Vestigia Remote avrà la voglia o il coraggio di affrontare altre imprese simili, ma le auguro di procedere in questa direzione.


?
!

LE PREOCCUPAZIONI PER LA GRAVIDANZA DI UNA FIGLIA - 1114

Caro Massimo,
a distanza di tre anni torno a scriverti riguardo a un rapporto che negli anni non si è mai concretizzato realmente, ma non si neppure mai interrotto. Mia figlia circa un mese fa aveva deciso di chiudere, perché questo ragazzo è sempre rimasto un Peter Pan, ma (diciamo) il destino ci ha messo lo zampino ed è rimasta incinta.
Lui questo figlio non lo vuole, mentre lei è molto determinata nel portare avanti la gravidanza. Io sono molto preoccupata, lei vive sola, lontana da casa. 
Quello che chiedo a te, nel tempo, questo ragazzo crescerà? Si prenderà le proprie responsabilità? Cosa dicono i transiti? A marzo 2023 vedo Saturno e Mercurio di transito sulla sua Luna, trigono al Sole e a Plutone governatore della 5a.
Come ho già nell'altra mail io purtroppo non sono brava con la lettura e non riesco ad andare avanti. Grazie mille per la tua disponibilità e gentilezza.
Antonia

14 luglio 2022

Un proverbio molto noto dice “L’uomo propone, Dio dispone”. Mi dicono che nella versione ebraica, non so se riportata nella Torah o dove, il Dio suddetto si mostra anche più fetente, perché non si limita a disporre, ma ride pure per quanto ha disposto. Ossia, per quanto ci affanniamo, le cose vanno sempre come devono andare e accadono nel momento in cui gli astri (una versione pagana ma molto realistica del Dio del proverbio) decidono che debba accadere. Così il futuro padre di tuo nipote ha ricevuto la notizia nel momento in cui Plutone si oppone al Mercurio radix, con cui già forma un quadrato alla nascita. Ossia, scusa la brutalità, non voleva diventare padre ma gli è accaduto nel momento in cui gli astri gli dicevano di non farlo. Ma gli astri fetenti hanno spinto che accadesse questo per rafforzarlo nel suo modo di essere. Il fatto che abbia preso male la notizia non significa che poi non accetterà il nuovo nato. Non credo però che possa mutare radicalmente il suo lato sfuggente e poco propenso a smettere di essere un Peter Pan. Quando a tua figlia, è rimasta incinta quando Saturno le scioglieva la congiunzione natale con la Luna, probabilmente smussando certe sue rigidità. Ora, capisco che tu sia giustamente preoccupata per il suo futuro, ma ha un tema natale capace di affrontare mille tempeste, anzi forse non le dispiacciono nemmeno. Con quattro pianeti in Scorpione, oltre a Marte e Venere in ottava casa, le sfide sono il suo pane quotidiano. Tieni poi conto che tua figlia ha quasi trentasette anni, ed è abbondantemente il tempo di una gravidanza se vuole un figlio. Anche da sola, non è impossibile anche se non è semplice. Poi magari il papà della creatura cambierà idea, lo auguro a tutti ma, anche se non fosse così, tua figlia ha tutte le possibilità per farcela da sola. Ha grinta sufficiente per riuscirci.

MANUALE COMPLETO DI ASTROLOGIA,
VOLUME SECONDO - I PIANETI NEI SEGNI - PRINCIPI DI INTERPRETAZIONE DEL TEMA NATALE

Disponibile in libreria e negli store on line



Dopo poco più di un anno esce il secondo volume del mio Manuale completo di astrologia. Questa volta mi occupo di pianeti nei segni, ma non solo. Parto infatti con una infarinatura astronomica rispetto a quanto interessa agli astronomi per interpretare un tema natale. Poi passo a un argomento complicato spiegato nella maniera più semplice possibile, la struttura dello Zodiaco. Infine, oltre alle posizioni dei pianeti nei segni, ci sono numerosi esempi di temi natali, per permettere al lettore di iniziare a interpretare la carta del cielo propria e altrui. Insomma, tanta roba! Conviene leggerla e possono farlo sia i principianti sia gli esperti.
Lo si trova in tutti gli stori on line o nelle principali librerie. Da non perdere.

Qui il video della presentazione del libro

Per informazioni: massimomichelini1@virgilio.it o edizionigagliano@gmail.com


?
!

IL FUTURO NON LO FANNO NÉ CHIRONE NÉ I NODI - 1113

Buongiorno Massimo,
ho scoperto ora il suo forum, sono interessata all'astrologia fin da ragazzina, ora mi chiedo, visto il momento molto difficile che sto vivendo, se in futuro ci sarà un po' di serenità. Sono nata a XJ il 03/07/19WY alle 8.30. Cancro ascendente Leone dal mio tema natale credo si noti il forte legame che ho con mia mamma. È stata sempre bisognosa di aiuto per la salute cagionevole e il carattere molto emotivo.
Dal tema di mia mamma, ho notato che il suo Chirone è congiunto seccamente al mio ascendente e il suo Plutone alla mia Venere e Mercurio. Ora la sto assistendo perché purtroppo ha un brutto male e sono consapevole che non ha molto da vivere.
La mia prossima rivoluzione penso sia migliore di quella passata, anche se quella Luna di rivoluzione opposta a Saturno mi dà a pensare. per di più è congiunta al mio ascendente N. Ho notato anche che l'ascendente di R.  è congiunto a nodo lun. nord N.
Sono andata a sbirciare la rivoluzione del 2023 e ho visto che ascendente di Riv è congiunto a quello natale.
(Ho notato che capita ogni 28 29 anni con il ritorno di Saturno alla posizione natale) e in passato proprio quell'anno la mia vita cambiò radicalmente.
Se è possibile aiutarmi a studiare la prossima rivoluzione, grazie!!!
PS da qualche anno mi interesso anche al progresso.
Aurora
Complimenti per i suoi libri molto interessanti


 

 

14 luglio 2022

Periodicamente mi capitano utenti che vogliono da me risposte non di mia competenza, non perché mi chiedano cose non astrologiche, ma perché utilizzano tecniche o simboli che non rientrano nel mio campo. Nel momento in cui ho ricevuto la mail di Aurora l’ho avvisata che non potevo darle le risposte che mi chiedeva, ma lei ha bisogno di rassicurazioni e si “accontenta” di quello che posso darle. Riepilogo per chi non lo sapesse o per i distratti: l’astrologia morpurghiana non contempla Chirone, i nodi, le rivoluzioni solari e pertanto anche l’ascendente di rivoluzione. Per l’astrologia morpurghiana l’unica tecnica previsionale corretta sono i transiti. In base a questi, il peggio sembra passato, perché le opposizioni di Nettuno e Giove ai suoi pianeti in Vergine, come pure i passaggi di Saturno e Urano a Mercurio e Venere in dodicesima sono alle spalle. Ora c’è il solo quadrato di Giove al Sole e l’opposizione a Marte, ma dovrebbe trattarsi di una fase momentanea, non capace di gravi conseguenze. Va detto però che mi dice che sua madre ha seri problemi di salute. Non credo che dovrebbe aggravarsi in tempi brevi ma, se così fosse e mi auguro che non sia, si tratterebbe dell’evolversi di situazioni precedenti a cui lei è già abituata e che saprebbe affrontare bene. Mi auguro che non sia così, ovvio. Non vedo poi transiti meravigliosi, ma non ne vedo nemmeno di terribili. Chiudo con un consiglio. Lasci perdere se ce la fa Chirone, i nodi e i portatori astrologici di sfighe varie. Sono sintomatici di una visione catastrofica dell’astrologia che non fa bene all’animo e non dicono nulla di quanto avverrà davvero. Questo le suggerisco poi, come è ovvio e giusto che sia, farà quello che ritiene opportuno.


?
!

ANCORA DUBBI E PRECISAZIONI - 1112

Gentile Massimo,
Ti ringrazio per la risposta, ma pur avendone afferrato il significato non solo mi ha lasciato perplessità, ma mi ha creato ulteriori dubbi. Se ho ben capito, il messaggio centrale della risposta è che nell'astrologia ci sono sì linee guida per l'interpretazione, ma allo stesso tempo è necessaria flessibilità mentale. Giusto? Inoltre, mi dici che nel bilancio complessivo di un tema natale l'effettiva formazione di un aspetto planetario conta fino ad un certo punto, l'importante è che i vari valori in gioco siano più o meno compatibili. È così? Sapevo già che alcune posizioni planetarie si amalgamano bene o creano contrasti stridenti anche quando le distanze angolari non formano aspetti positivi o negativi. Ad esempio, come leggo ne La natura delle case, i pianeti posti nelle case che la tradizione definiva "fisse" (quindi la seconda, la quinta, l'ottava e l'undicesima) possono creare dei conflitti anche in assenza di quadrati e opposizioni tra loro. Allo stesso modo, un Plutone in dodicesima sembra dare gli stessi effetti di un trigono tra ottava e dodicesima casa, anche se tale trigono non c'è. Però l'impressione che avevo, prima della risposta, è che questi "aspetti che hanno effetto anche se non si formano" fossero l'eccezione e non la regola. 
Va anche detto che si osservano eccezioni che vanno in altra direzione: ad esempio la nona casa e la dodicesima sono in quadratura tra loro perché indicano ambiti che si ostacolano a vicenda, per cui se ci si dedica alle esplorazioni e ai viaggi indicati dalla nona casa, non è possibile ritirarsi a meditare come invece vorrebbe la dodicesima, però, come specifica L. Morpurgo ne La natura delle case, la nona e la dodicesima sono accomunate dalle cosignificanze di Giove e di Nettuno, per cui se tra queste due case si forma un trigono, esso può dare risultati eccellenti per riflessione filosofica e religione.
Insomma, abbiamo pianeti che, posti in case in teoria inconciliabili, non solo non si ostacolano in assenza di quadrature esplicite, ma possono darsi man forte. 
Facendo riferimento agli esempi dell'altra mail, mi dici che, nel terzo, il Sole in Toro, assieme al Saturno in Capricorno, conferisce al soggetto un atteggiamento realista e concreto anche se questi elementi non formano un trigono, e, trovandosi entrambi in segni di elemento Terra, vanno d'accordo. Fin qui ti seguo e concordo con te, però il discorso sulla "non quantificabilità" degli effetti planetari mi risulta di difficile comprensione. Prendiamo due persone fittizie, A e B, (…)
Mi scuso se insisto sull’argomento, ma, per quanto possibile, vorrei vederci chiaro.
Vestigia Remote

 

14 luglio 2022

Cara Vestigia Remote, a pelle mi sembra che hai capito benissimo quanto ho detto nella risposta precedente, ma per la tua configurazione mentale virginea, avresti bisogno di regole certe, condivise e applicabili in ogni situazione. Temo però di non poter rassicurarti troppo in questo senso, visto che resta comunque un margine di non quantificabilità nell’arte dell’interpretazione astrologica. Che dietro ha un ordine matematico, che però si traduce nel comportamento umano e nelle infinite varianti e vicissitudini del vivere. Faccio un esempio che uso spesso. Pensa a una partitura musicale, che contiene in sé tutte le note, ritmi e melodie che l’autore del brano aveva in mente nel momento in cui scriveva. Bene, non c’è nessun programma a computer che possa eseguire in maniera impeccabile il brano. O meglio, può esserci ma lo farà meccanicamente perché non potrà mai riprodurre davvero l’arte di chi l’arte l’ha nel sangue. Intendiamoci, quasi di certo la macchina eviterà stecche, ma è inevitabile che la riproduzione sia in parte sterile. Mi obietterai che qua non si tratta di interpretazione ma ti smentisco (se mai ti è venuto in mente di contestare ^_^ ) perché l’insieme di tutti gli elementi di un tema natale (e ribadisco tutti) non sono mai decodificabili tutti e in contemporanea. Anche per il semplice motivo che non si manifestano mai nello stesso istante, perché non sollecitati dai transiti o per altri motivi) e magari stenterai a sentire il trigono canonico di un certo tema natale tra il Sole e Saturno (o altri pianeti), mentre magari in un altro caso sentirai molto bene quel trigono che non c’è tecnicamente, ma che sembra esserci. Quindi “non chiedere la parola che squadri da ogni lato”, non la troverai mai. Pensa, se rientra nelle tue corde, che non avendo mai un traduttore automatico che ti dia sempre e senza sbagliare la traduzione giusta dall’astrologhese alla vita quotidiana, sarai costretto sempre a ragionare per avere una risposta giusta. O almeno quella più plausibile.


?
!

GLI ASPETTI NEGATIVI E POSITIVI NON CANONICI - 1111

Caro Massimo,
Volevo chiederti una domanda rispetto a questo tema natale, che ha una caratteristica un po' inusuale: ci sono degli aspetti disarmonici fra case che di norma, invece, sono amiche (quadrati fra prima e terza) e dei trigoni fra case che, di solito, sono indipendenti (fra quarta e nona casa). È una cosa, credo, abbastanza rara da risultare interessante. Tu come interpreti questa situazione? Secondo te cosa può succedere quando il soggetto non riesce ad armonizzare settori che dovrebbero esserlo di base? Grazie mille di ogni tuo parere!
Un caro saluto,
Emiliano

 

 

14 luglio 2022

Credo che non siano poi così rari gli aspetti tra case non canoniche, come pure tra segni in teoria amici o nemici. Non creano poi chissà quali disastri o miracoli ma costringono “soltanto” l’astrologo a un surplus di ragionamento. Vediamo ad esempio il Plutone in prima casa e Scorpione quadrato a uno stellium in Aquario e terza. In questo caso, il conflitto si crea tra case compatibili. Vale a dire che forse il tuo amico non riesce a trovare la giusta attenzione nell’ambiente circostante, come il Plutone in prima vorrebbe. Forse perché richiede troppo o perché dissimula quello che vorrebbe, se sa quel che vuole. Anziché risultare una valvola di sfogo e un carburante esistenziale, i contatti umani gli rimandano forse uno specchio deformato che aumentano la sua insoddisfazione. Aggiungo però che i pianeti in terza sono ampiamente riscattati da Giove in undicesima e di sicuro ha la capacità di comunicare. Meno risolto è invece Plutone, pure forse più complicato perché nel suo domicilio primario, lo Scorpione. Quindi un tot di inappagamento esistenziale va messo in conto. Quanto e come è tutto da verificare. In maniera analoga, sempre nel tema del tuo amico osserviamo un trigono tra una Venere in Ariete e quarta e la Luna in Leone in nona. Possibile che il fatto che Venere non sia in quinta, come potrebbe essere, renda meno incendiario l’aspetto, o almeno renda meno esibizionistica l’affettività. Confesso però che, se per l’altro aspetto, mi sembra semplice l’interpretazione, per questo ho qualche dubbio in più. Aggiungo però che a volte capita anche per altri aspetti canonici. Perché manuali o non manuali, teoria o non teoria, l’astrologia è sempre arte interpretativa e a volte ci sono cose più nelle nostre corde e altre meno. Basta “solo” ragionare bene, e non pretendere di avere sempre la risposta giusta all’istante. A volte occorre tempo per capire, a volte non capisci affatto.


?
!

FARSI RUBARE IL TELEFONINO QUATTRO VOLTE SUL TRAM - 1110

Gentile Massimo,
Vorrei sottoporti il tema di U, una giovane a cui, per un certo periodo, è capitato ripetitivamente uno stesso evento: le è stato rubato il cellulare mentre si trovava sui mezzi pubblici. Fin qui nulla di straordinario, insomma, però sarebbe interessante guardare il suo tema per capire quale aspetto o transito ha segnalato tale evento, ripetutosi per quattro volte (o, almeno, sono quattro quelle a me note) a distanza di pochi mesi. U è nata a XY l'11/09/19ZX. L'ascendente, a detta della stessa U, è Toro. Purtroppo, non conosco le date esatte in cui le è stato rubato il telefonino, però so che l'ultima volta è accaduto nella prima metà del 2017, dopodiché U ha ridotto drasticamente l'utilizzo dei mezzi pubblici, avendo nel frattempo comprato una macchina. Ogni volta le modalità sono state le stesse: il cellulare sfilato dalle tasche o dalla borsa di U, che si è accorta della mancanza solo in un secondo momento. In nessuna delle quattro volte è riuscita a recuperare il cellulare e alla fine ne ha sempre comprato uno nuovo o ne ha riciclato uno vecchio. 
Astrologicamente parlando, io ho intravisto delle possibili cause:
1) la quadratura tra Mercurio e Plutone presente nel tema natale di U;
2) Nettuno che in quegli anni si opponeva ai suoi pianeti in Vergine e/o quadrava quelli in Gemelli e Sagittario;
3) entrambe le precedenti.
U non è una persona con la testa fra le nuvole, anzi l'opposto. 
Inoltre, varrebbe la pena di analizzare quella quadratura tra Mercurio e Plutone per comprendere lo strano atteggiamento che U ha verso il senso dell'umorismo. Se qualcuno pronuncia una barzelletta in sua presenza, U finge di non averla capita, quando invece le si legge in faccia che l'ha capita, e trattiene a stento la risata o si volta da un'altra parte prima di ridere, come se non volesse perdere l’usuale contegno serioso.
Allo stesso tempo però, U sa essere sarcastica, anche e soprattutto verso perfetti sconosciuti o di figure "di potere" quali direttori, docenti, segretari e funzionari di vario tipo. Questo suo atteggiamento le ha attirato non poche antipatie.
Non solo: mi è stato riferito che in alcuni momenti U non si è limitata a essere sarcastica e pungente, ma si è rivelata aggressiva e sgradevole in vari modi. 
Un saluto, 
Vestigia Remote

 

14 luglio 2022

Qui confesso pubblicamente di adorare Vestigia Remote, anche perché ha una caratteristica che mi fa molto divertire, ossia si fa la domanda e si dà pure la risposta, quasi sempre giusta. E, visto che vanno premiate e sostenute le persone che si interrogano sul senso della vita e sulle risposte che può fornire l’astrologia, eccomi qua a confermare quanto VR ha già approssimativamente affermato. Ossia i furti ravvicinati del cellulare sulla metro vanno con tutta probabilità imputati alla predisposizione natale (ossia il quadrato tra Mercurio e Plutone) oltre alla possibile coincidenza dei transiti, in particolare Nettuno in Pesci che andava a mettersi di traverso rispetto al quadrato suddetto di Mercurio e Plutone. Aggiungo però che qua si tratta di un doppio salto mortale interpretativo, perché ci manca un’ora precisa di nascita della ragazza, come pure non sappiamo in che date siano avvenuti i furti. Fermo restando questo, le ipotesi di VR sono più che corrette. Come pure è giusta la diagnosi rispetto al fatto che la fanciulla finga di non capire le battute. Immagino anche per il protagonismo insoddisfatto che le procura il Plutone leso. Per amici, parenti e fidanzati suggerisco di non suscitarle occasioni di competitività per evitare che faccia la finta tonta. Anche se, alla fin fine, la punizione peggiore se la assegna da sola, non riuscendo ad elaborare in positivo l’inappagamento che la contraddistingue.


?
!

ALTRI VENTISEI ANNI DI SOFFERENZE EMOTIVE? - 1109

Caro Massimo
la ringrazio dei preziosi consigli che mi ha dato nella risposta precedente. 
Ho iniziato un percorso psicoterapeutico per cercare di guarire vecchie e profonde ferite emotive che condizionano così pesantemente la mia vita e non solo in ambito amoroso. Inoltre, ho ripescato e ripreso vecchi progetti di vita un po' accantonati che mi stanno dando nuova linfa.
Non vorrei mai passare per una stalker e mi vergogno a scriverle di nuovo, prometto sarà l'ultima, tuttavia non riesco proprio a capire una cosa: il mio tema natale, che è un po’ come il nostro DNA, mi prospetta un futuro di sole sofferenze emotive? Ho 26 anni e non ho mai avuto nulla in questo ambito, solo cose brutte e dolorose. Ora, so che come lei ha detto, cercando di incanalare energie positive le cose possono migliorare, ma, per farle un esempio, se si hanno geni predisponenti al diabete, solo in rari casi si riuscirà ad evitare l'insorgere di tale malattia, nonostante dieta ed attività fisica, che prima o poi si presenterà. È la stessa cosa anche con ciò che vede nel mio tema natale, con quelle quadrature così brutte? Le chiedo di essere sincero come sarebbe un diabetologo con il nostro ipotetico paziente di prima. Ho speranza di avere una vita amorosa dignitosa, con alti e bassi come tutti, oppure continueranno i prossimi 26 anni ad essere così brutti come lo sono stati sinora?
Spero nella sua comprensione.
Cordiali saluti,
Sabrina

 

 

9 giugno 2022

Cerco di misurare col bilancino le parole per non venire equivocato, dopo aver riletto con attenzione le due risposte precedenti date a Sabrina, dove non ho mai citato la sfortuna affettiva, e nemmeno ho pensato che potesse esserne afflitta pur non avendolo scritto. Io ho parlato, e qui lo ribadisco, di personale inquietudine affettiva che si traduce anche nell’attrazione per ragazzi o uomini altrettanto inquieti, immagino pure sfuggenti. Una congiunzione Sole e Marte in Pesci e dodicesima casa senza lesioni e in sestile a Giove parla di questo, non di altro. Ossia l’attenzione di Sabrina si risveglia quando incontra tipi particolari e inquieti, atipici, ma non vittime di se stessi. Quindi non ci sarà l’attrazione per il fuori di testa malato, ma ci sarà invece per il “fuori di testa” che vuole a tutti i costi coltivare la propria diversità, e ci riesce pure. Di certo l’attrazione per questo genere di soggetti non rende facile una relazione stabile, come pure il tanto orgoglio legato alla tua Luna in Leone e a Venere in Ariete, cara Sabrina può farti vivere un eventuale sconfitta o abbandono come una tragedia cosmica, ben più grave della terza guerra mondiale. Ribadisco come fatto in precedenza, che sia la Luna sia Venere hanno ricevuto transiti pesanti, che possono aver fatto vivere momenti pesanti in campo affettivo ed emotivo. Dubito però fortemente che i tuoi ventisei anni di vita siano stati sempre del tutto infelici, il tuo tema dice altro. Forse non hai ottenuto quello che volevi, ma sono solo pochi fortunati a riuscirci. Vuoi davvero cambiare sul piano affettivo? Cerca allora di capire qual è il tuo ruolo in quello che ti accade e, nel momento in cui dovessi scoprire che qualcosa hai sbagliato o stai sbagliando, prova a modificare il tuo comportamento. Non è semplice ma non è impossibile. Ma puntando l’attenzione solo la tua ipotetica sfortuna, che dubito ci sia stata davvero almeno nelle modalità che tu dici, in qualche modo ti condanni da sola all’infelicità. Se vuoi un consiglio, cara Sabrina, è di darti una mossa, cercare di fare un percorso di conoscenza interiore vera, non consolatoria e di gettare nel WC l’idea della sfortuna. Se lo farai ti assicuro che le cose cambieranno, tanto. In meglio.

MANUALE COMPLETO DI ASTROLOGIA,
VOLUME SECONDO - I PIANETI NEI SEGNI - PRINCIPI DI INTERPRETAZIONE DEL TEMA NATALE

Disponibile in libreria e negli store on line



Dopo poco più di un anno esce il secondo volume del mio Manuale completo di astrologia. Questa volta mi occupo di pianeti nei segni, ma non solo. Parto infatti con una infarinatura astronomica rispetto a quanto interessa agli astronomi per interpretare un tema natale. Poi passo a un argomento complicato spiegato nella maniera più semplice possibile, la struttura dello Zodiaco. Infine, oltre alle posizioni dei pianeti nei segni, ci sono numerosi esempi di temi natali, per permettere al lettore di iniziare a interpretare la carta del cielo propria e altrui. Insomma, tanta roba! Conviene leggerla e possono farlo sia i principianti sia gli esperti.
Lo si trova in tutti gli stori on line o nelle principali librerie. Da non perdere.

Qui il video della presentazione del libro

Per informazioni: massimomichelini1@virgilio.it o edizionigagliano@gmail.com


?
!

LA RICERCA DI CERTEZZE NUMERICO-INTERPRETATIVE - 1108

Gentile Massimo,
Nelle precedenti mail mi facevi notare che spesso le mie domande riguardano temi "astratti", quindi per una volta ti pongo un quesito tecnico: quando, nel calcolo di un aspetto planetario o di un transito, si applicano le tolleranze, quanto si deve essere "fiscali"? E quanto invece si può essere "generosi" nell'arrotondare frazioni di grado? 
Ti sottopongo alcuni aspetti planetari, al limite dei gradi concessi dalle tolleranze. Non riesco a determinare con certezza se tali aspetti sussistano o meno. Primo esempio: Giove a 28° 1' …' dei Gemelli e Marte a 4° 43' …" della Bilancia. Secondo i programmi di calcolo, tra questi due pianeti c'è una quadratura e in effetti, applicando "a occhio" la tolleranza per il quadrato (6 gradi) l'aspetto, seppur largo, c'è. Però se prendiamo in considerazione le frazioni di grado, l'aspetto non si forma perché, fissata la posizione di Giove, Marte avrebbe dovuto trovarsi tra 22° 1' …" della Vergine e 4° 1' …" della Bilancia. Invece Marte si trova fuori da questo intervallo per 42'. Secondo esempio: Plutone a 4° 35' …" Sagittario e Venere a 27° 1' …" Pesci. Di nuovo, secondo i programmi di calcolo dei temi astrali, tra i due pianeti c'è un trigono, però, fissata la posizione di Plutone e applicando la tolleranza del trigono (7 gradi), l'intervallo in cui si può formare il trigono si trova tra 27° 35' …“ Pesci e 11° 35' …" Ariete. Venere si trova fuori da questo intervallo per più di mezzo grado. Terzo esempio: Saturno a 19° 2' …" del Capricorno e Sole a 11° 48' .." del Toro. Anche qui ci sarebbe stato un trigono se Saturno fosse stato almeno 14' più indietro o se il Sole fosse stato almeno 14' più avanti. 
Come puoi vedere, questi tre aspetti non si formano per uno scarto inferiore a un grado, dunque possono essere presi in considerazione o vanno esclusi? E se invece ci fossero state distanze più ampie (un grado, un grado e mezzo) li si sarebbe potuti escludere? 
Ma c'è anche un'altra questione che sorge. Tutte le scuole di astrologia, dall'antichità ad oggi, hanno concordato su una cosa: gli aspetti e i transiti sono tanto più forti e hanno effetti tanto più visibili quanto più sono precisi, per cui, fissata una certa tolleranza, un aspetto o un transito che si trova al limite dell'intervallo si manifesterà con meno forza di uno stesso aspetto o transito più preciso. Quindi, secondo logica, un aspetto o un transito che eccede, sia pure di pochissimo, dagli intervalli di tolleranza avrà effetti più sfumati. Vale la pena prenderlo in considerazione quando si traccia un tema natale? 
Mi rendo conto che in questa operazione interviene anche un fattore "emotivo", per cui qualcuno può cercare a tutti i costi di arrotondare una tolleranza così da far apparire quel semisestile, quel sestile o quel trigono che permetterebbe a un pianeta di non risultare isolato o colpito solo da aspetti negativi, ma qui bisogna avere la necessaria onestà di non attribuire (né a sé stessi né agli altri) pregi o difetti che proprio non esistono. 
Vestigia Remote

 

9 giugno 2022

L’astrologia è un’arte interpretativa che si avvale di calcoli per determinare, tra le altre cose, anche le distanze tra i pianeti, indicandone così anche il rafforzamento di certe simbologie o al contrario gli ostacoli che si creano. C’è la possibilità di essere scientifici in questi calcoli? La risposta è sì o no. Ossia da un lato si può fare come ha correttamente e vergineamente fatto Vestigia Remote che ha verificato anche i sessantesimi di grado, verificando che in alcuni casi l’aspetto eccedeva rispetto alle misure standard, in altri casi andando invece un tanto al chilo, scivolando inevitabilmente nella soggettività. Temo di dover dare una risposta alla Ponzio Pilato. Non voglio lavarmene le mani, ma al tempo stesso sono costretto a constatare che non puoi essere davvero scientifico interpretando un tema natale, e ha un grande valore, in senso positivo ma anche negativo, la soggettività. Ossia la differenza nell’interpretazione la fa sempre chi interpreta e l’abilità dell’astrologo sta nel cogliere i risvolti di un tema natale. Perché i simboli sono lì, visibili per tutti quelli che hanno almeno le basi dell’ABC astrologico. Ma non tutti costoro potranno poi essere eccelsi interpreti del messaggio zodiacale. Proprio come non tutti quelli che sanno scrivere o leggere senza fare troppi errori - o non facendone nessuno - possono diventare Dante Alighieri o Miguel de Cervantes. Se devo dare un suggerimento o parere è quello di controllare se un aspetto c’è, poi però non fissarsi in cerca di certezza su quel trigono tra il tal pianeta o il talaltro che potrebbe esserci oppure no. Ad esempio, care Vestigia Remote, nel tuo terzo esempio, mi parli di un Toro con un Saturno in Capricorno, non in Scorpione, indipendentemente dal fatto che ci sia davvero un trigono o una opposizione. Sarà così un soggetto concreto e attaccato alle leggi della realtà, sempre, che ci sia o non ci sia tecnicamente l’aspetto. Lo sarà in maniera eccessiva oppure standard? Non ci importa, l’astrologia non è mai quantificabile, e non potrai dare una misura o una quantità alla capacità di capire, di amare o di chissà quale altra caratteristica.


?
!

IL VUOTO DELLA SOLITUDINE - 1107

Ciao Massimo come stai?
Mi chiamo Marisa e ti avevo scritto qualche anno fa e non so se quindi sarà possibile beneficiare ancora del tuo tempo. Io ci provo, altrimenti comprendo. Sono nata a XX il 16/03/19WW alle ore 07.20 del mattino. Sono divorziata dal 2012 e le mie due figlie sono da tempo fuori casa. Dal febbraio dello scorso anno sono in pensione e non ho una cerchia di amicizie. Una vita un po’ noiosa e io sento di avere molta energia ma non sono una persona a cui piace andare in giro da sola. Dici che potrà esserci una svolta di novità? Un caro abbraccio
Marisa

9 giugno 2022

A volte certi doni ci piovono dal cielo, in altri casi dobbiamo sbatterci in lungo e in largo per ottenere quello che vorremmo, senza avere garanzie preventive. Avrei sperato che il transito di Plutone in sestile al tuo Sole, cara Marisa, ti avesse portato qualche dono in più ma, se sei qui a pormi un quesito del genere, evidentemente non lo ha fatto. Quindi tanto vale rimboccarsi le maniche e darsi da fare, magari non spulciando solo le effemeridi in attesa del transito giusto che porti qualcosa di buono, ma anche capendo se modificando appena qualcosa nel proprio comportamento produrrà novità. Perché se restiamo immobili è quasi impossibile che la felicità ci capiti addosso dal cielo. Forse dovresti lavorare su un paio di elementi del tuo tema natale, in primis il quadrato di Giove al Sole tra nona e dodicesima che immagino non ti renda una grande ottimista. Senza esagerare, magari provare a pensare che le cose possono anche andare bene. Un filo di ottimismo non è detto che porti il principe azzurro ma ti consente di provare altre possibilità che al momento non hai. Perché da cosa nasce cosa e, se in un primo momento non ci saranno grandi risultati, magari col tempo si vedranno cambiamenti significativi. Inoltre, due dei pianeti più legati all’amore e alla sessualità, Venere e Marte, sono nella tua undicesima casa opposti a Plutone e Marte. Ossia diciamo che forse non sei bravissima nel cogliere le occasioni anche amorose. Prendine atto, è probabile che poi farai più attenzione. E, se non si trattasse di amore, potrebbero essere anche la possibilità di allargare il cerchio delle amicizie. Non è facile, ma non è nemmeno impossibile, l’importante è provarci. In bocca al lupo per tutto.


?
!

TANTE DOMANDE E LA RICERCA DELL’AMORE - 1106

Buongiorno Massimo,
ho da poco conosciuto il suo forum e mi è piaciuto molto. Mi chiamo Lorenzo e sono nato a ZX il 20 luglio 19HJ alle 03:55. Le volevo chiedere una interpretazione del mio tema Natale se possibile. Gli aspetti più significativi in questi anni credo di avere sia l’opposizione di Urano al mio Urano di nascita e anche il passaggio di Plutone sulla mia Luna in Capricorno in opposizione al Sole. Cosa comportano questi due transiti? Infine le volevo chiedere quando potrebbe esserci un transito favorevole per una conoscenza importante in ambito sentimentale nel quale ho tante difficoltà! Spero mi risponda e la ringrazio in anticipo.
Lore

 

 

9 giugno 2022

Caro Lorenzo, Urano opposto a se stesso non è detto che porti grandi cose, anzi di solito non lo fa. Indica di solito un cambio di direzione lavorativa, spesso con un consolidamento delle posizioni ottenute in precedenza, a volte con un bagno di realismo rispetto a quello che si farà per il futuro. Plutone sulla Luna può essere molto importante per un uomo per una conoscenza con una donna ma, in generale, porta a voler scavare in profondità nelle proprie emozioni. Purtroppo però nel suo caso mentre passa sulla Luna si oppone al Sole in Cancro, immagino facendo emergere in pieno i motivi di insoddisfazione. I passaggi planetari negativi possono essere molto pesanti ma sanno anche suggerire che è il momento di cambiare qualcosa nella vita. Lei mi chiede soprattutto dell’affettività. Immagino che le difficoltà nel settore siano legate soprattutto al fatto che tenda un po’ troppo a restare chiuso in ambienti protettivi, come vogliono il Sole in seconda e Venere e Marte in quarta casa. Forse troppa prudenza e timidezza le hanno impedito di fare un passo per qualcosa di importante? Se così fosse di recente Urano in trigono a Venere dovrebbe aver dato la voglia di ampliare gli orizzonti. Se però mi scrive, Urano non ha portato nulla di importante. Speriamo allora che lo faccia a breve, quando sempre Urano formerà un trigono con Marte. Mi auguro che le porti in dono interessanti novità. Nei limiti del possibile le suggerisco di allargare anche la cerchia delle conoscenze, le sarà utile uscire dal suo guscio, o almeno tentare di farlo. Immagino però che in amore sia molto realista, come vogliono la settima casa in Capricorno, ma pure la Luna in Capricorno e Venere e Marte in Vergine. In certi casi per ottenere qualcosa bisogna però non tenere tirato il freno a mano. Si lascia andare, o almeno ci provi, qualcosa succederà. Anche le esperienze negative, se ben metabolizzate, possono essere utili. In bocca al lupo per tutto!


?
!

COME SMETTERE DI SOFFRIRE IN AMORE - 1105

Buongiorno Sig. Michelini,
mi chiamo Simona e sono nata il 06/07/19QQ a HH alle 6,50. Vorrei conoscere più a fondo alcuni aspetti del mio tema natale, in particolare l'aspetto sentimentale che mi provoca sofferenza! Premetto, da principiante, di aver appreso di avere una Luna quadrata a Venere e una Venere opposta a Saturno!!!! E sottolineo, a tal proposito di aver vissuto sempre situazioni sentimentali in bilico e disastrose (della serie o il mio ragazzo ritornava dalla sua ex oppure il mio ragazzo preferiva un'altra a me!) e questo accadeva ogni volta avevo una storia con un uomo. Da qui ho maturato la convinzione di non essere mai stata amata e di non riuscire ad avere una storia che si coronasse con un lieto fine come il matrimonio o una convivenza. Ultimamente ho avuto una storia con un uomo della mia stessa età. Tutto è iniziato con un'amicizia, poi si è trasformato in amore profondo. L'unico neo di S. è che è fidanzato e questo non l’ha mai nascosto. Anche perché io me ne stavo al mio posto, capendo che era impegnato. Siamo andati avanti per lunghi mesi come due perfetti amici, ma alla fine è prevalsa la passione e sono diventata la sua amante. Ovviamente, con il passare del tempo non mi bastava più l’ora che mi dedicava e l’incontro occasionale (essendo distanti), per cui gli ho detto che preferivo chiudere pur soffrendo tremendamente. Nelle nostre telefonate mi ha sempre ribadito di provare un forte sentimento per me, ma tuttavia non si sentiva pronto a lasciare la sua ragazza. Ora mi chiedo la mia vita sentimentale sarà sempre cosi?! Avrò un compagno con cui costruire una famiglia e avere dei figli? Oppure rimarrò sola?! Sono disperata, vorrei pure io avere qualcuno accanto che mi sappia amare e con cui percorrere la vita insieme!!! Mi aiuti a capire se avrò un futuro migliore? Avrò un figlio, dal momento che sono già una donna matura!? E con S. ci sarà evoluzione positiva di storia? O è un altro capitolo chiuso? La ringrazio per il tempo che vorrà dedicarmi.
Simona

 

9 giugno 2022

Per i singolari casi dello Zodiaco, questo mese mi hanno chiesto consiglio sul forum tre persone con il Sole in dodicesima in segni d’acqua, in due casi con una congiunzione non lesa tra Sole e Marte. Tutte mi hanno parlato di pene d’amore e della difficoltà a trovare un uomo stabile e affidabile, con tutte le fatiche del caso. Sia Simona a cui rispondo ora sia un’altra lettrice hanno problemi astrali di Venere e Luna, come se il problema non fosse il partner (se non per la scelta) quanto per una certa non sicurezza di fondo che le spinge a non uscire da questi miasmi affettivi e da comportamenti che trasudano incertezza su di sé. Cara Simona, estendo anche a te l’invito che rivolgo a tutti. Ossia, al di là dello scrutare le stelle in attesa di un transito positivo che risolva il problema, suggerisco di cercare nel tuo modo di fare cosa fa sì che non ti arrivi la stabilità affettiva. Nel tuo caso penso che Venere abbia un ruolo fondamentale, perché è sì in Toro e vorrebbe solidità e piacere, ma è in undicesima casa e non riceve sostegni. Quindi in qualche modo sei molto tollerante nei confronti dei partner o del flirt del momento. Ti suggerisco di esserlo senza esagerare, non cercando tutte le giustificazioni di questo mondo per gli altrui comportamenti egoistici. Vero che il tuo S. non ti ha nascosto di essere fidanzato, ma ti ha cercato lo stesso. Come tu gli hai concesso di restare fidanzato, instaurando con lui al tempo stesso una storia rovente. In questi giorni e l’anno prossimo Plutone dalla cuspide della settima casa formerà un potente trigono con la tua Venere. Osa, punta in alto, chiedi a gran voce quello che desideri. Secondo me qualcuno potrebbe risponderti. Se così non fosse, pensa però che forse al tuo Sole e al tuo Marte in dodicesima non dispiace troppo essere l’amante. Forse, non ho la certezza. Se così fosse però abbine la consapevolezza. Ci sono tante donne che preferiscono il ruolo di amante a quello di moglie. Basta saperlo e volerlo davvero. In bocca al lupo per tutto e che le stelle ti portino l’amore che desideri. Quello che desideri davvero.


?
!

LA SPIACEVOLE SCOPERTA DI UNA FOBIA - 1104


Buongiorno Massimo,
Sono S. nato il 15/05/19QW alle KJ a ZZ e posso dire di aver concluso da pochi giorni due anni molto pesanti (non che la mia vita fosse stata leggera prima).
In questi ultimi anni nella volontà di cercare ovunque si potesse risposte a quello che mi stava succedendo, mi sono avvicinato all’astrologia e ho cominciato a studiarla da autodidatta. Tra i vari siti mi sono imbattuto nel tuo (stupendo! Complimenti!), ho preso diversi libri come quelli della Morpurgo e ho cominciato a vivisezionare i transiti sul mio tema natale trovando continui riscontri. Ma non essendo un professionista, mi diletto a farfugliare qualche previsione e ad avere conferme quando qualcosa mi succede.
Arrivo al dunque della mia storia. Nel 2018 divento di ruolo, decido di cercare casa, compro, ristrutturo durante la pandemia, entro a vivere nel 2020 e da questo momento in poi parte una sincronicità mai vissuta che sfocia in un’ossessione, paura che mi porta a voler vendere casa. Praticamente entro in casa per la prima volta e dopo pochi giorni trovo un grosso ragno simil tarantola! Da lì in poi è stato un continuo di questa specie di visite che mi hanno portato a una fobia che non sapevo di avere. Avevo paura a stare in casa, a tornare dopo il lavoro. Ho provato con disinfestazioni dell’appartamento, dell’intero condominio, ma nulla. Non trovando altre soluzioni, puoi immaginarti l’enorme difficoltà a decidere di metter in vendita la mia prima casa che avevo tirato su nei minimi particolari e con amore. Riesco a vendere e da pochi giorni sono rientrato a casa dei miei parenti. Questa storia mi ha portato dolore e sofferenza, un mix di brutte emozioni, sono andato avanti anche a tranquillanti.
Guardando i transiti sul mio tema natale ho potuto riscontrare come questa cosa era scritta nelle stelle: Urano di transito dalla decima oppone Plutone radix in quarta casa; contemporaneamente ho avuto Giove e Saturno che dall’Aquario quadravano Sole e Luna nella mia decima casa e Plutone sempre in quarta. Tu cosa ne pensi?
Ora se posso farti delle domande sono queste: quando astrologicamente riuscirò a coronare il mio desiderio di trovare una casa tutta mia dove stare e vivere bene? Deve finire il transito di Saturno? Devo aspettare Urano congiunto alla Luna? Le eclissi imminenti sull’asse Toro-Scorpione? Oppure la congiunzione al grado 18° di Urano- Marte -Nodo Nord ad agosto 2022?
Grazie mille Massimo, mi piacerebbe sapere cosa pensi tu sulla mia storia guardando le stelle!
S.

 

12 maggio 2022

Se fossi in te nei limiti del possibile cercherei di non preoccuparmi, ma non sottovaluterei nemmeno del tutto quello che ti è accaduto, che magari potrebbe servirti come spunto di riflessione personale, per affrontare eventuali tue paure profonde. Di certo non si ripresenteranno in maniera così acuta ma, per stare sul sicuro, meglio non negarle del tutto. Perché se un pensiero c’è meglio non far finta che non ci sia.Diciamo che hai avuto negli ultimi anni le condizioni purtroppo giuste perché questo problema si manifestasse e nella mail elenchi i transiti giusti. Aggiungo però che se fossi in te, a livello personale e interpretativo, lascerei cadere nel dimenticatoio eclissi e nodi lunari, del tutto estranei all’astrologia morpurghiana. Poi farai come vuoi, s’intende, ma ritengo entrambi del tutto ininfluenti a livello previsionale ma pure interpretativo. Per stare sul sicuro, magari aspetterei un annetto a comprare una nuova casa, quando Saturno uscirà dall’Aquario e entrerà in Pesci. Nel periodo in cui sarà nel segno dovrebbe aiutarti a fare la scelta giusta, anche perché andrà a formare un trigono al Plutone in quarta e sestili ai pianeti in decima e Toro. Li farà dall’ottava legata anche agli investimenti. Nulla vieta però che tu cerchi una nuova ambientazione anche prima. Fallo però nel momento in cui sarai sereno, solo se non ti lascerai suggestionare dalla fobia che hai scoperto di avere in modo così traumatico. Paura di certo legata al Plutone in Scorpione e quarta casa, opposto a Giove in Toro e decima. Ossia, nella casa acquistata hai VISTO una cosa che ti spaventa. Se volessimo fare i freudiani a tutti i costi potremmo ipotizzare che questo grande timore sia legato a questioni sessuali, dato che a essere coinvolto è Plutone. Aggiungo però che non sempre è così, come pure però non è escluso invece un piccolo o grande parallelismo. Non conoscendoti di persona e non avendo fattoti domande su questo argomento mi chiedo se per caso non agiscano in questo senso anche Saturno e Urano in quinta opposti a Venere in undicesima. Non è per caso che, ragno peloso o tarantola che fosse a parte, la libertà rappresentata da una casa tutta tua abbia indicato anche una possibile libertà sessuale che in qualche modo ti ha spaventato? Intendiamoci, è solo un’ipotesi ma, anche se non c’entrasse il sesso, penso che la tua forte tendenza all’autonomia in qualche modo debba convivere con l’impulso contrario e magari tu abbia al tempo stesso paura di vivere liberamente. Magari di solito riesci a conciliare entrambe queste istanze trovando compromessi interiori. Sia o non sia giusta questa ipotesi, ti suggerisco di farti aiutare rispetto a questa fobia. Per quanto ne so la psicologia comportamentista è in grado di dare un supporto soddisfacente. Se poi invece avessi detto solo sciocchezze, cerca una nuova casa, falla risanare dai migliori sanificatori su piazza e vivi felice, senza pensare che tornino a farti visita tarantole o mostri similari. Te lo auguro!

MANUALE COMPLETO DI ASTROLOGIA,
VOLUME SECONDO - I PIANETI NEI SEGNI - PRINCIPI DI INTERPRETAZIONE DEL TEMA NATALE

Disponibile in libreria e negli store on line



Dopo poco più di un anno esce il secondo volume del mio Manuale completo di astrologia. Questa volta mi occupo di pianeti nei segni, ma non solo. Parto infatti con una infarinatura astronomica rispetto a quanto interessa agli astronomi per interpretare un tema natale. Poi passo a un argomento complicato spiegato nella maniera più semplice possibile, la struttura dello Zodiaco. Infine, oltre alle posizioni dei pianeti nei segni, ci sono numerosi esempi di temi natali, per permettere al lettore di iniziare a interpretare la carta del cielo propria e altrui. Insomma, tanta roba! Conviene leggerla e possono farlo sia i principianti sia gli esperti.
Lo si trova in tutti gli stori on line o nelle principali librerie. Da non perdere.

Qui il video della presentazione del libro

Per informazioni: massimomichelini1@virgilio.it o edizionigagliano@gmail.com


?
!

UN’OSSESSIONE AMOROSA – 1103


Buonasera signor Michelini,
da qualche anno continuo a rimpiangere una storia durata poco più di un mese ma che mi è rimasta nel cuore. Non creda che continuo a ricordarla perché poi non mi è successo niente. Per fortuna sono una bella ragazza e i corteggiatori non mi mancano. Qualche volta provo a capire se questi spasimanti possono diventare qualcosa di più ma nessuno riesce a fami battere il cuore. G. fu invece un fulmine a ciel sereno, un incontro di due anime, direi karmico. Vero che quel paio di volte in cui finimmo a letto non fu un gran che, e ho sempre sospettato che in fondo sia un po’ gay. Ma a me non importa, è la sua gentilezza che mi sconvolge, il capirmi nel profondo dell’anima. Ha avuto una brutta infanzia e amori tormentati, in cui le donne lo hanno fanno soffrire troppo. Purtroppo la distanza ci impedisce una frequentazione regolare. Io vivo in Veneto da tempo e lui non riesce a staccarsi dalla nostra regione del sud. L’ultima volta che sono riuscita a sentirlo, tre mesi fa, mi ha detto che sta pensando di tentare la fortuna in Australia, dove un suo compagno di classe si è trasferito da tempo. Spero che cambi idea, ma sarei anche disposta a partire insieme a lui. Perché so che mi ama e ha solo paura dei sentimenti, non ci sarebbero tra noi queste vibrazioni, altrimenti. La prego, mi dica che riuscirò a fargli superare queste sue paure col mio amore.
C.

 

12 maggio 2022

O mamma mia!  Mica posso dare risposte così precise! Siamo poi così sicuri che sarebbe davvero felice se riuscisse a fargli superare questa sua ipotetica paura di amarla? Inoltre, guarda caso, lei mi hai fornito solo i suoi dati di nascita e non quelli di questo perfetto amore (inventato? Di certo molto idealizzato). Quindi, non possedendo la sfera di cristallo per vedere nel futuro di questo ragazzo, cerco di farle capire alcune cose del suo tema natale. Magari aiutandola così a fare chiarezza su quello che cerca dagli uomini, o almeno da questo fanciullo. La prima cosa che salta all’occhio rispetto all’argomento è che è Sagittario con la congiunzione a Plutone in decima casa. Ossia una grande sicurezza di sé e la volontà di dominare il mondo esterno, a volte anche in maniera ingenua o almeno con la potenza di un carro armato che pensa che se vuole otterrà. L’altro pianeta che riguarda la virilità, Marte, è in Aquario e congiunto a Nettuno in dodicesima casa. Ossia c’è un accumulo di valori nettuniani, vale a dire di idealismo, sublimazione, ricerca di assoluto un po’ irrealistico. A Marte in Aquario poi interessa poco il sesso e l’amante ideale più che Rocco Siffredi è l’amico con cui parlare di Spinoza o dei massimi sistemi dell’umanità. Quindi non è poi così importante portarselo a letto, basta farci incantevoli chiacchierate. Se posso darle un consiglio è di puntare soprattutto sull’amicizia, un sentimento ai giorni nostri coltivabile anche a distanza grazie a internet. Soprattutto le suggerisco di non cercare di cambiarlo. Di certo non ce la farebbe e con grande probabilità lo vedrebbe scappare a gambe levate. Cerchi di non dare quindi troppa retta alla sua Luna e Venere in Scorpione, che cercano le sfide impossibili in amore. Magari corra il rischio di scoprire che il ragazzo che le piace si trasferisce in Australia non per trovare un lavoro ma per ricongiungersi al fidanzato. Il dubbio lo ha avuto pure lei.


?
!

COSA VOGLIO DALLA VITA? - 1102


Ciao Massimo,
complimenti per il sito, ma vedo che te li fanno in tanti e forse non c’è bisogno che ti li faccio anch’io, ma preferisco farteli lo stesso.
Perché ti scrivo? Bella domanda, forse non lo so nemmeno io. Anzi, non so proprio cosa voglio dalla vita. Ho una vita normale, lavoro, ho chiuso una lunga storia di convivenza un paio di anni fa. Poi ho fatto qualche incontro nuovo, la maggior parte di gente conosciuta on line, ma nessuna delle donne incontrate ha saputo risvegliare qualcosa di più della curiosità erotica di una volta o due a letto. Non ci eravamo promessi niente e non ci sono stati drammi nel momento in cui io o la lei del momento decideva di non farsi più vivo. I miei genitori stanno invecchiando, ma mia sorella vive vicino a loro e si suppone che se ne occuperà lei quando avranno bisogno di assistenza. Oppure ci penserà una badante, per nostra fortuna, anche se in famiglia non siamo ricchi, non abbiamo nemmeno grossi problemi economici. Ho un lavoro stabile mediamente retribuito, che mi consente di avere una esistenza autonoma senza dover chiedere niente a nessuno. Mi interessano tante cose, ma nessuna si è mai trasformata in passione. Faccio un po’ di sport, giusto per evitare di mettere su troppa pancia.
Mi pare che il mio problema è che non ho veri desideri. Sto abbastanza bene, ma a volte mi chiedo se sono un guscio vuoto, incapace di trovare qualcosa che lo riempia. Non so nemmeno se ho una vera domanda, ma visto che ti ho scritto ti chiedo se mai riuscirò a interessarmi davvero a qualcosa.
Grazie, sono nato il…
Giacomo

 

12 maggio 2022

“Spesso il male di vivere ho incontrato…” è l’inizio di una delle poesie di Eugenio Montale che più amo. Poeta eccelso mio compagno di segno, come pure di G. Ossia tre Bilance che, in un modo o nell’altro contemplano la difficoltà a trovare un senso all’esistenza. Se le mie sono spesso momentanee e sono maestro nel trovarmi nuove curiosità che mi aiutino a tamponare questo disagio di fondo e Montale, a un livello infinitamente più elevato del mio, ebbe il sacro fuoco dell’arte che gli consentì di trasfigurare nell’arte il malessere, G. non ha ancora imparato a farlo. Ossia, avrebbe tutto dalla vita, o almeno non ha problemi seri, ma non ha nemmeno nulla che lo faccia sentire felice. Il Sole e Mercurio in dodicesima casa, il Sole isolato e Mercurio quadrato a Nettuno, lo spingono a cercare oltre, immagino, senza però avere le idee chiare o il coraggio di esplorare. Come vorrebbero i quattro pianeti in Sagittario, che però si trovano in una casa molto tradizionale, la seconda. Quella che gli ha donato forse un certo benessere, ma in qualche modo gli spegne i desideri di fuga e di allargarsi. Anche perché i pianeti in Vergine li quadrano dall’undicesima, rafforzando la chiusura nel territorio e in se stessi. Leggendo la tua mail, caro Giacomo, mi è tornato in mente il discorso di Roberto Benigni quando ritirò l’oscar. Il comico toscano ringraziò nientemeno che dio per averlo fatto nascere povero. Perché il povero ha fame, deve darsi una mossa, alzare il culo dalla poltrona per sopravvivere. Caro Giacomo, io non posso dirti quando riuscirai a superare questa apatia ma ti auguro di entrare in contatto con la gioia o con il dolore, e di vivere più intensamente. Se non ce la facessi, concentrati al contrario sull’eliminazione dei desideri. In fondo il buddhismo punta su questo e potrebbe essere una via anche quella. Quindi cerca di vivere o al contrario di eliminare ogni desiderio. Ma tenta di uscire dalla tua apatia, non ti fa bene. In che modo devi scoprirlo da solo, e cercare la vita giusta per te. Di sicuro ce n’è una.


?
!

UNA SORELLA BELLISSIMA CHE NON SI SPOSA - 1101


Caro Massimo,
ti scrivo per mia sorella, a te che con me sei stato sempre di grande aiuto ti chiedo di aiutarmi a capire come mai mia sorella arrivata a ridosso dei 40 anni, pur essendo bellissima, non riesce a trovare l’amore o più che altro ha delle storie lunghe che finiscono sempre male. In questo ultimo periodo, dopo una storia durata 5 anni che è finita in pieno lockdown nell’aprile 2020, è riuscita a conoscere un ragazzo, tre anni più piccolo di lei, dei Gemelli.
Ora da sorella maggiore vorrei poter dire che ha trovato la persona giusta ma le mie competenze astrologiche fanno acqua da tutte le parti! Quindi chiedo a te e spero che tu sappia darmi una risposta qualsiasi essa sia! Lei è nata a XZ il 20/10/19HY alle ore 2,40 di notte! Grazie!
Federica

 

12 maggio 2022

Sono certo che la tua bellissima sorella tenderebbe alla ricerca dell’amore assoluto e definitivo, come vuole la sua congiunzione di Venere e Saturno in Bilancia e seconda casa, che la rendono seria, stabile e possessiva in amore. Però, c’è sempre un però. Venere e Saturno infatti sono congiunti anche a Sole e Plutone e fa ipotizzare che, oltre al proprio protagonismo, sia attirata da uomini belli, narcisi e forse esibizionisti, o almeno molto sicuri di sé. Inoltre ci sono altri inoltre. L’altro pianeta che rappresenta il tipo di uomo di ideale, quello da cui è attirata, Marte, è in Sagittario e congiunto a Nettuno, ma è ospitato in quarta casa. Mi verrebbe da pensare quindi all’attrazione per uomini molto irrequieti e avventurosi che lei tenta di tenere confinati in casa, nel proprio recinto affettivo. Ma i cavalli di razza, è noto, prima o poi scappano. La Luna in Sagittario congiunta a Urano inoltre le fornisce una certa dose di ingenuità e idealismo, che non ti aspetteresti da una Bilancia ascendente Vergine. Quindi da un lato cerca e offre l’amore per la vita, dall’altro è attratta da puledri scalpitanti e irrequieti, che prima o poi scappano altrove. Aggiungo che negli ultimi due-tre anni il suo stellium in Bilancia ha perso il sostegno di Plutone, anzi l’ha avuto contro dal Capricorno. Quindi ha concluso una lunga storia precedente, poi per sua fortuna ha trovato altro. Sarà quello della vita? Glielo auguro, ma non so dire davvero se lo è, e dubito che potrebbe dirlo chiunque per qualsiasi persona. Visto però che il tema natale di tua sorella è estremamente forte e coerente se fossi in te non mi preoccuperei per il suo futuro. Anzi, confiderei che, nel caso dovesse morire un papa o essere lasciata dal suddetto, come dice il proverbio, troverebbe in tempi rapidi un rimpiazzo. Ma auguriamole che questo sia quello definitivo. Ma, se non lo fosse, dormi lo stesso sonni tranquilli. Le profonde sofferenze affettive stanno di casa altrove, non nel tema natale di tua sorella, suppongo.  



?
!

L’IMMINENTE INGRESSO DI PLUTONE IN AQUARIO -1100


Gentile Massimo,
è vicino l'ingresso di Plutone in Aquario, dove entrerà definitivamente nel 2024. Le aspettative su questo transito sono altissime, per gli eventi storici del passaggio precedente, a fine Settecento: la costituzione degli Stati Uniti, l'abolizione del feudalesimo, la dichiarazione dei diritti dell'uomo, la Rivoluzione francese. Cosa si aspettano gli "addetti ai lavori"? Tu cosa ti aspetti? Io sono perplesso. Può darsi che le aspettative ottimistiche su questo Plutone derivino da un mal formulato ragionamento: se ci si trova dispersi nel gelido spazio interstellare, in prossimità dello zero assoluto, è facile immaginarsi qualsiasi altro luogo come più caldo e accogliente. Allo stesso modo, dopo aver sopportato per anni l'atroce Plutone in Capricorno, che, dal 2008, si è dato alla pazza gioia ogni anno di più, Plutone in Aquario pare come una ventata di aria fresca. Sarà così? L'Aquario ha una natura ambigua e, ne La natura dei segni, Lisa Morpurgo faceva notare che quando Plutone passò in Aquario nel Cinquecento ebbe effetti opposti a quelli del Settecento e ipotizzò che la posizione di Nettuno (in Ariete nel primo caso, in Bilancia nel secondo) influenzi gli effetti di Plutone. A questo giro Nettuno sarà prima in Pesci, poi in Ariete. Verrebbe da pensare allo scenario peggiore, giacché l'Ariete parla di conformismo, perbenismo, obbedienza cieca, irrazionalità, repressione. Io non escludo che le cose possano andare male, credo vadano considerati i lati positivi del primo segno, quali vitalità, coraggio, iniziativa, capacità di ripartire dopo una sconfitta. Inoltre, perché limitarsi al solo Nettuno? In Aquario ci sono anche Saturno e Urano. Nel 2024 Urano sarà ancora in Toro e Saturno in Pesci, due segni tutto sommato pacifici. Urano poi passerà in Gemelli nel 2025 e formerà uno spettacolare trigono con Plutone. Fermiamoci a guardare gli anni che giacciono davanti a noi. Se Nettuno in Ariete sembra escludere facili parallelismi con il Plutone in Aquario della Rivoluzione Francese, non si può dire lo stesso per Saturno, che era in Pesci anche nella presa della Bastiglia. Una congiunzione Giove-Urano ci sarà anche nel 2024. È impossibile che i transiti planetari capitino due volte allo stesso modo, e stavolta la congiunzione non sarà in Leone, bensì in Toro. Segni diversi, ma entrambi contro l'Aquario. I transiti di Giove fungono da "lente di ingrandimento" rispetto alle tematiche dei segni e dei pianeti toccati, non necessariamente in termini favorevoli. Se Mercurio rappresenta l'attenzione, l'opposto Giove raffigura quanto attira l'attenzione. Quindi ad essere messe in evidenza (Giove) e modificate (Urano) saranno le simbologie del Toro? Quali? L'economia? Il mondo delle imprese? L'agricoltura? L’ambiente? D'altra parte, le congiunzioni Giove-Urano non sono rare e non è che ogni volta creino chissà quali eventi. C'è poi Saturno in Pesci che si muove in sincrono con Nettuno: entrambi faranno una capatina in Ariete nel 2025 e vi entreranno in via definitiva nel 2026. Cosa succederà? Una previsione "a grandi linee"? Può darsi che non accada un bel niente o che accadano eventi che non riguarderanno tutti. Del resto, a fine Settecento ci furono grandi cambiamenti in America e in Francia, ma in altri punti della Terra non ci fu nulla di significativo. Al momento della presa della Bastiglia, Plutone era a metà Aquario e si era già "acclimatato", preparando il terreno per gli eventi. Stavolta invece, quando ci sarà la congiunzione Giove-Urano, Plutone si troverà nei primi gradi dell'Aquario ed è improbabile che dia subito tutti i suoi frutti. Mentre la congiunzione Giove-Urano in Toro è di difficile interpretazione, il trigono tra Plutone in Aquario e Urano in Gemelli sembra mettere l'accento su scienza, tecnologia e telecomunicazioni.
Vestigia Remote

 

14 aprile 2022

Gli “anni che giacciono davanti a noi” sembra la prossima pubblicità della premiata ditta funeraria Taffo che, si sa, tratta un commercio lucroso che non conosce crisi ma di certo non denota un atteggiamento troppo ottimistico, sia pure mascherato da una scintillante ironia. Anzi, in realtà si dovrebbe parlare di tendenza realistica, perché l’unica certezza del vivere – è noto - è il morire. Ma il problema generico che riguarda anche la domanda delle mie amiche Vestigia e Remote è in quale direzione andremo grazie al passaggio di Plutone in Aquario. Tengo a precisare, che la precisione mentale di V&R non le ha fatto dire alcuno strafalcione astrologico, e il passaggio del dio degli inferi nell’undicesimo segno può comportare effetti inattesi e ambigui. Ma questo accade per qualsiasi tipo di transito. Facciamo mente locale sui transiti recenti dei pianeti lenti e pensiamo soltanto all’accelerazione incredibile avuta nelle nostre vite grazie agli smartphone. Nel giro di una decina di anni hanno rivoluzionato le nostre esistenze in maniera appena immaginabile dalla fantascienza. Attenzione però, le novità tecnologiche non influiscono solo sul lavoro ma determinano radicali cambiamenti anche nei nostri circuiti mentali, forse modificando pure le connessioni neurali. Non parliamo poi delle recenti vicende collettive – vedi pandemie e guerre varie - che hanno creato stupore e sconforto anche agli astrologi più avveduti. Ciò nonostante, mi sembra saggio tentare di fare delle ipotesi. In un modo o nell’altro con Plutone in Aquario è del tutto probabile un radicale cambiamento di clima sociale e politico che, se pure avrà suoi effetti da subito, sarà comprensibile in pieno solo dopo qualche anno, a mio avviso. Con la possibilità di varie sfumature e manifestazioni. Ad esempio, il passaggio di Plutone in Capricorno è iniziato all’incirca con la crisi economica del 2008, e le sue conseguenze si sono materializzate in pieno negli anni successivi, sancendo anni “severi” ma tutto sommato non tragici come ci si aspettava. Certo i ricchi sono diventati sempre più ricchi e i poveri non hanno avuto molte chance di cambiare il loro status. Poi, in coda al passaggio, ci sono stati i disastri, non credo imputabili al solo Plutone, ossia prima la pandemia e le sue conseguenze economiche e ora la guerra tra Russia e Ucraina, che si riflette pesantemente sul prezzo del petrolio e dei suoi derivati. Quanto al suo passaggio in Aquario, credo che di certo ognuno penserà ancora di più al suo interesse, economico e sociale. Immagino costruendosi anche una giustificazione ideologica per fare quanto ha in mente. Ossia, detto papale papale, faccio il cazzo che mi pare e che ho in mente, ma seguo al tempo stesso un certo tipo di ideologia che mi autorizza a farlo, anzi me lo impone. Come accadde nel periodo della Rivoluzione Francese o, in quello precedente, con la Controriforma e l’oscurantismo. In entrambi i casi ascoltando soprattutto non tanto le questioni economiche quanto piuttosto una visione particolare della realtà, di stampo nettuniano, che aveva però anche precisi risvolti economici. Quindi di certo bisognerà capire in quale direzione andrà Nettuno. Ma anche Urano darà il suo contributo, più limitato nel tempo. In questo senso sarà significativo il passaggio in Gemelli, andando in una direzione progressista. Senza dimenticare il contributo di Nettuno che, finché resterà in Pesci, alimenterà la fiducia cieca in una ideologia (vax o no vax, Ucraina o Russia, non importa da che parte si sta) poi, passando in Ariete, la fiducia si trasferirà a quello che dice il padre, o la figura di potere corrispondente. Dal canto mio ho imparato a non farmi troppe illusioni come pure a non fasciarmi troppo la testa. Sono sopravvissuto a infinite traversie personali e storiche e l’unica verità a cui sono giunto è che le cose vanno come devono e, al di là della presunzione umana di poter controllare il destino personale e collettivo, gli astri vanno nella direzione che vogliono, e se ne fottono dei nostri buoni o cattivi propositi. Succederà lo stesso con Plutone in Aquario e all’astrologo attento non resta che capire e registrare i suoi effetti. Senza troppe attese ma pure senza eccessive paure. La storia la abbiamo dentro ma la scopriamo quando si manifesta davvero.

MANUALE COMPLETO DI ASTROLOGIA,
VOLUME SECONDO - I PIANETI NEI SEGNI - PRINCIPI DI INTERPRETAZIONE DEL TEMA NATALE

Disponibile in libreria e negli store on line



Dopo poco più di un anno esce il secondo volume del mio Manuale completo di astrologia. Questa volta mi occupo di pianeti nei segni, ma non solo. Parto infatti con una infarinatura astronomica rispetto a quanto interessa agli astronomi per interpretare un tema natale. Poi passo a un argomento complicato spiegato nella maniera più semplice possibile, la struttura dello Zodiaco. Infine, oltre alle posizioni dei pianeti nei segni, ci sono numerosi esempi di temi natali, per permettere al lettore di iniziare a interpretare la carta del cielo propria e altrui. Insomma, tanta roba! Conviene leggerla e possono farlo sia i principianti sia gli esperti.
Lo si trova in tutti gli stori on line o nelle principali librerie. Da non perdere.

Qui il video della presentazione del libro

Per informazioni: massimomichelini1@virgilio.it o edizionigagliano@gmail.com

?
!

AMORI AL LIMITE DEL PLATONICO - 1099


Carissimo Massimo,
complimenti per tutto; vorrei porti il mio tema natale, 7/08/JK ore 8.10. Purtroppo, ho una instabilità sentimentale infinita, non riesco a trovare niente che riesca a darmi fermezza e vivo amori al limite del platonico con sprazzi di fisicità. Da leonessa ho transiti abbastanza pesanti, ma pur amando (in parte) questo mio lato così libero a volte avrei anche bisogno di amare ed essere amata nel solito modo. Potrebbe esserci qualche cambiamento mentale e poi di traduzione sul piano materiale? Arriverà un amore pacifico prima o poi? Grazie infinite per la gentilezza
Linda

14 aprile 2022

Credo che certe nostre tendenze non possano essere sradicate del tutto, ma possono venire comprese, accettate e, in questo modo, assimilate. Soprattutto se creano problemi, insoddisfazioni o mancanza di realizzazione, non fa differenza. Nel tuo caso, cara Linda, hai una forte tendenza all’inquietudine, accompagnata però al tempo stesso da un forte realismo, pragmaticità e aspirazione alla stabilità. In termini astrologici, hai una Venere in Leone in dodicesima casa, congiunta al Sole e in trigono a Nettuno. Vale a dire, hai la tendenza verso amori assoluti ma forse troppo idealizzati, in cui un pizzico di narcisismo ha una certa importanza. Il Sole poi è in trigono a Nettuno e suggerisce che tu sia attirata da prestigiose anguille, prestigiose sì ma pur sempre anguille. L’altro pianeta del maschile, Marte, è in Gemelli in decima casa e isolato. Ossia gli uomini ti piacciono vivaci e brillanti ma stenti ad acchiapparli. Anche la settima casa in Pesci parla di idealizzazioni del rapporto, mentre la Luna in Aquario e quinta casa fa sì che tu ti ponga come una donna libera e atipica, ma l’opposizione del pianeta a Mercurio limita in parte l’intuito e la furbizia affettiva. Come detto sopra però, sei anche realista e rigorosa (Saturno in Vergine e prima casa), con ottime capacità di rinascita e forse una buona creatività (Plutone in seconda solo ben aspettato), capace di instaurare anche rapporti umani complici e costruiti all’istante (Urano in terza). Credo inoltre che di certo i transiti del periodo che colpiscono la croce dei segni fissi, Leone compreso, non ti aiutino di certo ad avere ora, e ribadisco ora, storie serene. Anzi, forse le pesantezze del momento ti spingono a riflettere sulle difficoltà che incontri in amore e a vedere tutto nero. Credo che la presa di consapevolezza del tipo di uomo da cui sei attirata, ma anche dal tuo bisogno di libertà e di storie atipiche, possa solo farti vivere meglio il tuo modo d’essere, magari portandoti storie non solo platoniche, ma più concrete. Te lo auguro.


?
!

COME LIBERARSI DA UNA OSSESSIONE AMOROSA - 1098


Ciao Massimo,
complimenti per il sito che seguo da tanto. Sono nata a ZZ il 11/01/19YY alle 16.50 e ho avuto anni intensi. Situazioni familiari dolorose tra cui il mio papà che è passato a miglior vita. Anche cambiamenti improvvisi di lavoro e soprattutto ho pensato bene di "invaghirmi" intensamente di un ex collega. Ci sentiamo ancora per messaggi, anzi diciamo che sono soprattutto io in questa specie di ossessione. Sogno di vederlo e viverci il feeling in modo nascosto, siamo entrambi in coppia. Lui, nato il 16/12/19WW a HH alle 8.30, mi ha corrisposto soprattutto all'inizio della simpatia, cominciata 7 anni fa. Anzi lui che ha iniziato con complimenti e messaggi e mai avrei pensato di trovarmi a cedere e vivere quanto è successo. Grande complicità fisica ed emotiva, ci siamo sostenuti a vicenda sul lavoro e poi l’ho aiutato economicamente quando si trovava in difficoltà per problemi familiari e di cambio appalto. Non grandi cifre e l'ho fatto volentieri. Lui è stato in difficoltà all'inizio ad accettare l’aiuto, mi ha promesso che mi avrebbe restituito tutto come poteva ma ad oggi dopo avergli chiesto il motivo non mi ha restituito nulla. Mi promette che ci vediamo, che vuole anche lui ma poi non si riesce mai. Diciamo che ha una figlia che segue molto e anche i suoceri malati e credo una moglie molto impegnata lavorativamente. Ha cambiato lavoro tre anni fa, lo impegna molto e fa anche sindacato. Io sono più libera come tempi diciamo ma facciamo entrambi i turni (io lavoro pomeriggio e sera, anche nei fine settimana) e stiamo anche dalla parte opposta della città. Sono consapevole che questo non giustifichi le sue buche, quando dice ci vediamo succede sempre qualcosa. Sono stata e tuttora sono molto coinvolta anche se comincio a capire che questa cosa non mi fa bene e senza reciprocità non è sano né giusto né bello. Volevo capire se riuscirò a trovare un mio equilibrio e forza emotiva. Io convivo senza essermi sposata con un coetaneo con cui sto da quando avevo 20 anni. Ci siamo molto amati, divertiti, anche realizzati, sia come persone che come coppia, abbiamo raggiunto una tranquillità economica nonostante veniamo entrambi da situazioni difficili sotto l'aspetto emotivo ed economico. Abbiamo un figlio a cui siamo molto legati. Insomma, ho una vita anche bella, amicizie, familiari a cui voglio bene, ma ho questa ossessione verso questo uomo. Con il mio compagno sento ormai una familiarità più che un rapporto di coppia. Ne siamo consapevoli ma di cambiare gli equilibri non siamo pronti. Lui è nato il 16/07/19KK a HH alle 20 e 4 anni fa è stato operato al cuore rischiando di morire. Insomma, credo di aver onorato il magico Plutone a cui devo tanto anche in termini di crescita personale e passione, ma anche tanta inquietudine e sogno. Questa storia non l'ho mai raccontata a nessuno. Non c'è una persona che mi conosce che sospetti. Grazie mille per l'ascolto e per i tuoi scritti, sempre illuminanti. W l'astrologia che amo particolarmente. Mi viene sempre in mente quello che diceva Seneca: non c'è vento favorevole al marinaio che non sa dove deve andare. Ecco, mi sento quel marinaio. Anche se ora sarei anche pronta a cambiare vita per stare con lui, credo che lui si stia tirando fuori da tutto ciò. E sia molto legato alla moglie e al matrimonio. Vabbe’, la considero una seduta di analisi.
V.

 

14 aprile 2022

Il mio DNA e la mia etica mi impongono di essere sincero, e lo sarò anche stavolta. Il tuo bel Sagittario è un esempio di rara inaffidabilità e, se fossi in te, cercherei di non dar retta alle sue storie improbabili sui motivi per cui non può restituirti i soldi e non ha tempo di vederti. Scusa la brutalità, semplicemente non vuole farlo. Con questo non nego l’intesa che c’è stata o c’è fra di voi, di certo magica nei fatti o almeno nel tuo cuore, non fa differenza. Se fossi in te cercherei di non aspettarmi troppo da lui o, meglio ancora, proprio nulla. Poi, se mi sbagliassi e fosse davvero così oberato di impegni eticamente superiori, gli diamo atto di essere un grande uomo al servizio della sua famiglia e di tutti quanti. Ma, da quello che mi dicono, il presidente del consiglio Mario Draghi, piaccia o non piaccia nel suo ruolo, ha una vita affettiva molto serena e intensa, nonostante i numerosi impegni imposti dal ruolo istituzionale. Al di là di cosa ti racconta questo simpatico e affascinante esempio di inaffidabilità, mi pare il caso di concentrarsi piuttosto sul perché un Capricorno come te - che oltretutto nel suo tema natale possiede Plutone in trigono a Mercurio e Sole, che non ti rendono di certo una sprovveduta – gli crede. Aggiungo però che la congiunzione Luna-Marte in Pesci e nona casa ti porta anche una grandissima sensibilità e, forse, anche una ingenua idealizzazione delle figure maschili, in particolari degli amanti. Anzi, tolgo il forse. Inoltre, se raffronto il tuo tema natale con quello del compagno e dell’amante i veri punti in contatto sono con il tuo compagno, non con l’amante. Intendiamoci, mica mi sogno di suggerirti di chiudere con i sogni e le fantasie amorose. Ci mancherebbe, l’immaginazione ci aiuta a tollerare meglio le pesantezze della quotidianità. Ti suggerisco però di non farti prendere troppo dal lato masochistico dei Pesci, non facendoti straziare troppo dalla mancanza. Di un amante? Oppure della fantasia di quello che avrebbe potuto essere? Tieni conto che, salvo rari casi, proiettiamo sulle persone amate i nostri desideri e sogni, modificando la realtà. Benedici comunque gli astri per averti fatto vivere questa storia, e chiedi loro di fartene vivere un’altra, se vogliono e se possono. Quella con il Sagittario immagino che non possa avere gli sviluppi che sogni ci siano. Quindi magari non è il caso di attenderti troppo da lui, anche se non è necessario chiudere per sempre. Di certo comunque la vita ti riserva cose ancora più interessanti. Chi può dirlo? Prova a crederci tu per prima.


?
!

BLOCCATA SUL LAVORO - 1097


Caro Massimo,
Sono ormai diversi anni che sono “bloccata" nell’ambito lavorativo. Infatti, desidero aumentare la percentuale di lavoro ma questo non avviene. Non ho avuto grandi transiti negli ultimi anni ma ora vedo che a fine aprile Giove transita su Mercurio natale e ad inizio giugno sempre Giove transita sul Sole di nascita in X casa. Questo può essere sufficiente per “smuovere” il blocco? In VI casa non ho transiti ma volevo chiederti quanto è rilevante per il lavoro? Visto che non ho pianeti in VI e il mio è un lavoro da dipendente, un trigono di Urano alla VI casa senza pianeti può portare comunque nuova energia? Sono nata a QQ il 25 marzo 19ZX ore 12:10.
Fabiana

14 aprile 2022

Giove di transito in decima, da ora e per gran parte del 2023, potrebbe in effetti portare buoni risultati sul lavoro. Non so se però si tratterà di un vero salto di qualità o piuttosto “solo” di un periodo sereno, su cui non sputerei su vista la situazione attuale del pianeta Terra, tra guerre imminenti o reali, pandemie assortite e crisi climatiche di varia entità e durata. Aggiungo poi che non hai nemmeno transiti negativi seri, quindi penso che non ci saranno nemmeno crisi lavorative imminenti. Magari per capire cosa potrebbe portarti Giove in decima dovresti fare mente locale e pensare se Giove, nel giro precedente di 12 anni fa, ti portò benefici importanti o non ci furono effetti particolari. Vero che il futuro è un incrocio di vari transiti planetari, ma ciascuno di loro spesso ha costanti di un certo tipo. Qualsiasi cosa possa accadere, ritengo però che nel tuo prossimo futuro non dovrebbero esserci cambiamenti radicali, visto che nessuno dei tuoi pianeti mi pare interessato da transiti particolari, né nel bene né nel male. Ma ciò non toglie che il periodo non sarà nemmeno malaccio. Auguri per tutto quanto.


?
!

LA PASSIONE PER UN FUMETTISTA FAMOSO - 1096


Gentile Massimo,
Vorrei sottoporti il tema astrale di Hayao Miyazaki, nato a Tokyo il 5 gennaio 1941, con ascendente Ariete. Miyazaki è un regista, sceneggiatore, fumettista e produttore cinematografico di fama internazionale, il corrispettivo giapponese di Walt Disney. È nato in una famiglia agiata, proprietaria di un'azienda che produceva componenti aeronautici e che ha lasciato l'impronta: elementi ricorrenti della sua produzione sono il vento, l'aviazione, il volo, la sfida alla gravità. In almeno una scena di ogni suo film appaiono aerei, castelli fluttuanti, dirigibili, draghi svolazzanti, magie che permettono ai protagonisti di librarsi oltre le nuvole. Mi domando se non sia tutto merito di quel Plutone in Leone (segno dell'aviazione) e in quarta casa (la famiglia d'origine). Miyazaki non ha mai nascosto di amare l'aviazione e avrebbe voluto lavorare come pilota, ma un difetto alla vista stroncò l’ambizione. Si laureò in economia ma, dopo aver visto alcuni film anime, decise di lavorare come disegnatore, e produsse alcune delle serie animate più note - Anna dai Capelli Rossi, Heidi, Lupin III - e ottenne i primi grandi successi. I suoi colleghi lo hanno descritto come infaticabile e attentissimo ai dettagli, ma anche un rompiscatole, pignolo ed esigente, capace di cestinare in toto il lavoro di un collaboratore, per poi rifarlo lui da solo.  Tra i film spicca Il mio vicino Totoro (1988), parzialmente autobiografico, dato che anche la madre di Miyazaki aveva sofferto di tubercolosi. Miyazaki si è definito "pessimista, ma non cinico", eppure Il mio vicino Totoro è un film leggero e ottimista. Oltre all'aviazione e al vento, altri elementi ricorrenti in Miyazaki sono il conflitto tra uomo e natura, i riferimenti alla mitologia giapponese, il tema del lavoro e dell'indipendenza. Più di una volta ha annunciato di voler andare in pensione, salvo ritornare dietro la macchina da presa con più idee di prima. Nel 1996 Miyazaki si ritirò e poi tornò nello studio nel 1997, quando fece uscire Principessa Mononoke, record di incassi. […] Un altro punto da analizzare è il rapporto tra Miyazaki e il figlio Goro. Pare che i due si parlino poco, nonostante il Mercurio di Miyazaki non sembri così mal messo. Un saluto.
Vestigia Remote


14 aprile 2022

L’assiduo frequentatore del forum Vestigia Remote ha spesso il potere di stupirmi per le domande che, quando non riguardano eventi storici collettivi come la risposta 1100, appunta il suo interesse verso personaggi di cui conosco a malapena l’esistenza. Come appunto Miyazaki, che conoscevo sì ma che, se pur notissimo, è infinitamente lontano dal mio modo d’essere. Preso atto che non tutti siamo uguali ed è giusto che sia così, dico la mia, analizzando biografia e i dati caratteriali tramite le note di Vestigia, di certo accuratissime. Se dovessi fare un sunto della personalità del regista giapponese direi che è una persona creativa (Plutone fortissimo, ascendente nei gradi finali dell’Ariete, appunto plutoniani) e infinitamente realista (sei pianeti in segni di Terra, con il fantasioso Nettuno nella sesta, casa del lavoro, che gli ha dato una professione all’insegna della realizzazione di storie immaginate). Quindi il grande giapponese non si limita a fantasticare ma vuole realizzare, avendo il controllo su tutto. Di certo una personcina con cui non deve essere semplice interagire. Quanto alla madre malata di tubercolosi, la Luna in dodicesima casa quadrata a Mercurio bronchi parla chiaro di ospedalizzazione e problemi respiratori. Quadrato che non si riflette solo sui problemi della madre, ma pure sul suo rapporto con il figlio con il quale, al di là delle divergenze lavorative, suppongo ci siano anche incomprensioni emotive, immagino basate su rivalità più o meno consce. Sia la Luna sia Mercurio sono infatti in segni marziani, a indicare che i rapporti possono essere intensi e combattivi, nel bene e nel male. Penso altresì che quasi tutti i rapporti tra genitori e figli sono basati su dinamiche simili. Quindi non mi stupisco se accade anche a un geniale regista giapponese di anime, con la passione per il volo e i sogni animati.


?
!

I PESCI MOLTO AFFOLLATI IN QUESTO PERIODO - 1095

Gentile Massimo,
in questo momento abbiamo nella ruota zodiacale un fenomeno non molto frequente: due pianeti, Giove e Nettuno, si trovano a transitare in Pesci, un segno congeniale a entrambi. Anche la Luna, esaltata nel segno, si è unita e si unirà a loro per un paio di giorni al mese e così, finché Giove non sarà passato oltre, il dodicesimo segno vedrà raccogliersi in sé, per brevi intervalli di tempo, tutti e tre i corpi celesti che lo strutturano. Inoltre, in primavera arriverà lì anche Venere, che trova in Pesci la sua esaltazione per trasparenza. Il 26 e il 27 aprile, con il passaggio della Luna nel segno, il "quadretto" sarà al completo. Quanta importanza può avere questa "riunione di condominio" planetaria? Da un punto di vista matematico-statistico è un evento raro (data la lentezza di Nettuno) ma non rarissimo: avvenne ad esempio a metà Ottocento e infatti nel tema natale di Sigmund Freud (1856) figurano sia Giove sia Nettuno in Pesci. Possiamo aspettarci che coloro i quali nasceranno in questo periodo saranno personaggi di altrettanto spessore? In generale quasi tutti i segni presentano in domicilio o in esaltazione almeno un pianeta lento, il che rende infrequente il riunirsi di tutti i pianeti portanti in uno di essi. L'unica eccezione è il Cancro, che è strutturato solo da pianeti veloci. Quasi ogni estate si ha (o si va molto vicino all'avere) la "riunione di condominio" di Luna, Venere, Mercurio e Sole nel quarto segno, una loro sede in teoria privilegiata. Tornando ai pianeti in Pesci, ancor più interessante è il punto di vista previsionale: cosa possiamo aspettarci da questo periodo? E nei giorni in cui passeranno anche Luna e/o Venere in Pesci? Nell'oroscopo di gennaio sul tuo sito mettevi in guardia dalle false speranze sugli effetti di questo passaggio e io mi trovo d'accordo con te. Sarà anche vero che i Pesci raffigurano i miracoli e talvolta li ottengono pure, ma la caratteristica imprescindibile dei miracoli è l'eccezionalità, il verificarsi una tantum. 
L'avverarsi di un miracolo al giorno, per tutti i giorni in cui Giove transiterà in Pesci, per quanto comunque auspicabile e gradito, risulterebbe inverosimile. Personalmente nutro più aspettative per il passaggio di Giove in Ariete, sia perché riporterebbe nel quadro dei pianeti lenti e semilenti un po' di elemento Fuoco, un po' di élan vital, di cui ultimamente si è sentita molto la mancanza, sia per la natura dinamica del primo segno, che, a differenza del dodicesimo, tende a rompere le situazioni ristagnanti e a "far succedere qualcosa", qualsiasi cosa, anche sbagliata, purché non ci sia stallo totale. Credo che questa sia una delle virtù non riconosciute dell'Ariete. 
Vestigia Remote

10 marzo 2022

Vestigia Remote da qualche mese ha rotto l’argine delle domande tipo: “Quello che avreste voluto sapere di astrologia ma non avete mai osato chiedere!” e pone a dura prova i miei circuiti neurali. Ma non è detto che sappia poi davvero rispondere a tutto quanto. Nonostante la mia genetica presunzione, non ho mai sofferto dell’illusione di onnipotenza intellettuale. Quindi dico quello che so, constatando che VR ha comunque una infinità di curiosità, non tutte semplici da esaudire. Venendo a questa sua ultima, se la congiunzione di tutti i pianeti citati in Pesci farebbe pensare a qualcosa di positivo - anche se forse leggermente eccessivo come sempre accade quando forze simili si ritrovano insieme - in questi giorni è esplosa con tutto il suo carico di pericolosità la guerra in Ucraina. Vero che probabilmente a determinarla astrologicamente sono stati il quadrato tra Saturno in Aquario e Urano in Toro, come pure la congiunzione di Venere e Marte a Plutone in Capricorno, ma la Russia è governata astrologicamente dal dodicesimo segno e i transiti troppo benefici che ha ricevuto hanno alimentato a dismisura il desiderio dello zar del paese di allargarsi, come vuole Giove. Che, mai sazio, vuole sempre di più, vuole tutto quanto. Causando fughe, dolori, lacrime, morti e feriti, come amano fare i Pesci. Senza confini, e “beata” la presenza di Giove e Nettuno in Pesci. Il miracolo al giorno auspicato da Vestigia Remote, si trasforma in un quotidiano disastro peggiore del precedente, perché al peggio non c’è mai fine, e i Pesci rappresentano appunto la fine di un ciclo. Può essere che tra i nati in questi giorni ci siano anche geni, o almeno persone che hanno il coraggio delle proprie follie, come in un certo senso ebbe Freud, che rivoluzionò e allargò a dismisura i confini della mente. Alimentando però spesso le molte nevrosi, anziché curarle. Perché, anche se la colpa è soprattutto dei suoi epigoni, appare chiaro che la psicanalisi non ha mai guarito nessuno, semmai spesso è servita a cronicizzare i comportamenti ripetitivi dei pazienti e il patrimonio dei terapeuti. Esagero, certo, ma un fondamento di verità c’è, tanto che le psicoterapie degli ultimi anni hanno preso direzioni differenti. Quanto all’attuale situazione politica internazionale, mi auguro che Putin ottenga quel che merita. Qualcuno pensa di sicuro che dovrebbe marcire all’inferno, e come potrei smentirlo? Per mia fortuna sono ateo, e penso che inferno e paradiso non esistano. Purtroppo però periodicamente qualcuno fa di tutto per trasformare il pianeta in una succursale delle bolge dantesche. Putin ci è riuscito. Bravo davvero. Lo dico in senso ironico, s’intende. 
A questo punto ben venga Giove in Ariete, detto per inciso.


MANUALE COMPLETO DI ASTROLOGIA,
VOLUME SECONDO - I PIANETI NEI SEGNI - PRINCIPI DI INTERPRETAZIONE DEL TEMA NATALE

Disponibile in libreria e negli store on line



Dopo poco più di un anno esce il secondo volume del mio Manuale completo di astrologia. Questa volta mi occupo di pianeti nei segni, ma non solo. Parto infatti con una infarinatura astronomica rispetto a quanto interessa agli astronomi per interpretare un tema natale. Poi passo a un argomento complicato spiegato nella maniera più semplice possibile, la struttura dello Zodiaco. Infine, oltre alle posizioni dei pianeti nei segni, ci sono numerosi esempi di temi natali, per permettere al lettore di iniziare a interpretare la carta del cielo propria e altrui. Insomma, tanta roba! Conviene leggerla e possono farlo sia i principianti sia gli esperti.
Lo si trova in tutti gli stori on line o nelle principali librerie. Da non perdere.

Qui il video della presentazione del libro

Per informazioni: massimomichelini1@virgilio.it o edizionigagliano@gmail.com


?
!

L’AMORE COME LO INTENDO IO - 1094

Gentile Massimo,
la ringrazio per la gentile ed accurata risposta che mi ha dato nel forum ad agosto. Mi ha aiutato a capire che posso essere una protagonista attiva della mia vita... e non solo di quella sentimentale. Tuttavia, nella sua risposta c'è una frase che mi attanaglia un po’ e che non so come interpretare, cioè: "Penso che non troverà mai del tutto una noiosa serenità in amore, ma non la vorrebbe nemmeno".
Ora, io in effetti non vorrei una vita familiare classica, con matrimonio, figli ecc, a cui lei forse si riferisce con quella frase. Vorrei avere degli amori, dei ragazzi con cui vivere un sentimento scevro da certe convenzioni, obblighi ed impegni 'borghesi', il che però non significa che io voglia essere una amante usa e getta, l'unica cosa che finora sono stata...
Lei intendeva dirmi che ho la possibilità di trovare serenità sentimentale, declinata come la intendo io, cioè un qualcosa di 'non convenzionale' e non di 'noiosamente' tradizionale (es. il classico matrimonio dove si sta insieme e si diventa fratelli, più che amanti complici?). Mi scuso per il disturbo e la ringrazio per la disponibilità.
Sabrina

 

10 marzo 2022

Anzitutto le auguro di trovare quello che desidera, come auspico accada a tutti quanti, me compreso. Forse però sopravvaluta le mie capacità di previsione che non possono arrivare a sapere nei particolari quello che accadrà. Ossia io vedo le possibilità di un tema natale, non i fatti precisi che accadranno davvero. Nella risposta precedente mi limitavo a constatare che, con la sua congiunzione di Sole e Marte in Pesci e dodicesima casa, non è attirata da persone troppo regolari ma al tempo stesso è lei ad essere fuori da molti schemi. Quindi difficilmente si accorgerebbe di persone routinarie che vogliano confinarla in una regolarità borghese, che le sembra giustamente di una noia mortale. Ma mi tocca ribadire che, questi ipotetici fidanzati maschi, possenti e sfuggenti li cerca lei per prima, non accorgendosi invece dei cosiddetti “normali”. O ignorandoli, il risultato è lo stesso. Resta però la questione già accennata nella risposta precedente. Ossia può restare in passiva attesa di fidanzati così o andare alla loro ricerca, gestendo poi la storia come vuole lei. Nel suo tema natale ci sono entrambe le possibilità, perché la capacità di iniziativa c’è grazie alla congiunzione di Sole a Marte, come vorrebbe pure del resto Venere in Ariete, che però è più sofferente per la quadratura radix a Nettuno e Urano. Aggiungo poi che negli ultimi tempi Venere è stata colpita a lungo dal quadrato di Plutone. Passaggio planetario che di certo non ha favorito la serenità sentimentale. Ora Plutone si è tolto dalle scatole, e lei è libera di partire alla carica. Vada, e sia felice, e mi auguro che non si faccia prendere dalla paura di non essere amata o di venire ingabbiata. Il resto verrà da sé. Con pazienza, un pizzico di follia, ma anche con la volontà di non farsi male. Basta volerlo.


?
!

LA RICERCA DI UN LAVORO STABILE - 1093

Buongiorno Massimo, 
mi affligge da un po’ di tempo un bruttissimo pensiero. Lo avevo già scoperto con le poche conoscenze sull’ astrologia ma piano piano mi sembra quasi che stia diventando una certezza, e se non risolvo prima o poi oltre che perderci il sonno mi ammalerò. 
Sono nata a ZZ, il 15/04/19HY alle 10 e 10 sono Ariete, ascendente Gemelli con Luna in Bilancia. 
Ho l’MC nella casa dieci in Pesci, con all’interno Mercurio (Ariete) e Marte (Pesci). 
I suoi aspetti: 
Opposizione Giove (1’ 41); Sestile nodo (0’55); Contra- parallelo Sole (0 ‘ 23); Contra - parallelo Giove (0 ‘ 37) 
Ho 29 anni, da qualche anno provo ad emanciparmi sul lavoro come ogni mio coetaneo ma niente da fare. Trovo lavori che proprio non riesco a sopportare, non riesco a farmeli andare assolutamente bene o di per contro i lavori che mi piacciono finisco per perderli per qualche causa “esterna”. Adesso sto studiando per dei concorsi pubblici. Vorrei che lei fosse chiaro con me, c’è il rischio che possa finire tutta la vita ad essere campata dai miei? O peggio ancora precaria da un lavoro all’altro? O finalmente troverò la mia strada? Vedere che i miei coetanei addirittura mettono su casa e io le provo tutte e non riescono ad andarmi bene mi ammazza. Colgo l’occasione Signor Michelini per fargli i complimenti, è bravissimo. Io sono una sua grande fan! 
In attesa di una sua risposta le mando un abbraccio. 
Barbara

 

10 marzo 2022

Cara Barbara,

anzitutto le consiglio di non tenere in considerazione il nodo e i contro-paralleli, inutili secondo l’astrologia morpurghiana e capaci solo di crearle ulteriore ansia rispetto al futuro. Quindi li butti nel WC e tiri pure lo sciacquone. Poi l’opposizione di Giove a Marte è al limite dell’inconsistenza, perché di nove gradi. Mercurio è invece opposto davvero alla Luna dalla decima e può far sì che faccia fatica a trovare soluzioni razionali ai suoi problemi lavorativi. Invece, questo suo oscillare tra opportunità che sfumano, lavori che non le piacciono o altro è dettato molto più chiaro dal quadrato radix tra Urano e Nettuno e il Sole Ariete. Difficoltà amplificata nell’ultimo anno e mezzo dal quadrato che Plutone ha mandato al Sole dal Capricorno. Aggiungo inoltre che Urano e Nettuno in ottava possono favorire l’instabilità lavorativa. Oppure l’irrequietezza, perché da quello che mi racconta ci sono stati anche lavori che ha rifiutato lei, immagino a ragion veduta. Le do due buone notizie, però. Ossia Plutone non romperà più le scatole, definitivamente, al suo Sole, e queste insoddisfazioni lavorative dovrebbero svanire. In aggiunta, per parte di quest’anno e parte del 2023 Urano creerà un trigono a se stesso, favorendo enormemente la possibilità di trovare lavoro. Già ora poi forma un sestile a Urano in decima, e potrebbe portarle buone notizie in questa direzione. Le suggerisco di concentrarsi molto per riuscire a passare i concorsi pubblici se vuole andare in questa direzione. Forse magari dovrà sudare più di altri per trovare un posto fisso e ottenere una sua tranquillità, ma se mira al bersaglio può riuscirci. Glielo auguro di cuore.

?
!

TROPPA LUNA NEL FUTURO DI UN RAGAZZO - 1092

Gentile Massimo,
Volevo sottoporti l'analisi della carta astrale di T, nato a KH il 14 ottobre 20ZX alle 23:35, per quel che riguarda gli studi. T ha un buon carattere, che gli permette di avere una vasta cerchia di amicizie. Checché ne dica la quadratura tra Mercurio e Saturno, T non è sciocco, anzi ha abbastanza sale in zucca da non farsi trascinare in situazioni dubbie, forse perché Mercurio è riscattato da un trigono alla Luna. Può darsi che quella quadratura si sia manifestata nei problemi che T ha avuto negli studi; negli ultimi anni (probabilmente quando Plutone passava al quadrato del Sole) T ha sofferto di alcune problematiche psicologiche: fortissima ansia generalizzata, attacchi di panico, disturbo ossessivo-compulsivo. Anche i tentativi di ripresa sono stati frustranti: i vari psicologi e terapeuti a cui T si è rivolto si sono rivelati via via incompetenti o disonesti o entrambe le cose. Ha cambiato più volte scuola e ciò, sommato alle difficoltà causate dai suoi problemi, gli ha fatto perdere un anno di superiori. Attualmente le cose vanno meglio. Permangono degli strascichi dei problemi psicologici, ma ora T è abbastanza sereno per riprendere il ritmo di studio, anche se in maniera irregolare, alternando giornate di lavoro intenso a giornate di vuoto totale. Oltre alla frequentazione degli amici, T ama leggere e ha messo assieme una piccola biblioteca, formata da saggi su temi di attualità. T ama collezionare libri brutti. Mi spiego: chiunque possieda una libreria in casa si è ritrovato a comprare qualche libro che prometteva bene, ma che poi non si è rivelato all'altezza delle aspettative e, nonostante ciò, ha tenuto sullo scaffale, magari per rileggerlo e rivalutarlo o perché si sono spesi soldi per acquistarlo e sarebbe un peccato buttarlo via. Mi domando se questo sia dovuto a quella bisbetica Venere in Scorpione, oppure se derivi dalla necessità della Bilancia di prendere in considerazione più punti di vista, anche se discordanti o poco plausibili. Un altro hobby di T è la divulgazione online: finora ha aperto pagine e canali social in cui parla di vari argomenti, come storia, attualità o il contenuto dei saggi letti. Tali pagine sono finite tutte chiuse dopo poco tempo, per scarso successo delle stesse e/o per soverchi impegni di T. Come è intuibile dall'ascendente Cancro, T è molto legato alla madre, che lo ha supportato durante il periodo di difficoltà, mentre attorno a suo padre aleggia un impenetrabile mistero: non si sa che ne sia stato. Adesso la madre di T ha un nuovo compagno, con cui T va molto d'accordo. E qui volevo chiederti un'altra cosa: Saturno in dodicesima casa può rappresentare il patrigno o la matrigna? Infine, gentile Massimo, oltre a dare la solita occhiata al tema di T, puoi anche guardare i suoi transiti? Tra un anno dovrà affrontare l'esame di maturità. Lui ci sta mettendo molto impegno, ma i pianeti lo aiuteranno? Tra non molto Saturno sarà in trigono al suo Sole e questo lascia sperare bene. 
Vestigia Remote

10 marzo 2022

Mi auguro che il ragazzo superi brillantemente gli esami e faccia poi scelte di vita chiare e coerenti, magari un po’ meno ondivaghe di quelle messe in campo fino ad ora. Va detto che è giovanissimo e, da quello che mi dici, ha una situazione emotiva da risolvere o da districare. Penso che necessiti però di un serio aiuto psicologico, nonostante talenti e intelligenza. Il QI, purtroppo, non sempre va di pari passo con la serenità emotiva. Ma, con quella Luna troppo stimolata e in una casa pericolosa perché riguarda anche l’equilibrio, ossia l’undicesima, andrebbe sostenuto. Cara Vestigia Remote, mi parla di una madre ottima e protettiva, e di un padre scomparso e forse morto. Lei non sa che figura fosse questo padre, e tanto meno posso saperlo io, ma se analizziamo il Sole del ragazzo non presenta problemi, mentre la Luna decisamente sì. Senza voler sempre dare la colpa ai genitori, soprattutto in situazioni di cui so poco, appare evidente che, per problemi suoi, per carattere o chissà altro, non è l’immagine del maschile a risultare complicata nel tema di T, ma lo è quella del femminile. Oltretutto il ragazzo ha un ascendente Cancro e Sole e Mercurio nella casa cosignificante, la quarta. Ossia, temo che avrà la tendenza a considerarsi sempre un po’ troppo figlio, magari stentando a trovare una sua indipendenza. Nulla di male se vivi questa condizione in serenità, questione più complessa se la casa e il grembo materno risultano il contenitore delle proprie angosce e problemi irrisolti. Se T o sua madre mi chiedessero un consiglio suggerirei di trovare anzitutto un aiuto psicologico valido. So che non sempre è semplice individuare lo specialista giusto, ma mi pare che, più ancora di un proprio futuro luminoso, sarebbe utile affrontare davvero le questioni interiori. Non importa se causate da traumi o da altro. Quanto alla singolare passione per i libri brutti, penso che non sia legata a Venere quanto piuttosto al quadrato tra Saturno e Mercurio, che gli rende complesso fare scelte giuste, come pure in parte al Giove in Vergine leso in terza, che si diverte a criticare. Ne so qualcosa, ho anche io Giove in Vergine, sia pure in seconda!



?
!

COME INVESTIRE I GUADAGNI - 1091

Caro Massimo,
essendo tu un provetto astrologo e intendendoti anche un poco di astrologia finanziaria - ricordo il tuo articolo riguardo a Eris, che, a seconda delle case in cui si trova, ci dà qualche indicazione sui campi nei quali è più proficuo investire - vorrei sapere, secondo il mio TN, dove sarebbe meglio per me investire i proventi delle vendite del mio libro.
Secondo il tuo articolo su Eris, essa si trova nella mia casa 2, per sapere dove investire come si deve, quali altri pianeti devo guardare? Secondo il mio TN, quale campo di investimento mi consigli?
A presto,
Bilancia 81

 

10 marzo 2022

Non ricordavo di aver scritto che Eris è coinvolto negli investimenti ma se me lo dici tu mi fido. Soprattutto perché nel tuo caso è nella casa cosignificante del Toro, la seconda. Il Toro poi è il segno del domicilio primario di X-Eris e per te quindi la sicurezza è un pensiero fondamentale, nonostante i tanti pianeti in Scorpione, come pure la forte ottava casa. Per questo tuo mix di valori seconda-ottava, ti potrei suggerire di investire in immobili, oppure in fondi bilanciati (la Bilancia), lasciando fuori i titoli bancari, perché il tuo Scorpione è anche leso e pare che la guerra russa stia incidendo pesantemente anche su questo settore dell’economia. Penso inoltre che Saturno in trigono dall’Aquario ai tuoi pianeti Bilancia possa aiutarti a fare la scelta giusta. Inoltre quest’anno e quello prossimo Giove transiterà nella tua seconda casa, consentendo di mettere ipotetiche buone radici, o almeno di godere di un periodo finanziario sereno e ottimista. Aggiungo però che ti conviene investire prima che Giove si opponga al Sole e agli altri pianeti, anche se Giove negativo non fa quasi mai disastri. In ogni caso punta su cose che ti diano sicurezza, è preferibile.


?
!

IL SATURNO IN SCORPIONE, EMINENZA GRIGIA O NERA? - 1090

Gentile Massimo,
Vorrei sottoporti il tema astrale di un personaggio storico importante per l'ultima fase dell'impero cinese: l'Imperatrice Madre Cixi. Le informazioni su di lei sono lacunose, contraddittorie e non del tutto certificate. Cixi nacque a Pechino il 29 novembre 1835 nell'Ora della Tigre. L'"Ora della Tigre" va dalle 3 alle 5 del mattino, dunque il suo ascendente può andare dal grado 17 della Bilancia all’11 dello Scorpione. Secondo alcune fonti sarebbe nata alle 4.00, secondo altre alle 4:05. Nel primo caso l'ascendente sarebbe al grado 29 della Bilancia, nel secondo al grado 0 dello Scorpione. Cixi fu molto screditata e calunniata. Solo di recente gli storici ne hanno ricostruito un ritratto un po' più positivo. Nacque in una famiglia estremamente povera. Pare che fosse fisicamente molto attraente (anche se quella quadratura Luna-Venere sembra contraddire questo dato) e ciò le permise prima di essere adottata da famiglie via via più abbienti di quella d'origine e, infine, di essere scelta come concubina dell'imperatore Xianfeng. Ma la sua fortuna non giunse solo dalla bellezza; Cixi generò l'unico figlio dell'imperatore e con molta abilità riuscì a farlo nominare erede al trono nel 1861 (cosa non scontata, il titolo di imperatore derivava dall'investitura e non dalla primogenitura). Ufficialmente Cixi fu solo una delle due reggenti dell'impero (l'altra era Ci'an, l'Imperatrice Consorte, che però fu meno coinvolta in politica), in attesa che prima il figlio Tongzhi e poi il nipote Guangxu raggiungessero la maggiore età per ascendere al trono. Ufficiosamente, fu lei a reggere lo scettro per 47 anni di fila, dal 1861 alla sua morte, nel 1908, anche nei periodi in cui regnavano figlio e nipote, con il supporto di una rete di spie e di funzionari conniventi e collusi. Inoltre l'altra reggente, Ci'an, morì in maniera improvvisa e misteriosa nel 1881 e, neanche a dirlo, si sospetta che ci fosse stato lo zampino di Cixi, che da allora ebbe campo libero. Insomma, un Mercurio in Scorpione at its finest. Tra l'altro Cixi aveva un Plutone in sesta casa e questo potrebbe confermare l'ipotesi di Lisa Morpurgo secondo cui tale posizionamento, per molti altri versi infelice, sarebbe tipico delle "eminenze grigie". Tuttavia, nel 1898 Cixi si stancò di esercitare il potere da dietro il trono e mandò a segno un colpo di Stato ai danni del nipote Guangxu, che fu incarcerato nel palazzo e morì, come si vociferava, per ordine della nonna, quando già si trovava sul letto di morte. Politicamente parlando, Cixi fu favorevole all'ammodernamento della Cina, assicurando al contempo la conservazione dei valori tradizionali e cercando di tenere lontane le ingerenze straniere, alle quali però dovette, alla fine, cedere. Tra le varie accuse che le furono mosse ci fu quella di essere una dilapidatrice di interi patrimoni, legata al lusso e alla comodità e quel Giove in Cancro parrebbe confermare queste critiche, mentre quel Nettuno esaltato in Aquario potrebbe garantire la veridicità della sua fama di buddhista devota.  Potresti analizzare il suo Saturno in Scorpione? Da quel che so, è una posizione complicata che, al contrario di quanto potrebbe sembrare, difficilmente permette di ottenere quell'autorevolezza e quel l'autorità tipiche dei segni saturniani, se non in fortunate eccezioni. L'Imperatrice Cixi potrebbe rappresentare una di queste? 
Vestigia Remote

10 febbraio 2022

Avendo io Saturno in Scorpione in trigono a Urano, proprio come Cixi, confesso che del potere non me n’è mai fregato una beata cippa. Paradossalmente, poi, anche il mio trigono si forma tra segni anomali. Se quello di Cixi è con Urano in Aquario, il mio è con Urano in Leone. Nonostante la incompatibilità di elementi, nel mio caso posso dire che l’aspetto funziona, anche perché se decido davvero di fare una cosa quella sarà. Come pare facesse anche l’imperatrice reggente, che avevo sentito appena nominare, forse scambiandola per un cartone animato o una marca di patatine. Quindi il Saturno in Scorpione in linea di massima preferisce fare l’influencer dietro le quinte, se non demolire in maniera subdolo chi è già al potere. In alcuni casi al potere ci va o aspira a ottenerlo, ma bisogna sempre vedere l’intero insieme del tema natale per capire. È una posizione da bombaroli o complottisti, se in questo periodo il termine non fosse usato in ambito capace di far sorgere polemiche infinite. Per il resto del tema, Saturno in prima casa parla di forte autocontrollo, che traspare anche dalle foto che ho trovato in rete. Il quadrato tra Luna e Venere in realtà non dà scarsa avvenenza, anzi forse, come quasi tutti gli aspetti negativi, stimola le simbologie in ballo a dare il meglio di sé. I tre pianeti in Sagittario e seconda le hanno donato una fortuna piovuta dal cielo, magari aiutata anche dal trigono di Plutone in sesta che le rafforzava determinazione e astuzia, mentre il Nettuno leso in terza forse le ha scatenato contro pettegolezzi anche postumi, di cui – mi auguro – la signora se ne sia sbattuta altamente, pure dall’aldilà. Anche perché, dal mio punto di vista, è stata una grande, per aver saputo arrivare al potere pur partendo da basi modeste, e a mantenerlo pure. Mica possono permetterselo in tanti!

MANUALE COMPLETO DI ASTROLOGIA,
VOLUME SECONDO - I PIANETI NEI SEGNI - PRINCIPI DI INTERPRETAZIONE DEL TEMA NATALE

Disponibile in libreria e negli store on line



Dopo poco più di un anno esce il secondo volume del mio Manuale completo di astrologia. Questa volta mi occupo di pianeti nei segni, ma non solo. Parto infatti con una infarinatura astronomica rispetto a quanto interessa agli astronomi per interpretare un tema natale. Poi passo a un argomento complicato spiegato nella maniera più semplice possibile, la struttura dello Zodiaco. Infine, oltre alle posizioni dei pianeti nei segni, ci sono numerosi esempi di temi natali, per permettere al lettore di iniziare a interpretare la carta del cielo propria e altrui. Insomma, tanta roba! Conviene leggerla e possono farlo sia i principianti sia gli esperti.
Lo si trova in tutti gli stori on line o nelle principali librerie. Da non perdere.

Qui il video della presentazione del libro

Per informazioni: massimomichelini1@virgilio.it o edizionigagliano@gmail.com


?
!

INQUILINI DA SFRATTARE - 1089

Caro Massimo, sono di nuovo qui a scriverti qualche riga.
Ti avevo scritto degli inquilini dell'appartamentino che mia mamma ha comprato, di quanto fossimo state sfortunate perché non erano purtroppo belle persone. È passato qualche mese e non pagano l'affitto da quando ti ho scritto, continuando a comportarsi in modo scorretto con mia madre e nel condominio, e in più purtroppo stanno sfasciando la casa. Tra un po’ avremo la prima udienza di sfratto.
Ti chiedo se puoi dare una sbirciatina ai transiti di mia madre e ai miei. Siamo consapevoli sarà un processo lungo, ma io spero tanto succeda qualcosa di buono e che possano andarsene prima. Nel frattempo, io ho lavorato all'estero fino a dicembre, ho insegnato, mi sono sentita molto meglio a cambiare aria e ad allontanarmi dai soliti problemi che qui non riesco a risolvere, ma sono dovuta tornare perché' non guadagnavo abbastanza per vivere e non potevo usare tutti i miei risparmi. Per adesso non so cosa succederà perché per ora il lavoro è finito. So che non ho transiti particolarmente buoni (né per fortuna cattivi) sulla Luna però mi chiedevo se Urano, presto in buona posizione rispetto al Sole, Giove e Saturno mi darà qualche spintarella, anche rispetto alla vita sentimentale, che davvero vorrei riprendesse dopo tanto tempo (a parte qualche avventura). Grazie di tutto. Con grande stima e simpatia
Francesca

10 febbraio 2022

I problemi per la casa si sono amplificati nell’ultimo periodo per gli aspetti negativi che tua madre ha subito per i suoi pianeti radix in quarta casa, Nettuno a fine Bilancia e Saturno a inizi Scorpione. Ora dovrebbero essere in parte superati, o almeno nel frattempo avete preso decisioni giuste, compreso mandare l’avviso di sfratto, ma i tempi di risoluzione sono lunghi. Giuridicamente credo, non astrologicamente. Non so però dirti con esattezza quando ci sarà la liberazione, mi limito ad augurarti che Giove e Nettuno in Pesci in trigono alla Luna e Urano di tua madre possano aiutarla/vi a trovare una soluzione. Aggiungo però che, realisticamente, ora Plutone toglierà l’assedio a Nettuno, ma poi tornerà a infastidirlo a fine anno. Immagino che si possa voltar pagina l’anno prossimo, ma mi auguro di sbagliarmi e che la questione si risolva prima. In bocca al lupo per tutto.


?
!

UN AMORE CLANDESTINO CHE NON SI INTERROMPE - 1088

Ciao Massimo, 
questa notte insonne mi ha riportata sul tuo blog. Innanzitutto, in bocca al lupo per il tuo libro e complimenti. Con molta fatica e tantissima sofferenza durante l'anno passato, ho cercato di lasciarmi alle spalle una storia d'amore da romanzo, iniziata nel 2005, quando entrambi eravamo sposati. Lui è ancora sposato, io ho lasciato mio marito. Dalla separazione questa storia da amanti ha visto un crescendo di emozioni, intenzioni, eventi, drammi e commedie. Dopo quasi un anno di stop lui torna (torna sempre, io non riesco a fermarlo mai). Non riusciamo a star lontani. Cerco di godermi l'amore ma la sua presenza è un freno a mano per la mia vita personale. So che la sua situazione non cambierà mai, troppo ripiegato tra senso di colpa e desiderio di stabilità e riscatto, così come so che il suo stare fermo, blocca anche me, che per natura, per stare bene, tutto devo fare fuorché star ferma. Sono certa che da parte mia non vi sia ossessione né tossicità, sono cotta da 16 anni, punto e basta; sono anche certa però che questo andirivieni emotivo mi pone nella posizione dell'Appeso dei tarocchi, in attesa perenne, e non è quel che merito. Sono sicura che non riuscirà mai a fare passi concreti verso di me, lo sono anche le sue stelle? Sono sicura anche di non vedere le occasioni relazionali che mi capitano, perché vedo solo lui. Stelle e pianeti hanno una visuale differente rispetto alla mia? Sono nata il 16/03/19ZZ alle SS a KJ, lui il 3/10/19WW alle YY a QH. Grazie Massimo, buona vita. 
A.

 

10 febbraio 2022

Temo che le stelle e i pianeti vedano quello che c’è, ossia un uomo molto sicuro di sé (congiunzione Sole e Plutone in trigono a Giove) e irrequieto (entrambi sono in dodicesima casa), che da un lato ha bisogno di una complicata e fedifraga stabilità affettiva (Venere in Scorpione isolata in seconda casa) e al tempo stesso abbia una grande curiosità verso il femminile (Luna in Sagittario in terza casa, in sestile a Mercurio). Di certo anche intelligente e fascinoso, nessuno gli nega le sue doti. Dall’altro ci sei tu, con una Venere in Aquario e quinta casa che non avrebbe problemi a vivere in modo libero la sua esistenza affettiva, anche perché un Marte in Gemelli e nona casa ti spinge ad essere attirata da uomini vivaci intellettualmente, spesso in movimento, che vengono da lontano o abitano lontano. Peccato che Marte da un lato sia sostenuto da Plutone e Venere, e rafforza la tendenza a essere libera, ma riceva pure una opposizione da Nettuno, che può farti fissare su un particolare uomo, magari perché è davvero affascinante. In maniera simile il tuo Sole-rapporto con l’uomo è in Pesci e settima casa e renderebbe imperativo per te avere un uomo al fianco, ma le tue scelte in questo senso non sono troppo razionali, vedi il quadrato a Saturno. In entrambi i casi la tendenza è a essere attirata da uomini sfuggenti, per temperamento o necessità, o per entrambe le cose. Non credo ci sia nulla di male a ritrovarsi in queste situazioni, se sai gestirle con serenità. Con la consapevolezza che la persona che ti aiuta a sognare resterà lontana, e capiterà quando può o vuole, alimentando così l’amore da sogno. Perché magari, la convivenza quotidiana, con i calzini da lavare e le bollette da pagare, potrebbe risultare ben più noiosa. Quindi cara A., non aspettarti miracoli che quasi di certo non arriveranno. Se vuoi restare con lui accettalo, non evitando però la conoscenza di altre persone. Del resto, una moglie al fianco lui ce l’ha e, salvo eventi eccezionali, non la lascerà. Concentrati quindi su di te, qualsiasi cosa voglia dire. Sporgerti troppo in attesa di miracoli, anche se sei Pesci, può andarti bene ma anche no. L’importante è averne consapevolezza.


?
!

DUBBI SULLA PROPRIA SESSUALITÀ - 1087

Se possibile vorrei porti una domanda su Marte. Il mio è in Cancro (11a casa) e forma un sestile sia con Saturno in Toro (10a casa) che con la Luna in Toro (sempre in 10a casa e congiunta a Saturno) ed in più Marte forma anche un quadrato con Giove in Pesci (casa 9a). Che interpretazione mi daresti riguardo al mio modo di essere uomo e alla sessualità? Grazie ancora per la pazienza e spero di essermi spiegato bene
Fede

 

 

10 febbraio 2022

Per sintetizzare, mi verrebbe da racchiudere il giudizio complessivo sul tuo Marte in un aggettivo, “atipico”. E sono sicuro di non sbagliare più di tanto ma poi bisogna scendere nei particolari e qui la cosa si complica perché, non avendoti di fronte per un colloquio diretto che facilita ovviamente il mio compito, sono costretto a fare domande ipotetiche senza ottenere risposta. Immagino quindi che la tua domanda, Fede, sia bisogno di conferme o chiarimenti sul tuo ruolo virile. Che può essere inteso sul piano della qualità e quantità oppure sull’orientamento sessuale. Se i dubbi sono relativi alle questioni pratiche, posso solo dire che non possiedo righello e cronometro per misurare quantità e durata. Inoltre, tutti noi sappiamo che si tratta di una delle tipiche ossessioni maschili il confronto con la virilità degli altri o l’aspirazione a una misura standard o superiore alla media, e solo pochi si possono dichiarare davvero sicuri rispetto ad entrambe queste caratteristiche. Sulla durata di sicuro ci si può lavorare. Sulle dimensioni temo di no. Se invece il dubbio si riferisce al tuo modo di essere uomo, genericamente, mi sembra coerente nella sua tipologia, diciamo così, passivo-irrequieta-possibilista. Entrambi i pianeti della parte attiva della personalità, Sole e Marte, sono infatti in Cancro e in case atipiche, il primo in dodicesima, il secondo in undicesima. Quanto agli aspetti che Marte riceve, temo che il programma che usi tenga gli aspetti un po’ larghi. Di sicuro non c’è il quadrato a Marte, troppo largo, e pure il sestile a Luna e Saturno in Toro è al limite del plausibile. Uso infatti orbite più ristrette nell’analisi degli aspetti planetari. A me Marte risulterebbe quindi isolato o quasi. Quindi sarebbe un Marte possibilista, un po’ privo di iniziativa se non quasi passivo o femminilizzato. Tendenza già comunque presente nel Sole Cancro. Qui però subentra il dubbio iniziale rispetto alla tua virilità, caro Fede. Ossia la maggior parte degli uomini Cancro, e dei Marte in Cancro, sono eterosessuali anche se hanno anche caratteristiche femminili, chiamiamole così. Altri invece sono gay, altri bisex. Io penserei che, almeno in parte, in te ci sono anche queste ultime due caratteristiche, o una soltanto. Poi magari resta solo una possibilità che non si trasformerà mai in eventi concreti. Penso che però nell’anno di grazia Ventiventidue non sia più così impossibile essere gay, o almeno concedersi di tanto in tanto qualche incursione in quel campo, messo in pratica o solo immaginato. Però a decidere devi essere tu, se si tratta di decidere, io non posso eventualmente che prendere atto. Constatando che esistono senza dubbio anche gay con strepitosi Marte in Capricorno. Quindi, il mio consiglio è di cercare di essere il più sereno possibile qualunque cosa voglia dire il tuo Marte, che vada in una direzione o in un’altra. L’ansia e i dubbi hanno senso solo in un caso su un milione.


?
!

CHIEDO PER UN’AMICA TRANSGENDER - 1086

Gentile Massimo,
Vorrei chiederti di dare un'occhiata al tema astrale di S, una persona nata il 10 XX 19WW a HJ. L'ora di nascita non è nota, ma l’ascendente è Capricorno, però resta una finestra di due ore dove dovrebbe situarsi l'ora giusta. 
Faccio un breve ritratto di S: è una donna transgender, ovvero classificata come maschio alla nascita, ma che si percepisce come donna. Caratterialmente parlando, S è sveglia, spigliata e espressiva. Ha la capacità di saper dire la cosa giusta al momento giusto, sia in situazioni scherzose, sia nelle discussioni più serie. In ambo i casi fa ampissimo uso dell'ironia, delle espressioni idiomatiche dialettali e dei doppi sensi. È impossibile non ridere ascoltando le sue battute, soprattutto perché le pronuncia con spontaneità, senza calcolo apparente. In passato è stata molto timida e remissiva, ma ha dovuto imparare a difendersi dal bullismo e dagli attacchi altrui. E lo ha imparato fin troppo bene, tanto che ora potrebbe risultare, in certi momenti, aggressiva, scontrosa e intrattabile. Questo si manifesta soprattutto a livello verbale/caratteriale, con sceneggiate plateali e vedendo il suo tema mi sono meravigliato di non trovarci un bel Marte in Gemelli. 
Ha una salute molto fragile e non apprezza il suo aspetto fisico. In generale le sue energie fisiche sono carenti. Come mai la congiunzione Sole-Marte non la favorisce sotto questo punto di vista? 
Superfluo dire che i suoi trascorsi sono stati difficili: è nata in una famiglia molto religiosa, austera, dalle vedute alquanto ristrette (l'ascendente Capricorno permetterebbe una quarta casa in Pesci?). I rapporti di S con i genitori non sono stati facili: suo padre si è distaccato dal nucleo familiare, rifiutandosi di mantenere ogni contatto con lei, ed è andato all'estero, dove si è rifatto un'altra famiglia. Sua madre si è risposata, ma S non è mai riuscita ad andare d'accordo né con lei né con il patrigno, soprattutto perché non hanno mai del tutto accettato la sua condizione di transgender. 
Tuttavia, S non è riuscita a prendere le distanze da loro, poiché ha sempre faticato a trovare lavoro e a mantenersi, quindi, pur vivendo da sola, necessita del loro aiuto materiale, per cui intrattiene con loro rapporti di fredda cortesia. Di certo ha una forma di indipendenza mentale. A differenza del parentado, S non è credente, eppure rimane singolare il suo atteggiamento verso la religione: non è disinteressata alle religioni, come molti atei, anzi, si dimostra disposta a studiare ed esplorare i culti di tutto il mondo, che si tratti di Buddismo, Cristianesimo o Animismo. Bisogna specificare che S non compie questa operazione per interesse culturale, ma è come se cercasse delle risposte alle sue domande esistenziali e dei rimedi alle sue angosce, venendo però ogni volta delusa, poiché il suo spirito critico, tipico del segno della Vergine, la porta a scovare gli "errori" delle religioni. E quando ci si approccia con una mentalità pragmatica-mercuriale ad una dottrina religiosa, non importa quale, i paradossi e le contraddizioni emergono inevitabilmente. Nonostante questo, S rispetta coloro che aderiscono ad un credo per scelta consapevole e ragionata, mostrandosi disponibile a dialogare con costoro, mentre non sopporta chi segue una fede in maniera acritica e/o puramente formale.
Per quel che riguarda le relazioni, S sembra favorire quelle stabili a quelle occasionali, con altre donne. Sfortunatamente però, le relazioni che ha avuto sono tutte terminate bruscamente e quasi sempre perché S veniva tradita di nascosto, per periodi anche lunghi. Ultimo, ma non per importanza: S adora gli animali, per cui ha scelto di diventare vegana e di fare volontariato per gli animali malati e feriti. Sarebbe possibile rintracciare nel tema natale di S tutti questi elementi della sua personalità e della sua vita? 
Un saluto,
Vestigia Remote

 

 

13 gennaio 2022


Per mia esperienza le persone transgender restano un mistero, astrologico e non solo. Non ci sono infatti teorie psicanalitiche che spieghino davvero in pieno il non identificarsi o il rifiuto del proprio sesso biologico. In alcuni casi – credo minoritari – si può imputare la non identificazione del tutto o in parte a questioni ormonali. Più spesso ci si limita a prendere atto che anagrafe, mente e corpo vanno in direzioni diverse. In aggiunta ci sono a volte varianti anche più complesse perché da quel che mi dice Vestigia Remote la sua amica trans nata uomo in realtà desidera le ragazze e ha storie con loro, fino ad ora risultate complicate. Certo la sua è una situazione variegata e non banale, quella che in molte culture fa sì che le persone trans siano ammantate di un’aura magica se non miracolosa. Fermo restando che manca un’ora di nascita precisa, che potrebbe portare una “diagnosi” in parte differente rispetto a quanto sto analizzando, provo a spiegare astrologicamente il motivo del ritrovarsi in questa direzione atipica. Partendo anzitutto dal trigono tra Luna e Sole. La Luna, intesa anche come la propria parte femminile, presumibilmente in prima casa, indica il sentirsi donna, tendenza rafforzata proprio dal trigono con il Sole=parte conscia dell’Io. Forse, questa Luna suggerisce anche un austero (Capricorno) protagonismo (sempre la casa prima), in cui la felicità è un bene da conquistare (Giove opposto) e che per essere tale avrebbe bisogno del conforto del prossimo (Giove in settima). Questa dicotomia è però superata o almeno attenuata da Plutone che, dallo Scorpione, forma un sestile alla Luna e un trigono a Giove, quasi a indicare che la soluzione del conflitto tra l’Io e gli altri è il protagonismo, l’usare una maschera, il gusto per la complicazione e la vita piena di sfide. Certo non si tratta della cosa più semplice di questo mondo, ma ognuno ha le sue strategie di vita, quasi sempre senza averle scelte, perché non può fare in altro modo. Per la carenza di energia, davvero non saprei dirle, ma posso affermare che con l’ascendente Capricorno è la seconda casa ad essere in Pesci, ma anche la terza. La quarta è tra Ariete e Toro.
Quelloche auguro a S. è di trovare la maggior indipendenza possibile, sul piano economico e lavorativo. Le complessità esistenziali certo non scompariranno ma, se imparerà a smussare certe asperità, magari con l’ausilio della sua grande amica Vestigia Remote - tanto amica da prendersi a cuore la sua storia quasi come se fosse la propria - vivrà meglio la sua vita. Da non credente di nessuna religione, penso che il nostro primo imperativo morale sia di dare il meglio di noi ora, domani e dopodomani. Se poi dovesse esserci un eventuale aldilà, la felicità e la realizzazione in questa esistenza rappresenterà un bonus per un ipotetico paradiso. Altrimenti avrà trascorso il tempo in maniera più piacevole qui, sulla Terra che abitiamo e che condizioniamo con il nostro modo di essere e agire.


 























 

 

 







































MANUALE COMPLETO DI ASTROLOGIA,
VOLUME SECONDO - I PIANETI NEI SEGNI - PRINCIPI DI INTERPRETAZIONE DEL TEMA NATALE

Disponibile in libreria e negli store on line



Dopo poco più di un anno esce il secondo volume del mio Manuale completo di astrologia. Questa volta mi occupo di pianeti nei segni, ma non solo. Parto infatti con una infarinatura astronomica rispetto a quanto interessa agli astronomi per interpretare un tema natale. Poi passo a un argomento complicato spiegato nella maniera più semplice possibile, la struttura dello Zodiaco. Infine, oltre alle posizioni dei pianeti nei segni, ci sono numerosi esempi di temi natali, per permettere al lettore di iniziare a interpretare la carta del cielo propria e altrui. Insomma, tanta roba! Conviene leggerla e possono farlo sia i principianti sia gli esperti.
Lo si trova in tutti gli stori on line o nelle principali librerie. Da non perdere.

Qui il video della presentazione del libro

Per informazioni: massimomichelini1@virgilio.it o edizionigagliano@gmail.com

 

?
!

GLI DEI PER PUNIRCI ESAUDISCONO I NOSTRI DESIDERI - 1085

Caro Massimo,
Ti scrivo questa volta per porti un quesito rispetto al lavoro. Negli ultimi tre anni dopo una laurea specialistica in Biologia (settore neuro) ho fatto i salti mortali per trovare un possibile sbocco lavorativo che mi desse un minimo di indipendenza economica. In più desideravo allontanarmi temporaneamente dalla mia realtà di provincia ed ero deciso di cercare qualche possibilità all'estero. Ora mi trovo all'estero, ed ho cominciato un dottorato in Neuroscienze cognitive. Per quanto sia l'ambito che mi ha sempre interessato, provenendo da un background teorico diverso, mi manca l'esperienza pratica per avviare il mio personale progetto in modo efficace - non potevo scegliere una proposta più complessa a quanto pare - e sto cercando in tutti modi di attirare un po' di considerazione e far capire ai superiori, che sarebbe il caso di affiancarmi ad una persona più esperta - come sarebbe di regola almeno all'inizio - da cui imparare, piuttosto che seguire tutorial di software che dovrei saper usare, sparsi a caso su internet come mi è stato proposto. Che per me equivale avanti a tentativi in cerca della soluzione giusta che chissà dove mai è sperduta, se mai esiste. Mi sembra assurdo elemosinare aiuto in giro e per di più a mie spese! Inizio a credere sul serio che gli dei per punirci esaudiscano i nostri desideri!
Sinceramente, ho come la sensazione di essere bloccato in un limbo eterno da cui non si esce mai, soprattutto se ripenso al passato. Pensi che per il momento debba accettare la cosa e sono io che soffro di una forma di gigantismo nei confronti delle difficoltà che mi si vengono a parare? O devo continuare a pretendere aiuto? Oppure magari mi converrebbe cercare un altro lavoro più redditizio e cambiare ambiente? Cosa ti sembra di capire dai transiti futuri? Quel che è certo comunque è che non voglio tornare indietro. Ti auguro buona fortuna con i tuoi libri e buone feste. 
TW

P.S. l'idea di cambiare la sto valutando perché in attesa di questa esperienza all'estero, ho concluso anche dei master in Biostatistica ed ho esperienza pratica nell'ambito delle biotecnologie, avuta durante gli studi. Insomma, ho un curriculum variegato (lo dico per darti l'idea del folle malato che sono, non perché tu sia un ufficio di collocamento).

 

13 gennaio 2022

Non mi considero un ufficio di collocamento, non ho queste capacità, ma so che i consultanti chiedono a me e a chi fa il mio stesso bizzarro mestiere di dare loro una speranza, un indirizzo, un suggerimento sensato. Oppure nei casi peggiori vogliono solo conferme a sogni irrealistici e ti considerano un incapace se li contraddici o provi a suggerire che stanno incaponendosi in una direzione sbagliata. Non avendo deliri di onnipotenza, dico la mia poi ognuna prenderà la mia “sentenza” come cappero gli pare. Da quello che mi racconti, hai fatto gli studi giusti per quello che vorresti fare nella vita e ora stai provando con il dottorato nella specializzazione che ti interessa. Purtroppo non trovi però il supporto giusto per proseguire come vorresti gli studi. Non so se questo è l’iter usuale oppure se ci sono studenti considerati di serie A e altri di serie B. Non lo escludo, conoscendo un po’ come funzionano le cose in Italia. Se così fosse dovresti impegnarti al massimo senza un supporto adeguato, con l’incertezza del risultato. Mi mancano però tutta una serie di dettagli pratici per dirti se è così oppure no. Visto che però in contemporanea ti stai scoraggiando, e hai tutti i motivi per farlo, ti suggerisco di darti un tempo prima di prendere una decisione in un senso o nell’altro. Ossia, pensi che realisticamente siano necessari sei mesi o un anno per capire se puoi farcela? Dà allora il tuo meglio nel frattempo poi valuterai. Magari vagliando nel frattempo l’ambito delle biotecnologie, settore in grande sviluppo, credo. Ti dico però che Giove sarà amico in primavera ai tuoi pianeti in Cancro e a quelli in Capricorno, e nel 2022-2023, sarà Urano in Toro a darti una grande mano, transitando in decima casa. Penso che allora raccoglierai quello che hai seminato in precedenza. Quindi semina bene, sarchia, ara, occupati del tuo campicello. Qualcosa di buono poi di sicuro arriverà. Si tratta di tenere duro e perseverare. Buona fortuna e sappimi dire cosa ti accadrà.



?
!

QUALCOSA SI MUOVERÀ QUESTO ANNO? - 1084

Gentile Massimo,
ti ho già scritto alcune volte, l'ultima circa un anno fa, e sono qui a contattarti di nuovo per chiederti se i transiti del 2022 mi porteranno novità dal punto di vista sentimentale e/o per il mio lavoro di pittrice. Ho tanto sperato in questo 2021 nell'azione di Urano che formava aspetti positivi con alcuni miei pianeti, ma credimi, all'orizzonte non c'è stato nulla di nuovo. Aspetto tue notizie, qualcosa si muoverà nel nuovo anno?
Ti ringrazio anticipatamente e ti invio un caro saluto. Sono nata il 30/03/19ZX ore 19,40 a YH.
Sabrina

 

13 gennaio 2022

Guarda, magari ti donerò illusioni che poi non si tradurranno in fatti concreti, ma a me sembra che tu abbia buoni o ottimi transiti per l’anno appena iniziato. È difficile che mi sbilanci in positivo, non ho la tendenza a indorare la pillola. Eppure, per il versante incontro con un uomo nuovo, Urano formerà un trigono al tuo Marte dalla settima casa all’undicesima, e mi fa ipotizzare che, se non incontrerai un fidanzato ma non lo escludo affatto, dovresti avere la possibilità di conoscere gente nuova, e da cosa nasce cosa. Inoltre, Urano manda anche un sestile alla tua Luna in quinta e la noia dovrebbe essere scongiurata. Quanto alla pittura, Plutone formerà un trigono per tutto l’anno con il tuo Giove. A me sembrerebbe quindi che gli astri ti siano molto amici. Mi sbaglierò? Non credo. Magari porteranno qualcosa del tutto diverso da quanto ipotizzo, ma dubito fortemente che dovrai fare scorta di ansiolitici nel 2022. Buona fortuna per tutto.


?
!

FIORITURA TARDIVA - 1083

Gentile Massimo,
Volevo porti una domanda sui possibili effetti dell'irregolarità dei moti planetari sulle vite umane. Nella primavera del 2020 Saturno uscì dal Capricorno e fece capolino per qualche mese nei primissimi gradi dell'Aquario, per poi tornare in Capricorno a causa del moto retrogrado. Allo stesso modo, tra la primavera e l'estate di quest'anno, Giove ha lasciato l'Aquario e si è affacciato in Pesci, per poi retrocedere in Aquario negli scorsi mesi e, di nuovo, tornerà in Pesci nei prossimi giorni. Dato che Giove rappresenta la crescita e Saturno la maturazione, è possibile che coloro che sono nati in queste due finestre temporali (i mesi del 2020 con Saturno in Aquario e i mesi del 2021 con Giove in Pesci) saranno quelli che in inglese vengono definiti "late bloomers", ovvero coloro che crescono e maturano (a livello sia fisico sia mentale) più tardi rispetto ai loro coetanei (che invece, nella fattispecie, hanno Saturno in Capricorno e Giove in Aquario)? È possibile che a causa di queste differenze planetarie costoro impareranno a parlare, a camminare e/o avranno la dentizione più tardi dei loro coetanei? 
A livello planetario, questa cosa può avere senso per il semplice fatto che chi è nato nel 2020 con Saturno in Aquario o è nato nel 2021 con Giove in Pesci subirà eventuali transiti lenti sul suo Saturno/Giove radix con un ritardo di alcuni mesi (o addirittura di 1 o 2 anni, se si tratta di un transito di Nettuno o di Plutone) rispetto ai coetanei che hanno Saturno/Giove nel segno precedente. Inoltre, trattandosi di segni differenti, non solo i tempi, ma anche le modalità di sviluppo potrebbero essere differenti, per cui penso che, ad esempio, coloro che sono nati questa estate con Giove in Pesci (pianeta in domicilio base) potrebbero avere un qualche vantaggio rispetto a coloro che invece sono venuti alla luce nei mesi precedenti o successivi, con Giove in Aquario (pianeta in una sede neutra, anzi piuttosto scialba, a dirla tutta). 
Può sembrare che tutta questa faccenda, quand'anche verificata, sia comunque una piccolezza, una sfumatura trascurabile, eppure ritengo che per i soggetti in questione potrebbe non essere così, dato che in età scolastica il confronto con i coetanei è inevitabile e può risultare fonte di problemi o di soddisfazioni.
Tra l'altro, è possibile che ciò incida anche a livello relazionale? Magari i nati nel 2020 con Saturno in Aquario non andranno d'accordo con i compagni di classe che hanno Saturno in Capricorno, mentre stringeranno amicizia più facilmente con quelli dell'anno successivo, anche loro con Saturno in Aquario?
Attenzione, sto parlando di Giove e Saturno perché sono gli esempi più recenti (e tra l'altro Giove nei prossimi mesi si esibirà in un balletto isterico e convulso, facendo avanti e indietro tra Pesci e Ariete), ma non si può escludere che tutto ciò sia vero anche per gli altri pianeti lenti. Buone feste natalizie!
Vestigia Remote

 

 

13 gennaio 2022

Anzitutto mi complimento con Vestigia Remote per la capacità di analisi, immagino derivata da forti valori Vergine. Sono del tutto d’accordo rispetto al fatto che i nati in uno stesso anno solare, con posizioni dei pianeti lenti o semi-lenti in segni diversi, hanno una impostazione di fondo differente e anche ipotetici tempi di maturazione non concordanti, e a volte se non stentano a capirsi poco ci manca. Come a volte accade poi mi arrivano domande simili nello stesso periodo anche se non ho sollecitato in alcun modo una particolare questione. In questo gennaio infatti rispondo anche a una domanda sullo stesso argomento (la 1082). Penso però che, se sulla carta tutte le osservazioni di VR siano più che corrette, sono applicabili di certo per individuare le differenze caratteriali in qualche modo relative alle microgenerazioni che hanno in comune appunto i pianeti lenti e semilenti. Ma se esistono forti similitudini o difformità dettate dalle posizioni di Giove, Saturno e via discorrendo, poi è solo l’insieme del tema natale a indicare il carattere e il destino. Quindi per la maturazione e la personalità, di certo forti valori Capricorno indicano una consapevolezza precoce anche per chi ipoteticamente avesse pianeti lenti in Gemelli o Cancro, tanto per fare un esempio. Al tempo stesso però è vero che forti valori comuni o divergenti danno una impostazione analoga oppure un senso di estraneità. Visto però che immagino che l’osservazione nasca anche da esperienze personali, relative ai propri anni scolastici, affermo che nella vita bisogna maturare la certezza che le altre persone sono diverse da noi, quindi non avremo mai una identica percezione del mondo. Appurato che la comprensione del nostro vissuto e modo d’essere da parte del prossimo è pura utopia, raggiunta tale consapevolezza non si può che vivere meglio, credo. Altrimenti si alimenta un senso di esclusione sociale solo pesante da vivere. Siamo tutti diversi e in qualche modo soli, ma il mondo va così.


?
!

LA GENERAZIONE DI URANO IN AQUARIO E NETTUNO IN CAPRICORNO - 1082

Ciao Massimo,
sono Matteo, nato a X il 5 ottobre 19ZZ alle 8,42 AM.
Volevo chiederti qualcosa riguardo la generazione Urano in Acquario/Nettuno in Capricorno, alla quale appartengo, in quanto, da appassionato anche di storia, mi affascinano molto le tematiche generazionali.
Matteo

 

 

13 gennaio 2022

In realtà, caro Matteo, per parlare di generazione hai trascurato uno dei pianeti più importanti anche perché più lento, e quindi relativo a un maggior numero di persone, ossia Plutone. Che nel tuo caso era in Sagittario e ha creato una generazione di persone un po’ ingenue e per certi versi superficiali o almeno facilone, che hanno però alcuni meriti reali come il preoccuparsi davvero del pianeta, e hanno una grande facilità nello spostarsi (prima del Covid, ovvio) e ad apprendere lingue straniere. Non vi ponete limiti, parlando di grandi numeri, s’intende, ma dovreste provare a calibrare un po’ meglio le attese con le reali possibilità individuali, senza avere la pretesa di conoscere già tutto il suo contenuto dopo aver soltanto dato una occhiata al titolo di un libro, non importa quanto profondo o significativo. Quanto a Nettuno in Capricorno, in parte limita i voli di fantasia eccessivi, magari indirizzando l’immaginazione verso la possibilità di fare lavori particolari, se possibile ben remunerati. Indica una realistica capacità di adattamento, capace di compensare l’ingenuità del Plutone radix. Urano in Aquario favorisce invece il possibilismo nei rapporti umani, come pure dà la tendenza a usare le forze senza esagerare, per ottenere la miglior resa con la minor spesa. Dà al tempo stesso adattabilità e opportunismo che, a mio avviso, sono grandi doti umane. È la posizione più forte tra i tre pianeti citati, perché Urano qui è in una delle sue posizioni privilegiate.




MANUALE COMPLETO DI ASTROLOGIA,
VOLUME PRIMO - I SEGNI E GLI ASCENDENTI

Disponibile in libreria e negli store on line

















Me lo hanno chiesto in tanti per anni, infine è arrivato il momento, con il favore di transiti planetari benevoli.
Il 6 settembre 2020, grazie alla collaborazione con Gagliano Edizioni, è uscito il primo volume di quella che diventerà una collezione completa. Si tratta di una rielaborazione del materiale in parte già pubblicato sul sito, rivisto e integrato.
Il primo volume è dedicato a segni e ascendenti. Negli anni futuri, se gli astri continueranno ad essere amici, ci saranno tutti gli altri. Per raccogliere su carta e dare una sistemazione definitiva al materiale che, da dodici anni, ho immesso sul sito. Perché se è vero che il futuro della comunicazione passa attraverso il web, i libri conservano un valore differente.
Si tratta quindi dell'ufficializzazione e sistematizzazione di un'opera didattica che ho iniziato tanto tempo fa, e che prosegue tuttora con grande riscontro di pubblico. Non perdete questa occasione, acquistatelo.
Avrete molto più di quello che avete letto sul sito, che resterà comunque attivo.

Massimo Michelini


Per informazioni: massimomichelini1@virgilio.it o edizionigagliano@gmail.com





MANUALE COMPLETO DI ASTROLOGIA,
VOLUME PRIMO - I SEGNI E GLI ASCENDENTI

Disponibile in libreria e negli store on line

















Me lo hanno chiesto in tanti per anni, infine è arrivato il momento, con il favore di transiti planetari benevoli.
Il 6 settembre 2020, grazie alla collaborazione con Gagliano Edizioni, è uscito il primo volume di quella che diventerà una collezione completa. Si tratta di una rielaborazione del materiale in parte già pubblicato sul sito, rivisto e integrato.
Il primo volume è dedicato a segni e ascendenti. Negli anni futuri, se gli astri continueranno ad essere amici, ci saranno tutti gli altri. Per raccogliere su carta e dare una sistemazione definitiva al materiale che, da dodici anni, ho immesso sul sito. Perché se è vero che il futuro della comunicazione passa attraverso il web, i libri conservano un valore differente.
Si tratta quindi dell'ufficializzazione e sistematizzazione di un'opera didattica che ho iniziato tanto tempo fa, e che prosegue tuttora con grande riscontro di pubblico. Non perdete questa occasione, acquistatelo.
Avrete molto più di quello che avete letto sul sito, che resterà comunque attivo.

Massimo Michelini


Per informazioni: massimomichelini1@virgilio.it o edizionigagliano@gmail.com



Forum - 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7| 8| 9| 10| 11| 12| 13| 14|15| 16|



Copyright © 2022La Rotta di UlisseTutti i diritti riservati