LA ROTTA DI ULISSE

 


Contatti: massimomichelini1@virgilio.it

Questo spazio è riservato alle domande dei frequentatori.
Non è un servizio di oroscopi on-line e i quesiti trattati avranno un interesse di carattere generale.
Se la domanda riguarda un particolare tema natale, andranno ovviamente segnalati i dati di nascita completi.

In basso a destra potete trovare il link per leggere l'archivio
con le precedenti risposte.


Scrivi qui la tua domanda.

?
!

TARDIVE ASPIRAZIONI LETTERARIE - 1004

Caro Massimo,
l'arrivo della pandemia ha avuto su di me un effetto dirompente. Prima mi sentivo invincibile, quasi eterna, avevo l'abitudine di rimandare le cose a ''domani', c'era sempre tempo, credevo, e poi a un certo punto mi sono accorta che quel domani, quel tempo, poteva non esserci più per me. Ho XX anni, sono nata il 12 giugno 19QW a HY, alle ore ZX del mattino e ho fiducia che tu mi aiuterai a fare luce dentro di me, dove adesso c'è ancora buio. Quando ho realizzato che avrei potuto non sopravvivere a questo virus, che avrei potuto ammalarmi e quindi giungere al termine dei miei giorni, sentendomi con le spalle al muro, psicologicamente parlando, ho capito una cosa importante: io volevo - anzi dovevo - essere una scrittrice! Avevo rinunciato ad esserlo tanto tempo fa per ragioni economiche, perché con le opere letterarie non si campa, ma in questi giorni di pandemia ho capito che scrivere non era un optional per me, ma la missione della mia vita. Ho provato la strana sensazione di aver fallito tutto, di aver fallito il compito principale della mia esistenza. Io dovevo fare quello e basta, e non farmi sommergere dalla paura e dai discorsi degli altri, dei familiari e dei parenti, secondo cui scrivere era un'assurdità. Non ho avuto fiducia in me, e i rifiuti e i silenzi delle case editrici a cui 20-30 anni fa avevo mandato alcune delle mie opere hanno avuto la meglio e mi hanno fatto pensare di richiudere i miei sogni nel cassetto. Però non sono stata felice, ho sentito sempre che mi mancava qualcosa, scrivere per me era dare espressione alla mia anima e condividere con gli altri emozioni e riflessioni. Il Coronavirus mi ha messo davanti agli occhi questa verità, rimasta sepolta per tanto tempo dentro di me. Ora mi piacerebbe che tu mi aiutassi a fare chiarezza su questo punto: dal mio tema natale si riesce a capire se sono vocata alla scrittura? Si tratta solo di una mia fantasia o veramente posso percorrere questa strada? Amerei scrivere romanzi, ma anche testi teatrali e sceneggiature. Ho scritto molte pagine che non ho mai fatto leggere a nessuno. Lo so, non sono più tanto giovane, ma anche Gesualdo Bufalino ha fatto il suo esordio in letteratura che era un sessantenne. Sono fiduciosa di ricevere da te dei buoni consigli con l'aiuto delle amate stelle, e ti ringrazio davvero moltissimo. Un caro saluto.
Marianna

10 settembre 2020

Cara Marianna,
di tanto in tanto mi ritrovo a rispondere ad aspiranti scrittori più o meno desiderosi di venire rassicurati sul fatto che riusciranno ad avere successo o almeno verranno pubblicati. Indipendentemente dal responso astrale, sempre vago per forza di cose, credo indispensabile fare premesse di natura generale. Negli ultimi anni, cinquantacinque milioni di italiani hanno accumulato una quantità spropositata di manoscritti nel cassetto. Escludo cinque milioni di cittadini per fare una stima prudente, inserendo nel novero i bimbi che ancora non hanno imparato a scrivere e gli anziani affetti da Alzheimer o altre malattie invalidanti. Tutti gli altri scrivono, quasi sempre molto più di quanto leggono. Per forza di cose trovando spesso e volentieri un muro di rifiuti da parte di case editrici inondate da manoscritti che a volte, a una lettura appena attenta, non interesserebbero nemmeno chi li ha scritti. Aggiungo poi che ci sono anche infinite colpe da parte dell’industria editoriale, in calo di vendite e spesso in crollo verticale di qualità. Ossia manca la capacità di scegliere e di indirizzare i gusti del lettore medio verso prodotti validi, alimentando così le aspirazioni di aspiranti creativi che non sono all’altezza e magari scartando al contempo opere valide che escono appena dal seminato, o dai gusti miopi di chi decide. Fatte queste premesse, credo che tutti possono scrivere, e fanno bene a farlo se l’atto creativo li fa stare meglio. Non possono però non essere coscienti del fatto che il percorso che stanno intraprendendo è in salita, se hanno l’aspirazione o illusione di farsi pubblicare. Leggevo qualche anno fa che sono solo un centinaio le persone in Italia che vivono con i proventi della vendita dei loro romanzi, gli altri, anche quelli che hanno trovato una collocazione editoriale, sono costretti a fare altri lavori per mantenersi. Se si è coscienti di tutti questi non trascurabili elementi si può provare. Ricordandosi che se scrivi per cercare di essere pubblicato devi mettere insieme in bell’ordine e in maniera accattivante vicende capaci di interessare almeno chi sceglie se pubblicare o no, mentre il successo ha percorsi suoi particolari. A volte è meritato, altre è il frutto di condizionamenti di massa. Ti do quindi il suggerimento di essere severa verso te stessa quando scrivi, di non farti sconti, di sottoporre le tue opere a un giudizio esterno obiettivo, se riesci a trovarlo. Non scoraggiandoti troppo per eventuali insuccessi o rifiuti, nel novantanove per cento dei casi inevitabili ad inizio carriera, cercando al tempo stesso di capire per quale motivo la tua opera non ha trovato spazio e ascolto. Non so dirti se ce la farai, dal tuo tema direi che la fantasie più romantiche (vedi Luna e Venere in Cancro e dodicesima) potrebbero rimanere più tue che condivise dalla massa, perché il Cancro e/o la casa quarta sono legate alla letteratura. Il fatto che i due pianeti in dodicesima mi fanno pensare che potresti avere successo postumo, se la cosa ti interessa. Mi sembra invece che tu abbia più chance nel campo dei giornali o settimanali, in un blog, in un canale YouTube o radio, come vogliono Urano e Plutone in Vergine in trigono a Giove in undicesima. Credo però che tu debba fare un bagno di realismo e l’obbligo morale di provarci davvero, se lo vuoi, altrimenti puoi limitarti a sognare le tue storie. L’importante secondo il mio punto di vista è che i sogni ti facciano stare bene, il resto sono dettagli. Senza eccedere con le ambizioni e accontentandoti di quello che potrai ottenere. Credendoci, ma usando rigore in quanto fai. È difficile ma non impossibile. Del resto, io sono l’esempio vivente della possibilità di farcela: ho appena debuttato nel mondo dei libri alla mia veneranda età con quello che di sicuro so fare, ossia scrivere di astrologia. In bocca al lupo.


MANUALE COMPLETO DI ASTROLOGIA,
VOLUME PRIMO - I SEGNI E GLI ASCENDENTI

Disponibile in libreria e negli store on line

















Me lo hanno chiesto in tanti per anni, infine è arrivato il momento, con il favore di transiti planetari benevoli.
Il 6 settembre 2020, grazie alla collaborazione con Gagliano Edizioni, è uscito il primo volume di quella che diventerà una collezione completa. Si tratta di una rielaborazione del materiale in parte già pubblicato sul sito, rivisto e integrato.
Il primo volume è dedicato a segni e ascendenti. Negli anni futuri, se gli astri continueranno ad essere amici, ci saranno tutti gli altri. Per raccogliere su carta e dare una sistemazione definitiva al materiale che, da dodici anni, ho immesso sul sito. Perché se è vero che il futuro della comunicazione passa attraverso il web, i libri conservano un valore differente.
Si tratta quindi dell'ufficializzazione e sistematizzazione di un'opera didattica che ho iniziato tanto tempo fa, e che prosegue tuttora con grande riscontro di pubblico. Non perdete questa occasione, acquistatelo.
Avrete molto più di quello che avete letto sul sito, che resterà comunque attivo.

Massimo Michelini


Per informazioni: massimomichelini1@virgilio.it o edizionigagliano@gmail.com

?
!

LA TENDENZA AGLI ABBAGLI AMOROSI E AGLI INSTANT LOVE - 1003

Ciao Massimo,
torno col capo cosparso di cenere dopo quella lagnosissima mail che ti scrissi (n. 993) per dirti che nel frattempo ho rivoltato come un calzino quasi tutto il sito alla ricerca di risposte. Vorrei farti millemila domande ma ho una curiosità che in questi giorni mi preme più del resto e mi piacerebbe un tuo parere se possibile. Da dove si evince nei temi natali o nei transiti la facilità a prendere abbagli “amorosi”? Mi spiego. Eravamo lì a guardarci e a mandarci sorrisi in maniera discreta perché comunque la situazione non permetteva altro (ero in questo posto con un’altra persona). Al rientro scrivo una recensione al posto e lui (proprietario) mi contatta per ringraziarmi, rispondo esponendomi q.b. e finisce lì. Ovviamente non sto qui a stracciarmi le vesti per un paio di occhi belli ma questo episodio mi ha fornito lo spunto per una domanda: posto che sono ben consapevole di non piacere a tutti ma anche di poter piacere, possibile che abbia preso un abbaglio grande quanto un palazzo a causa di Marte che quei giorni (28-30 settembre) transitava in trigono al mio Nettuno radix che è in settima? Magari la sua era solo cordialità verso una cliente ma perché io ci ho visto tutt’altro? Giuro che di solito non sono così scema. Oltre ai transiti, pensi che questa tendenza a non cogliere bene i segnali maschili sia presente anche nel mio tema proprio per via di Nettuno in settima? Grazie sempre,
Arianna

10 settembre 2020


Può darsi che tu sia vittima di abbagli amorosi, che possono capitare a tutti in certi momenti della vita o solo saltuariamente. Può anche essere però che certe forme di seduzione, almeno da parte di una delle due metà, siano volutamente un gioco momentaneo destinato a rimanere tale. In tal senso il Nettuno in settima casa, opposto a Venere, può essere significativo di entrambe le possibilità. Ossia il prendere lucciole per lanterne, come pure farsi cogliere da amori istantanei, destinati a svanire nell’arco di poche ore, minuti, secondi, quando la suggestione dell’attimo svanisce. Io stesso mi innamoro almeno ventisette volte al giorno e, sul momento, credo che si tratterà di una storia per l’eternità. Ma, girato l’angolo, ho già dimenticato volto e sagoma di chi mi ha rapito l’anima. Il mio Marte in Pesci in settima casa mi provoca anche questo. Aggiungo però, nonostante la tendenza agli instant love sono fedelissimo nel campo dei sentimenti e ho avuto anche storie lunghissime in cui non ho mai tradito. Salvo per quei pochi istanti in cui incrociavo uno sguardo, un odore, una tentazione, destinata a rimanere tale. L’amore è bello fin che dura, resista tutta la vita o pochi istanti. Ma anche quel rapimento momentaneo ha un senso, ed è estremamente piacevole come vuole anche quel tuo Nettuno in settima che scappa e va.




?
!

AMORI GAY PARTE SECONDA: È VERO AMORE? - 1002

Caro Massimo,
ho letto ora la tua risposta sul forum, perché sono tornato ieri dopo un viaggio in…, dove ho conosciuto e incontrato un uomo importante per la mia vita!!! Diciamo che è andata molto bene (sarà per via del trigono di Urano alla mia Venere?), comunque è stato un incontro molto particolare e soddisfacente, da parte di entrambi. La cosa particolare è che il sesso (stavolta) non è stata la molla che ha fatto scattare l'intesa ma l'amore!!! Un'affettività molto vibrante per entrambi, poi è arrivato anche il sesso naturalmente, soddisfacente (trigono di Marte sul mio Sole?). In qualsiasi caso ci rincontreremo il 10 settembre (quando darai le prossime risposte sul forum). Ah lui (G.) è nato l'11 settembre 19ZX a HY alle 07:15. Ancora grazie per la risposta.
Rocco

10 settembre 2020

Nella risposta precedente ti avevo previsto un incontro importante, che forse è arrivato in anticipo rispetto a quanto ipotizzavo, ma l’importante è che sia arrivato. Nonostante la grande differenza di età fra di voi credo ci siano fortissime similitudini caratteriali e astrologiche, ma anche qualche differenza, come è normale che sia. Entrambi infatti avete un trigono tra Sole e Luna, sia pure in segni diversi, e una congiunzione Mercurio e Venere in Vergine, la tua in quinta, la sua in undicesima. Penso quindi che ci sia la forte capacità di capirvi, mentalmente e sessualmente, magari risvegliando il desiderio con la complicità intellettuale e forse erotica. Immagino che lui con quella forte undicesima casa e Saturno in prima cerchi l’equilibrio e una forma di distacco rispetto alle complicazioni dell’esistenza. Tu immagino abbia invece un carattere più esuberante con quella forte quinta casa. Entrambi avete transiti buoni o discreti per le questioni affettive. Tenta, credo che si debba sempre cercare di inseguire la felicità, anche in amore. Di rado dura per sempre, ma anche se dovesse darti sei mesi o un anno da sogno non avrebbe senso lasciarla perdere. In bocca al lupo e buon amore!




?
!

CAMBIARE LAVORO IN ETÀ MATURA - 100

Buongiorno Massimo,
sono un'appassionata lettrice del tuo sito e apprezzo moltissimo la tua preparazione e la divulgazione che fai. Ti scrivo insieme a mio marito perché siamo in un bel dilemma. Mio marito è un dipendente statale, posto sicuro, però da 3 anni se ne vuole andare, sia dal posto che ricopre che dalla città in cui abitiamo. Sono d'accordo con lui in tutto, vogliamo trasferirci in KH dove mio marito vuole lavorare come libero professionista. Sono d'accordo su tutto ma non sui tempi, secondo me con questa pandemia che stiamo vivendo è necessario aspettare, mentre lui vorrebbe partire subito, dare le dimissioni e via. Tu come vedi questa cosa, che buon consiglio ci dai con l'aiuto degli astri? Lui, è un Aquario ascendente Sagittario. I suoi dati di nascita: 25/01/19YH ore 5.00 del mattino circa a WQ. Devo dirti che tre anni fa quando ha cominciato a parlarmi di questo suo desiderio di trasferirsi e di voler tentare l'avventura del libero professionista pensavo che fosse una cosa passeggera, un momento di noia, di crisi, però vedo che dopo 3 anni ha ancora questa idea, un'idea che peraltro io condivido totalmente, fosse per me partirei domattina, mi frena l'incertezza economica, il dover cominciare in qualche modo da zero in un'altra città, e ho paura che i tempi attuali non siano quelli giusti, perché è tutto molto confuso e incerto adesso con la situazione che tutti stiamo vivendo, ed anche abbastanza imprevedibile. Anche Rocco ha un po' di timore di buttarsi in questa cosa, perché non è più tanto giovane, e si dibatte tra la paura e il desiderio. Aspettiamo con fiducia la tua risposta, con sincera e profonda gratitudine.
Astra e Rocco

10 settembre 2020

Non so che tipo di lavoro vuole intraprendere tuo marito ma, se non avessi dato un’occhiata ai transiti che avrà e ha in questo periodo, ti direi che è un bell’azzardo compiere un passo del genere in tempi di covid e post-covid. Ma qualcuno, più avventuroso degli altri, può pensare che sia anzi proprio questo il momento per ricominciare perché tante cose cambieranno, in generale. Eppure, gli astri sembrano essere particolarmente amici al tuo consorte. Immagino inoltre che abbia sofferto sul lavoro negli ultimi due anni per il quadrato di Urano dal Toro che la sua triplice congiunzione di Saturno, Venere e Sole in Aquario e seconda ha ricevuto. Qui può essere montata l’insofferenza verso la stabilità, che di certo è stato un suo pensiero importante nel corso della vita, per i cinque pianeti in seconda casa. Stabilità che però non era il suo solo pensiero perché nel suo tema troviamo anche Urano e Plutone in ottava che vanno invece nella direzione opposta, e cercano il rischio. Ora sul suo Marte in Capricorno sta girando e rigirando Plutone, che gli manda anche un trigono alla Luna Vergine. Urano nei prossimi mesi formerà un trigono al Plutone radix, mentre Saturno e Giove dal prossimo anno passeranno sullo stellium in seconda e Aquario. A livello astrologico ti dico quindi che gli astri sono propizi. Per i miei ansiosi pianeti in seconda prima di prendere una decisione vi suggerisco di fare bene i calcoli di cosa vi comporterebbe compiere questo salto nel buio, anche a livello economico. Ossia avete soldi da parte per compensare i possibili mancati guadagni nei primi tempi? Quanto manca al pensionamento di tuo marito, sempre nell’ipotesi che all’inizio o in seguito ci siano dei problemi? Quindi la mia risposta è che può farlo, ma siate realistici anche per i fattori economici, questo è il mio parere.



?
!

L’INATTESA SCOPERTA DELLA PASSIONE - 1000

Buongiorno Massimo, sono G.
è la prima volta che Le scrivo, ma la leggo sempre con gusto e interesse. Sono in un ginepraio inusuale, almeno per me. Separata da tre anni da un uomo con cui ho condiviso molti anni di vita. Ho deciso io, in completa autonomia, con la consapevolezza di un percorso arrivato al termine, nonostante i figli adolescenti, ne sono tuttora convinta, mai avuto ripensamenti di sorta. Il caso ha voluto che con un amico storico sia scoppiata una scintilla che ha dato il via ad un fuoco pazzesco. Amore, creatività, musica, poesia, presenza costante anche a distanza. Lui sposato con un figlio, ha fatto cose incredibili, per avermi accanto, nonostante le mie iniziali titubanze e richieste di andarci piano. Mi sono fidata, lui stava bene dove ero io, lui voleva me e io lui. Per qualche mese è andata avanti così, con una forza incontrollabile, con la volontà precisa di essere accanto a me sempre. Poi mille ripensamenti, paure, indecisioni, tentennamenti, montagne russe emotive che ogni volta subisco con dolore. Abbiamo provato ad allontanarci, non è durato neanche un mese. Il bisogno di vedermi, sentirmi (che era anche il mio ma mi opponevo con forza contro me stessa) lo ha fatto tornare. Per qualche ora siamo in paradiso, poi di nuovo ricrolla nelle paure, mi ama ma, mi vuole ma, ha bisogno di sentirmi ma. E poi silenzio, e all'improvviso chiama, poi scrive cose vaghe di quotidianità e poi mi ri-ama, ma ama anche la famiglia (dice sempre famiglia, non moglie). Ora, posto che da questa storia ho capito di non essere mai stata innamorata prima e che la lontananza mi manda il cervello nelle tenebre e mi fa male alle ossa, mi piacerebbe capire se mai sarà capace di una decisione netta, qualunque essa sia. Posso essere capace di attendere con pazienza, ma è un continuo brancolare nel buio da parte sua. Io ho molto chiaro ciò che sento, credo che per ottenere lo stesso da parte sua debba fare lo sforzo di lasciarlo libero, di non rendermi presenza e affetto costante, di andare avanti nella mia personale evoluzione, alla quale però lui vorrebbe partecipare. Non di rado, nei suoi momenti di disperazione, mi ha chiesto di dirgli di no, addirittura di trovarmi qualcun'altro. Davvero non capisco, la logica mi è ormai inutile, proviamo con le stelle! Buon proseguimento.
G.

10 settembre 2020

Quando nascono queste improvvise passioni di rado hanno effetto gli altrui suggerimenti, ragionamenti o consigli di moderazione, anche se motivati. La passione c’è e va vissuta, con tutti i pro e i contro che essa comporta. Compresi gli inevitabili sbilanciamenti presenti se uno dei due, in questo caso lui, è ancora sposato e pare non avere la reale intenzione di interrompere un legame, forse non più stimolante ma che gli dona quel “pacchetto sicurezza” di cui la sua Venere in Scorpione e il Marte in Toro in settima hanno bisogno. Del resto, pure lei ha voglia di un rapporto stabile, con il Sole in settima casa, ma il quadrato che il Sole riceve da Saturno fa sì che prima abbia sposato un uomo che non ha mai saputo accenderle la passione, poi ne ha incontrato un altro che lo ha fatto ma purtroppo è impegnato. So che non le darò la risposta che vorrebbe sentire, ma cerchi di seguire i suggerimenti del suo Marte in nona casa e Gemelli e della Venere in Aquario in quinta. Ossia cerchi di restare libera nel rapporto, di mantenere una dimensione anche intellettuale a questa storia d’amore che la arricchisce tanto. Lei è intelligente, come lo è il fascinoso Bilancia che le ha risvegliato i sensi, entrambi avete un trigono tra Mercurio e Saturno che non può sbagliare. Usate questo dono divino per trovare una vostra dimensione, senza dimenticare tutti gli handicap e pesi che attualmente sono presenti nel vostro rapporto. Plutone e Saturno in Capricorno sono al momento amici sia al suo Sole in settima sia alla Venere di lui in seconda. Lasciate che il tempo faccia il suo corso, quale debba e possa essere. Poi si vedrà cosa può accadere. E si goda l’amore, pur con le sue difficoltà, è uno dei grandi doni della vita.


?
!

UNA INATTESA PATERNITÀ - 996

Buongiorno Massimo,
ti ho scritto da poco e non so se c'è un limite per le domande ma mi è caduta una tegola in testa e ho bisogno di capire: io 6/11/YK alle 9.15 a WQ; lui, mio figlio, 22/2/XZ alle 10.15 a KY, domenica mi ha detto che aspetta un figlio. Di lei non so quasi niente, si frequentano da 6 mesi di cui 5 passati a litigare. Non hanno un lavoro fisso; sono molto preoccupata e gliel'ho detto ma lui continuava a chiedermi se ero felice. Vorrei essere felice, ho sempre predicato che una vita è un dono bellissimo; ho sempre predicato che mai avrei fatto come mia madre che ha accolto con freddezza l'annuncio di tutte e tre le mie gravidanze molto desiderate. E invece sto razzolando malissimo. Non so neppure esattamente cosa chiederti se non di confortarmi. Grazie
Roberta

13 agosto 2020

Cara Roberta,
non avendo tu una domanda precisa ma una dichiarata necessità di sfogarti e di prepararti all’arrivo di questo nipotino non atteso e tanto meno programmato, proviamo ad analizzare il tema tuo e quello di tuo figlio, per capire cosa può capitare. La notizia paradossale è che i tuoi transiti sono per la maggior parte positivi, e riguardano soprattutto i tuoi pianeti in segni di Terra. Vale a dire che immagino che la situazione comporterà per te lavoro e fatica, che però ti gratificheranno e ti faranno sentire viva. La tua Luna e il Marte in seconda casa e Capricorno riceveranno nei prossimi mesi il trigono di Urano in Toro dalla quinta casa, mentre Plutone, Giove e Saturno, formeranno o stanno formando trigoni al tuo stellium in Vergine tra nona e decima. Non so se accoglierai la giovane coppia a casa tua, ma immagino che comunque ti darai da fare per il loro benessere, e questo ti farà sentire viva. Quanto al futuro familiare di tuo figlio, non ci sono immediate indicazioni precise nei suoi transiti. Va detto che quel suo Mercurio in Aquario e undicesima casa, congiunto al Sole e a Saturno ma purtroppo quadrato a Plutone in settima, mi fa ipotizzare – genericamente, non solo ora - problemi di coppia anche legati all’arrivo di un figlio. Situazione del resto molto frequente per chi si vede piombare un pargolo tra capo e collo senza averlo cercato, e senza avere un progetto chiaro e sicuro per il futuro. Se posso darti un consiglio, cara Roberta, ma te lo darei comunque, è di aspettarti il peggio e di agire per il meglio. Ovvero è altamente probabile che nella nuova coppia e nella famigliola ci saranno problemi – anche se per esserne certo dovrei analizzare pure il tema della futura mamma. Difficoltà al momento non quantificabili, perché davvero non sappiamo cosa potrà capitare loro. In questa prospettiva preparati ad aiutare il figlio e il nipotino come potrai, anche se ora sei arrabbiata per questa new entry inattesa e inopportuna. Ma visto che arriverà una nuova vita, preparati ad accoglierla e sostenerla, per quello che potrai. Per il resto, siamo nelle mani degli astri, o di un’entità superiore per chi è credente.


?
!

AMORI OMOSEX E PREVISIONI FAI DA TE - 998

Caro Massimo,
una domanda per quanto riguarda l'amore (omosex per me).
Come potrebbe esprimersi il transito di Venere in Gemelli nella mia seconda casa sestile a Marte in Ariete in 12ª? da considerare che entrambi presto faranno sestile e trigono al mio Sole in Leone in 5 ª e alla mia Luna in Ariete (congiunzione di Marte) in 12ª, ma anche il sestile tra 2 ª casa e 12ª mi è incomprensibile. Chiedo delucidazioni a te.
Sono nato il 16/08/19ZH alle KJ a QQ.
Grazie in anticipo
Rocco

13 agosto 2020

Confesso che in un primo momento non avevo capito parte della tua domanda e mi sembrava di aver inserito male i dati di nascita. Poi ho intuito che usi criteri di analisi diversi dai miei e proprio per questo mi sfuggiva il senso di quanto hai scritto. Ora ho capito e constato che in gran parte ragioni sul transito dei pianeti rapidi in una casa, che tutt’al più possono riguardare le avventure di una sola notte, mattina o pomeriggio, a seconda delle fasce d’orario in cui le si cerca. Quindi si tratta di capire se parli di incontri mordi e fuggi oppure di storie serie. Se si tratta del primo caso le effemeridi contano, ma importa molto anche la tua attitudine e una certa capacità di iniziativa. Avendo tu una congiunzione Venere e Mercurio in quinta, sia pure in sestile a Saturno, non escludo che non disdegni anche le occasioni non impegnative. Se cerchi invece qualcosa di più stabile o duraturo, vanno analizzati i pianeti dell’affettività e, nel caso di amore omosex, Sole e Marte perché parlano del maschile che cerchi. Perché i gay sono ovviamente uomini che desiderano altri uomini. In ogni caso Urano in trigono a Venere, ora ma soprattutto dall’anno prossimo, potrebbe portare qualche novità inattesa. Un transito decisivo perché alla nascita tu hai un quadrato tra i due. Parrebbe quindi che potresti infine non perdere il tram di un incontro importante, come forse è successo altre volte, ed essere più scaltro nella scelta del partner. Marte poi nel tuo tema natale è all’ultimo grado dello Scorpione e in settima casa e a dicembre riceverà il sestile da Giove e Saturno in Capricorno. Nei due anni seguenti arriverà anche Plutone a stimolare al massimo gli ormoni, se mai dovessi averne bisogno. Se fossi in te mi metterei seriamente sulla piazza per cercare di vedere se riesci ad avere l’incontro giusto. Fammi sapere se dovesse verificarsi.


?
!

RIDIMENSIONAMENTI E INSODDISFAZIONI SUL LAVORO - 999

Gentile Massimo,
ti scrivo in riferimento alla mia situazione lavorativa. Nel gennaio 2018 ho subito un downgrade nel mio lavoro. Il direttore mi spostò per esigenze lavorative verso un altro ufficio con una mansione completamente nuova, che non mi è mai piaciuta e per la quale ho una repulsione, oltre ad essere meno prestigiosa della precedente. La rivoluzione solare di quest'anno sembra positiva ma non ho visto ancora benefici. Cosa posso aspettarmi nel breve periodo (1-2 anni)? Poi guardando un po’ gli astri ho visto che proprio in quel periodo forse Urano transitava in sesta casa. Se fosse dovuto a lui allora forse ne avrò ancora per molto visto che se ne andrà solo nell'estate 2023. Posso aspettarmi dei miglioramenti? Grazie
Alex

13 agosto 2020

Caro Alex, i tuoi transiti sono misti, tra quelli positivi e negativi, e fanno immaginare una situazione variegata. Urano, il pianeta del lavoro, resterà nella tua sesta casa fino al 2023, e ti conviene quindi metterti tranquillo, se ce la fai. Va detto però che a breve formerà un bel trigono al tuo Giove in seconda casa, e immagino che potrebbero esserci novità positive rispetto alla tua gestione del denaro, che credo sia comunque positiva già di base. Al momento però, e per qualche mese ancora, Nettuno formerà un quadrato a Venere e Sole, infierendo sulla tua situazione emotiva, lasciando un sottofondo di inquietudine e ansia. Dall’anno prossimo però, ossia molto a breve, Saturno e Giove entreranno in Aquario formando un po’ alla volta trigoni dalla terza casa verso i tuoi pianeti in Gemelli. Probabile quindi che ci siano novità positive in fatto di socievolezza, magari con la nascita di nuove amicizie. Non so se in tempi brevi sarà possibile un ritorno a una mansione professionale per te soddisfacente, ti suggerisco di non “accanirti” contro la sfortunata evenienza che ti è piombata addosso. Visto che non dipende da te cambiare la situazione fai quello che puoi per cercare una nuova soluzione, ma se al momento non c’è una possibilità differente adattati per vivere comunque al meglio il periodo che non ti piace. Nulla è eterno, e prima o poi le cose si sistemano. Aggiungi poi che potrei essermi sbagliato e magari l’arrivo di Giove e Saturno in Aquario potranno invece smuovere gli eventi e portarti quello che desideri, ossia un cambiamento.
PS: Come ho scritto più volte non pratico le rivoluzioni solari e le ritengo scarsamente efficaci, sia sul piano previsionale, sia per capire il senso della nostra vita.


?
!

LA FORZA PER CHIUDERE UN MATRIMONIO: E DOPO? - 997

Nata il 17 gennaio 19HJ a XY alle ore 23.30. Dopo tantissimi anni di matrimonio con un narcisista ho deciso che voglio mettere fine a questa storia. Dipendo purtroppo da lui economicamente perché mi sono dedicata alla famiglia e non ho mai trovato il coraggio di dire basta. Che cosa dice il mio cielo, Dott. Michelini, può darmi speranza in un futuro migliore e che mi fa un po' timore?
Ps: è la prima volta che scrivo a uno studioso di astrologia.
J.

13 agosto 2020

Gentile J., penso che Plutone, Giove e Saturno che nei prossimi mesi le passeranno sul Sole, la costringeranno a compiere delle scelte, qualunque esse possano essere. Va detto però che il quadrato preciso che lei ha di nascita tra una Luna in Bilancia e il Sole stesso le potrebbe comportare qualche sofferenza, ma sarebbe abbastanza strano che non accadesse visto che il matrimonio è durato tanto. Plutone sul Sole potrebbe anche comportare un cambio di casa, essendo il Sole in quarta, che parla anche di abitazione. Possibilità ribadita da Urano che a breve entrerà in ottava, facendo ipotizzare tagli delle radici, si tratti di un’altra casa o di un periodo di sfide personali. Non escludo poi che possano esserci in seguito anche grossi cambiamenti legati ai figli, perché in quarta c’è anche Mercurio, il pianeta della prole. Qualsiasi cosa decida, le suggerisco però di sfruttare il periodo per uscire dallo stato di sudditanza e apatia rispetto al suo stato esistenziale, sia che chiuda per sempre il matrimonio, sia che decida di restare al fianco di suo marito. Ascoltando però anche se stessa e le sue esigenze profonde.


?
!

UN LAVORO ALL’ESTERO: E IL COVID? - 995

Ciao Massimo,
ti seguo da qualche tempo e apprezzo moltissimo il tuo blog. Avrei una domanda da porti, sono nato a HY il 09/10/19QW alle 6.20 è da qualche tempo ho il desiderio di trasferirmi all’estero, non ho più vent’anni da poter rischiare ma qui non riesco a trovare la possibilità di una carriera nel lavoro! È un lavoro fisso come impiegato amministrativo ma in una ditta a conduzione famigliare, quindi bloccato da figli e parenti che occupano il posto di capi! Vorrei un tuo parere sulla possibilità nell’anno nuovo di un trasferimento all’estero se il mio tema natale lascia spazio alla cosa! Da quel poco che capisco di astrologia guardando il mio tema tutti quei pianeti opposti alla casa nove non mi fanno ben sperare ma vorrei un tuo consiglio in merito. Grazie mille
Filippo

13 agosto 2020

Caro Filippo, quando mi hai scritto eravamo già usciti dal lockdown, ma forse in quel momento ancora si sottovalutavano i danni che il virus avrebbe portato in maniera così massiccia all’economia mondiale, senza eccezioni, limitazione di spostamenti compresi. Quasi di certo non era ancora così evidente il periodo di instabilità e restrizioni a cui l’intero pianeta sarebbe stato sottoposto. Con la grande incertezza che contraddistinguerà i prossimi mesi in particolare all’inizio del 2021 non mi sentirei di consigliarti di partire subito verso l’ignoto, e forse tu stesso mi considereresti pazzo se lo facessi. Credo che, se non si è disperati per carenza di lavoro, ora sia un azzardo troppo grosso compiere una scelta radicale. Nel tuo caso poi più che un lavoro all’estero mi sembreresti adatto a una professione a contatto con l’estero, oppure che comporti spostamenti anche lunghi ma con una durata limitata. Come ad esempio il rappresentante in paesi stranieri di qualche prodotto made in Italy, che periodicamente viaggia verso i luoghi di lavoro ma non vi si stabilisce, oppure il camionista che consegna carichi speciali in Russia o in Andalusia, tanto per dirne una. I tuoi pianeti in Sagittario e terza casa mi suggeriscono infatti questa soluzione, piuttosto che un trasferimento definitivo. Avendo però tu l’ascendente Bilancia, e di conseguenza tutte le case nel segno opposto a quello in cui “dovrebbero” essere, ipotizzo che in qualche modo ti sentirai sempre un po’ estraneo rispetto all’ambiente in cui sei, con la valigia sempre pronta anche se magari non ti trasferirai mai. O, se dovessi farlo, non considereresti mai il nuovo luogo di residenza come quello definitivo. Al di là di queste considerazioni generiche, immagino che in questi ultimi tempi il trigono di Urano al tuo Nettuno in terza ti abbia dato appunto la voglia di cambiare professione, per validi motivi. Mandando però Urano anche una opposizione alla congiunzione Plutone e Mercurio in prima casa ha messo in evidenza il latente stato di insoddisfazione. Non so se ci saranno a breve transiti sufficienti per farti compiere la scelta radicale. A me pare di no, ma puoi decidere comunque di tentare. Dal prossimo anno e per un paio di anni Saturno in Aquario formerà aspetti positivi al tuo Sole e ai tre pianeti in Sagittario. Sarà un momento di chiarezza e lucidità. Se dovessi darti un consiglio, ti suggerirei però, come ho appena fatto, di lavorare con l’estero ma non all’estero. Se è possibile, ovviamente. Pensaci.

MANUALE COMPLETO DI ASTROLOGIA,
VOLUME PRIMO - I SEGNI E GLI ASCENDENTI

Disponibile in libreria e negli store on line

















Me lo hanno chiesto in tanti per anni, infine è arrivato il momento, con il favore di transiti planetari benevoli.
Il 6 settembre 2020, grazie alla collaborazione con Gagliano Edizioni, è uscito il primo volume di quella che diventerà una collezione completa. Si tratta di una rielaborazione del materiale in parte già pubblicato sul sito, rivisto e integrato.
Il primo volume è dedicato a segni e ascendenti. Negli anni futuri, se gli astri continueranno ad essere amici, ci saranno tutti gli altri. Per raccogliere su carta e dare una sistemazione definitiva al materiale che, da dodici anni, ho immesso sul sito. Perché se è vero che il futuro della comunicazione passa attraverso il web, i libri conservano un valore differente.
Si tratta quindi dell'ufficializzazione e sistematizzazione di un'opera didattica che ho iniziato tanto tempo fa, e che prosegue tuttora con grande riscontro di pubblico. Non perdete questa occasione, acquistatelo.
Avrete molto più di quello che avete letto sul sito, che resterà comunque attivo.

Massimo Michelini


Per informazioni: massimomichelini1@virgilio.it o edizionigagliano@gmail.com

 

?
!

CANNE AL TRAMONTO IN RIVA AL MARE E LA DODICESIMA CASA - 994

Ciao Massimo,
dal periodo verso la fine di dicembre ad ora mi è presa un'abitudine particolare: la sera prendo la macchina da casa mia a Roma e vado da solo fino alla spiaggia di Fregene. Arrivato lì, mi fumo una canna e ritorno a casa. Premetto che tutto questo mi piace (l'atmosfera tranquilla, il viaggio, l'evasione), però guardando il mio TN e i transiti da fine dicembre ad adesso sapresti darmi una spiegazione a tutto ciò?
Sono nato a QW il 5 ottobre 19ZX alle ore 8,42 . Grazie mille
AJ ok

9 luglio 2020

Non so perché sia iniziata proprio a dicembre questa tua incantevole abitudine (uso volutamente incantevole per evitare inutili e falsi moralismi) ma di certo la possibilità di farlo è ben presente nel tuo tema natale, anzi è da manuale. Le canne, come molte altre forme di evasione, sono legate a Nettuno. Nella tua carta del cielo è in terza, casa legata allo spostamento a breve raggio (con ritorno) e in qualche modo, visto che è cosignificante dei Gemelli, alla respirazione. Giove in Pesci e quinta casa, isolato, suggerisce inoltre una voracità di vita, che si vorrebbe inquieta e mutevole, mentre Sole e Mercurio in dodicesima danno la voglia di solitudine e la tendenza a spingersi al limite, fosse solo il confine tra terra e mare, con la curiosità di sapere quello che c’è oltre. La somma di tutti questi valori, risvegliati di certo dal transito di Nettuno su Giove, ti ha fatto prendere questa divertente e ricreativa abitudine. Se non potessi più permettermi di fumare per questioni di salute e perché abiti molto lontano da me ti chiederei di accompagnarti, almeno di tanto in tanto, ma direi una sciocchezza. Se tu dovessi accettare non saresti infatti più solo, e perderesti – immagino – parte del piacere. Una curiosità sorge però spontanea: come hai fatto a spostarti nel periodo del lockdown? Scrivimi per spiegarmelo, se vuoi, non farò mai la spia.


?
!

LE MIE PRIGIONI - 993

Buonasera Massimo,
Sono Arianna, una recente frequentatrice del tuo blog e di questo forum da cui cerco di carpire quante più informazioni possibili che possano, eventualmente, adattarsi anche al mio tema natale, non essendo io una conoscitrice della materia. Provo una certa tenerezza per i quesiti che ti vengono posti circa periodi più o meno lunghi di sfighe, smarrimenti, depressioni ecc., cosa rispondere invece ad un’intera vita così? Una vita tutta trascorsa in una sorta di prigione solitaria dove le quasi uniche occasioni di contatto con l’esterno si sono materializzate attraverso lunghe relazioni, trascinate avanti perché erano/sono la mia unica boccata d’ossigeno? Da ciò che ho letto la casa 12 è la casa dell’isolamento e sono arrivata a concludere che il mio Sole, Marte e Mercurio in questa casa mi abbiano “regalato” questa prigionia. Parlo di prigionia perché non mi sento un’ eremita paga della sua condizione, quanto piuttosto una sfigata suprema, un esperimento difettoso e triste del suo essere murata viva. Tanto triste. Da che ho memoria ho sempre pianto per la mia solitudine o per amicizie che, evidentemente erano tali solo da parte mia (piccola maldestra che ero, come avrei potuto d’altronde farmi delle amicizie?). Ho pianto per un padre, rispettabile professionista, all’apparenza forse solo un po’ orso, ma che in realtà è stato manesco e mi ha continuamente umiliato per il mio sovrappeso (Giove in Sagittario?) facendomi sentire sbagliata e insicurissima. Ho pianto (meno) per una mamma, altrettanto rispettabile professionista, presente fisicamente ma chissà dove con i suoi pensieri e progetti. Ho pianto per un percorso universitario difficile (Mercurio retrogrado in Toro è forse l’evidenza della mia mente poco brillante) e piango ora per non essere riuscita a costruire nulla, non una carriera, non un lavoro qualsiasi, non un’indipendenza, nulla. Ho costruito solo la prigione da cui ti scrivo. Quello che non capisco è perché lo stellium in 12 mi stia così stretto. Perché invece ho così voglia di evadere dalla mia prigione, di costruire una vita ricca e, perché no, a tratti anche leggera e frivola? Quanto vorrei capire cosa farne di questa mia vita così scema e quanto vorrei un senso, un LAVORO! Io voglio VIVERE ma non vedo appigli intorno. A questo punto non so neanche cosa chiederti, ho paura della risposta. Nella speranza di non aver sforato il limite di lunghezza e noia massimi per una domanda, mi basta una risposta a piacere. I miei dati: 06 maggio 19WQ, h.07:45 A YK. Grazie con tutto il cuore.
Arianna

9 luglio 2020

Cara Arianna, confesso che fatico a darti una risposta che mi convinca, per più di un motivo. Spero mi perdonerai la sincerità, ma dal tuo racconto – e di conseguenza dal tuo modo di approcciarti al mondo – avverto una notevole rassegnazione, un non credere di poter uscire da quella prigione che di certo ti sta stretta, ma di cui forse non puoi fare a meno. Forse, e ribadisco forse, l’essere figlia di professionisti non ti ha reso davvero necessario lottare per sopravvivere, per farti strada, per la pagnotta. Un fattore di benessere, paradossalmente, ti ha confinato ancora di più nelle tue prigioni. Non consentendoti di abbondonarti al divertimento e alla vita sociale come avresti voluto, e come vorrebbe anche il grande trigono nel tuo tema natale tra pianeti in segni di aria. Va benissimo la presa d’atto di quello che è stato, dei tuoi sentimenti e desideri, ma se lo vuoi realmente, è tempo di uscire dallo stato di malinconia e solitudine, provandoci a prescindere da quello che dicono i transiti futuri. Perché temo che qualsiasi suggerimento possa darti, allo stato presente dei fatti potrebbe venire scambiata come la promessa di un miracolo o, al contrario, come una dannazione scagliata da qualche divinità maligna, sia pure espresse sotto forma di transiti positivi o negativi. Quindi, se devo darti un consiglio - e te lo do visto che tu me lo hai chiesto – è quello di agire, mettendo in preventivo insuccessi, porte sbattute in faccia, tanta fatica. Lo hai fatto nel passato e non hai ottenuto nulla? Non lo hai fatto abbastanza, perché comunque i tuoi genitori potevano pararti le spalle. L’accudimento e l’amore ha forse quindi sortito l’effetto contrario. Esci quindi dalla tua zona di confort, sia pure dolorosa e malinconica, rappresentata dai pianeti in dodicesima casa in Toro. Se vuoi altro, devi buttarti, cambiando almeno il tipo di sofferenza. Non vivere di rimpianti del se e del ma, piangi se devi farlo perché ti sei sbattuta fino allo sfinimento e magari non hai ottenuto nulla. Ma almeno provaci, non lasciare tutto nel campo del possibile, ma non messo in atto. So di non essere stato consolante e di aver parlato poco di astrologia, ma a volte preferisco provare con l’effetto urticante per stimolare una reazione, che credo tu possa avere. In bocca al lupo.


?
!

UN LAVORO CHE NON SI TROVA E UN COMPAGNO CHE RINFACCIA - 992

Sono dipendente economicamente dal mio compagno e non riesco a mandarlo giù, perché mi sento condizionata e non libera. Da più di dieci anni cerco di avere una indipendenza economica ma ogni volta viene interrotta per motivi seri. Ho lavorato per la bellezza e ho avuto blocchi a causa di incidente con fratture, per quasi tre anni. Ho ricominciato ma ho subito due interventi, uno alla colonna, l’altro a utero e ovaie. L’anno scorso a maggio inizio un corso per OS, che però a febbraio di quest’anno è stato interrotto per covid e ancora non sappiamo quando e se lo finiremo. Intanto mi è stata offerta la possibilità di lavorare per luglio per cucinare piatti tradizionali in un B&B di lusso, ma non ho potuto accettare perché forse il tirocinio come OS lo finiremo a luglio o agosto. Non riesco a capire perché e soprattutto quando riuscirò ad avere la possibilità di lavorare e non sentirmi ricattata da un compagno che mi mantiene, come mi viene ricordato e rinfacciato alcune volte. Se potessi dare uno sguardo al mio TN.
Annamaria

9 luglio 2020

Se devo essere sincero, cara Annamaria, non trovo una motivazione astrologica convincente alle tue difficoltà lavorative. Sulla carta hai un tema natale forte, senza lesioni tali da giustificare un problema di questo tipo. Credo che le difficoltà siano quindi legate anche ai transiti recenti, o almeno lo siano in parte. In particolare a quello che ha subito il tuo Saturno (in Ariete) governatore della sesta casa in Capricorno (lavoro stabile) isolato in nona casa, colpito negli ultimi anni dai quadrati che Plutone, Giove e Saturno gli hanno mandato. Saturno, sempre signore della sesta intesa in questo caso come salute, è responsabile dei problemi alla schiena, mentre l’opposizione di Eris (utero) al Sole parla dell’intervento all’apparato femminile. L’essere costretta a venire mantenuta dal tuo compagno mi pare legata alla Luna in Aquario e settima casa (rapporto di coppia), quadrata a Nettuno in quarta, ma in parte è legata anche ai diversi pianeti che hai in seconda. Riuscirai a trovare una soluzione? Sono abbastanza certo che con l’anno nuovo, con Saturno di transito in sesta in trigono prima al tuo Urano radix, poi al Sole, riuscirai a trovare una soluzione. In bocca al lupo!


?
!

UNA FIGLIA ALL’ESTERO - 991

Buongiorno Massimo,
mia figlia è nata il 03/02/19ZWalle ore 02.25 a XH. C da 4 anni vive all’estero. È andata via dall’Italia dopo un periodaccio. Ha avuto problemi di anoressia. È una ragazza con un’intelligenza molto veloce e le piaceva studiare ma dopo un anno di università ha voluto andar via. Fa la cameriera ma ora dopo un fermo di tre mesi per il Covid le sta stretto lo stile di vita, lavorare fino alle 3 del mattino. In aggiunta avrebbe voglia di pensare alla maternità. Vorrebbe finire la stagione e trovare altro. Riesci a vedere qualche opportunità lavorativa per lei? Grazie mille e buona settimana
Marisa

9 luglio 2020

Ritengo altamente probabile, se non certo al cento per cento, il ritorno all’ovile di tua figlia. Dovrebbe decidere quest’autunno o al massimo all’inizio del 2021, ma ipotizzo lo farà verso ottobre o novembre. I suoi Nettuno e Urano a fine Capricorno saranno infatti stimolatissimi in positivo da Giove, Saturno e Plutone. Non escludo che possa trovare un altro impiego nel campo della ristorazione, visto che Nettuno e Urano sono in seconda casa. Quanto al desiderio di maternità, potrebbe trovare una realizzazione o aumentare nel momento in cui Nettuno si congiungerà alla Luna in Pesci, ossia l’anno prossimo o quello successivo. Infine, rispetto ai problemi di anoressia, sono di certo legati al suo rapporto con la femminilità, molto intenso ma non del tutto sereno e accettato (quadrato Luna Venere, oltre a Giove quadrato a Saturno), ma mi auguro che siano del tutto risolti.


?
!

SATURNO E LO YOD - 990

Buongiorno Dott. Michelini,
ho letto un suo articolo su Saturno e potere. Anche io ho un quadrato con Plutone.
Le chiedo, se possibile, di aiutarmi ad interpretare il mio yod tra Giove/Luna (casa 8 Aquario) congiunti, Nettuno (casa 6 Sagittario) e Saturno al vertice (casa 1 Cancro) in apposizione Venere e nodo (casa 7 Sagittario).
Sono nato a KJ 2.11.YH ore 19.30.Resto in attesa di un’eventuale risposta.
Ciro

9 luglio 2020

Come le ho accennato in privato, secondo la scuola Morpurgo lo yod è una figura irrilevante, anzi inesistente, perché gli unici aspetti che vanno tenuti in considerazione sono quelli che dividono la circonferenza dello Zodiaco in aspetti regolari, ossa congiunzione, sestile, trigono, quadrato, opposizione e semisestile. Gli altri aspetti non vanno analizzati. Detto ciò, lei ha comunque un Saturno in prima casa e Cancro in trigono al Sole, quadrato a Plutone e opposto a Venere, quindi un Saturno di certo rilevante. Senza analizzare il resto del tema natale immagino che lei abbia una personalità controllata (Sole in prima trigono a Saturno), matura, non sempre soddisfatta e capace di lasciarsi andare, sul piano erotico ma anche su quello del divertimento (il quadrato a Plutone). Al tempo stesso vorrebbe però essere amato e lasciarsi andare a tenerezza nel campo degli affetti, ma non sempre le riesce, o non le riesce stabilmente (opposizione a Venere). Avendo lei comunque un tema natale molto variegato, quindi con forze planetarie di differente natura, immagino che non tutto della sua carta del cielo, e di conseguenza della sua personalità, possa risultarle chiaro di primo acchito. Se così è, le consiglio di spulciare nel mio sito le posizioni che la riguardano e di confrontarle con il suo vissuto. Di certo non tutto coinciderà con le sue osservazioni, per forza di cosa si tratta di discussioni generiche, ma faccia tesoro di quello in cui si ritrova, e lo conservi in attesa di riuscire a capire tutto quanto.


?
!

ASPETTI DA CHIARIRE - 989

Buonasera Massimo,
sono appassionato di astrologia da un paio di anni e ho trovato nel suo sito una vera risorsa per approfondire tante cose di cui ignoravo l'esistenza. Vorrei porle un paio di domande sul mio Tema Natale, che ho scrutato in lungo e in largo da solo per farmi un'idea, ma vorrei se possibile una sua analisi su due aspetti che mi incuriosiscono particolarmente. Sono nato il 22 Febbraio 19WH alle ore 12:48 a HK.
Un aspetto che mi è subito balzato agli occhi è la congiunzione di Luna e Marte in Gemelli, in 12esima casa, posti in quadratura con il Sole in Pesci in 9a casa.
Il secondo è Giove in Leone retrogrado in 2a casa opposto a Saturno in Aquario in 8a casa. Cosa può dirmi a riguardo? La ringrazio per il suo tempo.
Lorenzo

9 luglio 2020

Gentile Lorenzo, il quadrato tra Sole e Luna e Marte secondo i miei criteri è largo, perché la tolleranza è di sei gradi e nel suo caso sono sette. Ciò nonostante lei ha il Sole in Pesci mentre Luna e Marte sono in Gemelli, segni tecnicamente quadrati tra di loro. Ossia la sua parte attiva (e forse il rapporto con il padre) è evanescente e sfuggevole, o tanto irrequieto. In contemporanea la figura materna è stata lucida, arguta, in qualche modo virile. Con un modello interiore di questo tipo potrei non escludere omosessualità o bisessualità, anche se le sfumature del comportamento erotico sono infinite e magari non le dispiacciono invece le donne forti che la facciano un po’ soffrire, sul piano emotivo o su quello erotico. Sia come sia, ho sempre pensato che il mondo sia bello perché vario e che ognuno abbia il diritto di essere quello che è, o può essere. Inoltre dovrebbe dare dietro un’apparenza svagata e mutevole (il Sole Pesci ma anche l’ascendente Cancro) una interiorità ironica e disincantata, magari non mostrata mai del tutto apertamente perché Luna e Marte sono in Gemelli. Quanto all’opposizione tra Giove e Saturno, tra seconda e ottava, potrebbe dare un ambiente natale facoltoso o almeno benestante, dal quale si fatica a distaccarsi. Potrebbe anche dare difficoltà a godere di una eventuale eredità, o qualche problema legale che, credo, potrebbero poi essere risolti, anche grazie al supporto a entrambi i pianeti di Venere. In quale modo non saprei, ma credo che non si tratti di un problema insanabile, anzi ipotizzo che si tratterà di un certo tipo di situazione in cui magari rischia di perdere soldi, ma che poi saprà gestire senza difficoltà.


?
!

UNA RELAZIONE TOSSICA E UN LAVORO PRECARIO - 988

Gentile Massimo,
mi chiamo A. sono nata il 18/01/19WJ ore 10, HJ.
Sposata, separata con tre figli con un senso di insoddisfazione perenne. Attualmente invischiata in una relazione tossica. Una relazione che mi ha completamente soggiogato.
Vorrei liberarmene ma non riesco. Sono precaria e insegno con grande passione.
Cosa mi può dire? Un abbraccio virtuale
AP

9 luglio 2020

Con un Sole a ventisette gradi del Capricorno, già di nascita in trigono a Plutone, ritengo parecchio improbabile che nei prossimi due-tre anni, quando avrà Plutone sul Sole la sua vita non subisca un cambiamento importante. Anche perché Plutone formerà anche un sestile a Marte, il pianeta che in un tema femminile indica l’uomo, l’amante. Probabile quindi una rivitalizzazione della passione, mi auguro non chi attualmente le alimenta una reazione tossica. Quanto al lavoro, spero che il trigono che Saturno, nel 2021 e 2022, formerà con il suo Urano in Bilancia le consenta di uscire dalla situazione di precarietà, immagino sfiancante. Paradossalmente, rispetto ai problemi che mi espone, non mi pare che lei abbia un brutto tema natale. Magari però i tre pianeti in ottava le danno la possibilità o tendenza a non piantare radici, economicamente e non solo. Come pure i tre pianeti in settima le rendono difficile lo stare da sola, magari inducendola a sopportare compromessi pur di avere un compagno al fianco. Non penso però che lei sia una debole, anzi. Forse però gli astri le hanno riservato difficoltà sul percorso o almeno un cammino senza inciampi. Che, grazie al tuo tema natale, potrà superare sia pure a costo di qualche fatica. Auguri.


?
!

LIBERTÀ, COSCIENZA E MISTERI COSMICI - 987

Ciao Massimo,
Credo tu abbia frainteso la mia domanda, almeno in parte, sicuramente non mi sono spiegato bene io: ci riprovo. Per pianeti interiori, io intendevo tutto l'apparato simbolico-mitologico che ha l'uomo dentro di sé, secondo la visione, per esempio, di Barbault. Non intendevo pianeti personali o generazionali, anche io credo che ogni pianeta ha egual dignità. Sì, io sto ampliando la mia visione d'insieme, senza limitarmi alla sola scuola morpurghiana. Nonostante alla Morpurgo debba tutto, devo il numero, devo il razionale, il numero 12. Piacciono molto al mio ascendente Vergine. Secondo le mie attuali conoscenze sicuramente insufficienti confronto alle tue, ma soprattutto secondo il mio intuito, la situazione è un po' più complicata di come la vede la scuola morpurghiana.
La visione "psicoanalitica" di Barbault, trovo che sia assolutamente valida a livello di indagine astrologica. Le nostre visioni diametralmente opposte riguardo l'influenza sull'uomo invece, sono un ottimo spunto di ragionamento. Cosa ti fa pensare che l'influenza sia solamente esterna all'uomo? Io credo che questa tua visione possa essere valida per un altrove, un principio, ante-coscienza. Ma con lo sviluppo della coscienza, secondo me le cose cambiano radicalmente e la situazione diventa giocoforza antropocentrica. Per forza, la coscienza è umana. Secondo me, deriva tutto da un archetipo universale, grazie al quale, dalla comparsa della coscienza, uomini e pianeti si influenzano reciprocamente, ma sicuramente la questione sarà molto più complessa di così. Ma la domanda che mi preme è un'altra, ovvero con quali criteri l'uomo ha affibbiato una simbologia ad un pianeta. Non mi basta sapere che è quel pianeta che gliel'ha suggerita. Mi pare troppo semplice... Per questo ti avevo fatto l'esempio dei pianeti oltre Saturno, ultimo visibile ad occhio nudo. A me sta bene che Plutone abbia le sue simbologie, ma lo trovi un caso che coincidano con il Plutone mitologico? Non voglio farne una questione di "prima l'uovo o la gallina", però mi interessa il come, il procedimento tecnico col quale l'uomo, dopo la scoperta astronomica, ha dato date simbologie ad un dato pianeta... Perché la logica zodiacale che ha usato la Morpurgo va bene per X e Y, ma per Urano, Nettuno e Plutone? Com'è avvenuto? A me interessava questo, non voglio attaccare le teorie altrui. Ognuno ha le sue ed è giusto così. L'importante è che entrambi ammettiamo l'esistenza di un disegno universale. Sì, quello è certo e siamo tutti d'accordo. Posso inoltre chiederti perché non ti piace la visione antropocentrica, perché non credi che sia l'uomo il protagonista?
Tommaso

11 giugno 2020

Come dice il mio conterraneo nonché esimio filosofo Vasco Rossi “Liberi liberi in fondo non siamo mai stati…” Lungi da me imporre a chicchessia il mio parere, per quel che conta, ma visto che me lo chiedi ti tocca sentirlo. Lo hai voluto tu, quindi! Nel momento in cui nasci in un certo modo, perché sei venuto al mondo in un momento in cui i pianeti erano disposti in una data posizione non sei più libero, perché sei “già stato fatto” così. Come hai in te il gene che ti farà diventare i capelli rossi o ti renderà resistente ai virus. Oppure ti darà un certo tipo di allergia. Non dirmi che parlo di cose fisiche, lo so, ma non faccio alcuna differenza rispetto alle questioni di carattere. Quello che non hai capito nella risposta precedente o che non ho saputo spiegare io, caro Tommaso, è che non è stato l’uomo ad affibbiare al pianeta una certa simbologia, non lo dice nessun tipo di astrologia e non lo afferma nemmeno Barbault, per quello che ne so. Il fatto che umano sia sinonimo di superiore, inoltre, temo sia una grossa forzatura antropocentrica. Nei primi tempi del coronavirus mi è capitato di sentire da diverse persone, che nulla hanno a che vedere con l’astrologia o con l’astrologia morpurghiana, che affermavano – come pure io credo – che prima o poi la natura si sarebbe vendicata di quanto era stata maltrattata dall’uomo. Qui stiamo parlando ovviamente del comportamento umano su scala globale, ma non fa differenza. L’uomo è solo un megalomane presuntuoso, convinto di potere sconfiggere tutto, la vita, la morte, la malattia. Addirittura, pensi che l’uomo avrebbe attribuito ai pianeti un determinato significato: troppo davvero, sarebbe stato Dio, ammesso ne possa esistere uno. Secondo te quindi io sono orgoglioso ed egocentrico perché qualcuno un dì disse che lo sarebbe stato il Leone o il Plutone che ho all’ascendente? Mi sembra del tutto improbabile, e l’unica opzione possibile è l’esatto contrario. Ossia è il pianeta a determinarci -non so come - sul piano fisico e caratteriale, se così si può dire, ma il percorso è quello. Se non ti piace il termine “determinare”, puoi usare l’espressione “ad assegnarci" l’essere fatti in un dato modo, secondo uno schema cosmico da noi non scelto. Dal mio punto di vista non resta che prenderne atto, e non c’è astrologia psicanalitica che possa affermare il contrario, almeno credo. Lo Zodiaco, il cosmo, i segni e i pianeti sono più grandi di noi, rassegnati. E se lo dice una primadonna come me è possibile essere comunque egocentrici ma avere la consapevolezza che la nostra volontà è tutto sommato poca cosa rispetto a quanto è stato deciso per noi, che lo vogliamo oppure no. Gli antichi ne erano consapevoli, ed erano saggi. Oggi le menate del tutto è possibile ci condannano a un'eterna infelicità. L’ho scritto e detto infinite volte, però. Il credere a una sorte già tracciata non ci condanna alla rassegnazione o alla tristezza. Da quando sono nato mi alzo ogni mattina convinto di sconfiggere gli Dei, poi spesso e volentieri mi accorgo che gli Dei suddetti hanno deciso altro, e forse hanno pure ragione loro. Comunque, ragione o non ragione, va così e bisogna farsene una ragione. Questo è il mio parere, ma di certo tu non sarai d’accordo. Per chiudere rispondendo direttamente alla tua domanda, non c’è un “quando è avvenuto” perché è sempre stato così, ben prima dell’arrivo dell’uomo sulla Terra, e lo sarà pure quando il genere umano avrà distrutto del tutto l’habitat del pianeta che lo ospita, distruggendo anche se stesso. Perché liberi liberi in fondo non siamo mai stati.


?
!

NON APPREZZARSI E LA PAURA DI FALLIRE - 986

Sono alle prime armi però mi sto leggendo il tuo blog e lo trovo adorabile. Però non riesco a capire perché sono perennemente insoddisfatta del mio lavoro e della mia condotta in generale. È come se il mio cervello mi dicesse di non auto apprezzarmi. Ed è una mia grande paura quella di fallire in tutto.
M.

11 giugno 2020

Cara Emme, l’astrologia non si impara in un giorno soltanto e, soprattutto, la cosa più difficile è applicarla in maniera obiettiva a se stessi. Anche la “sentenza” dell’astrologo, che ti spiega come sei fatto e perché hai quel certo tipo di difficoltà, spesso e volentieri non viene assimilata perché ciascuno di noi ha un’idea di sé che non sempre corrisponde alla realtà. Tanto per fare un paragone, qualsiasi terapia psicologica o psicanalitica non è di immediata assimilazione, né ha risultati fulminei. Se così fosse, il problema alla base sarebbe minimo o inesistente. Fatta questa premessa, vengo alla tua domanda provando a fornirti indizi sul tuo non essere soddisfatta di te e sulla paura di fallire. Tanto per cominciare, il Capricorno vuole arrivare in alto e non si accontenta, anche se il forte senso del reale lo fa adeguare a quanto ottiene e a quanto invece gli sfugge. Ma se non ottiene rosica e, a volte, si dà colpe per non essere giunto là dove avrebbe voluto. Soprattutto chi, come te, ha tre pianeti in Vergine, Luna compresi, estremamente critici rispetto ai propri errori, che sono visti come un fallimento o una colpa gravissima. Situazioni forse ancora più avvertita nel tuo caso perché Saturno in Pesci aggiunge alla paura di fallire una nota di auto-colpevolizzazione in più, come pure Giove in Gemelli, che batte pure questo contro i pianeti in Vergine, forse non fa sentire adeguati anche da un punto di vista mondano e sociale. Se ti espongo la mia “diagnosi” così apparentemente dura è perché anzitutto so che un Capricorno, in particolare se ha pure l’ascendente Toro e tanti pianeti in segni di Terra, non ama vedere indorare la pillola. Non credo però che questa tendenza sia una condanna a vita. Il riconoscere la potenziale insoddisfazione non la eliminerà del tutto, ma può aiutare a ridimensionarla. Magari dare la colpa a un Saturno al tempo stesso rigido e troppo emotivo e a un Giove a volte spendaccione e poco previdente può consentire a non farci inciampare e a cadere a faccia in giù. Oppure si inciampa lo stesso, ma non ci si rompe una gamba per la caduta. E forse si impara anche a non darsi troppe colpe. O a capire cosa puoi e riesci a cambiare nel tuo comportamento per vivere meglio. Non è impossibile.


?
!

TRANSITI E OPPOSIZIONI AI PIANETI A T - 985

Ciao Massimo.
Vorrei capire cosa potrà accadere con tutte le opposizioni dei pianeti di T con quelli radix ad iniziare da Nettuno che andrà a congiungersi a Saturno radix e che già si è opposto a Urano e Plutone radix (quest'ultimo aspetto credo, possa collegarsi al fatto di aver perso il lavoro). Seguirà anche Marte di T e poi Saturno sempre di T, quest'ultimo opponendosi a Sole e Mercurio radix. Ci sarà anche Giove che dopo l'opposizione a Giove natale ora si avvicina al Sole e Mercurio e che poi andrà a congiungersi oltre ai pianeti di T al mio Saturno radix. Se fosse possibile, potresti indicarmi da dove si evince la mia difficoltà a tenermi un lavoro che non superi i due anni? (diplomata ragioniera ma ho sempre fatto la commessa, negli ultimi anni mi sono adattata a fare la badante, con soddisfazione, aggiungo). Come dicevo prima sono senza lavoro, e non vedo spiragli di luce dopo il disastro creato dal virus e, oltre che stanca di questi ultimi anni stressanti sia sotto il profilo affettivo, lavorativo e finanziario, sono anche demoralizzata perché speravo di avere almeno un po’ di respiro. A quanto pare gli astri non mi aiutano. Forse è valido il proverbio: aiutati che il ciel t'aiuta... in compagnia della buona volontà! Grazie per una tua cortese risposta.
Demetra

11 giugno 2020

Se devo essere sincero, non vedo davvero nessun segnale significativo rispetto al tuo non riuscire a mantenere un lavoro che duri più di due anni. Forse soltanto il Sole in ottava casa potrebbe dare blande indicazioni in questo senso, ma non tali da giustificare la non durata di una professione. Forse, e ribadisco forse, un mix di avventurosità, entusiasmo e mancanza di prudenza può averlo favorito ma, se non me lo avessi scritto tu, non avrei mai immaginato questo genere di difficoltà. Vero anche che i transiti non hanno contribuito negli ultimi anni a dare tranquillità di questo tipo, ma non mi fascerei la testa prima di essermela rotta. Il Nettuno che dai Pesci si opporrà ancora per un po’ agli Urano e Plutone radix formerà al tempo stesso un trigono al Giove in ottava, forse aiutando a trovare altre soluzioni. Urano in Toro inoltre manderà un sestile a Plutone in Cancro e settima (un nuovo incontro o un nuovo lavoro? Perché non entrambi?) Vero che l’anno prossimo Saturno ancora batterà contro il Sole, che per fortuna però non riceve più la quadratura di Urano. Insomma, la situazione non è eccezionale ma la vedo tutt’altro che immobile, anzi vedo pure qualche squarcio di sereno. In ogni caso non mi sembra che la situazione sia disperata. Forse si tratta, ancora una volta, di rimboccarsi le maniche, ma immagino che con l’ascendente Sagittario e Urano e Plutone in nona casa la buona volontà e la fiducia non ti manchino. In bocca al lupo per tutto.


?
!

UN NUOVO PROGETTO DELLA FIGLIA - 984

Ciao
ti scrivo per mia figlia N nata a XY il 10/09/19WW alle ore QH. N lavora ma sta ipotizzando con tre sue colleghe un piccolo progetto in ambito moda da gestire on line. Ovviamente mancando i fondi economici stanno valutando se ci sono opportunità per nuove attività al femminile è necessariamente il progetto dovrebbe viaggiare in parallelo al loro attuale lavoro. Se riesci daresti un’occhiata al suo tema? Grazie mille
Marisa

11 giugno 2020

Perché no? A me l’impresa sembra più che fattibile, soprattutto perché realizzata insieme ad altre colleghe. Nel tema natale di tua figlia infatti Urano, pianeta del lavoro, si trova a nove gradi del Capricorno e terza casa e ora riceve un trigono perfetto da Urano stesso in Toro e settima casa, quella dei legami stabili e dei contratti. Aggiungo che la terza casa, quella dove si trova l’Urano di nascita di tua figlia, governa anche il commercio. Quindi di sicuro quest’anno e quello successivo mi sembrano periodi ottimi per iniziare questo tipo di attività. Anche Nettuno in trigono al Plutone radix va in questo senso. Non vedo quindi nessuna controindicazione sul fatto che tua figlia tenti questa avventura, anche perché non abbandonerebbe il lavoro attuale, aprendosi in contemporanea una strada per una eventuale altra possibilità professionale. Le stelle sono nettamente a favore.


?
!

IL SUCCESSO DI UN LIBRO? - 983

Caro Massimo,
Ti saluto dal mio Stato di adozione, che pare abbia affrontato la pandemia piuttosto bene. Avevo una domanda da farti: ho scritto l’anno scorso un romanzo, l’ho inviato a vari concorsi letterari e qualche riconoscimento l’ha portato a casa. Questo romanzo uscirà a novembre (il mio editore pare abbia iniziato a interessarsi di astrologia grazie alle mie raccomandazioni, prima fra tutte “Non facciamo uscire la mia opera con Mercurio retrogrado, porta scompiglio per gli scritti e le vendite”). Come saranno le vendite? Se per caso non riuscissi a prendere sonno, lo potrai acquistare sia su tutte le piattaforme online possibili e immaginabili, sia ordinarlo presso la tua libreria di fiducia.
Bilancia ‘81

11 giugno 2020

Cara Bilancia, poni domande troppo mirate rispetto alle reali possibilità di risposta dell’astrologia ma, se non pretendi di sapere quante royalties potresti incassare dalla pubblicazione del tuo libro, una risposta te la do volentieri. Ossia la pubblicazione nasce sotto buone stelle, in questo periodo hai avuto Nettuno in trigono alla tua Venere in decima che probabilmente ti ha fatto sognare un grande successo, o almeno discreto. Giove e Plutone poi sono circa in sestile al tuo Urano sempre in decima, e indicano anch’essi un buon periodo, creativo, fecondo e fantasioso, rispetto alle tue possibilità professionali. Aggiungo poi che Venere in decima, come hai tu, favorisce sia la carriera di attrice che quella delle lettere. Nessuno può però quantificare a quale livello potresti giungere. Ossia reciti e stai pubblicando, traguardi di certo non ottenuti da tutti. Nessun astrologo serio potrà mai dire però se ti verranno assegnato il Nobel per la letteratura e l’Oscar come miglior attrice. Non mi hai chiesto quello, certo, ma ti posso dire che gli astri sono propizi. Quanto lo scoprirai a breve, ma hai già tagliato un traguardo, e non mi sembra un’impresa da poco.


?
!

CAMBIARE CARRIERA -982

Buonasera,
ho intenzione di sostenere il concorso come insegnante che dovrebbe esserci tra agosto e settembre (un progetto che avevo come opzione già dal 2018 quando ho sostenuto quattro esami per averne i requisiti), ho la sensazione che nel posto dove lavoro come impiegata non mi faranno mai fare la commercialista (sono abilitata dal 2009)... C'è qualche traccia nel mio tema di questo percorso? Grazie ancora.
Buona domenica!
Alessandra

11 giugno 2020

Da Sagittario col Sole in decima e Urano in nona penso che in effetti l’insegnamento potrebbe essere una buona direzione lavorativa, come del resto potrebbero esserlo anche le altre strade tentate in precedenza. Come le ho detto nella risposta precedente infatti il suo tema natale suggerisce molte possibilità ma anche una certa incostanza o difficoltà a confinarsi in una direzione unica. Ad agosto o settembre, quando dovrebbe esserci il concorso – dovrebbe, ma immagino che la data potrebbe essere rimandata per il coronavirus – lei non ha transiti particolari, né positivi né negativi, che facciano ipotizzare trionfi o sconfitte. Non vuol dire però nulla per il semplice motivo che si tratterebbe solo di un passaggio per un lavoro definitivo. Quindi immagino che il concorso sarà posticipato ma, quando dovesse esserci, non vedo nessun motivo per cui le non possa riuscire a superarlo.


?
!

COME SI DÀ IL SIGNIFICATO A UN PIANETA? - 981

Ciao Massimo,
avrei una delicata domanda da porti: posto come ormai assodato il fatto che l'uomo ha da sempre proiettato i propri "pianeti interiori" nel cielo astrale che vedeva ad occhio nudo, come ci si è comportati con i pianeti scoperti dopo (Urano, Nettuno, Plutone) e come ci si sta comportando con X e Y? Parlo a livello di simboli: quali sono quelle fondamenta, quei criteri, quei processi psichici che hanno portato ad un'assegnazione "nuova" di simboli, da un pianeta/stella ad un altro scoperto o ipotizzato successivamente? Grazie per l'attenzione e la disponibilità
Tommaso

14 maggio 2020
Caro Tommaso,
credo che partiamo da un punto di vista molto diverso nell’affrontare la questione del significato simbolico di un pianeta, e immagino che tu abbia attinto da spiegazioni che non sono le mie e nemmeno della scuola morpurghiana. Anzitutto io non faccio alcuna distinzione tra i pianeti interiori (o personali) e quelli oltre Saturno. Ossia, sono sempre dentro di noi (ma anche fuori) ed entrambi i gruppi hanno uguale dignità e peso nello strutturare la persona. Inoltre, non sono affatto certo che, anche per i primi sette, mitici personaggi dell’antichità abbiano proiettato certe personali caratteristiche. Semmai il contrario. Ossia qualcosa di impalpabile, superiore e non controllabile scientificamente fece sì che nella mente dell’uomo a un dato pianeta fossero assegnate le caratteristiche di un dio, con particolarità caratteriali e fisiche. Quelle peculiarità poi si trasmettevano e si trasmettono alla vita delle singole persone. Ossia è un disegno universale che si incarna nel personale, non il contrario. I pianeti oltre Saturno c’erano anche prima di venir individuati dall’astronomia, e avevano già funzioni e tipicità che agivano comunque sulle persone e sulla storia anche se l’uomo non sapeva ci fossero. Ad esempio, Plutone c’è stato sin dalla notte dei tempi e la sua simbologia già attiva, anche se nessuno ne conosceva l’esistenza. A un certo punto è stato pure individuato, ma l’unica differenza sta nella consapevolezza che hanno avuto gli astrologi rispetto alle sue caratteristiche. Se poi conosci le teorie di Lisa Morpurgo, sai che lei ha sempre previsto altri due pianeti oltre Plutone, il primo dei quali è stato individuato nel 2005, Eris. La Morpurgo li aveva ipotizzati su base logico-matematica, e dedotto le loro simbologie dalla logica zodiacale. Penso infine che il pensare che le simbologie planetarie siano frutto di proiezioni dell’uomo appartenga a una mentalità troppo antropocentrica. L’astrologia ha una visione cosmica dell’universo in cui l’uomo ha un suo ruolo, ma non è protagonista. Per cui su di lui vengono proiettate simbologie, non il contrario. O almeno vanno di pari passo.


?
!

CHIARIMENTI TARDIVI PER UN’EREDITÀ - 980

Buongiorno Massimo, rieccomi!
Quarantena tempo di bilanci, riflessioni e paturnie. Come mi hai già detto io con i soldi sono una frana nonostante non abbia mai avuto le mani bucate; la mia domanda però riguarda i soldi degli altri, dei miei genitori nello specifico. Non sono mai stati benestanti e io sempre molto autonoma, quindi non ho mai chiesto loro aiuti economici. Mia mamma è morta anni fa e ora che vorrei tanto aiutare i miei figli, vorrei chiedere a mio fratello se per caso mi deve dei soldi. La situazione è forse assurda, me ne rendo conto e se fosse per me non farei niente (sì nella mia famiglia parlare di soldi è da cafoni) ma vorrei tanto, scusa se mi ripeto, aiutare i miei figli e purtroppo a causa di tante mie leggerezze non posso. Grazie mille buona quarantena!
Roberta

14 maggio 2020

Nel leggere la tua domanda mi chiedevo dove stia di casa nel tuo tema natale quel vistoso pizzico di ingenuità che poteva averti fatto formulare questa domanda. L’ascendente Sagittario è la risposta più evidente, perché uno Scorpione con tanti pianeti in Vergine e Capricorno non avrebbe potuto coltivare pensieri di questo tipo. Mi stupisce soprattutto che tu ci pensi dopo più di quattro anni, senza aver preso decisioni in precedenza. Di certo è tuo diritto chiarire cosa ti spetta dopo la morte di tua madre. Immagino però che non ci sia stata una divisione ereditaria, altrimenti sarebbe stata fatta in precedenza. Se c’erano beni non dichiarati, devi però dimostrare che esistevano ed erano di proprietà di tua madre. Aggiungi poi che le questioni ereditarie sono spesso infinitamente spiacevoli e difficili da districare in una soluzione amichevole. Non mi dici poi in che rapporti sei con tuo fratello ma immagino che non siano dei più stretti. Tuo fratello poi – anche se non mi hai fornito la sua ora di nascita – ha nella sua carta del cielo un quadrato tra Mercurio (pianeta che indica i fratelli) e Plutone e Giove. Combinazione che può riguardare anche eredità e soldi. Quello che posso suggerirti, perché ovviamente non ho certezze, è di informarti presso un commercialista o uno studio notarile cosa ti spetterebbe eventualmente, i tempi per far valere i tuoi diritti e altre questioni legali. Poi, quando sai come procedere, chiedi a tuo fratello. Anche se onestamente ho qualche dubbio che, dopo tanto tempo, sia possibile ottenere una ipotetica grossa somma. Tentare però non nuoce, mai. Aggiungo però che con Saturno in quarta quadrato a Luna e Marte in seconda e Capricorno, penso che potresti affrontare qualche difficoltà.


?
!

LAVORI INSTABILI - 979

Buongiorno,
da tempo seguo il suo sito, da sempre leggo articoli di astrologia, in passato ho consultato diversi suoi colleghi, non conoscevo però Lisa Morpurgo, tanto meno il suo metodo. Sono nata il 17/12/19XW a HK alle WQ. La domanda riguarda il mio futuro lavorativo. Ho Mercurio in Capricorno (casa XI, quindi poco significativo, tra l'altro non ci sono altri pianeti) in trigono con il Saturno in Vergine, ma opposto a Giove (Negli ultimi due anni ho cambiato quattro datori di lavoro e tre mestieri) e una Luna quadrata al Sole e a Giove che credo sia la sfida più difficile e importante nel mio sviluppo personale. L'unica concentrazione di pianeti nel mio tema è quella nella decima casa di Sole (sono ambiziosa, purtroppo), Venere e Nettuno in Sagittario, dodicesima in Capricorno. L'ultimo aspetto credo mi abbia permesso, nonostante una situazione famigliare difficile, di conseguire una laurea in economia, un tirocinio da commercialista di anni intervallato da diversi lavori, l'abilitazione come dottore commercialista e revisore contabile. Credo che gli eventi non siano casuali, che servano ad insegnarci lezioni che non desideriamo ricevere, perché spesso sono dolorose. Concludo la mia lunga e logorroica premessa per chiederle: lei vede nel mio tema natale qualcosa che impedisce la mia realizzazione lavorativa? Mi sento una trottola, vorrei specializzarmi diventare un buon professionista ed essere autonoma, negli ultimi due anni ho dovuto lasciare la mia città, vendere casa per seguire la carriera di mio marito, ho accettato diversi lavori, assistenza software di contabilità, impiegata, infine impiegata in un grande studio di commercialisti, dove mi era stato promesso che a seguito di un breve periodo come contabile ci sarebbe stata una crescita (non economica e per il momento va bene sono disposta a sacrifici, il Capricorno che viene fuori). Adesso pandemia, cassa integrazione e probabilmente salterà il rinnovo del mio contratto. Lei percepisce qualcosa nel mio tema che mi dica di lasciar perdere? Forse mi ostino a cercare un destino che non è adatto a me? La ringrazio per avermi dedicato tempo e spero riesca a per rispondermi e darmi qualche indicazione, indizio o spunto. Grazie
Alessandra

14 maggio 2020

Credo che la difficoltà a trovare una sua precisa e soprattutto definitiva carriera lavorativa sia legata soprattutto al suo Urano in Scorpione in nona quadrato a Marte in Leone e sesta (la sesta è legata al lavoro stabile). Aggiungiamo anche, anche se è solo positivo, Nettuno in Sagittario e decima casa, che magari dà tanto entusiasmo e fiducia di riuscire nei propri obiettivi ma forse fa scegliere strade fantasiose, o non dà la costanza sufficiente per raggiungere un obiettivo preciso. Urano in Scorpione inoltre, genericamente, non dà paura di salti professionali nel buio, anche mettendosi alla prova o accettando un precariato. In fondo la monotonia è vista come il fumo negli occhi. Nel suo caso poi il quadrato con Marte in sesta può creare difficoltà a mantenere un’occupazione fissa. Facendo comunque ripartire con entusiasmo e non abbattendosi di fronte a eventuali inciampi, come le è capitato fino ad ora. Ve detto inoltre che nel suo tema natale convivono elementi astrali che le farebbero prediligere la stabilità (come ad esempio vuole il bellissimo Saturno, con altre posizioni planetarie che la rendono irrequieta, possibilista e avventurosa. Credo inoltre che il destino, o come lo si vuole chiamare, da un lato ci dà un carattere di un certo tipo, dall’altro ci mette sul cammino eventi che confermano il nostro modo d’essere. Penso che in lei ci sia questa chiamiamola contraddizione, che la costringe a cambiare piani in corso d’opera, non dimenticando al tempo stesso l’obiettivo che vorrebbe raggiungere. Al momento non mi sembra che abbia transiti che possano portarla a mutare radicalmente il suo cammino lavorativo, nel bene o nel male. Quindi se non dovessero rinnovarle il contratto, evento purtroppo tutt’altro che escluso data la situazione globale, non precipiterebbe in un abisso. La notizia buona è che non mi sembra ci siano neppure transiti devastanti. Penso però che l’anno scorso abbia avuto buone opportunità. Se avesse iniziato allora l’attività attuale magari una qualche chance di proseguire in quello che sta facendo potrebbe averla. Preso comunque atto delle complessità astrali, se fossi in lei coltiverei lo spirito di adattamento che le ha consentito fino ad ora di trovare sempre alternative lavorative senza abbandonare le speranze di cambiamento.


?
!

ATTRAZIONE PER UN UOMO INDECIFRABILE - 978

Gentile Massimo,
seguo con curiosità e interesse La Rotta di Ulisse da alcuni anni; a gennaio per noi nati il 23 giugno avevi previsto novità lavorative, e posso confermare che, dopo anni di stasi e difficoltà, finalmente ha iniziato a muoversi qualcosa. Non riguarda i settori che mi appassionano ma un ambito nuovo, legato al mondo dei call center di settore finanziario: credevo di trovare difficoltà, invece sembra, almeno fino allo stop dovuto all'emergenza, procedere "insolitamente" bene.
Se da parte sono soddisfatta dell'imprevista situazione lavorativa, dal punto di vista sentimentale da diverso tempo vivo una situazione ambigua; dopo un tradimento da parte del mio ragazzo, l'ultima persona da cui l'avrei aspettato e con cui non riesco comunque a troncare, ho iniziato a frequentare altre persone. Per uno ho perso la testa: è un personaggio originale (nato il 14/9/19ZZ, ore 17,45 a QW), con cui ho molta sintonia di gusti, ma al tempo stesso ha un passato problematico, e soprattutto, lo trovo indecifrabile, con degli atteggiamenti spesso contraddittori. Di solito riesco a capire le intenzioni, con lui faccio davvero fatica, non so se perché sono ottenebrata dall'attrazione o se davvero c'è qualcosa che non va. A volte sembra fare dei passi verso di me, poi si ritrae, poi ritorna. Come la vedi?
Ti ringrazio per l'attenzione,
G.

14 maggio 2020

Urano in sestile al Sole ha evidentemente attivato oltre alla simbologia di lavoro anche quella di incontro improvviso con un uomo, che evidentemente ti ha travolto o almeno ti interessa tanto. In tutta onestà non so però se ti convenga davvero perdere la testa per questa persona, per il semplice motivo che mi pare estremamente complicato, con te, con se stesso e con tutti quanti. Sono certo che possa avere inoltre lati indecifrabili: con cinque pianeti in ottava casa di certo non ama apparire, o nasconde una parte di sé. Non è detto che quanto nasconde sia negativo o qualcosa di cui vergognarsi, ma di certo non lo rende una persona semplice. Inoltre, Luna e Sole nel suo tema natale sono opposti, mentre Venere e Marte quadrati. Tradotto in linguaggio non astrologico, è impossibile che non abbia qualche problema con l’altro sesso e con se stesso. Capisco che con i tuoi pianeti in Sagittario le difficoltà non ti spaventino, ma non so rassicurarti sul rapporto con questo ragazzo. Ossia un po’ problematico sarà sempre, come non gli mancheranno le complicazioni in amore. Se posso darti un consiglio, prendi la storia per quello di positivo che ti dà, senza aspettarti troppo. Se dovesse cambiare in meglio non perderesti nulla, anzi. Se invece dovesse finire per qualche motivo, avrai comunque il ricordo di un’esperienza piacevole e stimolante.


?
!

URANO: MORTI E FERITI? - 977

So che passerà un po’ di tempo prima che Urano di transito in settima mi faccia danni, ma forse neanche tanto. Non lo so e perciò chiedo a te. Purtroppo, la cosa più bruttina per chi crede all’astrologia è non riuscire a capirla fino in fondo, quindi subentri tu. Temo e non poco il transito di Urano. Leggo cose sconvolgenti. Rotture relazionali, morti, incidenti, interventi, ribellione, perdita del lavoro e tanto altro. Se non vado errato, ci vorrà del tempo prima che Urano mi faccia congiunzione a Venere, il quadrato a Marte e Saturno e l’opposizione al mio ascendente e Plutone. Il tutto per una Cancro come me si è tradotto in ansia. Quindi forse più che sapere un fatto certo, vorrei una rassicurazione, una delucidazione, boh’! Secondo te quale ambito della mia vita verrà sconvolto in senso negativo da questi transiti. Se c’è da stringere i denti per qualsiasi fatto burrascoso ti prego di dirmelo.
Anna

14 maggio 2020
Cara Anna, se una cosa accade è perché deve accadere, quindi è inutile fasciarsi la testa prima di essersela rotta. Prima o poi Urano doveva passare nella tua settima casa, salvo morte improvvisa, di certo un evento non è augurabile. Non si può poi pensare che un pianeta di transito (o di nascita, è la stessa cosa) porti beneficio o maleficio a tutti. Urano poi ha seri concorrenti nella hit parade dei pianeti ritenuti portatori di disgrazie, perché Marte e Saturno, soprattutto quest’ultimo, lo battono di gran lunga. Ciò detto, di certo Urano porta spessissimo cambiamenti radicali che si attuano secondo le modalità della casa e del segno che lo vede passare. Nel tuo caso riguarda la settima, che parla di rapporti di coppia e di unioni stabili. Non conosco la tua situazione attuale, ma mi sembra abbastanza facile pronosticarti grosse novità in campo sentimentale anche perché non hai citato un altro passaggio planetario che riguarderà la tua settima, ossia il trigono di Plutone a Venere a fine Toro. Diciamo poi che tra il 2021 e l’anno successivo Urano formerà un sestile al tuo Sole. Mi salta poi vistosamente all’occhio che il tuo Sole di nascita è opposto proprio a Urano (oltre che a Nettuno e alla Luna) e il sestile risolve la tensione radix. Capisco quindi che tu da bravo Cancro tema cambiamenti, ma quelli che quasi certamente arriveranno saranno con grande probabilità del tutto positivi in campo sentimentale.


?
!

CAPIRE IL PROPRIO TEMA - 976

Buonasera,
sono Anna e da poco mi sto avvicinando all'astrologia e trovo interessante il vostro forum. Sono partita dal mio tema natale ma fatico a comprenderne alcuni aspetti.
Il primo è un Sole in Aquario opposto a Luna in Leone, entrambi in quadratura con Plutone. Il secondo è una congiunzione Venere-Marte in quadrato con l'Ascendente.
Ringrazio per la presa in considerazione della mia mail.
Sono nata a KJ il 17/02/19WX alle HY.
Anna

14 maggio 2020

Secondo alcune scuole, non quella morpurghiana, i pianeti in aspetto con l’ascendente, non importa se in positivo o in negativo, hanno una certa importanza. In questo caso potrebbero parlare di difficoltà ad esprimere al meglio la propria affettività e carica energetica. Potrebbero, ma in realtà penso che siano solo e soltanto una congiunzione Venere e Marte in Capricorno, che da un lato farebbero pensare alla facilità di darsi da fare in amore, dall’altro non possono non essere comunque in Capricorno, quindi prudenti o diffidenti per le questioni amorose. Se teniamo poi conto anche di Urano e Nettuno sempre in Capricorno e terza, immagino che lei abbia facilità nel prendere l’iniziativa nei contatti umani, e potrebbe essere impegnata in lavori a contatto con la gente. Quanto all’opposizione tra Sole e Luna, tra Aquario e Leone, entrambi quadrati a Plutone in prima, può avere molte valenze. Anzitutto figure genitoriali radicalmente diverse, in cui la madre appare dominante e ambiziosa mentre il padre è possibilista e più evanescente. Il fatto che entrambi i pianeti formino un aspetto negativo con Plutone può far sì che i genitori stessi siano stati d’ostacolo alla crescita personale o quanto meno con loro (e probabilmente tra loro) i rapporti non fossero sereni. Il quadrato di Plutone forse rende più difficile la comprensione di certe dinamiche interiori, come pure lascia un sottofondo generico di profondo inappagamento. Le negatività però possono anche essere estremamente fertili, non consentendo di restare fermi nelle proprie posizioni e facendo cercare sempre e comunque di superarsi. Di certo ci sono poi molte altre sfumature che potrebbero essere individuate, ma può essere fatto solo con un colloquio diretto con la persona.


?
!

L’EPIDEMIA DI COVID 19 - 975

Egr. Sig. Michelini,
Sono un semplice e comune autodidatta appassionato di astrologia, cerco di usare le mie poche semplici ed empiriche conoscenze in ambito finanziario nello specifico per i miei investimenti di risparmio. Non ho altre finalità o ambizioni poiché ho 71 anni. Gradirei conoscere la sua dotta opinione sulla crisi attuale e sapere da quale transito o transiti è stata causata oppure no. O da quale particolare aspetto che si è creato. O altro…
Quale durata potrebbe avere se qualche lunazione futura, nuova, piena, ecc. potrà causarne la fine. Se la causa può essere stata causata da Nettuno in Pesci. Oppure il motivo è nato dalla concentrazione dei pianeti in Capricorno. Oppure la causa va ricercata in altri ambiti astrologici, case astrologiche o altro… Per concludere
quale effetto potrebbe avere il prossimo evento del 22 marzo con lo spostamento di Saturno. Non desidero farla lavorare e riconosco che le domande sono tante. Mi basta un suo parere generico.
Grazie Cordiali saluti e auguri
Andrea R.

9 aprile 2020

Gentile Andrea,
per quanto ne so – ma posso anche non essere informato correttamente - nessuno aveva predetto davvero una crisi di questa portata. Ora circola il video di un astrologo indiano ragazzino che l’anno scorso, mesi prima dell’arrivo del virus, parlava di tempi cupi, di guerre e disgrazie varie, legandole alla massiccia presenza di pianeti in Capricorno. Anzi, in Sagittario perché l’astrologia vedica tiene conto della precessione degli equinozi e parla quindi di costellazioni e non segni, anche se poi attribuisce alle costellazioni stesse le identiche caratteristiche di quella occidentale, o quasi. Ho visto in parte il video, e il giovanissimo lettore di stelle mi ha fatto una tenerezza e simpatia infinita, ma credo che non abbia azzeccato realmente la previsione. Ossia ha predetto tempi cupi per motivi diversi, molto diversi. Vero che anche gli astrologi migliori non possono indicare con certezza quanto avverrà poi, ma mi sembra che le cose siano andate un po’ diversamente. Anche perché il ragazzo parlava dell’accumulo in Capricorno, in cui ora – momento di massima diffusione mondiale del Covid 19 – sono presenti “solo” Plutone e Giove. Come hanno affermato alcuni – o molti, non saprei – questa emergenza cosmica ha paradossalmente fatto bene al mondo, che si ritrova infinitamente meno inquinato e più vivibile, con il traffico e la produzione industriale ridotta al minimo. Non fa però bene all’uomo, che può ammalarsi e morire di questo virus pericolosissimo. Sembra quasi che, in quest’ottica, la natura abbia preso il sopravvento sull’uomo, rimettendolo al suo posto. I transiti planetari sono infatti spietati, non hanno sentimenti né indicazioni rispetto al bene e al male. Il bene e il male forse sono solo una questione di punti di vista ed è noto che la Natura, nei periodi di sovrappopolazione, pensa a selezionare la specie. Non mandando avanti i più intelligenti, ma i più robusti, o quelli dal sistema immunitario migliore. O ancora quelli che semplicemente sono riusciti a non entrare in contatto col virus. Fatta questa premessa, Nettuno in Pesci, pianeta legato sia al sistema immunitario sia alla diffusione dei virus, è in una posizione per lui privilegiata, e non subisce freni. È un periodo in cui quindi i virus non solo non conoscono freni, ma trovano semmai la loro massima espansione, arrivando ovunque, Isola di Pasqua compresa. Aggiungo poi che il pianeta in Pesci quadra i Gemelli, legati simbolicamente alla respirazione e ai polmoni in particolare, organo del corpo in cui il Covid-19 cerca rifugio, minando pesantemente il suo funzionamento. L’accumulo dei pianeti in Capricorno, come già detto in parte superato, non dovrebbe aver influito troppo su tutto questo, anche se il quadrato perfetto che al momento Plutone e Giove mandano a Eris-X in Ariete di certo non aiuta, anzi crea un sottofondo di complicazioni non indifferenti. Urano in Toro poi ha fatto sì che sia diventato necessario il telelavoro o smart-working, per limitare gli spostamenti. Non ho idea di quando finirà questa immensa tragedia poiché il vaccino non riuscirà ad arrivare in commercio prima dell’anno prossimo. 2021 in cui inoltre il prolungato quadrato tra Urano in Toro e Saturno in Aquario di certo non aiuterà il buon andamento dell’economia. Passerà di certo, ma non credo che nessuno, astrologo e non solo, sappia fare ragionevoli previsioni sulla fine della crisi ma, come altri, credo che dovremmo cavalcare la tigre per capire come non rovinare il nostro pianeta, e la nostra vita.


?
!

I PIANETI A FINE SEGNO - 974

Ciao Massimo,
mi chiamo Matteo e sono un assiduo frequentatore di questo forum, oltre che appassionato di astrologia. Volevo chiederti informazioni generali riguardo il mio tema natale, anche perché possiedo tre punti del mio tema agli ultimi gradi di un segno (Ascendente, Marte, Nettuno). Possiedo inoltre un aspetto di quadratura tra Saturno e Nettuno e volevo saperne di più su questo. Sono nato a XX il 5 ottobre 19ZZ alle ore Y.HG. Saluti
Matteo

9 aprile 2020

Caro Matteo,
per i pianeti alla fine di un segno, per cognizione di causa posso dirti che non hanno un significato particolare, ma sono semplicemente all’ultimo grado di una data fetta zodiacale. Non assorbono caratteristiche di quella successiva e non sono meno rappresentativi rispetto al segno in cui sono, semmai il contrario. Ossia forse sono ancora un po’ di più nel segno in cui si trovano. E non è neppure vero, come dicono alcuni, che a un certo punto della vita assumono valenze del segno seguente. Restano lì e non cambiano, come i pianeti in qualsiasi altra posizione. Lo affermo con certezza perché nel mio tema natale ho ben tre pianeti a 29 gradi, ossia Plutone, Nettuno e Saturno. Non essendo nato ieri e nemmeno ieri l’altro, vedo che non sono cambiate con gli anni e so con certezza che hanno segnato la mia vita con i loro valori Leone, Bilancia e Scorpione e le case in cui sono, ossia prima, terza e quarta. Quanto al quadrato tra Nettuno e Saturno nel tuo tema, si forma tra segni e case in teoria non in conflitto tra i loro. Ovvero Nettuno è in Capricorno e terza casa e Saturno in Toro e settima. Capricorno e Toro sulla carta infatti sono amici, essendo entrambi segni di Terra, come pure la settima e la terza sono case cosignificanti di segni di Aria. Con queste premesse, credo che in qualche modo si rafforzi il conflitto di base e la difficoltà ad adattarsi alle situazioni di novità. Che forse ti attraggono pure, ma immagino che tu abbia anche una certa rigidità di fondo nell’entrare in contatto con realtà diverse dal tuo modo di essere. Forse facendoti chiudere nel tuo territorio e nelle tue idee, anche per necessità di sicurezze ideologiche (Nettuno) e materiali (il Toro e Saturno). Essendo poi entrambi pianeti che costituiscono in parte l’ossatura della Bilancia (Saturno per l’esaltazione A, Nettuno per quella B) magari potresti soffrire un po’ per questa tua rigidità di fondo. Tipica però del tuo segno natale, che è anche il mio.


?
!

LA GIUSTA SCELTA DI STUDI? - 973

Mia nipote, nata l’8 dicembre WQ alle HJ a ZX ha scelto il liceo classico europeo. Per questa scelta ha smesso di studiare pianoforte, abitando noi a cinquanta chilometri da scuola. Quindi non ce la fa a fare tutto, tornando tardi. La mia domanda è: la vedi bene al classico o era meglio il liceo musicale?
Maria Antonietta

9 aprile 2020

Tua nipote ha una bella intelligenza, comunque la applichi e immagino che proverà a dare sempre il meglio in ogni settore in cui si impegnerà seriamente. La sua casa nona, legata agli studi superiori, inizia in Sagittario, nei gradi di Nettuno. Quindi potrebbe in effetti sia dedicarsi alla musica sia allo studio delle lingue straniere. Come musicista o insegnante di musica immagino che non avrebbe vita facilissima, perché è uno dei settori più complessi da praticare professionalmente, ma ci si può sempre provare. Quanto al classico europeo di certo promuove lo studio di altre lingue, dando perciò un bagaglio conoscitivo che può sempre tornare utile. Ma, come tutti gli indirizzi di studio umanistici non garantisce lavorativamente nulla. Inoltre, se pensiamo a quello che succede in questi giorni a livello mondiale con la pandemia del Covid 19, immagino che le certezze di ieri non possano essere quelle di domani. Quindi non preoccuparti per eventuali sue scelte di oggi. La cosa positiva è che si crei un buon bagaglio culturale, il futuro lo costruirà con le sue mani e, con una congiunzione Sole-Plutone in Sagittario e ottava casa, di certo avrà infinite capacità di risorgere dalle sue ceneri.


?
!

PROBLEMI COI FIGLI DOPO LA SEPARAZIONE - 972

Gentile Massimo,
ho riletto la risposta che mi fornì, la 816. Sono Ariete nata 5/4/19YH nata a ZZ alle 4e30. Sono riuscita a separarmi il 16 gennaio da mio marito e prendermi un Capricorno del 4 gennaio 19xz nato ore 12 a KJ. Il problema sono i miei figli. La femmina ha fatto la pazza, mi ha vomitato addosso le peggio parole. Il maschio molto più dolcemente, si è mostrato comunque contrariato. Riuscirò a trovare un po’ di accordo? Grazie
Angela

9 aprile 2020

Non so se si possa capire un riavvicinamento emotivo dei figli tramite i transiti, ma mi sembra che lei stia infine per attraversare un periodo migliore rispetto al passato e questo generale rasserenamento potrebbe far sì che anche i rapporti con la prole migliorino. In particolare mi pare che ora lei stia vivendo un momento sereno per gli affetti, e questa mood positivo magari farà migliorare anche le relazioni con i figli. Entrambi? Qui va detto che la femmina sicuramente ha un carattere più rancoroso. Non so cosa le rimproveri, ma un giovane più che trentenne non può di certo impedire a lei di seguire le sue decisioni, anche se avesse commesso eventuali torti rispetto al suo ex marito. Il maschio invece, con quella Luna in Sagittario e nona casa, dovrebbe essere più bonario. Quindi mi auguro che un po’ alla volta la situazione si rassereni. Se posso darle un consiglio, non cerchi di imporre ai figli l’attuale compagno, se per caso lo avesse fatto. Li veda da sola poi un po’ alla volta le cose potrebbero o dovrebbero sistemarsi. Anche se in tutta onestà ho sentito più di una storia in cui la prole non ha mai perdonato uno dei due genitori per avere distrutto il sacro focolare domestico. A volte a ragione altre a torto. Cerchi di essere al tempo stesso ancora madre ma serena rispetto al suo nuovo amore, sperando che i tanti pianeti in Scorpione della figlia non abbiano la meglio. Se così fosse, non potrebbe comunque imporle di provare sentimenti che non ha, purtroppo.


?
!

BLOCCO NELLA SFERA AFFETTIVA - 971

Buongiorno Sig. Massimo,
mi permetto di scriverle ancora perché sto attraversando un periodo di blocco nella sfera affettiva. Come forse ricorderà sono la Signora EM e sono nata il 27/04/19QW alle ZZ a JH (ed ho già usufruito in passato della sua consulenza per altri chiarimenti). Come le dicevo vivo un periodo di fermo nel campo sentimentale e ciò mi causa una infinita tristezza in quanto il tutto si ripercuote poi nella mia vita quotidiana. Mi potrebbe dire secondo l’andamento dei pianeti come evolverà la mia relazione sentimentale nei prossimi mesi? e da cosa è dovuto questo blocco? La ringrazio infinitamente e mi scuso per averla disturbata ulteriormente. Grazie.
EM

9 aprile 2020

Gentile Signora EM,
ho un’ammirazione sconfinata per chi incurante degli anni continua a vivere l’amore come se stesse percorrendo un’eterna primavera, e la sua Venere congiunta a Mercurio in Ariete di certo va in questa direzione. Vero che la Venere stessa è quadrata a Saturno ma pure trigona a Urano, e immagino che lei si concentri molto sul presente facendo però fatica a razionalizzare le questioni affettive. Ossia lei mi chiede come mai il suo amore attuale è in fase di stallo, ma non mi spiega niente della storia che ha in ballo, penso soprattutto perché immagino non sia portata a riflettere in amore. Settore della vita bellissimo ma complesso che, per essere mantenuto vivo, ha bisogno anche di intelligenza, oltre che di passione e sentimentalismo. In questo momento di certo la sua Venere subisce gli attacchi incrociati di Giove e Plutone in Capricorno, e penso proprio che debba mettere in conto un momento di insoddisfazione affettiva. Al tempo stesso Giove e Plutone manderanno però splendidi trigoni alla Luna in decima. Io credo che il periodo sarà complesso, con momenti di soddisfazione e altri di buio. Forse però, se posso permettermi, dovrebbe magari prendere atto che nessuno, e ribadisco nessuno, nella vita ha storie eternamente felici, a vent’anni come a cento. Rendersene conto magari fa stare meglio.


?
!

UN BUON LAVORO DIGNITOSO? - 970

Gentile Michelini,
grazie per il suo bellissimo ed interessantissimo sito e soprattutto grazie per la risposta che potrà darmi. Sono una Sagittario nata il 30 novembre 19HY alle ore 15 a WX e da oltre venti anni vivo in KH. Da dieci mesi sono alla ricerca di un lavoro. Ho fatto molti lavori nella mia vita, ma negli ultimi anni mi sono specializzata nel campo marketing, pubblicità o commerciale accessori moda. Purtroppo, in questi mesi ho ricevuto tre false promesse di lavoro e al momento sono davvero amareggiata e scoraggiata perché non trovo nulla di buono. Vorrei sapere se le mie stelle vedono nel mio futuro (spero molto prossimo) ancora un buon lavoro dignitoso. E magari un lavoro che possa essere appagante sia sul piano economico che soprattutto sul piano personale.
Grazie ancora per la sua gentile attenzione.
Cordialmente,
P.

9 aprile 2020

Nel momento in cui scrivo siamo in piena emergenza covid 19. Difficile quindi immaginare cosa potrà succedere in linea generale a livello economico planetario, e le conseguenze che cadranno a raffica su ogni singola attività produttiva. Ovviamente in questo contesto ci sono anche le persone che, prima di questa mazzata planetaria, stavano cercando un lavoro con discreta serenità, forse difficile da trovare ma non impossibile. Ora pare proprio che tutto sarà differente se non si risolve in fretta la pandemia, ma al momento non ci sono certezze sufficienti per capire cosa accadrà poi. Resta però la possibilità di capire attraverso i transiti di ciascuno di noi, che vanno però contestualizzati in una situazione generale del tutto nebulosa. Lunga premessa per cercare di capire cosa potrebbe accadere a P. che si è ritrovata a cercare un lavoro nel bel mezzo di un ciclone che si è abbattuto sull’intero pianeta. Ammetto subito che la situazione è tutt’altro che chiara ma, al tempo stesso, nient’affatto disperata, mi sembra. Ossia P. ha una Venere in Capricorno e decima casa al ventiquattresimo grado del Capricorno, sopra i quali sono ora Plutone e Giove che farebbero pensare a un momento professionalmente felice. Peccato che questa Venere di nascita sia quadrata a Urano in sesta e a Marte in dodicesima, quasi a voler dire che, se va bene in un settore, si è costretti a sacrificare in altri. L’ambito che sembrerebbe limitato in questo periodo sembrerebbe quello della sesta casa, legato al lavoro dipendente. Ma vedo però tutt’altro che una Waterloo, perché in realtà Venere è del tutto stimolata in positivo. Cosa potrebbe accadere? Faccio un paio di ipotesi e una non c’entra niente con la questione posta. Ossia non escludo che possa nascere in questo momento una passione molto forte, perché Venere è anche affettività. L’altra è che P., non trovando un lavoro consono a lei, decida di avviare un qualche tipo di attività in proprio, magari mettendosi a commerciare in mascherine salvavita o altri aggeggi per tenere alla larga il virus. Scherzo ma non troppo, perché pare che ci sia la possibilità di qualche inattesa sorpresa. O, se non fosse così, potrebbe andar bene il settore degli affetti. Cara P., in bocca al lupo, non è detto che in tempi di coronavirus qualcuno non riesca pure a trovare la felicità o almeno situazioni lavorative appaganti.


?
!

UN COMPLESSO PERIODO DI VITA - 969

Ciao Massimo,
Non so se ti ricordi di me, sono T., 14/07/YK h 10.25 XZ. Non sono ancora morto, già. Ma sono stato fatto a pezzi, tutt'ora lo sono, per fortuna in positivo. Nell'ultimo anno tante cose sono cambiate, io sono cambiato. Breve riassunto: il desiderio di isolamento unito ad una visione nuda e cruda della realtà, mi hanno portato a troncare tutte le "amicizie" che possedevo, meno una, il mio migliore amico, da sempre; da vegetariano sono passato a vegano, per questioni non solo più di etica, ma anche di equità nei confronti degli animali; da alcolizzato ora sono astemio da tre settimane: è presto per dirlo, ma dentro sento una forza di determinazione (almeno in questo caso) mai provata prima, e l'alcol (pur facendo il barista) non mi manca assolutamente; sto avendo un approccio molto pratico e "comodo" alla vita, nel senso, ho realizzato che la priorità è la musica e sto agendo di conseguenza, accettando il lavoro che ho (anche se non mi soddisfa) e il posto in cui vivo (nel quale mi sento solo e incompreso). Ciò nonostante alle volte, come oggi pomeriggio, ho pesanti attacchi di futilità e un'incomprensione totale del mondo che mi circonda e del suo funzionamento si impadronisce di me. Sono spesso stanco fisicamente e mentalmente, ma dentro sono un po' più in pace con me stesso. Volevo chiederti, che ne sarà di me in questo 2020, con Giove opposto e compagnia bella. Cosa mi sta dicendo l'universo? Io mi sento comunque al posto giusto, anche se sacrificato, avrei bisogno di sapere se ne varrà la pena o meno. Ti ringrazio per l'attenzione, a presto
T.

9 aprile 2020

Questo mese purtroppo sarò costretto a ripetermi e tirare in ballo la stessa questione ma, se non fosse successo il patatrac del coronavirus, ti avrei pronosticato buone cose per i prossimi mesi, con la ragionevole certezza che buona parte si sarebbero avverate. Ora però urge molta più prudenza. Fai conto che comunque il grosso del negativo dovresti averlo superato, perché i pianeti in Capricorno, con la sola eccezione di Giove che lo toccherà per breve tempo, non infieriranno più contro il tuo Sole, e questa è già una gran notizia. Avresti anche ottimi transiti per quel che riguarda il lavoro, paradossalmente. Sul tuo Urano radix infatti si sono fermati ora Giove e Plutone e propongono grandi fermenti, e possibilità di cambiare radicalmente le cose. In un momento così? Chissà, forse non ora, ma magari adesso si stanno piantando i semi che si svilupperanno al meglio fra qualche mese, magari quando in autunno torneranno sulla stessa posizione. Anche Plutone radix riceve un sestile da Plutone stesso e da Giove, e ribadisce in qualche modo il concetto. Ossia magari sarà un amico o un conoscente a crearti altre possibilità lavorative. Direi in ambito simile a quello attuale, ossia il divertimento e i rapporti sociali (Urano e Nettuno sono in quinta mentre Plutone radix è in terza). Prosegue la trasformazione dei rapporti umani poi con Nettuno in settima, che durerà ancora parecchio e porterà ancora cambiamenti nei rapporti umani. Ci abbia azzeccato o no per il tuo futuro immediato, mi pare però che puoi pensare senza possibilità di dubbio di aver lasciato il peggio alle spalle. La vita non è mai una passeggiata per nessuno, ma almeno non dovresti incontrare a breve grossi ostacoli sul tuo cammino.


?
!

CONSCIO, INCONSCIO E ASTROLOGIA - 968

Ciao Massimo,
come va? Se non ti rubo troppo tempo, avrei piacere di confrontarmi ancora con te in merito ai temi natali in generale e al mio in particolare. Premesso che in questi ultimi due anni ho approfondito la teoria dell'inconscio junghiano e dell'ombra, avrei piacere di sapere quali, secondo te, sono i settori zodiacali che indicano l'inconscio ed il suo rapporto con il conscio. Io tenderei a pensare che si tratti, come case, dell'VIII e della XII e un po' meno della IV. Come segni, direi sicuramente i 3 cosignificanti ovvero Scorpione, Pesci e al terzo posto il Cancro. Come pianeti, l'immancabile Plutone assieme a Nettuno e alla Luna. Tu che opinione hai in merito? Il mio Plutone in Bilancia in XII e in trigono allo Stellium (Marte Capricorno Venere) in Gemelli in VIII, come pure lo Scorpione nella parte terminale della I casa, mi farebbero pensare, tutti assieme, ad un inconscio forte ma ben integrato in un tema natale nel quale nessun pianeta si trova in segni d'acqua, circostanza che potrebbe indicare un buon equilibrio del profondo con la razionalità. Questo il mio sommesso parere. Tu cosa ne pensi? Sarei curioso che condividessi con me il tuo punto di vista. Intanto grazie per la tua attenzione, a presto.
Terenzio

12 marzo 2020

Le ipotesi da te fatte sono corrette ed effettivamente i segni d’Acqua, le case dodicesima e ottava, come pure Luna, Plutone e Nettuno hanno in qualche modo a che fare con le emozioni, il rimosso, il lato che non appare, ossia quello che comunemente viene definito inconscio. In tutta onestà però non amo molto le teorie jungiane, anche se riconosco allo psicanalista svizzero soprattutto il merito di aver portato alla ribalta il concetto di inconscio collettivo. Ho invece molti più dubbi rispetto alle sue classificazioni di animus, anima, etc., che mi sembrano, così come li ha formulati lui, confusi e in parte superati dagli studi recenti delle neuroscienze che affrontano lo studio della mente secondo criteri diversi. Ossia, secondo me bisognerebbe andare oltre Freud e Jung, anche se da plutoniano incorreggibile – come indica il mio tema natale - tra i due preferisco il viennese, anche se parte o gran parte delle sue teorie sono superate o vanno integrate con altre. Soprattutto, a mio avviso è davvero superata la terapia analitica, così come è intesa in senso classico. Premesse soggettive a parte, c’è chi ha un approccio alla vita più logico e pragmatico e chi invece segue più emozioni e suggestioni non chiare, chiamiamole pure inconsce. Nel tuo caso con tanti pianeti in segni d’Aria di certo c’è una curiosità fortissima rispetto a tutto quanto, compreso quello che sta dietro la facciata (l’ottava casa forte e la dodicesima) forse, e ribadisco forse perché dovrei avere la tua conoscenza diretta, puntando più sulla conoscenza intellettuale che sul vivere le emozioni stesse trattate. Ossia tanta Aria non impedisce di tuffarsi nell’inconscio, ma cerca in qualche caso di comprenderlo, di dargli una spiegazione logica e consequenziale, come voleva anche la Luna in Gemelli e ottava casa di Freud, che, anche in virtù di essa, analizzò con lucidità e rigore il complesso e affascinante mondo dell’inconscio.


?
!

PSICOTERAPEUTA O ILLUSTRATRICE? - 967

Ciao Massimo,
avevamo fatto una consulenza qualche anno fa. Allora non me la passavo molto bene e, anche se per motivi diversi, nemmeno adesso. Mi piacerebbe chiederti molte cose e generalmente il mio maggior motivo di preoccupazione è il lato sentimentale. Non perché il lavoro vada bene (sono psicoterapeuta e lavoro come libero professionista ma non ho ancora un bel giro di pazienti) ma perché in qualunque modo vada il lavoro, le problematiche lavorative è come se mi scivolassero addosso. Mentre purtroppo per le questioni sentimentali mi butto giù quando ci sono problemi o peggio ancora separazioni. Oggi vorrei farti una domanda diversa. Mi piace il disegno e l’illustrazione e mi chiedevo se osservando il mio tema natale tu vedi qualche possibilità di poter realizzare qualcosa in questo senso. Mi piacerebbe aprire o un blog di illustrazioni (senza testo, solo immagini) oppure, progetto ancora più ambizioso e che mi sta più a cuore, mi piacerebbe realizzare un blog di storie a fumetti un po’ autobiografiche in cui rifletto su aspetti vari della vita. Insomma, brevi storie per immagini di qualche pagina su tanti argomenti sparsi. Altra possibilità sarebbe quella di scrivere e disegnare storie per bambini. Anche se forse mi piacciono di più le storie per adulti in cui magari le immagini hanno un tratto semplice e infantile ma il contenuto più strong. Credi che nel mio tema natale ci sia qualche possibilità di intraprendere questa strada parallelamente al mio lavoro?
Valeria


12 marzo 2020

Indipendentemente dalle predisposizioni natali, credo che ognuno dovrebbe tentare di realizzare quello che ha in mente, giusto per non morire di rimpianti. Magari andando per gradi, ossia non abbandonando l’attività precedente in attesa di capire se quella nuova può portare frutti oppure no. Detto questo, valido per tutti, i sei pianeti in sesta casa, Mercurio e Urano compresi, danno di certo un’attenzione al dettaglio e una tendenza alla realizzazione pratica che potrebbe essere utili nell’attività di grafica. Magari dando un’impostazione noir o spiccatamente erotica, come vogliono i quattro pianeti in Scorpione ma pure Plutone sempre in sesta. L’abilità manuale non dovrebbe mancarti, con la congiunzione Venere Urano, portatrice anche della possibilità di essere bravi nell’utilizzare a proprio vantaggio PC e internet. Prova, cercando di non scoraggiarti e di perseverare nell’obiettivo, consapevole però che il riuscire a fare quello che vuoi non è semplice, ma se non ci provi nemmeno nulla può accadere. Inoltre, penso che la tua sesta casa necessiti di certezze e regolarità. Prova quindi a farti un planning di lavoro, a darti delle scadenze, a non lasciare tutto nel vago del “potrei ma non so se…” Fai, poi vedrai cosa succede, questo è il mio consiglio. Tra l’altro Nettuno in Pesci favorisce i tuoi pianeti in Scorpione, scatenando la fantasia. Ascoltalo, poi sarà quel deve essere.


?
!

TRANSITI TRA SECONDA E OTTAVA - 966

Buongiorno Massimo,
da diversi anni seguo e studio come posso l'astrologia a cui sono stato portato da una mia amica che però da alcuni anni non sento più. Da pochi mesi seguo La rotta di Ulisse di cui sei bravissimo interlocutore. Lisa Morpurgo è stata l'astrologa di cui ho comprato diversi testi su consiglio della mia amica quando ho iniziato. La sento empaticamente in linea con molti dei miei pensieri in tema astrologico e quindi apprezzo molto le tue esperienze e conoscenze. Scusa il preambolo lunghetto ma mi sentivo di riferirtelo. Vorrei sapere se ritieni poter darmi un tuo apporto sul mio tema natale specie sulla II casa che ho in Capricorno ed è intercettata compresa tra i 28° del sagittario e i 4° dell'acquario contrapposta all'ottava in Cancro dove ho anche Urano a circa 21°50'. Sono nato a X il 6/9/ZX alle WH e ho un ascendente in Scorpione agli ultimi gradi che a volte pigia forte sull'acceleratore e mi dà un bel da fare. Mi farebbe un gran piacere avere un tuo prezioso commento, se ti è possibile, in merito specie sulla intercettazione della II casa dove attualmente ci sono un bel po’ di pianeti in transito. Grazie comunque per avermi letto e chissà se potremmo magari conoscerci visto che condividiamo lo stesso interesse per le stelle.
Francesco

12 marzo 2020

Caro Francesco, in astrologia morpurghiana non si dà particolare rilievo alle case intercettate, ossia quelle dove cadono tre segni. Anzi, se non ricordo male, la definizione giusta dovrebbe essere segno intercettato, perché si dà molto risalto a quello che, viene ospitato del tutto in una casa, mentre gli altri due vi sono presenti solo per uno spicchio. Se non erro viene dato loro particolare rilievo in alcune teorie karmiche, ma non sono esperto del settore. In linea di massima tendo a trattarle come le altre, salvo i casi in cui siano molto popolate da pianeti o vengano pesantemente sollecitate dai transiti. Nel tuo caso nel tema radix è presente solo Urano in Cancro e ottava che, attualmente subisce le forti sollecitazioni in negativo dai tanti pianeti lenti di passaggio in seconda. Urano è anche legato al lavoro e, da quello che ricordo da una nostra chiacchierata, ora stai cercando di sistemare un’attività di famiglia (il Cancro) forse per consolidare e avere più certezze (la seconda casa) che ti garantiscano nel migliore dei modi i prossimi anni (Capricorno maturità e vecchiaia). Quello che mi pare più rilevante rispetto a questi passaggi mi pare essere soprattutto il fatto che durino tanto, per i pianeti coinvolti e perché la casa – in questo caso la seconda – sia la più grande del tuo tema, insieme all’opposta ottava. Ovvero resterai ancora a lungo (soprattutto per il più lento dei pianeti in questione, ossia Plutone) nell’ottica della seconda e, per riflesso, dell’ottava. Va detto per inciso che il tuo tema natale radix è molto forte, e suppongo quindi che sia in grado di reggere anche ai transiti più complessi. Quelli dalla tua seconda contro l’ottava non lo sono, possono tutt’al più creare qualche contrattempo.


?
!

UN FUTURO PROFESSIONALE COMPLESSO - 965

Caro Massimo,
ti chiedo se puoi interpretare il mio presente lavorativo, per capire se la situazione in cui mi trovo è per causa mia, per mia inconcludenza o difficoltà oggettive e se ci sia modo di intervenire. Dopo la conclusione del dottorato, ho continuato con collaborazioni presso l’università; tuttavia, l’ambiente interno della cattedra ha subìto un drastico cambiamento (…) Non nego che una responsabilità dell’esclusione sia stata anche mia perché non sono stata produttiva nella ricerca e non ho compreso i rapporti di potere tra i docenti: rispetto a queste dinamiche, mi sono sempre sentita un pesce fuor d’acqua. (…) Ultimamente, mi sento angosciata perché il tempo passa ma non trovo un mio spazio di indipendenza: sembra che chi come me non si allinea alla massa, sia destinato a soccombere. E veniamo alla professione di avvocato, che esercito assieme a mio padre. (…) Ma quando lui non ci sarà più, come potrò far fronte da sola agli oneri dello studio? Già adesso, agli inizi della carriera, mi rendo conto che mi sto adattando a fare questo mestiere per mancanza di alternative. (…) Se invece avessimo casi più interessanti, magari sarebbe diverso. Quando c’era l’impegno con l’università, l’avere un ruolo in quel contesto, rendeva meno grigia la mia situazione professionale e a relativizzare la visione di me stessa. Ora che mi è rimasto solo questo, sento che perdo la voglia di fare le cose. Eppure, non riesco a dire, mollo tutto e mi trovo qualcos’altro. Cosa poi? Oggigiorno, le uniche offerte di lavoro per chi abbia una laurea in giurisprudenza sono incarichi amministrativi, lavori verso i quali non ho interesse o propensione. (…) Resterebbe da giocarsi un’ultima possibilità, mai affrontata: il concorso per la magistratura. Presuppone un percorso difficilissimo, un esito nient’affatto scontato perché estremamente selettivo, ma offrirebbe la possibilità di esercitare un mestiere dove mettere a frutto un’alta formazione in campo giuridico, un’indipendenza di pensiero, insomma, un mestiere più vicino alla mia sensibilità umanistica. Si parlerebbe del concorso che verrà indetto nel 2021. Caro Massimo, come interpreti la situazione lavorativa rapportata al mio tema natale? Sto sbagliando? È perché ho paura dell’ignoto e mi rifugio nella sicurezza del noto, anche se non in linea con le mie aspirazioni? Potrebbe andare diversamente? E la strada “di rottura” del concorso di magistratura (se andasse bene), potrebbe essere una possibilità da perseguire in questo momento alla luce di questa difficoltà che sto sperimentando nel fare le cose? Quel che più mi preme, è questo: riuscirò ad evolvere e a superare la quadratura natale tra Giove e la congiunzione Sole-Plutone? Ho l’impressione che la potenza dell’aspetto sia aumentata, aggravando la tendenza a farmi vedere sempre il lato negativo delle cose che mi riguardano e a non credere mai fino in fondo in me stessa e nelle mie iniziative. Come posso contrastare tutto questo?
Giulia

12 marzo 2020

Cara Giulia, prima o poi di certo riuscirai a superare il quadrato tra Sole, Plutone e Giove ma per farlo devi anzitutto compiere delle scelte, mettendo in conto che, in un periodo della vita in cui devi prendere una direzione, non è detto che la prima sarà quella giusta, oppure riuscirai subito a percorrerla e a esserne padrona come vorresti. Dalle ipotesi che mi presenti quella che ti attira di più è ovviamente il concorso in magistratura. Strada lunga e difficile, ma perché non provarci? Tenendo in contemporanea una opzione di riserva più facile anche se meno attraente. Guardando anche il tuo tema natale, ti aspettano periodi strani. Contro il Sole e Plutone infatti quest’anno avrai Urano in Toro, e questo di certo può incidere sulla realizzazione lavorativa. In contemporanea però Plutone e Giove in Capricorno stimolano in positivo i tuoi Mercurio e Saturno in decima, e dicono l’esatto contrario. Quindi da un lato difficoltà, dall’altro sembrerebbe affermazione. Uso il condizionale per il semplice motivo che non si può mai essere del tutto certi di quello che accadrà. Ti consiglio però caldamente, indipendentemente dai transiti, di non pensare troppo ai tuoi aspetti planetari negativi o ai transiti complessi come un fardello insuperabile, ma piuttosto ragiona su come provare a viverli in altro modo. Appartieni a una generazione di indecisi, vedi di decidere almeno se sei una rinunciataria o un’ambiziosa. Qualsiasi cosa tu scelga poi ricordati che hai una vita sola, e non è molto utile spenderla male. Il consiglio che posso dare a te e a chiunque altro, è di pensare a vivere al meglio giorno per giorno. Magari cercando di concentrarti sugli obiettivi, prospettandoti anche la possibilità che non sempre possano essere raggiungibili. Almeno però ci avrai provato.


?
!

PACE PER LA LUNA - 964

Caro Massimo,
spero tutto bene, io barcollo ma non mollo!!! Ti pongo una domanda per il forum. L'anno scorso (anche quelli passati), ma l'anno scorso, dopo il 2014-15 ho avuto uno dei periodi più duri dell'ultimo quinquennio. Quest'anno è iniziato faticosamente. Ora, ad aprile, credo se ne andrà l'opposizione di Urano alla Luna, ma poi ci saranno quella di Saturno, di Giove. Ora, so che "non negli astri è il nostro destino ma in noi stessi", come diceva il mio amato William S., ma, devo aver letto tra i tuoi scritti che le quadrature sono forse peggio delle opposizioni, e anche se avessi letto male. Quando la mia Luna potrà trovare la pace, ma anche la sua forza e poesia? Ti ringrazio molto. Con grande stima. Sempre.
E.

12 marzo 2020

L’opposizione di Urano in Toro alla Luna in Scorpione indica un cambio di direzione, perché alla nascita avevi i due pianeti congiunti. Si tratta di capire come reagirai tu al cambiamento, ma mi auguro che lo coglierai come una grande opportunità visto che ti so molto irrequieta. La notizia buona inoltre è che Urano non disturberà più la tua Venere a zero gradi dell’Aquario, sulla quale ora però arriva Saturno a portare un po’ di lucidità, forse anche un attimo di disincanto. Plutone e Giove nel frattempo sono su Mercurio, pronti a passare dalla dodicesima casa alla prima. Passaggio che di solito comporta un cambio di direzione, un uscire dalle confuse ansie della dodicesima per affermare se stessi, come vuole la prima casa. In tutto questo non so quale forza planetaria avrà la meglio, certo è che non morirai di noia. Io penso in generale che stai per cambiare stile di vita, in quale modo non saprei. Forse abbandonando le vecchie certezze per costruirne altre. Sii fiduciosa però, il tuo futuro è in movimento, mantieni la barra dritta, e potrai di certo dirigerti in direzioni inaspettate, mi auguro luminose.



?
!

UN TORO SPAVENTATO DAI TRANSITI POSITIVI - 963

Buongiorno Massimo,
ti seguo da tempo in astrologia e leggo sempre con piacere le tue risposte. Per tutti in generale quest’anno sarà molto favorevole per il Toro, ma conosco un po’ il mio tn e so che certi punti saranno messi a dura prova. Ma quello che mi spaventa maggiormente è Urano, che effetto avrà sul lavoro sempre più traballante per me (Sono ferma da dopo le festività) e sul mio legame!? Forse è vero che al Toro spaventano non poco i cambiamenti e forse la mia prima casa tende a fasciarsi la testa.
Ti ringrazio anticipatamente se vorrai rispondermi
Daniela

12 marzo 2020

Prima di inserire a pc i tuoi dati mi chiedevo come mai avessi tanta paura di un transito in teoria positivo, come il passaggio nel tuo segno di Urano, poi visto il tuo tema, vedo che il tuo Urano radix è solo negativo e opposto a Venere e Giove, sui quali passerà tra quest’anno e il 2021. Se non ci fosse stato il coronavirus di mezzo con i dubbi legati alla tenuta dell’economia, ti avrei detto che avresti avuto sì un grosso cambiamento positivo, legato forse anche a una stabilizzazione professionale. Mi auguro di non averci visto male, ma ti consiglierei di avere pazienza e di attendere qualche mese, quando il passaggio su Venere si farà sentire, e ancora di più l’anno successivo con il transito su Giove. Passaggi che, a parte il lavoro, farebbe ipotizzare anche grossi cambiamenti affettivi, con novità inattese. Ipotesi rafforzata dai transiti che subisce il Marte in Cancro e quinta. In questo caso sembrerebbe che ci sia una qualche difficoltà, oppure potrebbe trattarsi anche di una tensione erotica inattesa. Plutone, Giove e in parte Saturno contro il Marte radix lasciano intendere che qualcosa arriverà. In quel senso, al di là delle questioni lavorative, Urano che dalla settima transita in prima parla in effetti di un cambio di equilibri. In quale modo lo scoprirai a breve, che tu abbia paura del cambiamento oppure no. Tanto vale non fasciarti la testa, e accettare che la vita è metamorfosi, è utile accettarlo e accogliere come doni quello di nuovo che comporta. Magari con la serenità di fondo del Toro, che cerca sempre di non complicarsi la vita. Con la consapevolezza che non sempre le cose possono restare immutate e, se si deve cambiare, tanto vale cercare di restare sereni.


?
!

FAMIGLIA E AMORE: POSSIBILI OPPURE NO? - 962

Buongiorno Massimo,
vorrei confrontarmi con te per le emozioni/relazioni. Il mio primo incontro con il genere opposto è avvenuto a 16 anni. Dopo questo meraviglioso incontro con un Ariete, mi sono resa conto di quanto fossimo simili: era tutto ciò che avevo dentro ma che ancora non aveva finito l’arrampicata verso la cima di me stessa. E così, per un colpo di fulmine, mi ritrovai ad aver raggiunto la maggior parte di ciò che mi contraddistingue, coraggio, forza, determinazione, onestà e un indomabile senso della giustizia. Da qui i guai, in senso buono. Ho avuto poi 3 fidanzati, che tra di loro non avevano nulla in comune e men che mai con l'Ariete. Non credo nei discorsi di chi debba fare il primo passo nelle relazioni: succede e basta. E se devo essere io a dare il là, non mi tiro indietro. Non sono arrivata a provare per loro amore, è brutto da dire ma è la verità, e ne erano consapevoli. Gli volevo bene, si intende, sono stata sempre presente ma non sono mai giunta a sentire qualcosa in più, ciò che fa la differenza per la costruzione di una vita di coppia e di una famiglia. L'amore si prova e basta. Amo i miei genitori, amo mio fratello, amo le mie amiche e i loro figli ad esempio. Non sento l'esigenza di stare in coppia tanto per. Sono sempre stata in grado di bastare a me stessa, non sento l'emozione negativa di avere per forza qualcuno al fianco perché altrimenti mi sento persa o vuota. Ho sempre sperato di incontrare qualcuno con cui condividere la mia vita per creare qualcosa di unico, quella felicità che è la nostra, e nostra significa una somma di io e te, che è più grande se siamo consapevoli di essere in 2 e di essere diversi, non uno che si confonde nell'altro. Tornando alla realtà, questo mio modo di pensare sull'argomento ha influito sul fatto che non abbia più avuto relazioni dal 2014. Non ho neanche incontrato sulla mia strada in questi anni qualcuno che 1)mi interessasse, 2) a cui interessassi. Vero è anche che la mia priorità è sempre stata il lavoro e il raggiungimento della stabilità. Ora che l'ho raggiunta dopo anni di precariato estenuante, mi sento una persona diversa e ho patito a livello caratteriale il transito di Nettuno congiunto a Mercurio: mi confonde le idee, mi annebbia, mi toglie e mi ha tolto le energie di fuoco che non riesco a riaccendere. Una persona saggia una volta mi disse che nessuno è condannato alla solitudine. Vero, ma incontrare quell'estraneo che diventa parte integrante della tua vita e parte della tua felicità, non è facile come uno schiocco di dita. Non mi sono mai sentita così disfattista, ho fatto annegare la speranza di costruire una relazione stabile nel maremoto di Nettuno che ha travolto e spento il fuoco, quel fuoco che è stato sempre la mia spina dorsale verso l'azione e la concretezza. Detesto dovermi arrendere all'evidenza ma credo davvero che una "famiglia di me ed X" non sia realistica perché la X non è prevista nella mia vita. Grazie per il tuo tempo.
Alessia

12 marzo 2020

Mi sono chiesto del perché Alessia non sia riuscita fino ad ora a trovare un amore capace di trasformarsi in una famiglia, ma non ho trovato una spiegazione unica e forte nel suo tema natale. Semmai una serie di fattori che, sommati, contribuiscono a portare il suo attuale stato di insoddisfazione. A partire da Venere e Marte congiunti in Ariete e in trigono a Urano, pronti a infiammarsi per un nuovo amore, forse però concentrandosi troppo sul presente senza pensare del tutto al futuro. La fiamma che brucia senza se e senza ma, come la tua prima storia, cara Alessia. Ma si tratta di un modello inimitabile, forse difficile da replicare. Credo poi che Giove in quinta (signore della settima casa che inizia a fine Pesci, domicilio proprio di Giove) quadrato a Plutone in seconda non sia estraneo a una certa disillusione rispetto alla possibilità di un incontro serio. Aggiungiamo poi che la Luna in Toro (sia pure in una casa inquieta come la nona) e Nettuno signore dei Pesci in quarta puntano invece sulla ricerca di stabilità, anche perché si trovano entrambi in segni di Terra. Quindi da un lato vorresti, dall’altro punti molto in alto, forse non credendoci del tutto. Perché comunque l’amore necessità di illusione o, se si è molto pragmatici, cerca di assolvere a necessità, sessuali e materiali ed ascolta la voce del realismo, quella che un tempo faceva contrarre matrimoni combinati, a volte pure felici. Una cosa del genere non lo posso di certo proporre a una Pesci. Quindi dovresti chiudere baracca e burattini e rinunciare a un nuovo amore? Quando mai, non esiste proprio. Aggiungo che Nettuno sul Sole e Mercurio ha secondo me confuso le idee negli ultimi tempi, portando una irrequietudine difficile da incasellare in una storia concreta, mentre i pianeti lenti che hanno battuto contro i tuoi Marte e Venere hanno spento molti entusiasmi. Ora però Giove e Plutone sostengono in maniera poderosa la tua Luna in nona, portandoti credo anche voglia di rinascita e maggiore sicurezza emotiva. Forse per arrivare a un incontro importante bisogna anzitutto che ti apri, senza fare paragoni con persone del passato e mettendo in soffitta concetti un po’ troppo pescini come maremoti. Sempre che tu, sotto sotto, non cerchi solo quelli. Non hai un tema natale che parli di sfortuna affettiva, prova ad aprirti e qualcosa potrà succedere, ne sono certo.


?
!

PLUTONE, SATURNO E DUE ANNI MOLTO COMPLICATI - 961

Gentile Massimo,
sono nato il 13/07/19HJ alle 11.15 a ZZ. Tutto inizia nel 2017, dopo l'iscrizione all'università, quando scopro di avere un tumore in mezzo alla schiena, non grave, ma che rischiava di abbarbicarsi alla spina dorsale, con conseguenze imprevedibili. Questo problema è stato risolto ad aprile 2018, non so con quale transito. Il mio percorso universitario è risultato disastroso fin dal principio. Ero carico di aspettative e dubbi, e alla fine del primo semestre non avevo concluso nulla. Insomma, le illusioni e le ambizioni furono spezzate con Saturno in Capricorno, ma decisi di cambiare facoltà e andare avanti fino alla fine. Peccato che nel 2018 Plutone cominciò ad opporsi al mio Sole e l’aspetto è tuttora in corso. Ho attraversato due anni di totale apatia, credo di aver sfiorato la depressione, anzi ci sono piombato dentro, ci sono rimasto e ci ho camminato sopra, cercando di farmelo piacere. Ho vissuto più nella mia testa che nella realtà, passando giornate a letto a cercare di evadere dalla realtà. Già perché nel frattempo la mia "situazione materiale" precipitava. Ho accumulato esami su esami, ho smesso di curarmi del corpo, con le conseguenze che puoi immaginare. E non era la semplice pigrizia di noi del Cancro, era qualcosa di peggio. Pur avendo conosciuto persone all'università ho perso ogni desiderio di interazione sociale. Mi sembrava di aver perso lucidità. All'inizio del 2019 anche Saturno si è opposto al Sole e anche questo aspetto terminerà tra qualche settimana, contemporaneamente a Plutone. Contrariamente ad ogni previsione, però le cose non sono peggiorate con l'arrivo di Saturno, anzi è cominciata una "risalita", lenta e faticosa. Ho cominciato a recuperare alcuni esami e ho risolto alcuni problemi di salute comparsi l'anno prima. Tuttavia, il lieve miglioramento dato da Saturno riguardava il lato "materiale" dell’esistenza. Sul lato psicologico la situazione è peggiorata ulteriormente. Ora sono al terzo anno di università e ho dato metà degli esami. Il vero problema è che ho la sensazione di aver compromesso la mia esistenza in questi due anni. Dopo anni di onorata carriera da studente in cui è andato sempre tutto liscio, ecco che proprio in dirittura d'arrivo ogni cosa va a farsi benedire. È ironico che io, ottimo studente, non sia riuscito a rendere al massimo negli anni universitari, in cui lo studio avrebbe potuto fare la differenza. Dopo aver mancato tutte le opportunità presentate dal mondo universitario come si fa a non pensare di aver buttato la vita nel cesso? I transiti stanno per terminare. Ciò che mi spaventa è il fatto che con la fine delle opposizioni non finiranno le problematiche. E non è tutto, perché da poco anche Giove è passato in Capricorno e a noi del Cancro è sorta spontanea una domanda, che però nessuno di noi ha espresso apertamente per amor proprio. La domanda è: le vene si tagliano in orizzontale o verticale? Le cose possono andare peggio di così? Giustamente mi farai notare che sto avendo anche dei transiti planetari positivi:
- Urano in Toro si congiunge al mio Saturno e manda un sestile a Marte. Questi due transiti non mi hanno portato io nulla di buono. Il mio tema natale di base è talmente negativo che nemmeno il più felice dei transiti basterebbe a dargli un afflato di decenza.
- Nettuno in Pesci, in sesta casa, forse responsabile dei problemi che non ti ho ancora elencato: dipendenza da internet, carenza di concentrazione, episodi di autolesionismo non suicidario nei momenti più neri e dipendenza da cibo. Tra questi problemi posso dire di aver risolto solo quest'ultimo grazie ad un nutrizionista. Considerando che non ti ho posto domande, non so perché ti sto scrivendo, cercavo uno sfogo. Perdonami per l’interminabile papiro.
Hypnos

13 febbraio 2020

Caro Hypnos, ti assegno un compito paramagico per la prossima volta. Devi smetterla di chiamarti con il tuo nickname attuale e assegnartene uno che sia in qualche modo attinente allo svegliarsi, all’alzarsi in piedi, allo stare eretti sulla colonna vertebrale. Parti dal nome, di solito poi il comportamento si adegua al cambio di appellativo. Quindi tra gli dei greci trova quello che dava la sveglia, e rubane il nome. Non basta, ti indico anche altro. Per esorcizzare i transiti che hai appena passato, prendendo a spunto anche una delle parti anatomiche che riguardano il Capricorno, il segno opposto dove sono transitati contro il tuo Marte e Sole Saturno e Plutone, penso che ti manderò metaforicamente un calcio nel sedere. Non leggero ma forte, fortissimo, anzi doloroso. Non lo faccio perché tu mi abbia offeso o irritato, ma perché lo impone lo Zodiaco. Ossia i transiti nel segno opposto al tuo (compreso il Giove attuale), ti hanno fatto spiaggiare, ti hanno fatto precipitare nella depressione – perché bisogna chiamare le cose con il loro nome – non ti suggeriscono ora una prospettiva per il futuro. Quindi se non lo fai tu lo faccio io e ti spingo in avanti con durezza, con un calcione nel sedere, è tempo di accantonare le mollezze del Cancro e di assumere la posizione eretta. Non per far piacere a me, ma per i tuoi pianeti in decima casa, che vogliono stare in piedi da soli. Non guardo i tuoi transiti futuri, non ti voglio dare la giustificazione di un ipotetico transito negativo per rimandare la presa d’atto che devi prendere in mano la tua vita. Quando ti sarai sollevato dal giaciglio potrò farlo, non prima. Lazzaro, alzati e cammina, non sei morto e non hai bisogno di un intervento divino. Se non ce la fai da solo chiedi un aiuto, è tempo di farlo. Io ho dato il mio, chiedine altri fino a quando non riesci ad alzarti, a non rifugiarti solo nel sogno, nel rimpianto e nel passato. È tempo di muoverti, anche a costo di sbagliare. Già solo muovendoti cambieranno le cose. Come? Lo scopriremo poi, ma avrai comunque agito.


?
!

DELUSA DA TUTTI - 960

Sono nata in Romania, il 26 05 HH alle XW. Vorrei sapere qualcosa sul mio tema natale, ma soprattutto vorrei sapere se riuscirò a rialzarmi. Sono molto delusa da tutti. Grazie ancora per la disponibilità.
Natalia


13 febbraio 2020

Gemelli ascendente Scorpione con una congiunzione di Giove al Sole in settima casa, dubito che tu sia una persona sfortunata. Hai un tema natale complesso, però, con una sofferta Luna in Vergine in decima casa per colpa della quale probabilmente in un rapporto di amore ti metti a volte in secondo piano, dimenticando le tue esigenze rispetto a quelle del partner. Uomini che di sicuro ti piacciono divertenti, protagonisti e prestigiosi, con i quali vorresti avere unioni durature e fortunate. Insomma, da un lato ti accontenti dall’altro punti in alto e forse questi diversi modi di essere fanno sì che da un lato vuoi, dall’altro non vuoi. Ossia non è semplice accontentarti, e non è nemmeno detto che sia giusto farlo. Inoltre hai una Venere e Marte congiunti in Ariete e quinta casa, e immagino che tu sappia anche essere molto passionale in amore. Hai quindi tante cose dentro di te, e non è detto che tu riesca ad accontentarle tutte, anzi. Se pur non vedo in tempi brevi trasformazioni radicali, sono abbastanza certo che a fine anno o in quello successivo potresti avere movimenti positivi sul lavoro, oppure un cambio di abitazione. In amore al momento non vedo nulla di davvero importante all’orizzonte, ma capita di rado nel corso della vita, e bisogna arrivarci preparati. Proprio per questo penso che tu debba cercare di superare le amarezze, avvelenano la vita senza portarti nulla di buono. Pacificati col tuo passato e ti preparerai al meglio al futuro. A volte è l’unica cosa che serve per ottenere quello che vuoi, ossia una vita più felice. Te la auguro, sono certo che te la meriti.


?
!

LE CONFUSIONI DI NETTUNO - 959

Ciao Massimo,
ti disturbo per chiederti delucidazioni sul mio futuro transito di Nettuno quadrato alla Luna. Sono nato a XZ il 9-10-19YH alle QW. Sono già confuso adesso. Ti ringrazio in anticipo e mi scuso se ti rompo.
Umberto

13 febbraio 2020

Come certo già sai Nettuno è il pianeta più complicato da capire, di nascita e di transito, quindi posso fare soprattutto ipotesi, con la ragionevole certezza di non poter arrivare a una conclusione sicura. Le sicurezze stanno di casa altrove. Una risposta però devo dartela e penso che il conflitto grosso, che ancora non so come si tradurrà in fatti, se ci saranno eventi concreti, sarà tra lucidità e confusione, tra serenità emotiva e ansie incontrollate. Penso che questi timori possano essere legati alla salute (la sesta casa dove sta per entrare Nettuno), al lavoro, alla regolarità, forse anche al denaro. Oppure potrebbero essere problemi di una figura femminile importante nella tua vita, madre o moglie, a farti stare in ansia, per la salute o il lavoro. Aggiungo inoltre che nel tuo tema natale, singolarmente, hai otto pianeti in segni d’Aria e due in segni di Fuoco (anzi tre perché Eris-X è ovviamente in Ariete) quindi sei carente di due elementi, Terra e Acqua. Sulla mancanza di Terra non mi pronuncio, su quella di Acqua sì perché è convolta nel transito. Preparati quindi, caro Umberto, a dover tener conto di una dimensione emotiva, legata anche a paure in altri momenti del tutto controllabili, che, anche se sul momento magari ti faranno patire i sorci verdi soprattutto perché non sei abituato ad affrontare situazioni di questo tipo, poi ti amplieranno l’orizzonte, facendoti capire che non si vive di sola dimensione intellettuale. Poi sarà quel che sarà, ma pensa che, a transito passato, se ti guarderai indietro penserai che hai scoperto cose che prima conoscevi solo in teoria. Amara consolazione? Non credo.


?
!

UN COMPAGNO POCO AFFIDABILE? -958

Ciao, sono nata a ZX il 20 gennaio 19QW alle KY; lui è nato a KJ il 25 Settembre 19YH alle XZ. Come ci vedi assieme? Lui mi cerca ma è indeciso ed esitante, io sto perdendo la pazienza. Mi dice che il suo cuore lo porta da me ma la sua testa vorrebbe un donna diversa. Io sono autonoma e mi sposto molto per lavoro non ce la farei a fare solo la moglie e la madre. Ho la sensazione che voglia una donna che lo aspetta a casa mentre lui si dedica ad altro. Grazie
Caterina


13 febbraio 2020

Cara Caterina,
la tua analisi non fa una piega, e posso immaginare come una Capricorno con il Sole congiunto a Marte, sia pure in undicesima, possa apprezzare le indecisioni della Bilancia. Il suggerimento che posso darti rispetto a questo innamorato è di essere chiara nei tuoi desideri. Per quanto un uomo possa piacerti non puoi accettare un tira e molla infinito. Può darsi che la decisione sciolga le sue titubanze e, se così non fosse, trarrai tu le conseguenze del caso. Di sicuro con la Luna in Ariete in quarta casa, opposta a Plutone, forse davvero lui ama la donna casalinga. Anche se non vorrei che con quella Venere in ottava di tanto in tanto si divertisse a minare le sue sicurezze affettive, non so in quale modo. A me pare che con i tuoi tre pianeti in settima tu abbia bisogno di certezze, mi pare che a lui non dispiaccia il dominio sulle situazioni, oltre ad essere più irrequieto di quello che magari potrebbe sembrare, con quel Nettuno in Sagittario. In generale, credo che si possa avere un rapporto affettivo molto bello anche se si è tanto differenti, ma bisogna trovare un accordo tra di voi. Fai chiarezza come solo un Capricorno sa fare. Se non la ottieni traine tu le conclusioni, per quanto questo ragazzo ti piaccia.


?
!

TRASFERIRSI ALL’ESTERO PER LAVORO? - 957

Caro Massimo,
ci tengo a dirti che leggo continuamente gli aggiornamenti sul sito: complimenti per la dedizione che metti nell'eseguire un lavoro tanto accurato. Vorrei chiederti in breve se potresti darmi qualche indicazione - e magari consigli - rispetto al futuro lavorativo. Mi trovo in una fase di stallo della vita e mi accade di sentirmi in gabbia e di voler operare dei "tagli" con i rami secchi. Non intendo potare tutto a casaccio in preda all'insoddisfazione, voglio prendere le distanze da quanto non mi somiglia più, che non mi stimola a crescere e mi blocca nell'infantilismo, da un circostante fatto dagli stessi rapporti (amici e parenti) sempre ripetitivi, da schemi fissi di idee che hanno la faccia della noia assoluta!!! La cosa che al momento vorrei realizzare è iniziare a lavorare e ad essere economicamente indipendente. Dopo aver concluso gli studi a fine del 2018, agli inizi di quest'anno ho fatto un viaggio di studio all'estero che mi ha aperto un orizzonte e mi ha lasciato con il desiderio di trasferirmi ed andare a lavorare lontano dalla piccola realtà in cui vivo. Sarà la compresenza di Nettuno su Mercurio, l'accumulo di pianeti lenti in Capricorno opposti al Cancro, Giove prima in Sagittario poi anche lui in Capricorno e Urano in nona casa a spingermi in questa direzione? A distanza di un anno dalla laurea, tra concorsi di dottorato andati male e dozzine di curriculum inviati senza risposta, non sono riuscito a trovare lavoro (con il mio titolo, potrei cercare posto in un laboratorio, case farmaceutiche o come informatore scientifico). Pensi che ci siano dei transiti a favore o contro il prossimo anno per il lavoro? Può essere che il periodo di formazione non è ancora concluso? Se tentassi nuovamente a concorrere per una posizione di dottorato o cercarne una fuori dall'Italia, potrò avere un po' di fortuna? Grazie per la tua cortesia ed attenzione
TW

13 febbraio 2020

Con un tema natale come il tuo, con i quattro segni cardinali occupati e in conflitto tra di loro (anche se Urano e Nettuno sono negativi solo rispetto alla Luna e Marte in Cancro) hai tutte le ragioni astrali per non essere riuscito a sistemarti in questo periodo, in cui i pianeti in Capricorno hanno colpito prima o poi i pianeti ospitati negli altri segni, e mi sembra ovvio che tu debba assestarti su molti fronti. Va detto che negli ultimi tempi Plutone e Saturno hanno sollecitato in positivo (senza toccare più i pianeti negli altri segni) Urano e Nettuno e forse stai maturando davvero le decisioni giuste. Anzi, Saturno è appena entrato nella tua sesta casa, e non escludo che ti faccia fare le scelte più opportune, magari orientando bene le tue idee rispetto al settore in cui puntare l’attenzione. Aggiungo poi che Urano sta transitando nella tua nona casa, e capisco perché tu stia pensando all’estero, o di trasferirti almeno lontano dalle tue radici. Ci riuscirai? Mi auguro di sì, il periodo cupo e indeciso dovrebbe essere superato ma credo comunque che tu dovrai convivere nella tua vita con una specie di elastico interiore. Da un lato apprezzi infatti la sicurezza economica delle radici (Giove in seconda), dall’altro vorresti sradicarti (Sole e Venere in ottava), da un lato cerchi protezione casalinga (Luna e Marte in Cancro), dall’altro vorresti emancipazione e autonomia (Urano e Nettuno in Capricorno). Ossia puoi farcela ma difficilmente sarai mai da una parte sola. Intanto fai pulizia intorno a te, come hai in mente, spesso liberarsi delle zavorre aiuta a compiere un buon viaggio. Credo che il peggio sia decisamente alle spalle, e il futuro non mi sembra affatto male, qualsiasi scelta tu compia o ti capiti di fare.


?
!

COME NON SPROFONDARE NELLE SABBIE MOBILI - 956

Buon pomeriggio Massimo,
sono in un totale caos, da un po’ di tempo a questa parte. Sono nata il 25/04/19XX ore 13.20 in provincia di WW. Da almeno 8 anni, ovvero dal 2012, sto “navigando a vista”. Da quell’anno in poi è stato un susseguirsi di “sfighe/sfide”. Perdita del lavoro, fisso e indeterminato, contratti a breve/brevissimo termine, malattia di mia madre che purtroppo se l’è portata via, con relativo disequilibrio familiare, nessuno e sottolineo nessuno al mio fianco, nessun fidanzato, amico, nulla. Da settembre 2018 ho aperto un piccolo negozio che fatica a decollare, anzi. Così mi ritrovo più frustata, vecchia e povera di 8 anni fa. Sono come nelle sabbie mobili, più cerco di muovermi per liberarmi, più sprofondo. In più ho letto che Saturno passare in Aquario dal 2021, con una “capatina “ di 5 mesi nel nuovo anno. Ergo, per me è sempre lotta e fatica continua?? Sono già stanca adesso. Un abbraccio
Federica


13 febbraio 2020

Cara Federica, il tuo tema natale in realtà ha molti punti di forza e un unico aspetto negativo che però va a toccare i settori che più ti interessano, giusto per infierire, ossia, lavoro e affetti. Potrei indorarti la pillola, ma poi a breve ti accorgeresti da sola che ti ho raccontato balle, quindi preferisco essere sincero. Non per dire che ti capiteranno eventi che ti stenderanno al tappeto, ma che il processo di assestamento non è ancora terminato. Si tratta però di rimboccarti le maniche e di essere consapevole che una soluzione prima o poi si trova, ma se riusciamo a facilitarla facciamo solo del bene a noi stessi. Veniamo dunque al tuo prossimo futuro, e all’intrico dei transiti. Urano quest’anno ti passerà su Sole e Venere, e si potrebbe pensare che potresti avere ottime occasioni inattese per il lavoro e forse anche per l’amore. Peccato che… Peccato che Urano in Toro quadri la tua sesta casa (il lavoro dipendente e la fortuna, perché hai Luna e Giove in sesta) e, se non può danneggiarti per una posizione professionale subordinata, può invece creare guai o disagi in uno dei settori che vorresti risanare, ossia i soldi (Giove). Va detto poi che Saturno passerà nella tua sesta, sui pianeti in Aquario e metterà ordine e farà chiarezza rispetto al tuo futuro lavorativo. Tieni conto che negli ultimi tre anni circa Saturno ha transitato nella tua quinta casa, probabilmente spegnendo il desiderio di divertirti e limitando la voglia di incontri. Aggiungo però che il tuo Saturno di nascita è molto bello, e presenta già di partenza un trigono a Marte in sesta. Quindi il suo ingresso in sesta mi sembra portatore di una ragionata, auspicabile sistemazione. Forse sono stato sibillino, ma pure la situazione astrale risulta complessa. Se dovessi fare delle ipotesi, penserei che i prossimi due anni saranno movimentati, e già questo mi sembra una buona notizia rispetto alle pesantezze del passato. Non escludo inoltre che tu possa conoscere un uomo che ti dia una scossa in ambito di lavoro, oppure un uomo molto impegnato, che magari in qualche modo dia una svolta anche alle tue questioni professionali, oppure non c’entrerà nulla e le cose agiranno separatamente. Quest’anno o al massimo nel successivo dovresti però trovare una soluzione, magari non semplice ma razionale, per il lavoro. In bocca al lupo per tutto, e ricorda che comunque dalla tua hai una grande forza e un altrettanto notevole capacità di adattamento. Stringi i denti e usala ancora, per il tuo bene.


?
!

TERRORE INFONDATO - 955

Gentile Massimo,
le chiedo aiuto, sono molto turbata dai transiti che avrò a breve e in particolare verso il mio prossimo compleanno a fine marzo 2020 (epocali, si sa, ma colpiscono ciascuno di noi in modo potenzialmente diverso) in quanto ho notato una concentrazione sulla mia 8a casa, per esperienza la più sensibile (e nefasta) del mio TN data anche la quadratura natale di Giove e Saturno a Venere , con tanto di altra non gradevole congiunzione contemporanea Luna-Urano in XI. Da notare anche il ritorno di Saturno che questa volta, a differenza della prima quando avevo meno di 30 anni, si ripropone per ben tre volte di passaggio in congiunzione sul natale. Mercurio farà ritorno su se stesso proprio nel giorno del compleanno. Non so che pensare, Venere, che mi governa la XII e la V è di certo il pianeta più tartassato, riceve tutte le quadrature e Venere di transito (sulla cuspide della XII!!!) quadra Urano natale. Io tra l'altro ho una figlia femmina che adoro e che per lavoro si occupa di finanza. Mi sembra una situazione potenzialmente "rivoluzionaria - radicale", mi dica, la prego, che ne pensa, è leggibile solo come potenziali negativi o eventualmente anche all'opposto, della serie "rammendi e recuperi?". Non so inoltre se e come eventualmente leggere quelle che alcune scuole definiscono "valenze karmiche" che, sempre contemporaneamente il g del mio compleanno, vedono Lilith e Chirone di transito congiunto al grado sul mio Sole arietino e il transito dei NL proprio sull'asse AC/DC. Mi auguro che voglia e possa dare risposta sul suo forum a questa mia, credo che molti Ariete AC Cancro siano assai preoccupati di questi tempi, io le sarei molto grata ma forse anche altri trarrebbero informazioni utili.
Lea

9 gennaio 2020

Sono più che certo che sopravviverà ai transiti che ha elencato ma, visto che non ho la presunzione di onniscienza, lasci scritto che in caso di suo decesso a marzo qualcuno me lo comunichi, così che possa sapere quando non azzecco una previsione. Scherzo, volutamente, ma sono certo di quello che le ho detto, e uso il paradosso per cercare di farle capire che sta sbagliando, non so se le previsioni, di certo nell’uso che fa dell’astrologia. Per inveterata esperienza infatti so che quasi mai eventi che definisce epocali si verificano con un accumulo di transiti come quelli che ha elencato. Quasi sempre eventi anche importanti si verificano con minori passaggi planetari. Va detto inoltre che non è vero che in contemporanea Saturno, Giove e Plutone quadreranno la sua Venere, a 28 Ariete. Plutone è ben distante (al massimo quest’anno arriverà a 24 Capricorno) e non interagirà con Giove e Saturno contro la sua Venere. Semmai avrà Giove e Saturno quadrati perfetti alla sua Venere a dicembre. Potrebbe questa quadratura sulla carta portarle un periodo complesso, ma in realtà non farà altro che formare lo stesso identico quadrato che lei ha già di nascita. Ossia, quasi di certo le farà avvertire con chiarezza un malessere affettivo, come immagino spesso abbia provato nel corso della sua vita. Con questo aspetto radix, ha però superato decenni più o meno indenne, quindi perché all’improvviso dovrebbe lasciaci le penne? Cara Lea, le do un consiglio spassionato. Di certo il mio parere non le basterà a superare le paure, perché le ha dentro di sé, non dentro le effemeridi. Lasci passare l’anno e, quando avrà appurato di essere sopravvissuta, perché sono certa lo sarà, ragioni con calma se è il caso di continuare a utilizzare l’astrologia per terrorizzarsi. O forse si chieda, ma lo faccia seriamente, se non usa proprio l’astrologia per alimentare le sue nevrosi, e sentirsi viva. Le do poi un altro consiglio, per il quale di certo mi manderà a quel paese e non mi offenderò se lo fa senza ritegno. Lasci perdere Chirone, Lilith, i nodi, la strega Nocciola e Maga Magò. Non servono in astrologia se non per trovare bizzarre giustificazioni karmiche, che cercano di spiegare il nostro destino. Fallace e fragile per tutti, e proprio per questo non è il caso di darsi altre martellate nelle parti basse, infierendo con voluttà. Ma sono certo che, se non mi avrà cancellato prima dai suoi contatti, il prossimo anno mi scriverà per dirmi che avevo ragione.


?
!

CONOSCI TE STESSO - 954

Buongiorno Massimo,
mi chiamo Eleonora e seguo "La rotta di Ulisse" da diverso tempo ormai. Ho fatto, online, la carta del cielo al momento della mia nascita, che ho poi cercato di capire, grazie alla "rotta di Ulisse". Per quanto ho potuto leggere, nelle pagine dedicate a interpretare e spiegare gli effetti della posizione dei pianeti nei segni, mi sono ritrovata in una maniera impressionante. Tuttavia, il quadro che ne ho è necessariamente frammentario, per di più io non ho una conoscenza adeguata della materia (anzi: sono davvero ai primi rudimenti, ed è dire tanto). È possibile chiederti una lettura del mio tema natale? Io sono nata a XX, il 25 maggio del 19QQ alle ore HY. Avrei piacere a saperne di più, e non solo per la generale tensione a conoscere meglio sé stessi. È un periodo in cui ho la sensazione di non utilizzare appieno, o non aver incanalato al meglio, le mie energie. Mi chiedo se il percorso professionale che ho scelto (sto facendo pratica in uno studio legale) faccia per me. Anzi, so che non fa per me, sotto sotto non provo le emozioni che ho provato in passato, con le materie umanistiche, ed è un percorso che lascerei senza rimpianto. Ma il vero problema, esclusa al momento la possibilità di riiniziare altri studi, è che non ho idea di quale altra strada possa fare per me. Ho molte domande. Forse, conoscendo meglio sé stessi, è più facile fare scelte coerenti con la propria natura. Grazie in ogni caso e complimenti per la pagina.
Eleonora


9 gennaio 2020

Ovviamente non è questa la sede per interpretare compiutamente un tema natale, ma qualche indicazione posso darla. Anzitutto l’ascendente Vergine fa sì che molti pianeti – con l’eccezione di Mercurio e Plutone – si trovino nel segno “sbagliato” rispetto alla casa in cui cadono. Ossia, ad esempio, Giove è in seconda ma in Scorpione, la Luna è in Sagittario ma in terza, il Sole è in Gemelli ma in nona, e così via. Questo sta a significare – semplificando – che sei abbastanza atipica, e sei costretta a confrontarti con un mondo che va in una direzione diversa da come sei fatta tu. Hai un grande trigono in segni d’acqua ma in case di terra, che fa sì che tu sia anche ambiziosa e che magari vorresti emergere magari con un lavoro creativo, forse da scrittrice. Sei ipercritica e un po’ timida (ascendente Vergine) e infinitamente curiosa, e penso che tu sia una donna molto più forte dei ragazzi che incontrerai. Ti importa lavorare, e sai essere molto rigorosa in campo professionale. Credo che potresti avere chance o affinità con il mondo della comunicazione, si tratti di studi umanistici, di pubblicità o di pr. Se fossi in te proverei in questa direzione, mi sembra più indicata di uno studio legale. Se non puoi abbandonare questa attività, almeno per il momento, prova a coltivare altro in parallelo, credo che ti sentiresti molto più soddisfatta. In bocca al lupo e buona vita.


?
!

TRANSITI PESANTI - 953

Caro Massimo,
Sta arrivando questo 2020 e per me che amo studiare i transiti, anche se ben poco ne capisco, fa un po’ paura. Saturno e Plutone opposti al Sole, Urano che nel corso dell’anno andrà a quadrare Luna e Mercurio insomma tanto facile questo 2020 non mi sembra. Il mio Plutone di nascita è ben messo, quindi come dire, spero di arginarlo, Saturno è in congiunzione alla mia Luna e a Mercurio e sestile a Venere quindi non so che aspettarmi. Urano è messo solo male, quadrato a Luna e Mercurio infatti le mie figlie sono nate grazie ad una fecondazione assistita dopo lungo penare. Illuminami tu caro Massimo aiutami a leggere questi transiti che io vedo solo ostili!
Grazie mille
Federica


9 gennaio 2020

Paradossalmente o significativamente un altro lettore, Francesco (la risposta è la numero 950), mi ha scritto questo mese lamentando timori analoghi e, guarda caso, è nato qualche giorno dopo Federica. Evidentemente, la paura c’è e non è insensata, indipendentemente da quello che poi accadrà davvero. Ossia i transiti non sono semplicissimi e la preoccupazione in parte è giustificata. Cara Francesca, non mi accenni se tu e tuo marito state attraversando un periodo di stanca o ci sono difficoltà tra di voi. Non escludo però una crisi, non so quanto grande, perché tuo marito ha la Luna a fine Cancro e in settima casa, e verrà quindi bersagliata dai pianeti in Capricorno, come accadrà al tuo Sole in quarta. Va detto che entrambi avete già superato il passaggio negativo di Urano a fine Ariete, e siete ancora insieme. Penso quindi che potrebbero esserci ulteriori motivi di attrito, se ce ne sono stati in precedenza, e non è escluso che farete fatica a conciliare le ragioni dell’uno e quelle dell’altra. Se una crisi ci sarà, ma potrebbe trattarsi di difficoltà di altra natura, che coinvolgano l’intera famiglia, non so di che tipo, un problema irrisolto alla base c’è. Magari l’affrontare queste eventuali questioni irrisolte potrà consentirvi di avere un futuro sereno insieme. Oppure ancora potrebbe accadere che ciascuno per i fatti suoi abbia qualche difficoltà. Ipotizzo però problemi di coppia. Se non mi sbaglio, provate ad affrontarli insieme, forse si possono risolvere.


?
!

CENERENTOLA: COME AIUTARE UNA GIOVANE PARENTE? - 952

La mia domanda riguarda una cugina, E., a cui vorrei con tutto il cuore essere di qualche utilità. Nata in un paese dell’est il 14/4/19ZZ, non si conosce l'ora. Abbandonata alla nascita, è cresciuta in istituto sino ai 13 anni. Adottata da una famiglia dove già veniva mandata in estate dall'età di 8 anni, dice di essersi sempre sentita "di troppo" (a ragione). La madre la definisce "scema, bugiarda e ladra". Per quest'ultima accusa risulta solo aver preso qualcosa nel portafoglio della madre, non si tratta di furti esterni. La sorella, di un anno minore, ne è stata gelosissima e le ha fatto subire dispetti e soprusi. La nonna non l'ha mai voluta e non ha perso occasione per dirlo. Il padre le ha prestato le cure, di solito, materne e l'ha fatta sentire benvoluta anche se le regole, che ha ben introiettato, le ha date la madre. E. ha trovato lavoro come barista in un chiosco nella città dove vive, purtroppo ha un contratto a tempo determinato e il lavoro è stagionale. La datrice di lavoro l'ha presa a benvolere e le rinnova da anni il lavoro, nonostante la ragazza abbia degli scatti che non conosco. È opinione comune che sia "una bambina". L'anno scorso mi ha chiesto aiuto per trovarle uno psicologo nella sua città e anche con modica parcella, vista la sua situazione di dipendenza parziale dalla famiglia. Purtroppo, la ragazza non ha preso contatto con lo psicologo e non mi è neppure più stato possibile incontrarla. È sicuramente una decisione difficile da prendere, bisogna forse arrivare a star mal da morire. Posso aiutarla accompagnandola? Pagando la parcella, anche se minima? Conosco tutti i discorsi degli psicologi contro quanto dico ma forse ora si fa largo una scuola di pensiero che vorrebbe la psicanalisi più accessibile anche ai poveri. Ancora meglio: le sarebbe utile un aiuto di questo tipo? Vorrei davvero stesse bene e potesse trovare un bravo ragazzo che le voglia bene. Per ora è stata 5 anni con un brutto figuro (droga?) che non l'ha più voluta (per fortuna). È tornata ad abitare con i suoi e non ha più avuto storie durature. Bruttina, ha fatto di tutto, con successo, per migliorare (lenti a contatto, apparecchio ai denti, trucco e abbigliamento impeccabili).Temo finisca per essere sfruttata come baby sitter per le tre figlie della sorella (molto benestante per professione e matrimonio) naturalmente gratis, o, ancora peggio come badante alla nonna. E. fa di tutto, senza successo, per farsi benvolere dalle donne della famiglia.
Anna Lucia


9 gennaio 2020

Premetto che la mancanza di un’ora di nascita anche approssimativa riduce in maniera drastica la possibilità di una diagnosi, anche se pure la domanda è vaga, al di là della generica possibilità di fornire un aiuto a questa giovane donna dal passato travagliato. Indipendentemente da quanto ha subito in precedenza, e con il grosso handicap del tema natale incompleto, non mi sembra però che la sua carta del cielo sia disastrosa. Certo, ha probabilmente una brutta o pessima Luna in Pesci ma, essendo stata abbandonata nell’infanzia mi stupirei del contrario. Per il resto ha un aspetto di tensione tra Plutone, Marte e Giove, ma tutti i pianeti, in particolare Giove, sono recuperati brillantemente. Quindi, sempre un tanto al chilo per la carenza dell’ora, non mi sembra così sfortunata. Certo, dopo l’adozione ha fatto un po’ la Cenerentola, ma se fosse rimasta nel suo paese d’origine quasi di certo avrebbe avuto una sorte peggiore. Potrebbe aiutarla un percorso psicoterapeutico? Immagino di sì, ma lei ben sa che funziona anzitutto se la persona ne è convinta, poi se si trova il tipo di terapia giusto, e non è detto che tutti lo siano, se si capita infine con uno psicologo valido e che fa al caso nostro. Quindi sì, può aiutarla in questo senso, fermo restando le condizioni che ho elencato. Va detto che deve mettere in preventivo un periodo complesso, avendo la giovane un Sole a 24 gradi dell’Ariete. Le negatività astrali che le si presenteranno il prossimo anno potrebbero però anche spingerla a intraprendere un percorso di questo tipo. Quanto al vostro rapporto e al suo bisogno di proteggerla, lo faccia se lo vuole, in fondo E. ha avuto una vita decisamente complessa. Se ora trova qualcuno che tenti di farle del bene potrà tirare un sospiro di sollievo.


?
!

QUALCOSA ANDRA’ MEGLIO? - 951

Ciao Massimo,
dopo tanto tempo e tante traversie ti riscrivo per chiedere la tua opinione, ti avevo scritto qualche anno fa a più riprese, sono quella mamma sempre in ansia per il figlio praticamente appena nato... Non so se ti ricordi, comunque tante cose sono cambiate e forse tu le avevi viste prima di me, ho passato un gran brutto periodo ma ora perlomeno il peggio (quel dolore lancinante che non mi faceva respirare) con vari percorsi, pare essersi attenuato e di nuovo mi rivolgo a te per chiederti se vedi che qualcosa andrà meglio, se per me ci sarà una nuova persona magari un amore vero o solo se davvero riuscirò ad essere serena e felice.
Elena


9 gennaio 2020

Cara Elena,
anzitutto mi auguro che i tuoi malesseri, fisici e affettivi, siano in via di guarigione definitiva e che tu sia pronta per un altro incontro e una vita piena di nuove soddisfazioni, affettive e non solo. Aggiungo però il consiglio che potrei darti per qualsiasi ambito della tua vita. Ossia cerca di controllare emotività e paure (vedi Luna in Pesci e Marte in Toro lesi). Se ci riesci hai svolto il novanta per cento del lavoro perché con il tuo Plutone fortissimo e il trigono tra Saturno e Urano puoi fare quello che vuoi, se lo vuoi e se riesci ad abbandonare certi fardelli. Detto questo, ora la tua Luna riceve il sostegno di Plutone e per un po’ anche di Saturno. Vedi di ascoltare i suggerimenti che possono darti, potrebbero esserti molto utili, anzi potrebbero farti vedere le tue situazioni personali come mai avevi fatto prima. Una chiarezza del tuo ruolo in quello che ti accade potrebbe infatti aiutarti a correggere il tiro verso quello che ti aspetti, portando grandi risultati. Che però, in tutta onestà, non credo arriveranno in tempi brevi per l’amore. Urano a inizi Toro infatti ti quadra Venere e mi sembra abbastanza improbabile che ciò ti consentirà di trovare un altro amore importante. Non dar retta però al “responso” di un vecchio astrologo, mettiti alla finestra e vedi se passa qualcuno di interessante. In fondo non esistono solo gli amori esclusivi e definitivi, ci sono anche le storie di passaggio. Auguri per tutto, e abbi cura di te.


?
!

CANCRI TERRORIZZATI - 950

Ciao Massimo, mi chiamo Francesco.
Sono nato il 22/07/19ZZ alle QW:25 a HK.
Come si capisce facilmente dal mio tema natale, la potentissima congiunzione Plutone-Saturno-Giove-Marte avverrà proprio in opposizione al mio Sole di nascita. La cosa mi spaventa non poco. In più, come se fosse un segno del destino, proprio in quei giorni (marzo-aprile) mi scade un contratto annuale che speravo fosse trasformato in un indeterminato. Allo stesso tempo, ho avviato la procedura di separazione, che proprio in quel periodo dovrebbe tramutarsi in divorzio. Ho ragione ad essere preoccupato?


9 gennaio 2020

Caro Francesco, quest’anno contro il Sole avrai “solo” Giove e Saturno, Plutone arriverà negli anni successivi, ed è già una notizia. Di certo non si tratterà di una passeggiata ma il tuo Sole è un bel Sole come pure il tuo tema natale è sostanzialmente forte. Gli aspetti negativi coinvolgono pianeti che nel tuo radix sono in settima (Saturno) e quarta (Giove), come a significare che le negatività toccano i rapporti di coppia (la settima) e la famiglia (la quarta). Sai già però che in quel periodo dovrebbe scattare anche il divorzio. Inoltre, il tuo Sole radix è in sesta ed è possibile che a venire toccato sia anche il lavoro, come mi accenni. Non ne sono però sicuro, in quanto Giove e Saturno sono positivi e dovrebbero funzionare bene. Non è escluso invece che avvertirai un periodo di solitudine affettiva, perché Nettuno di transito per gran parte dell’anno quadrerà la tua Venere in Gemelli. Capisco poi che la prospettiva di transiti così pesanti non sia una passeggiata, e questo mese ben tre lettori mi scrivono proprio per questo. Ma aggiungo che, per la legge dei grandi numeri, di certo sarà un periodo complesso per tanti, ma non tutti saranno schiacciati dai transiti avversi. Anzi, ho sempre saputo che il Cancro è un segno molto più forte di quello che lascia credere e, l’osservazione sui nati nei primi giorni del segno, che già hanno subito questi transiti complessi dal Capricorno, me lo conferma. Ossia sono usciti rafforzati dalle avversità, spesso con la raggiunta consapevolezza di non essere affatto fragili. Come auguro anche a te Francesco, che mi hai scritto immagino per trovare una rassicurazione, che spero di averti dato, senza aver indorato la pillola.



Forum - 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7| 8| 9| 10| 11| 12| 13| 14| 15|



Copyright © 2020 La Rotta di UlisseTutti i diritti riservati